Apri il menu principale
Chris Poland
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereJazz
Fusion
Thrash metal
Heavy metal
Periodo di attività musicale1983 – in attività
Sito ufficiale

Christopher Poland (Dunkirk, 1º dicembre 1957) è un chitarrista jazz e fusion statunitense, ma gran parte della sua notorietà è dovuta alla sua militanza nella band thrash metal dei Megadeth.

Giovanissimo, entra nei "Welkin", una band Jazz/Rock della sua città natale, Dunkirk, nei pressi di New York e sul finire degli anni settanta suona nella Fusion band "The New Yorkers", dove conosce il batterista Gar Samuelson, con cui stringerà un rapporto di amicizia.

Il talento di Poland e Samuelson attirò Dave Mustaine, leader degli appena originati Megadeth, che li invitò ad entrare nella sua band. Il chitarrista inciderà soltanto i primi due album del gruppo e verrà cacciato da Mustaine per l'eccessivo uso di droghe. Mentre quest'ultimo e il bassista David Ellefson ne facevano un uso modesto, Poland e Samuelson ne erano talmente assuefatti che Poland non riusciva a pizzicare le corde e Samuelson non riusciva a tenere le bacchette in mano.

Dopo il licenziamento, entrò nel gruppo punk dei Circle Jerks in veste di bassista e nel 1990 incise il suo primo disco da solista Return to Metalopolis, un album Fusion/Metal dove esibisce un'ottima prestazione chitarristica. Altri gruppi dove Poland ha collaborato sono Damn The Machine, Mumbo's Brain, Nothing if Not e Chasing the Sun.

Intanto, Chris tornò in buoni rapporti con Mustaine e quest'ultimo lo assoldò per la pubblicazione di The System Has Failed nel 2004, dodicesimo album dei Megadeth dove partecipano anche Jimmy Lee Sloas al basso e il famoso batterista/turnista Vinnie Colaiuta, alla sua prima esperienza con un gruppo Heavy metal.

Chris è stato anche uno "special guest" in due album della band Lamb of God.

Attualmente Poland suona in un gruppo Jazz/Fusion chiamato Ohm, assieme al bassista Robertino Pagliari e il batterista Kofi Baker ed è endorser di chitarre Schecter e amplificatori Yamaha.

DiscografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN120124765 · ISNI (EN0000 0003 5566 8086 · WorldCat Identities (EN120124765