Christa Kinshofer

ex sciatrice alpina olandese
Christa Kinshofer
Nazionalità bandiera Germania Ovest
Paesi Bassi Paesi Bassi (1985-1987)
Altezza 172[senza fonte] cm
Peso 56[senza fonte] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Supergigante, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Squadra SC Miesbach[senza fonte]
Termine carriera 1988
Palmarès
bandiera Germania Ovest
Olimpiadi 0 2 1
Mondiali 0 1 0
Coppa del Mondo - Gigante 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
Paesi Bassi Paesi Bassi
Coppa Europa 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Christa Kinshofer (Monaco di Baviera, 24 gennaio 1961) è un'ex sciatrice alpina tedesca occidentale naturalizzata olandese; per un decennio, tra la fine degli anni settanta e la fine della decade successiva, fu una delle più vittoriose interpreti delle specialità tecniche, riuscendo in carriera a conquistare sette successi in Coppa del Mondo (cinque in slalom gigante, uno in slalom speciale e uno in combinata). Nel 1979 si aggiudicò anche la Coppa del Mondo di slalom gigante.

La sciatrice tedesca vinse anche due medaglie d'argento olimpiche: una nello slalom speciale ai XIII Giochi olimpici invernali di Lake Placid 1980 negli Stati Uniti, validi anche ai fini dei Mondiali 1980, e una otto anni più tardi a Calgary 1988 in Canada, nello slalom gigante, accanto al bronzo nello slalom speciale.

BiografiaModifica

Stagioni 1977-1985Modifica

La Kinshofer in Coppa del Mondo ottenne il primo piazzamento di rilievo il 3 gennaio 1977 a Oberstaufen, classificandosi 10ª in slalom speciale, e la prima vittoria, nonché primo podio, il 18 dicembre 1978 a Val-d'Isère in slalom gigante. In quella stagione, grazie anche a sei podi (cinque le vittorie), si aggiudicò la Coppa del Mondo di slalom gigante.

L'anno dopo esordì ai Giochi olimpici invernali: a Lake Placid 1980 vinse la medaglia d'argento nello slalom speciale e si classificò 5ª nello slalom gigante. Due anni dopo, ai Mondiali di Schladming 1982, fu 9ª nello slalom gigante.

Stagioni 1986-1988Modifica

Nelle stagioni 1985-1986 e 1986-1987 gareggiò per la nazionale dei Paesi Bassi per dissapori con la Federazione tedesca occidentale[senza fonte]. Nella stagione 1986-1987 dominò la Coppa Europa, vincendo la classifica generale e quelle di supergigante e di slalom gigante e classificandosi 2ª in quella di slalom speciale.

Tornata a competere con i colori tedeschi, il 19 dicembre 1987 colse a Piancavallo la sua ultima vittoria in Coppa del Mondo, in slalom speciale, e il 24 gennaio 1988 a Bad Gastein l'ultimo podio: 2ª nella medesima specialità. Ai XV Giochi olimpici invernali di Calgary 1988 vinse la medaglia d'argento nello slalom gigante e quella di bronzo nello slalom speciale; si classificò inoltre 10ª nel supergigante e non completò la combinata. Il suo ultimo piazzamento in carriera fu il 9º posto nello slalom gigante di Coppa del Mondo disputato ad Aspen il 7 marzo 1988.

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

Coppa del MondoModifica

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
18 dicembre 1978 Val-d'Isère   Francia GS
7 gennaio 1979 Les Gets   Francia GS
6 febbraio 1979 Berchtesgaden   Germania Ovest GS
8 marzo 1979 Aspen   Stati Uniti GS
11 marzo 1979 Heavenly Valley   Stati Uniti GS
21 gennaio 1981 Crans-Montana   Svizzera KB
19 dicembre 1987 Piancavallo   Italia SL

Legenda:
GS = slalom gigante
SL = slalom speciale

KB = combinata

Coppa EuropaModifica

RiconoscimentiModifica

La Kinshofer è stata nominata "Atleta dell'anno" della Germania Ovest nel 1979[1].

NoteModifica

  1. ^ (DE) Sportlerinnen des Jahres seit 1947, in sportler-des-jahres.de. URL consultato il 20 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN203124431 · ISNI (EN0000 0000 1259 9111 · GND (DE122893107 · WorldCat Identities (ENviaf-203124431