Apri il menu principale

Chiesa di Santa Maria delle Grazie (Pavia)

edificio religioso di Pavia
Basilica Minore di Santa Maria delle Grazie
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàPavia
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareMaria
Diocesi Pavia
FondatoreGiovan Battista Biglia
Inizio costruzione1609

La chiesa di Santa Maria delle Grazie sorge a Pavia e fu eretta, dove già si trovava un'edicola dedicata alla Madonna, a partire dal 1609 fuori dalla Porta di Santa Giustina in seguito alla miracolosa guarigione di un ragazzo, un certo Agostino Rattazzi paralitico fin dalla nascita. La chiesa, consacrata a Santa Maria delle Grazie, si trova fuori dal centro storico, lungo quello che era un tratto della Via Francigena, e fu edificata per volere di Giovan Battista Biglia, all'epoca vescovo di Pavia. Presso la chiesa sorse un convento dei Carmelitani Scalzi. Nel 1799 il convento venne soppresso e la chiesa fu trasformata prima in stalla e poi in fabbrica di salnitro. Il vescovo di Pavia Luigi Tosi riscatto l'edificio, che era destinato alla demolizione, e riaprì al culta la chiesa nel 1824. Nell'aprile del 1995 papa Giovanni Paolo II l'ha elevata al rango di basilica minore. All'interno della chiesa si conservano tele ed affreschi dei Fiammenghini, dei Montalto e di Giulio Cesare Procaccini, mentre il campanile fu ultimato a metà Settecento[1].

NoteModifica

  1. ^ Santa Maria delle Grazie Pavia, su donbosco-torino.it.

Collegamenti esterniModifica