Chris Traynor

chitarrista e bassista statunitense
Chris Traynor
Chris Traynor Bush.jpg
Traynor nel 2010
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenerePost-grunge
Rock alternativo
Grunge
Hard rock
Periodo di attività musicale1992 – in attività
Strumentovoce, chitarra, basso
Gruppi attualiBush

Chris Thomas Traynor (Long Island, 22 giugno 1973) è un chitarrista e bassista statunitense, membro del gruppo post-grunge Bush.

BiografiaModifica

 
Chris Traynor nel 2009

Chris T. Traynor ha suonato con Orange 9mm, Helmet, Bush, Rival Schools e Gavin Rossdale. Traynor si è esibito dal vivo con la band britannica pop Blur, ha registrato la parte di chitarra e di basso per la canzone "Use your love" di Katy Perry con il produttore Junior Sanchez, e registrato le chitarre per Peter Green dei Fleetwood Mac, il produttore Dave Stewart e Pharrell di N * E * R * D.

Tra gli altri suoi lavori si ricordano molteplici spot televisivi nazionali, compreso il lavoro recente per Vonage e Kohl.

Traynor ha studiato chitarra con Mark Lonergan proveniente dal gruppo Band of Susans, Richard Lloyd dei Television, Robert Fripp, e Michael Daves.

Attualmente vive a Los Angeles e sta lavorando su materiale per un nuovo album e produzioni future con Bob Rock, Gavin Rossdale, Junior Sanchez, Brobot, Page Hamilton (Helmet), Joseph Arthur e il tastierista Jamie Muhoberac.

Sta inoltre continuando a scrivere colonne sonore e musica per la televisione.

Vita privataModifica

Dalla relazione con l'ex supermodella Sibyl Buck,[1] con cui ha suonato nei Champions of Sound, nel 1998 ha una figlia, Puma Rose Buck, che, una volta adulta, ha a sua volta intrapreso la carriera di modella, seguendo le orme della madre e scegliendo di tingersi a sua volta i capelli rosso fuoco, caratteristica che ha reso celebre Sibyl negli anni novanta.[2][3]

DiscografiaModifica

Con Orange 9mm
  • 1994 Orange 9mm
  • 1995 Driver Not Included
  • 1996 Tragic
Con Helmet
Con Institute
Con Gavin Rossdale
Con Bush
Con Fleetwood Mac
  • 2002 "The Best Of Peter Green's Fleetwood Mac Albatross"

NoteModifica

  1. ^ (EN) Sibyl Buck, su Active Culture Family. URL consultato il 3 agosto 2021.
  2. ^ (EN) Virginie Beaulieu e Alexa Hempel, Puma Rose: "It Would be Ridiculous to Live in Our Time and Not be a Feminist", in L'Officiel, Jalou Media Group, 6 marzo 2020. URL consultato il 3 agosto 2021.
  3. ^ Laila Bonazzi, La modella Sibyl Buck non rimpiange gli anni 90 e dice: «Esistono meno regole di quel che pensiamo», in Marie Claire, Hearst Marie Claire Italia, 22 settembre 2020. URL consultato il 3 agosto 2021.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/83901
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie