Chirurgia percutanea fibrotomica

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Chirurgia Percutanea Fibrotomica
Procedura chirurgica
AnestesiaGenerale
Sinonimi
Fibrotomia graduale

La Chirurgia percutanea fibrotomica (anche nota come fibrotomia graduale) è una procedura chirurgica microinvasiva di tipo conservativo che consiste nello sfibramento delle fasce e delle fibre muscolari affette da spasticità, nel caso in cui queste risultino causa di difficoltà nel movimento fisiologico di un’articolazione.

TecnicaModifica

L'intervento chirurgico viene effettuato con l'utilizzo di microbisturi, il quale consente di intervenire sulle fibre muscolari senza ricorrere ad incisioni cutanee riducendo al minimo il trauma legato all'attraversamento della pelle.[1] Tramite l'utilizzo del microbisturi il chirurgo interviene direttamente sulle fasce muscolari e sulle fibre muscolari, sfibrandole fino all'ottenimento della correzione desiderata. Gli accessi cutanei creati non richiedono punti di sutura. [2]

L'intervento permette tempi di recupero rapidi. [3]

NoteModifica

  1. ^ Attività assistenziali e indicatori di performance 7 Programma miglioramento continuo qualità dell assistenza 28 - PDF Free Download, su docplayer.it. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  2. ^ Paralisi cerebrali infantili: chirurgia percutanea fibrotomica, su www.ospedalebambinogesu.it. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  3. ^ Ortopedia - Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, su www.ospedalebambinogesu.it. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina