Chiesa di Santa Maria in Selva

edificio religioso di Locarno
Chiesa di Santa Maria in Selva
Santa Maria in Selva, affreschi, XV sec.jpg
Affreschi di Santa Maria in Selva
StatoSvizzera Svizzera
CantoneTicino
LocalitàLocarno
ReligioneCattolica
TitolareMaria
Diocesi Lugano
Consacrazione24 febbraio 1424
Stile architettonicoRomanico, tardogotico
Inizio costruzionesecolo XV
Completamento1955

Coordinate: 46°10′11.55″N 8°47′17.31″E / 46.169875°N 8.788142°E46.169875; 8.788142

La chiesa di Santa Maria in Selva, detta anche della Madonna della Misericordia, si trova a Locarno, in via Vallemaggia. La sua consacrazione risale al 24 febbraio 1424 e si deve a fra' Bartolomeo da Cremona.

Storia e descrizioneModifica

Citata esplicitamente in un documento del 1º maggio 1400, venne parzialmente demolita nella seconda metà dell'Ottocento.

 
Affreschi di Santa Maria in Selva

Il campanile e il presbiterio furono risparmiati e inglobati nel cimitero, il principale della città, a cui il tempio dà il nome. Di notevole interesse gli affreschi tardogotici dei primi anni del Quattrocento, appartenenti al filone cortese, che ornano volta e pareti. Tra i maestri impegnati Franco e Filippolo de Veris (una delle tre opere ad essi attribuita) e Antonio da Tradate (autore anche del ciclo dipinto nella chiesa della vicina Palagnedra).

BibliografiaModifica

  • Johann Rudolf Rahn, I monumenti artistici del medio evo nel Cantone Ticino, Tipo-Litografia di Carlo Salvioni, Bellinzona 1894, 168-172.
  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967, 379-381.
  • Guglielmo Buetti, Note Storiche Religiose delle Chiese e Parrocchie della Pieve di Locarno, (1902), e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona (1906), II edizione, Pedrazzini Edizioni, Locarno 1969, 103-109.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 119-120.
  • Piero Bianconi, La chiesa e gli affreschi di Santa Maria in Selva a Locarno, Edizioni Pedrazzini, Locarno 1984.
  • Emilio Motta, Effemeridi ticinesi, ristampa Edizioni Metà Luna, Giubiasco 1991.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 187-188.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica