Apri il menu principale

Chiesa di Santa Maria della Libera

edificio religioso di Aquino
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando edifici religiosi omonimi, vedi Chiesa di Santa Maria della Libera.
Chiesa di Santa Maria della Libera
Santa Maria della Libera.jpg
StatoItalia Italia
RegioneLazio
LocalitàAquino
ReligioneCattolica
TitolareMaria SS. della Libera
Diocesi Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo
Stile architettonicoromanico
Inizio costruzioneXI secolo
Sito web

Coordinate: 41°29′52.69″N 13°42′05.83″E / 41.49797°N 13.70162°E41.49797; 13.70162

La chiesa di Santa Maria della Libera è una chiesa della città di Aquino, in provincia di Frosinone.

È una delle espressioni artistiche più insigni di tutto il circondario.

Indice

Architettura e opere d'arteModifica

L'edificio, monumento in puro stile romanico, è stato eretto nell'XI secolo con materiali di spoglio recuperati dagli edifici romani che la circondavano. Infatti è ubicata in uno dei punti più interessanti dell'antica via Latina. Proprio al lato del campanile è fra l'altro ubicato un arco romano dedicato al console romano Marcantonio.

EsternoModifica

Posta su un'alta scalea, di fronte al sito dell'antica Aquinum, la chiesa ha una facciata preceduta da un grandioso portico a tre arcate sorretto da pilastri che hanno per base parti di cornicione. Lo stesso portico è un'aggiunta ottocentesca così come il rosone posto al centro della facciata. L'ultimo gradino della scalinata è disseminato di tavole marmoree con incise tabulae lusoriae, mentre i contropilastri hanno per capitelli pezzi di un ricco soffitto a cassettoni romano.

La parete della facciata, a sinistra, è occupata dal campanile quasi interamente costruito con marmi decorati, metope, cornici, rilievi tombali, frammenti epigrafici. Il grandioso portale centrale ha per stipiti frammenti di uno stupendo fregio romano, con foglie d’acanto in rilievo, e nella lunetta un magnifico mosaico di stile bizantino raffigurante la Madonna col Bambino e due figure giacenti in casse mortuarie, Ottolina e Maria, presumibilmente fondatrici della chiesa. Il portale destro, più semplice, ha nell'architrave rosette decorative e nella lunetta un affresco molto deperito raffigurante la Madonna col Bambino e Santi.

InternoModifica

L'interno del tempio, solenne e suggestivo, è a tre navate divise da pilastri quadrati con tre absidi semicircolari.

L'altare maggiore è composto da un sarcofago romano in marmo con strigilatura e tabula ansata. Al suo posto, precedentemente, l'altare era stato realizzato con il famoso sarcofago con scene di corse di quadrighe[1], rubato dalla chiesa nel 1991, recuperato nel 2012, esso è oggi esposto nel vicino museo della Città di Aquino .

Si trovano diversi sarcofaghi marmorei anche all'esterno della chiesa.

NoteModifica

  1. ^ Rubato nel novembre del 1991, è stato ritrovato in Inghilterra nel novembre 2011 e riportato in Italia nel luglio 2012 (Adnkronos: Ritrovato il "sarcofago di Aquino")

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica