Apri il menu principale

Chiesa di Santa Maria Valleverde

edificio religioso di Celano
Chiesa di Santa Maria Valleverde dei Riformati
Celano SMV.jpg
Facciata della chiesa di Santa Maria Valleverde
StatoItalia Italia
RegioneAbruzzo Abruzzo
LocalitàCelano
ReligioneChiesa cattolica di rito romano
TitolareMaria
Diocesi Avezzano
Stile architettonicoromanico-gotico-rinascimentale
Inizio costruzione1504
Completamento1508
Sito web

Coordinate: 42°05′15.24″N 13°32′18.13″E / 42.087566°N 13.53837°E42.087566; 13.53837

La chiesa di Santa Maria Valleverde è una chiesa di Celano, in provincia dell'Aquila. Il suo nome completo è "Santa Maria Valleverde dei Riformati", dalla omonima famiglia dell'ordine francescano.

StoriaModifica

La chiesa venne edificata nel 1508, anno riportato sull'architrave del portale[1]. Chiamata in origine Sanctae Mariae de Valleviridi è stata affiancata dal convento dei frati minori riformati di San Giovanni da Capestrano. L'atto della sua fondazione risale a qualche anno prima, esattamente al 1504, mentre furono Lionello Accrocciamuro e sua moglie Jacovella da Celano a favorire il suo progetto nella prima metà del XV secolo. Nel 1902 è stata dichiarata monumento nazionale.[2]

Fu gravemente danneggiata dal terremoto della Marsica del 1915, ma ricostruita secondo gli schemi originali. Unico elemento di origine che manca è la torre imponente delle campane a pianta quadrata. Resta infatti la base sopra cui è stato costruito un campanile più piccolo, con conformazione a vela. Immagini del campanile originale sono visibili in foto del primo Novecento. La torre era suddivisa in tre settori ed era resa ancora più slanciata da una cuspide piramidale sul tetto[3][4][5].

DescrizioneModifica

 
Chiostro di Santa Maria Valleverde

La chiesa presenta una facciata tardo gotica, con un portale tardo romanico che reca un bassorilievo con l'Agnello. La facciata è suddivisa in due piani da una cornice marcapiano. Nella parte superiore si trova una finestra rinascimentale ad arco a tutto sesto.

L'interno, ad una sola navata, presenta una volta a crociera e tre cappelle sul lato sinistro, la prima e la terza delle quali presentano affreschi restaurati, anche se in parte mancanti. Sul lato destro, in alto, si trovano due grandi tavole: una raffigura la Natività, con il Bambino che indica dei putti che recano i simboli della Passione, mentre l'altra rappresenta l'Andata al Calvario, attribuita al Sodoma. Affreschi del XVI secolo della Vergine e relativi alle scene della Passione sono stati attribuiti al pittore bresciano Paolo Zoppo.

A fianco della chiesa si apre il chiostro, dal quale si accede al convento francescano. Nel piano superiore del convento è stata insediata la biblioteca con la collezione intitolata a "Pietro Antonio Corsignani", costituita da un migliaio di tomi e volumi antichi, e il contiguo museo che espone le opere sacre[6][7].

NoteModifica

  1. ^ Chiesa di Santa Maria Valleverde, BeWeB. URL consultato il 19 maggio 2016.
  2. ^ Elenco degli edifizi Monumentali in Italia, Roma, Ministero della Pubblica Istruzione, 1902. URL consultato il 27 maggio 2016.
  3. ^ Chiesa di Santa Maria in Valleverde, Italiavirtualtour.it.
  4. ^ Descrizione della Chiesa, TerreMarsicane (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2015).
  5. ^ Chiesa di Santa Maria in Valleverde a Celano, Conoscere.abruzzoturismo.it (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2015).
  6. ^ Museo biblioteca Santa Maria Valleverde, TerreMarsicane (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2015).
  7. ^ Inaugurato il nuovo museo di Santa Maria Valleverde, Il Centro.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN234815835 · WorldCat Identities (EN234815835