Christopher Daniels

wrestler statunitense
Christopher Daniels
Christopher Daniels 2011.jpg
Cristopher Daniels nel 2011
NomeDaniel Christopher Covell[1]
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
Luogo nascitaKalamazoo, Michigan[2]
24 marzo 1970 (51 anni)[2]
Ring nameChristopher Daniels[2]
Conquistador Dos[2]
Curry Man[2]
Daniels[2]
Suicide[2]
Residenza dichiarataThe City of Angels[3][4]
India (come Curry Man)
Los Angeles, California[5]
Parts Unknown (come Suicide)[6]
Sin City
Tokyo, Japan (come Curry Man)[7]
"Beautiful" Southern California
Altezza dichiarata180[2] cm
Peso dichiarato95[2] kg
AllenatoreKevin Quinn[2]
Mike Anthony[2]
Sam DeCero[2]
Debuttoaprile 1993[2]
FederazioneAll Elite Wrestling[2][8]
sito ufficiale
Progetto Wrestling

Daniel Christopher Covell, meglio conosciuto con il ring name Christopher Daniels (Kalamazoo, 24 marzo 1970), è un wrestler statunitense, sotto contratto con la All Elite Wrestling[2], dove oltre a lottare, svolge il ruolo di head of talent relations[9].

Conosciuto come "Il re delle Indie"[10] per il suo lavoro nelle federazioni indipendenti di tutto il mondo, è principalmente ricordato per i suoi trascorsi nella Ring of Honor[11] e nella Total Nonstop Action Wrestling[11]. Inoltre ha lottato anche nella World Wrestling Federation[11] e nella New Japan Pro-Wrestling[11].

In carriera ha detenuto venti titoli tra TNA, ROH e NJPW, tra cui quattro TNA X Division Championship, sei NWA World Tag Team Championship, due TNA World Tag Team Championship, un ROH World Television Championship, quattro ROH World Tag Team Championship[4][12][13][14], un ROH World Championship[15], un ROH World Six-Man Tag Team Championship[16] e un IWGP Junior Heavyweight Tag Team Championship[17]. Con la vittoria del ROH World Six-Man Tag Team Championship, è diventato il primo Grand Slam Champion della storia della Ring of Honor[18].

CarrieraModifica

GiovinezzaModifica

Nato a Kalamazoo, Michigan, il 24 marzo 1970, all'età di tre anni, la famiglia si trasferì a Fayetteville, nella Carolina del Nord, dove divenne un fan accanito della Mid-Atlantic Championship Wrestling. Dopo essersi laureato in teatro al Methodist College[11][19], si trasferì con la moglie a Chicago, Illinois, dove progettava di diventare attore[20][21].

Circuito indipendente (1993–2002)Modifica

Allenato da Sam DeCero, Mike Anthony e Kevin Quinn, debuttò nella Windy City Pro Wrestling nell'aprile del 1993, perdendo in coppia con Titan contro i The Manson Brothers (Ripper e Skull). Il mese successivo sconfisse Trevor Blanchard per il WCPW Light Heavyweight Championship[22] e poco dopo vinse il WCPW Tag Team Championship con Kevin Quinn[23] Successivamente, si recò a Porto Rico per lottare per la World Wrestling Council e il 22 ottobre 1995 in coppia con Kevin Quinn, vinse il WWC World Tag Team Championship, battendo Huracán Castillo, Jr. e Invader I. Mantennero i titoli per circa un mese, quando li persero contro i Canadian Glamour Boys (Sean Morley e Rex King)[24] Tornato a Windy City, sconfisse Bret Sanders per il WCPW Middleweight Championship[25], perdendolo contro Brandon Bishop 17 giorni dopo. In questo periodo, lottò per la Empire Wrestling Federation, dove vinse l'EWF Heavyweight Championship[23].

Allo show per la celebrazione del 50º anno della National Wrestling Alliance, ancora in coppia con Quinn, sconfisse Danny Dominion e Ace Steele e diventarono i primi NWA Midwest Tag Team Champion[26].Partecipò al 3º torneo annuale ECWA Super 8, raggiungendo la finale dove perse contro Steve Bradley. Dopo un breve periodo nella Extreme Championship Wrestling si recò in Giappone, dove sviluppò il suo personaggio mascherato, Curry Man, e partecipò alla Masked Man League, doce si qualificò terzo[23]. Il 19 dicembre 1999, sconfisse Minoru Fujita nella Michinoku Pro Wrestling con in palio il British Commonwealth Junior Heavyweight Championship[27]. Tornato negli Stati Uniti, batté Michael Modest per l'APW Worldwide Internet Championship della All Pro Wrestling[28] e vinse il 4º torneo annuale ECWA Super 8[29]. Il 14 gennaio 2000, lottò un tryout match nella World Championship Wrestling, dove sconfisse Mikey Henderson. L'idea originale era che Daniels interpretasse Syndrome, il maestro oscuro di Vampiro, ma il suo debutto in WCW fu continuamente rimandato e alla fine tornò sulla scena indipendente[23]. Ha poi vinto il torneo King of the Indies organizzato dalla All Pro Wrestling, il WCPW League Championship e l'UPW Heavyweight Championship[23].

World Wrestling Federation (1998–2001)Modifica

Nel 1998, firmò un contratto di sviluppo con la World Wrestling Federation e si allenò al Funkin' Dojo di Dory Funk Jr.[23]. Debuttò il 19 gennaio 1998, perdendo un dark match contro Mick Tierney e fu utilizzato principalmente negli show secondari, come Sunday Night Heat e Shotgun Saturday Night[30].

Nel 2000, indossò una maschera e (come Conquistador Dos) lottò al fianco di Aaron Aguilera (Conquistador Uno). Il tag team, chiamato Los Conquistadores, fu inserito nella faida tra gli Hardy Boyz e Edge e Christian[31] Con la gimmick dei Los Conquistadores, lottarono nel bar room brawl con gli APA.

Fece inoltre diverse apparizioni a Jakked durante la primavera del 2001, inclusa una sconfitta contro Jerry Lynn e una sconfitta in tag team contro Kaientai con Scoot Andrews come suo partner. Lottò il suo ultimo match in WWF il 3 luglio 2001 a Heat, dove perse contro Essa Ríos.

World Championship Wrestling (2000–2001)Modifica

Nella puntata di WCW WorldWide del 17 giugno 2000, Daniels perse contro Chris Candido e nella puntata di WorldWide del 21 ottobre, perse contro Kwee Wee.

Debuttò a Nitro il 22 gennaio 2001, lottò contro Michael Modest. Durante l'incontro, Daniels tentò un springboard moonsault, ma con il piede sinistro mancò la corda e incapace di spingere sufficientemente per completare la rotazione, atterrò sulla testa, subendo un serio infortunio al collo[11]. Sebbene riuscì a terminare l'incontro, il suo braccio sinistro rimase danneggiato. In seguito, firmò un contratto da novanta giorni, ma nel marzo del 2001, al termine di esso, lasciò la compagnia[11].

Ring of Honor (2002–2007)Modifica

The Prophecy (2002–2004)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: The Prophecy (wrestling).

Il 23 febbraio 2002, lottò nel main event del primo show della Ring of Honor, un triple threat match contro Low Ki e Bryan Danielson. Perse l'incontro, poi si rifiutò di stringere la mano ai suoi avversari, infrangendo il "codice d'onore" della ROH, che imponeva a tutti i lottatori di stringere la mano prima e dopo un incontro[32] Prese quindi il microfono e ha sfidò i due a un torneo round robin per il secondo show della ROH. Daniels eliminò Danielson nel primo match[32], ma nel match sussessivo, fu sottomesso alla Dragon Clutch di Low Ki. Nel post match dichiarò che avrebbe vinto se non avesse già lottato quella notte, giurando di non lottare di nuovo con Low Ki a meno che non fosse un match con in palio il ROH World Championship[32].

 
Christopher Daniels nel 2005

A Night of Appreciation, perse contro Donovan Morgan[32]. Dopo essersi stretti la mano, i due formarono una partnership e dopo aver aggiunto altri membri, nacque la stable chiamata The Prophecy. Il 22 giugno batté AJ Styles e si qualificò per il primo ROH World Championship match, un iron man match di un'ora contro Spanky, Doug Williams e Low Ki[32]. Il match fu vinto da quest'ultimo, ma Daniels fu l'unico ad effettuare un pin sul vincitore e l'unico a non subire nessun pin o sottomissione[32].

Due mesi dopo, Low Ki difese il titolo contro Xavier. Durante il match, Daniels intervenne per distrarre Low Ki, permettendo a Xavier di attaccare il campione con una sedia e soffiargli il titolo. Xavier fu successivamente annunciato come il nuovo membro di The Prophecy[32]. Più tardi quella notte, Daniels e Morgan vinsero contro Bryan Danielson e Michael Modest e diventarono i primi ROH World Tag Team Champion, rendendo così i membri del Prophecy i possessori di tutti i titoli della federazione[32][33].

The Prophecy ha reclutato il debuttante Samoa Joe per eliminare Low Ki nel primo Fight Without Honor, un match che non segue le regole del Codice d'Onore[32].

Il 13 marzo 2003, A.J. Styles e Amazing Red sconfissero Daniels e Xavier (sostituto di Morgan) per il ROH Tag Team Championship[32] e nello show successivo, i Prophecy persero anche il ROH Championship, quando l'ormai ex membro Samoa Joe sconfisse Xavier[32]. Il 14 giugno, i The Prophecy sfidarono The Group (Samoa Joe, C.W. Anderson e Michael Shane) in un six-man tag team matchl, vinto da The Prophecy e come da stipulazione, The Group fu costretto a sciogliersi[32]. Il 16 agosto Daniels sconfisse Xavier e diventò lo sfidante al ROH World Championship, ma il 20 settembre, fu sconfitto da Samoa Joe[32].

Dopo che CM Punk rifiutò l'offerta di unirsi a The Prophecy, qualcuno aggredì la sua ragazza Lucy nel backstage, costringendola a lasciare la ROH[32]. Il 23 dicembre 2003, Daniels annunciò B.J. Whitmer, come nuovo membro dei The Prophecy e rivelò che fu proprio quest'ultimo ad attaccare Lucy, scatenando una rivalità tra The Prophecy e la Second City Saints, la stable guidata da Punk[32]. Il 10 gennaio 2004, a Battle Lines are Drawn, i The Prophecy (Daniels, Whitmer e Dan Maff) affrontarono nel main event la Second City Saints (Punk, Colt Cabana e Ace Steel) in un six-man tag team match, terminato per squalifica, dopo che Whitmer colpì acceidentalmente l'arbitro con una sedia. Dopo il match, Punk lanciò Daniels dalle corde attraverso un tavolo, infortunandolo[32]. In realtà, l'uscita di scena di Daniels fu il risultato del veto messo in atto dalla Total Nonstop Action Wrestling che non diede il permesso ai loro wrestler di lavorare negli show della Ring of Honor, alla luce di uno scandalo che circondava il promoter della ROH Rob Feinstein.

Ritorno in ROH (2005–2007)Modifica

Nell'estate del 2005, la Ring of Honor annunciò che, dopo un'assenza di sedici mesi, Daniels sarebbe tornato l'8 luglio[34] Tuttavia, il 18 giugno, a Death Before Dishonore III, tornò a sorpresa, sfidando il nuovo campione del mondo ROH, CM Punk, che aveva minacciato l'intenzione di andare in WWE con il titolo, ma Punk rifiutò la sfida fuggì dall'arena[34]. A Sign of Dishonore, Daniels sconfisse Colt Cabana, compagno di stable di Punk, che intervenì tentando di colpire Daniels con una catena d'acciaio, ma invece colpì Cabana. A Fate of an Angel, Daniels perse contro il debuttante Matt Hardy a causa dell'interferenza di CM Punk. Più tardi quella notte, dopo la vittoriosa difesa di Punk contro James Gibson, Daniels rubò la cintura e gli fu concessa una title shot[32].

Il 23 luglio, a The Homecoming, lottò contro Punk in un match con il tempo limite di un'ora e quando sembrava pronto a chiudere, scadé il tempo, mentre Punk subiba la Angel's Wings[32]. I 12 agosto a Redemption, Daniels, Gibson e Samoa Joe andarono a caccia del titolo di Punk, lottando in un four-way elimination match. Mentre Joe imprigionava Daniels in una mossa di sottomissione, mise il piede sulla corda per far scattare il "rope break", ma Punk lo fece cadere prima che l'arbitro se ne accorgesse e Daniels fu costretto ad arrendersi[35]. Daniels, cercando di vendicarsi, inavvertitamente aiutò Punk ad eliminare Joe[35].

Rimase un membro regolare del roster della Ring of Honor, mentre lavorava anche per altre promotion. Debuttò poi negli Stati Uniti come Curry Man il 27 agosto, contro Shingo Takagi a Dragon Gate Invasion[32].

Dopo aver lottato contro Matt Sydal in tre match singoli (due vinti e uno perso), nell'estate del 2006, i due diventarono un tag team[32] e il 26 agosto, tentarono senza successo di conquistare i ROH World Tag Team Championship, detenuti da Austin Aries e Roderick Strong[32]. Ci riuscirono il 25 novembre, quando sconfissero Chris Hero e Claudio Castagnoli, facendo di Daniels un due volte campione di coppia[36] Dopo diverse difese titolate, persero il titoli contro i Briscoe Brothers il 24 febbraio 2007[32].

Il 28 aprile, a Good Times, Great Memories, lottò contro Erick Stevens in un match singolo con tempo limite di quindici minuti. Al termine del match, terminato in pareggio, Daniels effettuò un turn heel e lasciò la Ring of Honor[32].

Total Nonstop Action Wrestling (2002–2010)Modifica

Regni titolati (2002–2007)Modifica

Nel 2002 fu ingaggiato della neonata NWA-TNA. Entrò a far parte della Sports Entertainment Xtreme, stable capitanata da Vince Russo. Facevano inoltre parte della fazione anche Low Ki ed Elix Skipper. I tre, iniziarono a combattere nella categoria tag team sotto il nome Triple X e il 22 gennaio 2003, vinsero l'NWA World Tag Team Championship per tre volte[37]. La Triple X si sciolse nel giugno 2003, dopo che Low-Ki iniziò a lottare principalmente in Giappone e Daniels e Skipper persero i titoli contro gli America's Most Wanted (Chris Harris e James Storm)[37].

Tornato in singolo, Daniels ebbe una breve faida con Jeff Jarrett tra agosto e settembre 2003 e successivamente, lottò nella X Division, prima di ricongiungersi con Skipper nel luglio 2004, ma il 5 dicembre Turning Point, i due furono costretti allo scioglimento dopo aver perso nuovamente contro gli America's Most Wanted[38].

Nel 2005, ebbe una lunga faida con AJ Styles con in palio il TNA X Division Championship. Ha vinto il titolo a Destination X in un Ultimate X match e diventò il più lungo campione in carica della X Division, mantenendo la cintura per oltre 150 giorni. Durante il regno, difese la cintura contro Elix Skipper, Shocker, Petey Williams, Matt Bentley, Chris Sabin e Austin Aries. Perse il titolo l'11 settembre a Unbreakable, contro Styles in un triple threat match che comprendeva anche Samoa Joe. Questo match ebbe una valutazione di 5 stelle sul Wrestling Observer Newsletter[39].

Il 13 novembre 2005, a Genesis, subì una commozione cerebrale (storyline) dopo essere stato attaccato da Samoa Joe e aver subito una Muscle Buster su una sedia, dopo un tag match insieme[40]. A Turning Point, quando Joe cercò di ferire allo stesso modo AJ Styles dopo aver vinto l'X Division Championship, tornò Daniels e attaccò Joe, consentendo alla sicurezza di proteggere Styles e trattenere Joe[41]. A Final Resolution, Daniels perse contro Joe quando Styles gettò la spugna per proteggere Daniels da ulteriori danni[42]. La settimana successiva, accusò Styles di averlo fatto per ottenere lo status di sfidante all'X Division Championship e quella stessa sera, costò a Styles un match contro Shannon Moore gettando la spugna. A Against All Odds, Joe mantenne il titolo in un three-way match contro Daniels e Styles[43]. Daniels riuscì a vincere il titolo in un Ultimate X match il mese successivo[44] e lo perse contro lo stesso Joe il 13 aprile a Impact[45].

A Lockdown, avrebbe dovuto affrontare la leggenda giapponese Jushin Thunder Liger in un cage match, ma a causa di un errore di comunicazione delle date, non poté presenziare in quanto impegnato in un evento della New Japan Pro-Wrestling[46] e Daniels affrontò un avversario misterioso, che si rivelò essere Low Ki (ora chiamato Senshi), che lo ha sconfisse[47].

Effettuò un turn face e insieme a AJ Styles, andò all'assalto dell'NWA World Tag Team Championship, detenuto dagli America's Most Wanted e riuscirono a vincerlo a Slammiversary[37]. Ebbero poi una faida con i The Latin American Xchange, a cui cedettero i titoli nell'episodio di Impact del 14 agosto 2006[37], per poi rivincerlo a No Surrender[37].

Il 16 novembre nel debutto di Impact su Spike TV, vinse un three-way match contro Styles e Chris Sabin e conquistò il suo terzo X Division Championship, che perse in favore di Sabin, il 14 gennaio 2007 a Final Resolution, in un altro three-way match che coinvolse anche Jerry Lynn[48]. Dopo questo match, si prese una pausa di circa due mesi. Tornò come heel e un nuovo look fatto di barba e pittura tribale su un lato della faccia a Destination X, dove distrasse Jerry Lynn nel corso del match contro Sabin[49]. Al termine del match, attaccò Lynn con la cintura di campione X division e Sabin con la Angel's Wings[49]. Vinse poi a Lockdown contro Jerry Lynn in uno steel cage match[50] e a Sacrifice contro Rhino, dopo averlo colpito con una mazza da baseball[51].

Daniels ha poi avuto una faida con Sting, che gli costò un match di qualificazione al King of the Mountain match colpendolo con una mazza da baseball e per vendetta, Sting lo attaccò la settimana successiva ad Impact!. I due si scontrarono il 17 giugno 2007, a Slammiversary, in un match che vide vincitore Sting che lo schienò dopo la Scorpion Death Drop[52]. Secondo Daniels, la faida finì in fretta perché il booker Vince Russo non sapeva come portare avanti la sua gimmick[53].

A Victory Road, vinse un 10-Man Ultimate X Gauntlet Match diventando lo sfidante all'X Division Championship[54] Per raggiungere la vittoria, fu aiutato Senshi ed Elix Skipper, che portò alla reunion della Triple X[55], ma a Bound for Glory, non riuscì a vincere il titolo contro Jay Lethal[56]. Nella puntata di Impact! del 6 dicembre, batté Senshi in un match per la sua valigetta "Feast or Fired", arbitrato da Elix Skipper[11], ma la settimana successiva, si scoprì che la valigetta conteneva un foglietto rosa, il che significava che Daniels era stato licenziato dalla TNA[11].

Curry Man e Suicide (2008–2009)Modifica

 
Curry Man

Un mese dopo il licenziamento, Daniels torò in TNA nei panni del mascherato Curry Man, che presto si alleò con Shark Boy[11]. A differenza della natura seria e meditabonda del suo personaggio "Fallen Angel", Curry Man era un personaggio positivo e divertente. Lui e Shark Boy ebbero una faida |Destination Xcon il Team 3D e li batterono in un fish market street fight match a Destination X[57]. Il 13 marzo 2008 Impact!, Curry Man batté Petey Williams e si qualificò per l'Xscape match per l'X Division Championship a Lockdown insieme a Jay Lethal, Sonjay Dutt, Shark Boy, Consequences Creed e Johnny Devine. Nel corso del match eliminò Creed, ma fu eliminato da Devine[58].

A giugno, prese parte alla World X Cup 2008 come membro del Team TNA e a Victory Road, Curry Man ha lottato in un twelve-man elimination tag match e fu eliminato da Último Guerrero del Team Mexico[59]

Curry Man e Shark Boy si allearono con Super Eric e i tre formarono una stable comica a tema supereroi chiamata The Prince Justice Brotherhood[11]. A Final Resolution, fu uno dei quattro partecipanti al "Feast or Fired", insieme a Jay Lethal, Homicide e Hernandez, ma la sua valigetta conteneva il foglio rosa, che portò al licenziamento[60].

All'inizio del 2009, a seguito dell'infortunio di Frankie Kazarian[61], Daniels iniziò a interpretare il ruolo di Suicide[61] e vinse l'X Division Championship in un Ultimate X match a Destination X[61].

Varie faide (2009–2010)Modifica

Christopher Daniels tornò ad Impact il 16 aprile con la vecchia gimmick del "Fallen Angel". Dopo aver sconfitto Kurt Angle, fu annunciato come membro del Team Jarrett (formato oltre che dagli stessi Jarrett e Daniels, da AJ Styles e Samoa Joe nel lethal lockdown match di Lockdown 2009, match che li vide vincitori sul Team Angle (Angle, Booker T, Kevin Nash e Scott Steiner[62].

A Slammiversary, schienò Shane Douglas in un match con in palio il contratto di Daniels[63], mentre a Victory Road, perse contro Matt Morgan[64]

Ad Hard Justice, vinse uno Steel Asylum match e fu nominato primo sfidante per l'X Division Championship, riaccendendo la sua faida con il campione Samoa Joe[65], ma a No Surrender, non riuscì a vincere, così come nel successivo episodio di Impact, dove partecipò ad un three way match che comprendeva anche Homicide[66]

A Bound for Glory, lottò in un Ultimate X match a sei uomini per l'X Division Championship, insieme a Alex Shelley, Chris Sabin, Suicide, Homicide e il campione in carica, Amazing Red[67].

Al 5 novembre Impact, affrontò il TNA World Heavyweight Champion, A.J. Styles, affermando di essere un wrestler altrettanto bravo quanto lui, ma la TNA non gli ha mai concesso le stesse opportunità concesse a Styles[68] A Turning Point, Styles mantenne il titolo in un three-way match contro Daniels e Samoa Joe, in cui schienò quest'ultimo[69] Il 19 novembre a Impact, Daniels ha completò il suo turn heel e vinse in coppia con Desmond Wolfe, contro Kurt Angle ed AJ Styles, schienando quest'ultimo[70]. A Final Resolution, sfidò senza successo Styles per il World Heavyweight Championship[71]. Il mese successivo a Genesis, perse contro il debuttante in TNA Sean Morley[72].

Dopo aver partecipato senza successo ad Impact ad un three way match con in palio l'X Division Championship (gli altri partecipanti furno il campione Doug Williams e Kazarian[73], a Destination X, lottò in un ladder match a quattro uomini, ma a prevalere fu Kazarian[74]. Due giorni dopo, sconfisse Kazuchika Okada in un dark match[75], in quello che si rivelò essere il suo ultimo match in TNA, infatti il 31 marzo fu licenziato dopo quasi otto anni con la compagnia[76][77][78].

Secondo ritorno alla Ring of Honor (2010–2011)Modifica

Tornò alla Ring of Honor il 3 aprile 2010, nel pay-per-view The Big Bang!, dove sfidò Davey Richards a un match[79]. Il 7 maggio, a Civil Warfare, Daniels sconfisse Kevin Steen nel suo match di ritorno e il giorno seguente, a Supercard Of Honor V, sconfisse Eddie Edwards, il ROH World Television Champion, in un match senza il titolo in palio[80] Il 21 maggio, partecipò alla sua prima registrazione di Ring of Honor Wrestling, dove in coppia con Roderick Strong perse contro gli American Wolves (Davey Richards e Eddie Edwards)[81].

Il 19 giugno a Death Before Dishonore VIII, dove sconfisse Kenny Omega e nel corso del match, subì la rottura di un timpano[82][83]. Al successivo PPV, Glory By Honor IX, sconfisse Austin Aries[84]. Il 16 ottobre, ricevette il match richiesto con Davey Richards, ma perse per sottomissione[85]. Tre giorni dopo la Ring of Honor annunciò che Daniels aveva firmato un contratto con la federzione[86]. Il 13 novembre, ottenne una possibilità per il ROH World Championship, ma non riuscì a battere il campione Roderick Strong[87].

Il 10 dicembre, a Ring of Honor Wrestling, batté Eddie Edwards e soi laureò ROH World Television Champion[88]. Otto giorni dopo, a Final Battle, perse contro Homicide in un match senza titolo in palio[89]. A ROH 9th Anniversary Show, il 26 febbraio 2011, lottò in un two out of three falls, rematchper il titolo televisivo, contro Eddie Edwards[90]. In seguito, fu annunciato che Daniels avrebbe avuto una title shot per il ROH World Championship nel successivo pay-per-view del 1º aprile[91]. Il 18 marzo, difese con successo il titolo televisivo contro Mike Bennett[92].

In preparazione al match per il ROH World Championship contro Roderick Strong, Daniels rubò il "The Book of Truth" di Truth Martini, il manager di Strong, per progettare la sua strategia per l'incontro. Fu costretto a spostare la sua attenzione quando, il 19 marzo, Strong perse il titolo contro Eddie Edwards[93]. Il 1 aprile, a Honor Takes Center Stage, non riuscì a sconfiggere Edwards, e in seguito suggerì l'inizio di un turn heel, quando si rifiutò di stringergli la mano[94]. Il giorno successivo, nella seconda serata dellì'evento, completò il suo turn, attaccando El Generico con "The Book of Truth" e allineandosi con la House of Truth, la stable capitanata da Truth Martini, con Roderick Strong e Michael Elgin[95].

Il 26 giugno, a Best in the World, perse il titolo televisivo contro El Generico[96], in quella che si rivelò la sua ultima apparizione in ROH prima di tornare in TNA a tempo pieno[97].

Chikara (2010)Modifica

Debuttò nella Chikara come Curry Man il 23 aprile 2010 a King of Trios 2010, dove fece squadra con i Los Ice Creams (El Hijo del Ice Cream and Ice Cream, Jr.), in sostituzione dell'infortunato Cassandro[98]. Il trio perse al primo turno contro il Team Perros del Mal (El Alebrije, Cuije e El Oriental)[99]. Il giorno seguente, come Christopher Daniels sconfisse Hallowicked[100] e nella terza serata, perse contro Eddie Kingston[101].

AAA (2010)Modifica

Il 30 aprile 2010, debuttò nella AAA, come membro a sorpresa della Legión Extranjera. La stable lottò in un six-man tag match che vide Daniels, Alex Koslov e Joe Líder contro Extreme Tiger, Jack Evans e Rocky Romero, che terminò quando Daniels schienò il AAA Cruiserweight Champion, Extreme Tiger[102].

Il 6 giugno, a Triplemanía XVIII, perse contro Jack Evans in un four-way delete match per il Cruiserweight Championship, insieme a Extreme Tiger e Nosawa[103].

Ritorno in TNA (2011–2014)Modifica

The Fortune (2011–2012)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Fortune (wrestling).

Covell tornato alla Total Nonstop Action Wrestling il 31 gennaio 2011, a Xplosion, con la gimmick di Suicide[104] Nonostante fosse ancora sotto contratto con la Ring of Honor, quest'ultima lo autorizzò a combattere in TNA a condizione che non comparisse come Christopher Daniels fino alla scadenza del contratto[105]. Il 10 febbraio, Suicide tornò a Impact!, perdendo un three way match, che coinvolgeva anche Brian Kendrick e Robbie E[106].

Il 16 marzo, alle registrazioni di Impact!, ritornò come Christopher Daniels, salvando i membri della Fortune James Storm, Kazarian e Robert Roode da un pestaggio quattro contro tre all'interno di una gabbia d'acciaio per mano dell'Immortal. Daniels prese di mira soprattutto Bully Ray, che due settimane prima, infortunò il compagno AJ Styles[107][108][109]. Il 7 aprile a Impact!, Daniels proclamò la sua lealtà verso Styles e annunciò che avrebbe preso il suo posto al fianco di Kazarian, Roode e Storm nel Lethal Lockdown match di Lockdown, dove affronteranno i rappresentanti dell'Immortal Abyss, Bully Ray, Matt Hardy e Ric Flair. Più tardi quella stessa sera Daniels lottò nel suo primo match in TNA, perdendo contro Bully Ray in un Lumberjack match, i cui lumberjack erano i membri di Fortune e Immortal. La scoffitta fu propiziata dall'intervento di Hulk Hogan (leader dell'Immortal) che lo colpì con una catena[110]. Nonostante il suo ritorno come Daniels, continuò anche a esibirsi come Suicide e nello stesso episodio di Impact del 7 aprile, fece coppia con Brian Kendrick e Chris Sabin in un six-man tag team match, dove sconfissero Generation Me (Max and Jeremy Buck) e Robbie E[110]. Poco dopo il profilo di Suicide fu rimosso dalla pagina del roster TNA. Il 17 aprile a Lockdown, la Fortune ha sconfitto l'Immortal in un Lethal Lockdown match[111] Al successivo Impact!, Daniels fu ufficialmente nominato membro della Fortune. Il 26 maggio a Impact, Daniels e Styles sconfissero Bully Ray e il suo nuovo partner, Tommy Dreamer, in un street fight match[112].

Il 10 luglio a Destination X, il primo pay-per-view TNA dedicato esclusivamente alla X Division, ha affrontò senza successo il collega membro della Fortune AJ Styles nel main event[113]. Durante l'evento apparve brevemente come Curry Man, in un segmento in cui Eric Young cercava un partner per affrontare i Generation Me[114]. Dopo aver chiesto per settimane una rivincita a Styles, quest'ultimo, gliela concesse per l'episodio di Impact del 1º settembre, che Daniels vinse[115]. Dopo il match, Daniels si rifiutò di stringere la mano a Styles[115]. Il 22 settembre, il confronto tra i due, portò ad una rissa, sedata dall'intervento di Kazarian, ma Daniels riuscì a colpire Styles all'inguine, completando il suo turn heel e confermando l'addio alla Fortune[116]. A Bound for Glory, i due si sfidarono su richiesta di Daniels in un I quit match[117], vinto da Styles, dopo che minacciò l'avversario con un cacciavite. La faida proseguì, dopo che Daniels attaccò Styles al termine del match[118].

Il 27 ottobre a Impact, perse contro Rob Van Dam per squalifica dopo averlo colpito con una cassetta degli attrezzi[119]. Il 10 novembre a Impact, fu sconfitto sconfitto da AJ Styles a causa dell'intervento di Van Dam gli impedì di usare un cacciavite[120]. Il 13 novembre a Turning Point, fu sconfitto ancora da Van Dam in un no disqualification match[121]. Per vendetta, nell'Impact successivo, Daniels interferì e costò a Van Dam il suo match per il TNA Television Championship[122]. Ciò portò a un single match l'11 dicembre a Final Resolution, dove fu ancora una volta Van Dam a trionfare[123].

Bad Influence (2012–2014)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: SoCal Uncensored.
 
Daniels e Kazarian nel 2012

Tornò poi alla rivalità con AJ Styles, riuscendo a convincere Kazarian a seguirlo nella puntata di Impact 5 gennaio 2012[124]. Il 9 febbraio a Impact, sconfisse Styles in un single match grazie all'aiuto di Kazarian, che Daniels convise a tradirlo[125] e il 18 marzo a Victory Road, Daniels e Kazarian furono sconfitti in un tag team match da Styles e Mr. Anderson[126]. La rivalità continuò il 15 aprile a Lockdown, dove i tue team, facevano parte delle due fazioni del lethal lockdown match e a vincere fu la squadra guidata da AJ Styles[127].

Durante l'assenza di Styles, Daniels e Kazarian puntarono al TNA World Tag Team Championship. Il 26 aprile, attaccarono i campioni Magnus e Samoa Joe[125]. Il 10 maggio a Impact, Kazarian rivelò di essersi originariamente schierato con Daniels per impedirgli di rivelare il segreto di Styles, ma cambiò idea dopo aver appreso quale fosse il segreto. Daniels rivelò che il segreto, era una serie di fotografie che insinuavano una relazione tra Styles e il presidente della TNA Dixie Carter[128]. Tre giorni dopo a Sacrifice, sconfissero Magnus e Samoa Joe e si laurearono TNA World Tag Team Champion[129]. Più tardi nell'evento, i due costarono ad A.J. Styles il suo match con Kurt Angle[129]. Il 31 maggio, perse un grudge match contro Styles e nel post match, insieme a Kazarian attaccò sia Styles che Angle, riuscirono a mettersi in salvo, e diffusero nell'arena l'audio di una conversazione telefonica che dimostrò la relazione tra Styles e Carter. Il nastro fu bruscamente interrotto dalla stessa Carter che chiuse la puntata[130]. Il 10 giugno a Slammiversary, Daniels e Kazarian persero il TNA World Tag Team Championship contro Styles e Angle, che terminarono il loro regno dopo 28 giorni[131] Nella successiva puntata di Impact, entrò nel Bound for Glory Series 2012, dove prese parte al gauntlet match di apertura, nel quale ha eliminato sia Styles che Angle, prima di essere eliminato da James Storm[132].

Dopo due settimane di accuse reciproche[133], Kazarian e Daniels, sconfissero Styles e Angle e riconquistarono i World Tag Team Championship[134]. L'8 luglio a Destination X, fu sconfitto da Styles in un last man standing match[135] L'8 agosto a Impact, Daniels e Kazarian, che si autodefinirono "The World Tag Team Champions of the World"[136], fecero la loro prima difesa televisiva del TNA World Tag Team Championship, sconfiggendo Devon e Garett Bischoff[137]. La partecipazione di Daniels alle Bound for Glory Series 2012 si concluse all'Impact successivo, quando perse contro AJ Styles ai quarti di finaletyles, lasciandolo fuori da un posto in semifinale[138]. Il 6 settembre come parte del primo "Championship Thursday", Daniels e Kazarian difesero con successo il TNA World Tag Team Championship contro Chavo Guerrero e Hernandez[139] e tre giorni dopo a No Surrender, batterono Styles e Angle nel rematch titolato[140]. Il 14 ottobre a Bound for Glory, persero i titoli contro Chavo Guerrero, Jr. e Hernandez in un three-way match, che includeva anche AJ Styles e Kurt Angle[141]. Ricevettero la loro rivincita l'11 novembre a Turning Point, ma furono nuovamente sconfitti[142]. Il 9 dicembre a Final Resolution 2012, sconfisse A.J. Styles (dopo averlo colpito con la sua mossa finale, Styles Clash) in quello che fu annunciato come il loro "match finale"[143].

In seguito, Daniels e Kazarian rinominarono il loro tag team come "Bad Influence", e Daniels modificò il suo personaggio di "Fallen Angel" in quello di un heel vizioso per adattarlo al suo nuovo soprannome di "Ring General". Bad Influence iniziò quindi una rivalità con James Storm dopo aver sconfitto Kazarian a Final Resolution[143] e ancora nell'episodio di Impact del 3 gennaio 2013[144]. Il 13 gennaio a Genesis, batté Storm in un match per determinare lo sfidante al TNA World Heavyweight Championship[145], title shot che ottenne il 24 gennaio a Impact, dove fu sconfitto dal campione in carica Jeff Hardy[146]. Il 10 marzo a Lockdown, Bad Influence sfidò senza successo Austin Aries e Bobby Roode per il TNA World Tag Team Championship in un three-way match, insieme a Hernandez e Chavo Guerrero[147]. Ad aprile, provarono a riformare la Fortune, per combattere la Aces & Eights, tuttavia, il piano non si concretizzò, quando sia AJ Styles che Bobby Roode, rifiutarono di unirsi a loro[148][149] I Bad Influence affrontarono Austin Aries e Bobby Roode in un match per una chance titolata, tuttavia, il match si concluse in un no contest, dopo che l'arbitro speciale James Storm colpì Aries e Daniels con un superkick e lasciò il ring[150]. Il 2 giugno a Slammiversary XI, i Bad Influence, parteciparono senza successo ad un fatal 4-way elimination match che includeva anche i campioni Guerrero e Hernandez, Austin Aries e Bobby Roode e i vincitori Gunner e James Storm[151]. Il 13 giugno a Impact, Daniels e Kazarian batterono Gunner e Storm in un match senza titolo in palio e si qualificarono per le Bound for Glory Series 2013. La settimana successiva, Daniels sconfisse Hernandez per schienamento nel suo primo incontro delle series, guadagnando sette punti nel torneo[152]. L'8 agosto a Impact, Daniels e Kazarian si sono affrontarono in un match delle series. Nonostante la tensione iniziale tra i due, entrambi si fecero contare fuori dal ring intenzionalmente, così da guadagnare due punti ciascuno. In seguito, si allearono con Bobby Roode, nella speranza che aiutasse uno di loro a vincere il torneo[153]

A Bound for Glory, i Bad Influence furono sconfitti da Eric Young e Joseph Park in un Gauntlet match. Dopo essere stati eliminati, entrambi attaccarono Park fino a farlo sanguinare. La stessa notte, Abyss (alter ego di Joseph Park) si vendicò, attaccando Daniels e Kazarian. Il 12 dicembre 2013, i Bad Influence furono sconfitti da Park e Young e lo stesso risultato si ripeté il 26 dicembre 2013, in un monster's ball match. Il 2 marzo 2014, i Bad Influence presero parte a Tokyo, all'evento Outbreak della Wrestle-1 insieme ad un gruppo di lottatori della TNA, dove sconfissero i Junior Stars (Koji Kanemoto e Minoru Tanaka) in un tag team match[154]. A Lockdown, i Bad Influence insieme a Chris Sabin, persero uno steel cage match contro Sanada, The Great Muta e Yasu[155]. I Bad Influence, lottarono il loro ultimo match in TNA il 12 aprile 2014, dove persero in un ladder match contro i The Wolves (Davey Richards e Eddie Edwards) a One Night Only: X-Travaganza 2014[156].

Daniels lottò il suo ultimo match in TNA in singolo, il 17 aprile 2014, a Tokyo, dove fu sconfitto da Sanada in un match con in palio l'X-Division Championship[157] e il 24 aprile, annunciò il suo addio alla compagnia[158][159][160].

Ritorno al circuito indipendente (2013–2019)Modifica

Nostante fossero ancora sotto contratto con la TNA, i Bad Influence fecero molte apparizioni in diverse federazioni appartenenti al circuito indipendente. Il 24 gennaio 2014, presero parte alla battle royal della Big Time Wrestling, dove sconfissero i Ballard Brothers (Shane & Shannon)[161]. Il 5 aprile, sconfissero i Bravado Brothers (Harlem Bravado e Lancelot Bravado) a Mercury Rising della Dragon Gate USA[162]. Dopo, hanno sconfitto The Irish Airborne (Dave Crist e Jake Crist) al WrestleCon, organizzati dalla Combat Zone Wrestling e dalla Pro Wrestling Guerrilla[163]. Il 6 giugno 2014, debuttarono nella House of Hardcore di proprietà di Tommy Dreamer, dove sconfissero gli Outlaw Inc. (Eddie Kingston e Homicide)[164]. Ci tornarono il 7 giugno 2014, dove ad HOH 5, sconfissero Petey Williams e Tony Nese[165].

Il 4 luglio 2014, durante una registrazione televisiva del WrestleCentre Voltage, batté Titus vincendo il vacante IFWA Heavyweight Championship, che mantenne per oltre un anno, sconfiggendo lottatori come Lance Storm, AJ Styles, JP Simms, Riddick Stone e Samoa Joe. Lo perse il 3 luglio 2015, contro Simms, che sostitì l'infortunato Julien Young. A novembre e dicembre 2015, i The Addiction hanno preso parte alla World Tag League 2015 della New Japan Pro-Wrestling, dove conclusero con un record di tre vittorie e tre sconfitte, non riuscendo però ad avanzare dal blocco[166].

Il 20 marzo 2017, a WCPW Bulletproof: Championship Showdown, Daniels difese con successo il ROH Championship contro Adam Cole e Zack Sabre Jr. in un triple threat match[167]. Il 21 marzo 2017, a WCPW Pro Wrestling World Cup, mantenne il ROH Championship contro El Ligero[168].

Il 4 agosto 2018, partecipò ad uno show della Pura Raza, dove sfidò senza successo il wrestler della Consejo Mundial de Lucha Libre Hechicero, con in palio l'NWA World Historic Light Heavyweight Champion[169].

Terzo ritorno alla Ring of Honor (2014–2019)Modifica

Il 17 maggio 2014, apparve a War of the Worlds, annunciando il suo ritorno alla ROH per Best in the World 2014 il 22 giugno[170]. Successivamente anche Frankie Kazarian si unì alla compagnia, con il duo che continuò a collaborare sotto il nome "The Addiction"[171].

 
Daniels e Kazarian nel 2014

Il 4 aprile 2015, durante i tapings di Ring of Honor Wrestling, Gli Addiction sconfissero i reDRagon (Kyle O'Reilly e Bobby Fish) e si laurearono ROH World Tag Team Champions[172]. Fu inoltre rivelato che il collega della TNA Chris Sabin si era unito a Daniels e Kazarian e i tre, formarono la stable chiamata KRD[173]. Daniels e Kazarian mantennero i titoli fino al 18 settembre, quando li persero a All Star Extravaganza VII contro The Kingdom (Matt Taven e Mike Bennett) in un match che vide coinvolti anche gli Young Bucks[174]. A Field of Honor, Daniels fu sconfitto da Adam Cole[175].

A Survival of the Fittest sconfisse Mark Briscoe, Hanson e Kenny King in un match valido per il "Survival of the Fittest tournament match", il cui vincitore avrebbe ricevuto una chance titolata per il ROH World Championship. La notte successiva eliminò ACH[176], ma fu eliminato da Jay Briscoe[176]. A ROH 14th Anniversary Show, fu sconfitto da Alex Shelley[177], mentre il 9 maggio 2016, a War of the Worlds, gli Addiction sconfissero i War Machine vincendo per la seconda volta il ROH World Tag Team Championship[178], che persero il 30 settembre, a All Star Extravaganza VIII, contro gli Young Bucks in un three-way ladder match, che includeva anche i Motor City Machine Guns[179].

All'inizio del 2017, Daniels iniziò una faida con il Bullet Club, effettuando un turn face e il 14 gennaio 2017, sconfisse Jay Briscoe nella finale del Decade of Excellence tournament, diventando lo sfidante al ROH World Championship per 15th Anniversary Show[180]. L'11 febbraio, Kazarian tradì Daniels e si unì al Bullet Club, segnando la fine degli Addiction[181] Il 10 marzo a ROH 15th Anniversary Show, Daniels sconfisse Adam Cole con l'aiuto di Frankie Kazarian (il cui tradimento era in realtà uno stratagemma per ingannare Cole), e diventò per la prima volta ROH World Champion[182][183]. La vittoria rese Daniels il quarto ROH Triple Crown Champion[184]. Il 1 aprile, a Supercard of Honor XI, nonostante l'attacco subito da Cody, Daniels riuscì a mentenere il titolo contro Dalton Castle[185]. Il 10 maggio a ROH/NJPW War of the Worlds, mantenne ancora una volta il titolo in un three-way match contro Jay Lethal e Cody[186], per poi perderlo contro quest'ultimo il 23 giugno Best in the World[187].

Il 9 marzo 2018, a ROH 16th Anniversary Show, i SoCal Uncensored (Daniels, Kazarian e Scorpio Sky) sconfissero gli Young Bucks e Adam Page e vinsero il ROH World Six-Man Tag Team Championship[188] e come risultato della vittoria, Daniels diventò il primo ROH Grand Slam Champion[189]. A War of the Worlds: Lowell, i SoCal Uncensored, persero i titolo contro il Kingdom[190] e il giorno dopo Final Battle, i tre, lasciarono la Ring of Honor[191][192].

Nel primo episodio di Ring of Honor Wrestling del 2019, a Daniels fu offerto un nuovo contratto con la ROH prima di essere attaccato da Shane Taylor, che strappò il contratto[193].

All Elite Wrestling (2019–presente)Modifica

Nel gennaio 2019, Daniels, insieme a Frankie Kazarian e a Scorpio Sky, furono tra i primi a firmare per la All Elite Wrestling, neonata federazione avviata dai wrestler Cody Rhodes, gli Young Bucks e di proprietà di Shahid e Tony Khan[194][195][196]. Successivamente è fu rivelato a Being the Elite che Daniels sarebbe stato anche capo delle relazioni con i talenti[9] Il 25 maggio a Double or Nothing, evento inaugurale della AEW, i SoCal Uncensored sconfissero gli Strong Hearts (Cima, T-Hawk e El Lindaman)[197]. Il mese successivo a Fyter Fest, perse contro Cima[198] e il 31 agosto, a All Out, i SoCal Uncensored batterono il Jurassic Express (Jungle Boy, Luchasaurus e Marko Stunt)[199]. Nel mese di ottobre, Daniels soffrì di radicolopatia e rimase fuori dalle scene per qualche mese[200]. Tornò il 9 novembre, al pay-per-view Full Gear, dove aiutò Kazarian e Sky da un attacco dei Lucha Bros. (Pentagón Jr. e Rey Fénix)[201].

Nel gennaio 2020, gli SCU iniziarono una rivalità con il Dark Order (Evil Uno, Stu Grayson, Alex Reynolds e John Silver) quando cercarono di reclutare Daniels[202]. La faida terminò il 4 marzo a Dynamite, quando gli SCU e Colt Cabana sconfissero il Dark Order[203].

Verso la fine del 2020, Daniels e Kazarian si concentrarono sui titoli di coppia e decisero che alla prima sconfitta, si sarebbero sciolti. Da quel momento in poi, vinsero tutti i match a cui presero parte, fino al 14 maggio 2021, quando a Dynamite, persero contro gli Young Bucks e furono appunto costretti a dividersi[204].

Ritorno ad Impact Wrestling (2021–presente)Modifica

Il 23 settembre 2021, ritornò a Impact Wrestling dopo sette anni, dove salvò Christian Cage e Josh Alexander dall'attacco di Ace Austin e Madman Fulton[205][206].

Vita privataModifica

Covell ha sposato la sua fidanzata del college, un'insegnante di nome Lisa, nel giugno 1993. La coppia ha avuto due figli.

Grande appassionato di fumetti, ne ha co-scritto uno basato sul suo personaggio che interpreta nel wrestling che è stato pubblicato da Aw Yeah Comics il 23 aprile 2014[158].

PersonaggioModifica

Mosse finaliModifica

 
Christopher Daniels mentre esegue il Best Moonsault Ever

SoprannomiModifica

  • "Almighty"[207]
  • "The Fallen Angel"[10][11]
  • "The Ring General"[208]
  • "The King of Indies"[10]
  • "The Founding Father of Ring of Honor"[209]
  • "(Self-proclaimed) Mr. TNA"[210]
  • "Hot and Spicy"[211]
  • "King of Spice"[212]
  • "The (self-proclaimed) New Face of Impact Wrestling"
  • "The Sexually Delicious"
  • "The Man With The Rear That Makes All The Ladies Cheer"[213]

ManagerModifica

Musiche d'ingressoModifica

  • Head Like a Hole (Slate Remix) dei Nine Inch Nails (ECW)[215]
  • Disposable Teens di Marilyn Manson (circuito indipendente)[215]
  • Manson di Dale Oliver (TNA, Australia)[215]
  • Guerrilla Radio dei Rage Against the Machine (ROH; usata come Curry Man)[215]
  • Wings of a Fallen Angel di Dale Oliver (TNA)[215]
  • Spicy Hot di Dale Oliver (TNA; usata come Curry Man)
  • Coming Alive di Dale Oliver (TNA; usata come Suicide)[216]
  • Fortune 4 di Dale Oliver (TNA)[217]
  • Wings of a Fallen Angel (Christopher Daniels '11 Remix) di Dale Oliver (TNA)[215]
  • Devious di Dale Oliver (TNA; usata in team con Kazarian)[218]
  • The Fallen Angel di Tricky (circuito indipendente europeo)[215]
  • Bad Influence di Dale Oliver (TNA)[219]
  • Your Sexy Beast di Kushinator (ROH; usata in team con Frankie Kazarian)[215]
  • Get Addicted di VexTemper (ROH; usata in team con Frankie Kazarian)[215]
  • Fallen Angel di Vextemper (AEW; 2019-presente)[220]
  • SCU di Vextemper (AEW; 25 maggio 2019-12 maggio 2021; usata in team con Frankie Kazarian e Scorpio Sky)[221]

Titoli e riconoscimentiModifica

 
Daniels è un quattro volte TNA X Division Champion
 
Daniels con AJ Styles a Destination X 2006, dopo aver vinto l'X Division Championship

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DoppiaggioModifica

VideogiochiModifica

Documentari dedicatiModifica

  • TNA - Heaven Sent, Hell Bound - The Best of Christopher Daniels (2006)[266]
  • ROH - Christopher Daniels - The Fallen Angel (2013)[267]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Christopher Daniels su profightdb.com, su profightdb.com. URL consultato il 12 giugno 2021.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Christopher Daniels su cagematch.net, su cagematch.net. URL consultato il 25 maggio 2021.
  3. ^ (EN) Profilo TNA di Christopher Daniels, su tnawrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 19 maggio 2011).
  4. ^ a b c d (EN) Profilo Ring of Honor di Christopher Daniels, su rohwrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2014).
  5. ^ (EN) Christopher Daniels TNA, su tnawrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2007).
  6. ^ (EN) Suicide, su tnawrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 19 maggio 2011).
  7. ^ (EN) Curry Man, su tnawrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2008).
  8. ^ (EN) Report: Christopher Daniels, Kazarian, Scorpio Sky Sign With AEW, su fightful.com, 7 gennaio 2019. URL consultato il 1º giugno 2021.
  9. ^ a b (EN) Christopher Daniels On What Grade He Would Give AEW’s First Year, su wrestlinginc.com, 11 marzo 2021. URL consultato il 25 maggio 2021.
  10. ^ a b c (EN) B/R Exclusive: Interview with TNA's Christopher Daniels, su bleacherreport.com, 19 agosto 2011. URL consultato il 12 giugno 2021.
  11. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q Christopher Daniels au OWOW
  12. ^ a b (EN) Spoilers: Big Title Change At Tonight's Ring Of Honor TV Tapings, Masked Men Revealed, su wrestlinginc.com, 9 maggio 2016. URL consultato il 14 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2015).
  13. ^ a b (EN) BULLET CLUB REIGNS SUPREME: ROH WAR OF THE WORLDS TOUR COVERAGE FROM DEARBORN, MICHIGAN, su pwinsider.com, 9 maggio 2016. URL consultato il 14 giugno 2021.
  14. ^ a b (EN) Wrestling Gold: The History of the ROH World Tag Team Championship, su bleacherreport.com, 1º maggio 2021. URL consultato il 14 giugno 2021.
  15. ^ (EN) Christopher Daniels Captures ROH Title, su onlineworldofwrestling.com, 10 marzo 2017. URL consultato il 1º giugno 2021.
  16. ^ a b (EN) ROH 16th Anniversary Show Live Coverage Viewing Party and Your, su web.archive.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  17. ^ (EN) IWGP Jr. HEAVYWEIGHT TAG TEAM, su njpw1972.com. URL consultato il 1º giugno 2021.
  18. ^ (EN) Exclusive: Christopher Daniels On What Being ROH's First Grand Slam Champion, su thesportster.com, 5 aprile 2018. URL consultato il 1º giugno 2021.
  19. ^ (EN) TNA Issues Press Release On Christopher Daniels, su 411mania.com, 16 giugno 2005. URL consultato il 6 giugno 2021.
  20. ^ (EN) Daniels, Kazarian a throwback to pro wrestling's heel tag teams, su nl.newsbank.com, 7 ottobre 2012. URL consultato il 1º giugno 2021.
  21. ^ (EN) TNA Impact Wrestling's Christopher Daniels is Bound for Glory, su news-journalonline.com, 7 ottobre 2012. URL consultato il 1º giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  22. ^ WCPW Event
  23. ^ a b c d e f g h i j k l m (EN) Christopher Daniels, su slam.canoe.com. URL consultato il 1º giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2015).
  24. ^ (EN) World Wrestling Council, su wrestling-titles.com. URL consultato il 1º giugno 2021.
  25. ^ WCPW Middleweight Championship
  26. ^ a b (EN) NWA Midwest, su midwestwrestling.com. URL consultato il 1º giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
  27. ^ (EN) BRITISH COMMONWEALTH JUNIOR HEAVYWEIGHT TITLE, su solie.org. URL consultato il 1º giugno 2021.
  28. ^ APW Y2Kaos Weekend - Tag 2
  29. ^ 4th Annual ECWA Super 8 Tournament
  30. ^ World Wrestling Entertainment match listing
  31. ^ Matt Hardy, Jeff Hardy e Michael Krugman, The Hardy Boyz: Exist 2 Inspire, WWE Books, 2003, p. 160, ISBN 978-0-7368-2142-1.
  32. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w (EN) ROH PAST EVENTS, su rohwrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2012).
  33. ^ a b (EN) Ring Of Honor Tag Team Championship, su rohwrestling.com. URL consultato il 12 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2010).
  34. ^ a b (EN) The Furious Flashbacks – ROH Death Before Dishonor III, su 411mania.com, 15 febbraio 2088. URL consultato il 2 giugno 2021.
  35. ^ a b (EN) ROH Redemption: August 12, 2005, Dayton, Ohio, su 411mania.com, 26 dicembre 2005. URL consultato il 2 giugno 2021.
  36. ^ (EN) Ring Of Honor Tag Team Championship, su rohwrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2010).
  37. ^ a b c d e (EN) NWA WORLD TAG TEAM TITLES HISTORY, su solie.org. URL consultato il 2 giugno 2021.
  38. ^ (EN) TNA Turning Point 2004, su impactwrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021.
  39. ^ (EN) Dave Meltzer 5 Star Matches List (1983 to 2021), su iwnerd.com. URL consultato il 2 giugno 2021.
  40. ^ (EN) Genesis PPV Results - 11/13/05 - Orlando (Former WWE star debuts), su wrestleview.com. URL consultato il 2 giugno 2021.
  41. ^ (EN) Turning Point PPV Results - 12/11/05 (Sting sends a message & more), su wrestleview.com. URL consultato il 2 giugno 2021.
  42. ^ (EN) JAN. 15 IN HISTORY: Sting makes TNA Sun. Night PPV debut 8 years ago, plus Styles vs. Tanahashi, New Age Outlaws, more, su pwtorch.com, 15 gennaio 2014. URL consultato il 2 giugno 2021.
  43. ^ (EN) Tremendous Tirades Throwback: TNA Against All Odds 2006, su 411mania.com, 11 febbraio 2007. URL consultato il 2 giugno 2021.
  44. ^ (EN) TNA – Destination X ’06 DVD Review, su 411mania.com, 27 agosto 2007. URL consultato il 2 giugno 2021.
  45. ^ (EN) CALDWELL'S IMPACT REPORT 4/13: Ongoing "virtual time" coverage of show, su pwtorch.com, 13 aprile 2006. URL consultato il 2 giugno 2021.
  46. ^ (EN) Jushin Liger Off TNA Lockdown PPV, Title Match Changed, su wrestlinginc.com, 10 aprile 2006. URL consultato il 3 giugno 2021.
  47. ^ (EN) TNA Lockdown, su prowrestlinghistory.com. URL consultato il 3 giugno 2021.
  48. ^ (EN) The TNA Final Resolution 2007 Breakdown, su 411mania.com, 20 gennaio 2007. URL consultato il 3 giugno 2021.
  49. ^ a b (EN) Tremendous Tirades Throwback: TNA Destination X (2007), su 411mania.com, 9 marzo 2008. URL consultato il 3 giugno 2021.
  50. ^ (EN) TNA Lockdown, su prowrestlinghistory.com. URL consultato il 3 giugno 2021.
  51. ^ (EN) Tremendous Tirades Throwback: TNA Sacrifice 2007, su 411mania.com, 11 marzo 2008. URL consultato il 3 giugno 2021.
  52. ^ (EN) Ronnie’s Reviews: TNA Slammiversary 2007, su 411mania.com, 1º luglio 2010. URL consultato il 3 giugno 2021.
  53. ^ (EN) Christopher Daniels Talks TNA's Early Days, Sting, Daniel Bryan, His First TNA Release, Hogan, Punk, su wrestlinginc.com, 15 gennaio 2014. URL consultato il 3 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2018).
  54. ^ (EN) The Victory Road 2007 Breakdown, su 411mania.com, 30 luglio 2007. URL consultato il 3 giugno 2021.
  55. ^ (EN) Victory Road 2007, su gerweck.net. URL consultato il 3 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2007).
  56. ^ (EN) The Furious Flashbacks – TNA Bound For Glory 2007, su 411mania.com, 29 agosto 2010. URL consultato il 3 giugno 2021.
  57. ^ (EN) Destination X 2008, su prowrestlinghistory.com. URL consultato il 3 giugno 2021.
  58. ^ (EN) The Furious Flashbacks – TNA Lockdown 2008, su 411mania.com, 24 settembre 2010. URL consultato il 3 giugno 2021.
  59. ^ (EN) Victory Road PPV Results - 7/13 - Houston, TX (Samoa Joe vs Booker), su wrestleview.com, 13 giugno 2008. URL consultato il 4 giugno 2021.
  60. ^ (EN) 411’s TNA Final Resolution Report 12.07.08, su 411wrestling.com. URL consultato il 4 giugno 2021.
  61. ^ a b c (EN) TNA News: "Suicide" character expected to have lengthy X Division Title run, details on how TNA brought the character to TV, su pwtorch.com, 21 marzo 2009. URL consultato il 4 giugno 2021.
  62. ^ (EN) Lockdown 2009, su prowrestlinghistory.com. URL consultato il 4 giugno 2009.
  63. ^ (EN) Results & Photos From Slammiversary, su tnawrestling.com, 21 giugno 2009. URL consultato il 5 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2009).
  64. ^ (EN) TNA Victory Road 7/19 ALT PERSPECTIVE report by Wilkenfeld: The momentum stops here., su pwtorch.com, 19 luglio 2009. URL consultato il 5 giugno 2021.
  65. ^ (EN) TNA Hard Justice PPV match-by-match live report, su f4wonline.com. URL consultato il 5 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2009).
  66. ^ (EN) TNA No Surrender Results: KELLER'S PPV REPORT including detailed match report, star ratings, analysis, quotebook, su pwtorch.com, 20 settembre 2009. URL consultato il 5 giugno 2021.
  67. ^ (EN) PARKS' TNA BOUND FOR GLORY PPV REPORT 10/18: Ongoing "virtual time" coverage of the pre-game and first half of the show, su pwtorch.com, 18 ottobre 2009. URL consultato il 5 giugno 2021.
  68. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT REPORT 11/5: Complete coverage of Dixie Carter addressing TNA roster, Styles vs. Daniels, su pwtorch.com, 5 novembre 2009. URL consultato il 5 giugno 2021.
  69. ^ (EN) CALDWELL'S TNA TURNING POINT PPV REPORT 11/15: Ongoing "virtual time" coverage of A.J. Styles vs. Samoa Joe vs. Daniels, su pwtorch.com, 15 novembre 2009. URL consultato il 5 giugno 2021.
  70. ^ (EN) PARKS' TNA IMPACT REPORT 11/19: Ongoing "virtual time" coverage of the post-Turning Point show, su pwtorch.com, 19 novembre 2009. URL consultato il 5 giugno 2021.
  71. ^ (EN) CALDWELL'S TNA FINAL RESOLUTION PPV REPORT 12/20: Complete coverage of A.J. Styles vs. Daniels, Angle vs. Wolfe, su pwtorch.com, 20 dicembre 2009. URL consultato il 5 giugno 2021.
  72. ^ (EN) CALDWELL'S TNA GENESIS PPV REPORT 1/17: Ongoing "virtual time" coverage of A.J. Styles vs. Kurt Angle, Hulk Hogan's TNA PPV debut, su pwtorch.com, 17 gennaio 2010. URL consultato il 5 giugno 2021.
  73. ^ (EN) TNA IMPACT RESULTS 3/8: Keller's live ongoing report covering the historic beginning of Monday Night War II, su pwtorch.com, 8 marzo 2010. URL consultato il 5 giugno 2021.
  74. ^ (EN) CALDWELL'S TNA DESTINATION X PPV REPORT 3/21: Ongoing "virtual time" coverage of A.J. Styles vs. Abyss, Ultimate X, Anderson vs. Angle, su pwtorch.com, 21 marzo 2010. URL consultato il 5 giugno 2021.
  75. ^ (EN) COMPLETE SPOILERS FROM ORLANDO FOR MARCH 29TH IMPACT, su pwinsider.com, 23 marzo 2010. URL consultato il 5 giugno 2021.
  76. ^ (EN) Daniels released by TNA, appears for ROH, su wrestleview.com, 4 aprile 2010. URL consultato il 5 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2010).
  77. ^ (EN) Christopher Daniels update, su pwinsider.com. URL consultato il 5 giugno 2021.
  78. ^ (EN) TNA News: Christopher Daniels's departure from TNA confirmed, now taking independent bookings, su pwtorch.com, 5 aprile 2010. URL consultato il 5 giugno 2021.
  79. ^ (EN) RADICAN'S ROH BIG BANG PPV BLOG 4/3: Black vs. Aries vs. Strong, Briscoes vs. KOW, su pwtorch.com, 3 aprile 2010. URL consultato il 6 giugno 2021.
  80. ^ (EN) 5/8 ROH in New York City: Tyler Black ROH Title defense, TNA's Machineguns challenge for ROH tag titles, Daniels, Awesome Kong, su pwtorch.com, 8 maggio 2010. URL consultato il 6 giugno 2021.
  81. ^ (EN) ROH on HDNet Taping Results (Spoilers), su 411mania.com, 22 maggio 2010. URL consultato il 6 giugno 2021.
  82. ^ (EN) CALDWELL'S RING OF HONOR PPV REPORT 6/19: Ongoing "virtual time" coverage of Death Before Dishonor VIII Internet PPV, su pwtorch.com, 19 giugno 2010. URL consultato il 6 giugno 2021.
  83. ^ (EN) News on Jeff Hardy, Mick Foley and Daniels, su vip.wrestleview.com, 23 giugno 2010. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2011).
  84. ^ (EN) 9/11 ROH INTERNET PPV LIVE RESULTS: Caldwell & Radican's coverage of "Glory by Honor IX" - ROH Title match, Haas & Benjamin debut, su pwtorch.com, 11 settembre 2010. URL consultato il 6 giugno 2021.
  85. ^ (EN) 10/16 ROH Results: Chicago Ridge, Illinois, su wrestleview.com, 17 ottobre 2010. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2010).
  86. ^ (EN) Ring of Honor signs legend to a new contract, su wrestleview.com, 19 ottobre 2010. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2012).
  87. ^ (EN) 11/13 ROH Results: Toronto, Ontario, Canada, su wrestleview.com, 13 novembre 2010. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2012).
  88. ^ a b (EN) New Ring of Honor TV Champion in Louisville, KY, su wrestleview.com, 11 dicembre 2010. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2012).
  89. ^ (EN) CALDWELL'S RING OF HONOR PPV REPORT 12/18: Complete "virtual time" coverage of "Final Battle 2010" - Strong vs. Richards, Generico vs. Steen, su pwtorch.com, 18 dicembre 2010. URL consultato il 6 giugno 2021.
  90. ^ (EN) CALDWELL'S RING OF HONOR PPV REPORT 2/26: Complete "virtual time" coverage of "9th Anniversary Show" - Strong vs. Homicide ROH Title match, Briscoes vs. Haas & Benjamin main event, su pwtorch.com, 26 febbraio 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  91. ^ (EN) Daniels update and other ROH iPPV notes -- updated, su f4wonline.com. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 21 marzo 2011).
  92. ^ (EN) 3/18 ROH in Plymouth, Mass.: Radican's complete real-time coverage of ROH's "Defy or Deny" live show, su pwtorch.com, 18 marzo 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  93. ^ (EN) Ring of Honor Newswire for March 22, 2011, su vip.wrestleview.com, 22 marzo 2011. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2011).
  94. ^ (EN) ROH INTERNET PPV REPORT 4/1: Caldwell & Radican's complete "virtual-time" coverage of live ROH PPV from Atlanta, su pwtorch.com, 1º aprile 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  95. ^ (EN) ROH INTERNET PPV REPORT 4/2: Caldwell & Radican's complete "virtual-time" coverage of live ROH PPV from Atlanta, su pwtorch.com, 2 aprile 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  96. ^ (EN) RADICAN'S "BEST IN THE WORLD" INTERNET PPV REPORT 6/26: Ongoing "real-time" coverage of live PPV from New York City, su pwtorch.com, 26 giugno 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  97. ^ (EN) Daniels done with ROH, update on another star, su wrestleview.com, 27 giugno 2011. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2011).
  98. ^ (EN) Curry Man (Daniels) welcomed to King of Trios, su wrestleview.com, 9 aprile 2010. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2011).
  99. ^ (EN) Chikara King of Trios Night 1 Report, su f4wonline.com, 23 aprile 2010. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2010).
  100. ^ (EN) CHIKARA PRO 4-24 Philadelphia second night of King of Trios, su f4wonline.com, 24 aprile 2010. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2010).
  101. ^ (EN) CHIKARA King of Trios Night Three Results, su 411mania.com, 26 aprile 2010. URL consultato il 6 giugno 2021.
  102. ^ (EN) AAA EN QUERÉTARO (RESULTADOS 30 DE ABRIL) – “LAS PARKAS” SE DESTROZAN- OCTAGON NUEVO WAGNERMANIACO – DEBUTA DANIELS – UNA LUCHA MAS PARA TRIPLEMANIA 18, su superluchas.net. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2014).
  103. ^ (EN) TRIPLEMANIA 18 (COBERTURA Y RESULTADOS 6 JUNIO 2010) – LA PARKA VS. L.A. PARK – ELECTROSHOCK VS. DR. WAGNER JR. – LOS PERROS DEL MAL EN AAA, su superluchas.net. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2014).
  104. ^ (EN) SPOILER: Former TNA star returns at the Impact tapings, su gerweck.net, 31 gennaio 2011. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2011).
  105. ^ (EN) ROH star debuted last night in TNA and will continue to work, su f4wonline.com, 1º febbraio 2011. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2011).
  106. ^ (EN) Impact: Styles, Suicide, Hernandez return, su archive.vn. URL consultato il 6 giugno 2021.
  107. ^ (EN) SPOILER: Former star "officially" returns to TNA, su wrestleview.com, 16 marzo 2011. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2011).
  108. ^ (EN) SPOILERS: TNA Impact tapings for March 31, su wrestleview.com, 17 marzo 2011. URL consultato il 6 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2011).
  109. ^ (EN) BAX'S TNA IMPACT REPORT 3/31: Alt. perspective review of Thursday's Impact - steel cage main event, Bax Reax & letter grade on overall show, su pwtorch.com, 31 marzo 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  110. ^ a b (EN) BAX'S TNA IMPACT REPORT 4/7: Sting vs. RVD main event, tag teams split, Jarrett climbs the cage with ease, Overall Show Grade, su pwtorch.com, 8 aprile 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  111. ^ (EN) CALDWELL'S TNA LOCKDOWN PPV RESULTS 4/17: Complete "virtual time" coverage of live all-cage match PPV - Sting vs. Anderson vs. RVD, big Lethal Lockdown SPOILER, su pwtorch.com, 17 aprile 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  112. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT REPORT 5/26: Complete "virtual-time" coverage of "Impact Wrestling" - Angle vs. RVD, Street Fight, '90s Night, su pwtorch.com, 26 maggio 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  113. ^ (EN) 411’s TNA Destination X 2011 Report 7.10.11, su 411mania.com, 10 luglio 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  114. ^ (EN) CALDWELL'S TNA DESTINATION X PPV RESULTS 7/10: Ongoing "virtual time" coverage of live PPV - Styles vs. Daniels, Ultimate X, RVD vs. Lynn, su pwtorch.com, 10 luglio 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  115. ^ a b (EN) TNA News: Impact Wrestling SPOILERS 9/1 - BAX's in-person results for next Thursday's episode, su pwtorch.com, 25 agosto 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  116. ^ (EN) KELLER'S TNA IMPACT WRESTLING REPORT 9/22: Angle-Roode confrontation, Jeff Hardy talks pain pills with fellow addict(s), more, su pwtorch.com, 22 settembre 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  117. ^ (EN) KELLER'S TNA IMPACT WRESTLING REPORT 10/6: Hulk Hogan's "retirement" ceremony, Storm vs. Roode, Kaz vs. Gunner in Knoxville, su pwtorch.com, 6 ottobre 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  118. ^ (EN) CALDWELL'S TNA BOUND FOR GLORY PPV RESULTS 10/16: Ongoing "virtual time" coverage of live PPV - Angle-Roode, Hogan-Sting, su pwtorch.com, 16 ottobre 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  119. ^ (EN) KELLER'S TNA IMPACT REPORT 10/27: James Storm's speech about winning World Title, Brother Ray vs. Jeff Hardy, RVD vs. Daniels, su pwtorch.com, 28 ottobre 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  120. ^ (EN) KELLER'S TNA IMPACT WRESTLING REPORT 11/10: Sting grants Storm a rematch against gloating heel Roode, plus Ronnie from Jersey Shore wrestles, su pwtorch.com, 10 novembre 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  121. ^ (EN) CALDWELL'S TNA TURNING POINT PPV RESULTS 11/13: Complete "virtual time" coverage of live PPV - Roode-Styles, five title matches, su pwtorch.com, 13 novembre 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  122. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT WRESTLING REPORT 12/1: Roode vs. Hardy vs. Styles main event, TV Title match, Consequences, su pwtorch.com, 1º dicembre 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  123. ^ (EN) CALDWELL'S TNA FINAL RESOLUTION PPV RESULTS 12/11: Complete "virtual time" coverage of live PPV - Roode-Styles, five title matches, su pwtorch.com, 11 dicembre 2011. URL consultato il 6 giugno 2021.
  124. ^ (EN) MCQUADE'S TNA IMPACT WRESTLING REPORT 1/5: Review of final Genesis PPV hype, six-man tag main event, tournament finals, su pwtorch.com, 5 gennaio 2012. URL consultato il 7 giugno 2021.
  125. ^ a b (EN) TURNER'S TNA IMPACT WRESTLING RESULTS 4/26: First-ever Open Fight Night, Tag Title match, Flair throws a party for Bischoff, su pwtorch.com, 26 aprile 2012. URL consultato il 7 giugno 2021.
  126. ^ (EN) CALDWELL'S TNA VICTORY ROAD PPV RESULTS 3/18: Ongoing "virtual time" coverage of live PPV - Sting-Roode main event, Angle-Hardy, Storm-Ray, su pwtorch.com, 18 marzo 2012. URL consultato il 7 giugno 2021.
  127. ^ (EN) CALDWELL'S TNA LOCKDOWN PPV RESULTS 4/15: Ongoing "virtual time" coverage of live PPV - Roode-Storm main event, Angle-Hardy, Lethal Lockdown opener, su pwtorch.com, 15 aprile 2012. URL consultato il 7 giugno 2021.
  128. ^ (EN) TURNER'S TNA IMPACT WRESTLING RESULTS 5/10: Sacrifice lead-in, Morgan and Crimson final confrontation, James Storm update, King Mo calls out TNA Champ, su pwtorch.com, 11 maggio 2012. URL consultato il 7 giugno 2021.
  129. ^ a b c (EN) CALDWELL'S TNA SACRIFICE PPV RESULTS 5/13: Ongoing "virtual time" coverage of live PPV - Roode-RVD main event, Aries-Ray, Angle-Styles, su pwtorch.com, 13 maggio 2012. URL consultato il 7 giugno 2021.
  130. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT WRESTLING RESULTS 5/31: Ongoing "virtual-time" coverage of live Impact in new timeslot - Roode vs. Sting, su pwtorch.com, 31 maggio 2012. URL consultato il 7 giugno 2021.
  131. ^ (EN) CALDWELL'S TNA SLAMMIVERSARY PPV RESULTS 6/10: Ongoing "virtual time" coverage of live PPV - Roode vs. Sting headlines 10th Anniv. PPV, su pwtorch.com, 10 giugno 2012. URL consultato il 7 giugno 2021.
  132. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 6/14: Ongoing "virtual-time" coverage of live Impact - TNA World Title match, Ultimate X starts the show, su pwtorch.com, 14 giugno 2012. URL consultato il 7 giugno 2021.
  133. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 6/21: Ongoing "virtual-time" coverage of live Impact - Aries Decision 2012, BFG Series, Open Fight Night, Gut Check, su pwtorch.com, 21 giugno 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  134. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 6/28: Ongoing "virtual-time" coverage of live Impact - BFG Series, Tag Title main event, su pwtorch.com, 28 giugno 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  135. ^ (EN) CALDWELL'S TNA DESTINATION X PPV RESULTS 7/8: Complete "virtual time" coverage of live PPV - Roode vs. Aries, new X Division champion, Joe vs. Angle, su pwtorch.com, 8 luglio 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  136. ^ (EN) TNA Today (Aug 1) Christopher Daniels Talks Smack About AJ Styles, su archive.is, 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  137. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 8/9: Ongoing "virtual-time" coverage of live Impact - Angle vs. Styles, final Hardcore Justice hype, su pwtorch.com, 9 agosto 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  138. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 8/16: Complete "virtual-time" coverage of live Impact - Hardcore Justice fall-out, three BFG Series matches, su pwtorch.com, 16 agosto 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  139. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 9/6: Complete "virtual-time" coverage of live Impact - BFG Series finale, "Championship Thursday", su pwtorch.com, 6 settembre 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  140. ^ (EN) CALDWELL'S TNA NO SURRENDER PPV RESULTS 9/9: Complete "virtual time" coverage of live PPV - BFG Series finals, su pwtorch.com, 9 settembre 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  141. ^ (EN) CALDWELL'S TNA BOUND FOR GLORY PPV RESULTS 10/14: Complete "virtual time" coverage of live PPV - Aries vs. Hardy, Storm vs. Roode, su pwtorch.com, 14 ottobre 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  142. ^ (EN) CALDWELL'S TNA TURNING POINT PPV RESULTS 11/11: Complete "virtual-time" coverage of Hardy-Aries, top titles at-stake, su pwtorch.com, 11 novembre 2012. URL consultato il 9 giugno 2021.
  143. ^ a b (EN) CALDWELL'S TNA FINAL RESOLUTION PPV RESULTS 12/9: Complete "virtual-time" coverage of Hardy vs. Roode in the main event, Aries vs. Bully, su pwtorch.com, 9 dicembre 2012. URL consultato il 10 giugno 2021.
  144. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 1/3: Complete "virtual-time" coverage of live show - Sting casually returns, cage main event & unmasking (updated w/Box Score), su pwtorch.com, 3 gennaio 2013. URL consultato il 10 giugno 2021.
  145. ^ (EN) CALDWELL'S TNA GENESIS PPV RESULTS 1/13: Complete "virtual-time" coverage of live PPV - Hardy defends TNA Title against two foes, two title matches, #1 contender matches, su pwtorch.com, 13 gennaio 2013. URL consultato il 10 giugno 2021.
  146. ^ (EN) TNA Impact Wrestling Results - January 24, 2013, su ringsidenews.com, 24 gennaio 2013. URL consultato il 10 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2013).
  147. ^ (EN) CALDWELL'S TNA LOCKDOWN PPV RESULTS 3/10: Live, in-person coverage from San Antonio - Hardy vs. Ray TNA Title match, Lethal Lockdown, more, su pwtorch.com, 10 marzo 2013. URL consultato il 10 giugno 2021.
  148. ^ (EN) TNA Impact: Bully Ray, Hogan in a showdown, su archive.vn, 26 aprile 2013. URL consultato il 10 giugno 2021.
  149. ^ (EN) TNA Impact Wrestling Results – 5/9/13 (Abyss returns), su wrestleview.com, 10 maggio 2013. URL consultato il 10 giugno 2021.
  150. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 5/9 (Hour 2): Ongoing "virtual-time" coverage of live Impact - TNA Original returns to help TNA vs. Aces & Eights, #1 contender match ends without a finish, su pwtorch.com, 9 maggio 2013. URL consultato il 10 giugno 2021.
  151. ^ (EN) CALDWELL'S TNA SLAMMIVERSARY PPV RESULTS (Hour 2): Hall of Fame inductee revealed, new Tag & TV champions, su pwtorch.com, 2 giugno 2013. URL consultato il 10 giugno 2021.
  152. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 6/20: Complete "virtual-time" coverage of semi-live Impact - BFG Series kick-off, Open Fight Night, Sting takes out Aces & Eights, more, su pwtorch.com, 20 giugno 2013. URL consultato il 10 giugno 2021.
  153. ^ (EN) CALDWELL'S TNA IMPACT RESULTS 8/8: Complete "virtual-time" coverage of pre-DWI Angle & Sabin vs. Team 3D main event, BFG Series continues, Tito Ortiz, su pwtorch.com, 8 agosto 2013. URL consultato il 10 giugno 2021.
  154. ^ (EN) SHOW RESULTS - 3/2 TNA vs. Wrestle-1 in Tokyo, Japan: "One Night Only" PPV results, set-up for Lockdown, su pwtorch.com, 2 marzo 2014. URL consultato il 10 giugno 2021.
  155. ^ (EN) CALDWELL'S TNA LOCKDOWN RESULTS 3/9: Complete "virtual-time" coverage of live PPV from Miami - Magnus vs. Joe for TNA Title, Lethal Lockdown, more, su pwtorch.com, 9 marzo 2014. URL consultato il 10 giugno 2021.
  156. ^ (EN) Views from the Hawke’s Nest: TNA One Night Only – Xtravaganza 2014, su 411mania.com, 23 agosto 2014. URL consultato il 10 giugno 2021.
  157. ^ W-1 WRESTLE-1 Tour 2014 Cherry Blossom - Tag 1
  158. ^ a b (EN) Former TNA star is now officially a free agent, su wrestleview.com, 24 aprile 2014. URL consultato il 10 giugno 2021.
  159. ^ (EN) TNA: CHRISTOPHER DANIELS LASCIA UFFICIALMENTE LA FEDERAZIONE, su zonawrestling.net, 24 aprile 2014. URL consultato il 10 giugno 2021.
  160. ^ (EN) TNA: FEDERAZIONE CONFERMA L’ADDIO DI CHRISTOPHER DANIELS, su zonawrestling.net, 30 Aprile 2014. URL consultato il 10 giugno 2021.
  161. ^ BTW Battle Royal
  162. ^ DGUSA Mercury Rising 2014
  163. ^ CZW/PWG WrestleCon 2014
  164. ^ (EN) DREAMER RESPONDS TO TNA PULLING BULLY RAY, STYLES VS. HERO AND MORE: COMPLETE HOUSE OF HARDCORE IV COVERAGE, su pwinsider.com, 6 giugno 2014. URL consultato il 12 giugno 2021.
  165. ^ (EN) 6/7 House of Hardcore 5 Results: Philadelphia, Pennsylvania, su wrestleview.com, 8 giugno 2014. URL consultato il 12 giugno 2021.
  166. ^ (EN) NJPW World Tag League Results & Standings – Day 13 Finals set, plus Styles injury, su pwtorch.com, 6 dicembre 2015. URL consultato il 12 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2015).
  167. ^ (EN) WCPW BULLETPROOF (MARCH 20, 2017), su backbodydrop.com, 20 marzo 2017. URL consultato il 12 giugno 2021.
  168. ^ (EN) WCPW Results: Pro Wrestling World Cup 2017 England Qualifying Round – Nottingham, England (3/21), su wrestling-news.net, 22 marzo 2017. URL consultato il 12 giugno 2021.
  169. ^ (ES) Hechicero retuvo el Campeonato Histórico NWA ante Christopher Daniels, su mediotiempo.com, 5 agosto 2018. URL consultato il 12 giugno 2021.
  170. ^ (EN) CALDWELL'S ROH IPPV RESULTS 5/17: Complete "virtual-time" coverage of War of the Worlds - ROH Title & IWGP Title main events, new ROH tag champs, Steen vs. Nakamura, more, su pwtorch.com, 17 maggio 2014. URL consultato il 12 giugno 2021.
  171. ^ (EN) Christopher Daniels Returning to Ring of Honor with Frankie Kazarian, su wrestlingrumors.net, 18 maggio 2014. URL consultato il 12 giugno 2021.
  172. ^ (EN) Spoilers: Big Title Change At Tonight's Ring Of Honor TV Tapings, Masked Men Revealed, su wrestlinginc.com, 4 aprile 2015. URL consultato il 12 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2015).
  173. ^ (EN) KRD Reveal and More From Tonight’s ROH Tapings (SPOILERS), su 411mania.com, 4 aprile 2015. URL consultato il 12 giugno 2021.
  174. ^ (EN) CALDWELL'S ROH ASE PPV REPORT 9/18: Complete "virtual-time" coverage of All-Star Extravaganza - Jay Lethal defends two titles, ANX, more, su pwtorch.com, 18 settembre 2015. URL consultato il 12 giugno 2021.
  175. ^ (EN) ROH FIELD OF HONOR 2015 RESULTS: OKADA VS. RODERICK STRONG, NAKAMURA & JAY LETHAL VS. REDRAGON, su f4wonline.com, 23 agosto 2015. URL consultato il 12 giugno 2021.
  176. ^ a b (EN) ROH Survival of The Fittest Night Two Results 11.14.15: Hopkins, MN, su 411mania.com, 15 novembre 2015. URL consultato il 12 giugno 2021.
  177. ^ (EN) 2/26 ROH 14th Anniv. PPV Results – CALDWELL’S Complete Live Report, su pwtorch.com, 26 febbraio 2016. URL consultato il 12 giugno 2021.
  178. ^ (EN) BULLET CLUB REIGNS SUPREME: ROH WAR OF THE WORLDS TOUR COVERAGE FROM DEARBORN, MICHIGAN, su pwinsider.com, 9 maggio 2016. URL consultato il 12 giugno 2021.
  179. ^ (EN) ROH ALL STAR EXTRAVAGANZA LIVE RESULTS: ADAM COLE VS. MICHAEL ELGIN, su f4wonline.com, 30 settembre 2016. URL consultato il 12 giugno 2021.
  180. ^ a b (EN) WORLD TITLE MATCH SET FOR ROH'S FIRST PPV OF 2017, su f4wonline.com, 16 gennaio 2017. URL consultato il 12 giugno 2021.
  181. ^ (EN) ROH TV TAPING RESULTS: BULLET CLUB, JAY LETHAL, TOP PROSPECT TOURNEY KICKOFF, su f4wonline.com, 12 febbraio 2017. URL consultato il 12 giugno 2021.
  182. ^ a b c (EN) ROH 15TH ANNIVERSARY LIVE RESULTS: ADAM COLE VS. CHRISTOPHER DANIELS, su f4wonline.com, 10 marzo 2017. URL consultato il 12 giugno 2021.
  183. ^ (EN) ROH 15th Anniversary Results – 3/10/17 (New ROH Champion), su wrestleview.com, 10 marzo 2017. URL consultato il 12 giugno 2021.
  184. ^ (EN) Christopher Daniels on ewrestlingnews.com, su ewrestlingnews.com. URL consultato il 12 giugno 2021.
  185. ^ (EN) McNEILL’s ROH Supercard Of Honor XI IPPV Report 4/1: Hardys vs. Bucks Ladder Match, Daniels vs. Castle, su pwtorch.com, 1º aprile 2017. URL consultato il 12 giugno 2021.
  186. ^ (EN) ROH WAR OF THE WORLDS LIVE RESULTS: THE ELITE COME TO TORONTO, su f4wonline.com, 7 maggio 2017. URL consultato il 12 giugno 2021.
  187. ^ (EN) ROH BEST IN THE WORLD LIVE RESULTS: CHRISTOPHER DANIELS VS. CODY, su f4wonline.com, 23 giugno 2017. URL consultato il 12 giugno 2021.
  188. ^ (EN) ROH 16th Anniversary Show Results: Multiple Titles Change Hands, Kenny Omega Appears, Dalton Castle, su wrestlinginc.com, 9 marzo 2018. URL consultato il 12 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2018).
  189. ^ a b (EN) Exclusive: Christopher Daniels On What Being ROH's First Grand Slam Champion, su thesportster.com, 5 aprile 2018. URL consultato il 12 giugno 2021.
  190. ^ (EN) 5/9 ROH WAR OF THE WORLDS report: Live coverage featuring The Young Bucks vs. Bushi & Hiromu Takahashi, SoCal Uncensored vs. The Kingdom for the six-man titles, su pwtorch.com, 9 maggio 2018. URL consultato il 12 giugno 2021.
  191. ^ (EN) AEW Sign Former ROH Champions SoCal Uncensored, su whatculture.com, 9 gennaio 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  192. ^ (ES) The Elite y SoCal Uncensored se despiden de Ring of Honor, su solowrestling.mundodeportivo.com, 16 dicembre 2018. URL consultato il 12 giugno 2021.
  193. ^ (EN) SHANE TAYLOR SIGNS EXCLUSIVE CONTRACT WITH ROH, su f4wonline.com, 24 dicembre 2018. URL consultato il 12 giugno 2021.
  194. ^ (EN) All Elite Wrestling Press Conference: Everything Announced, su newsweek.com, 8 gennaio 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  195. ^ (EN) New promotion All Elite Wrestling announced along with AEW Double or Nothing event, su cbssports.com, 1º gennaio 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  196. ^ (EN) WATCH: All Elite Wrestling Rally Outside of TIAA Bank Field, su thesportster.com, 8 gennaio 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  197. ^ (EN) AEW Double Or Nothing results: Powell’s live review of Kenny Omega vs. Chris Jericho, The Young Bucks vs. Pentagon Jr. and Fenix for the AAA Tag Titles, Cody vs. Dustin Rhodes, Britt Baker vs. Nyla Rose vs. Kylie Rae, su prowrestling.net, 25 maggio 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  198. ^ (EN) 6/29 AEW Fyter Fest results: Powell’s live review of Kenny Omega and The Young Bucks vs. Pentagon Jr., Fenix, and Laredo Kid, Jon Moxley vs. Joey Janela in an unsanctioned match, Cody vs. Darby Allin, Cima vs. Christopher Daniels, su prowrestling.net, 28 giugno 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  199. ^ (EN) AEW All Out results: Powell’s live review of Chris Jericho vs. Hangman Page to become the first AEW Champion, Pentagon Jr. and Fenix vs. The Young Bucks in a ladder match for the AAA Tag Titles, Cody vs. Shawn Spears, Kenny Omega vs. Pac, su prowrestling.net, 31 agosto 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  200. ^ (EN) Christopher Daniels Injury Status Revealed, su thesportster.com, 18 ottobre 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  201. ^ (EN) AEW Full Gear results: Powell’s live review of Chris Jericho vs. Cody for the AEW Championship, Kenny Omega vs. Jon Moxley, Hangman Page vs. Pac, Riho vs. Emi Sakura for the AEW Women’s Championship, The Young Bucks vs. Santana and Ortiz, su prowrestling.net, 9 novembre 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  202. ^ (EN) AEW DYNAMITE LIVE RESULTS: ANNIVERSARY EPISODE, su f4wonline.com, 8 gennaio 2020. URL consultato il 12 giugno 2021.
  203. ^ (EN) 3/4 AEW Dynamite TV results: Powell’s live review of Jon Moxley and Darby Allin vs. Chris Jericho and Sammy Guevara, Pac vs. Chuck Taylor, Colt Cabana and SCU vs. The Dark Order, Jake Hager vs. QT Marshall, Big Swole vs. Leva Bates, su prowrestling.net, 4 marzo 2020. URL consultato il 12 giugno 2021.
  204. ^ (EN) SCU NO LONGER A TEAM FOLLOWING AEW DYNAMITE LOSS, su f4wonline.com, 12 maggio 2021. URL consultato il 12 giugno 2021.
  205. ^ (EN) Christopher Daniels Appears On 9/23 IMPACT Wrestling; Saves Christian Cage And Josh Alexander, su fightful.com, 23 settembre 2021. URL consultato il 27 settembre 2021.
  206. ^ (EN) IMPACT Wrestling Results for 9/23/21 Josh Alexander vs Ace Austin, su fightful.com, 23 settembre 2021. URL consultato il 27 settembre 2021.
  207. ^ (EN) FIELD OF HONOR '15 AVAILABLE NOW ON VOD, su rohwrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2015).
  208. ^ (EN) Christopher Daniels opens up about his role in Ring of Honor, NXT and coming back to Philly, su phillyvoice.com, 9 marzo 2016. URL consultato il 12 giugno 2021.
  209. ^ (EN) Christopher Daniels, su rohwrestling.com. URL consultato il 12 giugno 2021.
  210. ^ (EN) The X Division, su onlineworldofwrestling.com. URL consultato il 2 giugno 2021.
  211. ^ (EN) Downloadable content coming to TNA Impact video game, su wrestleview.com. URL consultato il 2 giugno 2021.
  212. ^ (EN) Cross The Line - TNA Impact Analysis 07.31.08, su 411mania.com. URL consultato il 2 giugno 2021.
  213. ^ (EN) TNA Today (Aug 1) Christopher Daniels Talks Smack About AJ Styles, su impactwrestling.com, 1º agosto 2012. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2013).
  214. ^ a b Entourage
  215. ^ a b c d e f g h i Theme
  216. ^ (EN) Emergence, su shoptna.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2009).
  217. ^ (EN) Fortune, su shoptna.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2012).
  218. ^ (EN) Devious (Kazarian & Daniels), su shoptna.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2012).
  219. ^ (EN) Bad Influence, su shoptna.com. URL consultato il 2 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2013).
  220. ^ All Elite Wrestling su Spotify
  221. ^ Vextemper su Spotify
  222. ^ (EN) AAW Title History, su aawperth.com. URL consultato il 12 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2014).
  223. ^ (EN) APW – All Pro Wrestling APW Internet Title History, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  224. ^ (EN) Buffalo BallPark Brawl bats .400, su archive.vn. URL consultato il 12 giugno 2021.
  225. ^ (EN) Bar Wrestling Results: Three’s Company Night Two – SCU Wins The Trios Tournament, su 411mania.com, 23 febbraio 2019. URL consultato il 12 giugno 2021.
  226. ^ (EN) Honorees, su caulifloweralleyclub.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  227. ^ (EN) Ironman Heavymetalweight Title, su wrestling-titles.com. URL consultato il 12 giugno 2021.
  228. ^ (EN) ECWA- East Coast Wrestling Association World Heavyweight Title History, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  229. ^ (EN) Independent Wrestling Results – January 2002, su onlineworldofwrestling.com. URL consultato il 12 giugno 2021.
  230. ^ (EN) ECWA Super 8 Tournament official results, su ecwaprowrestling.com. URL consultato il 12 giugno 2021.
  231. ^ (EN) ECW A Hall of Fame, su ecwaprowrestling.com. URL consultato il 12 giugno 2021.
  232. ^ (EN) EWF Heavyweight Championship official history, su empirewrestlingfederation.com. URL consultato il 12 giugno 2021 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2008).
  233. ^ (EN) FMW – Frontier Wrestling Alliance FWA Heavyweight Title History, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  234. ^ (EN) Battlefield 2008, su cagematch.de. URL consultato il 12 giugno 2021.
  235. ^ (EN) ICW Tag Team Championship, su cagematch.de. URL consultato il 12 giugno 2021.
  236. ^ (EN) Impact Cup 2010, su cagematch.de. URL consultato il 12 giugno 2021.
  237. ^ (EN) Michinoku Pro Wrestling British Commonwealth Junior Heavyweight Title, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  238. ^ (EN) I.W.G.P – New Japan International Grand Prix I.W.P.G Junior Heavyweight Tag Team Titles History, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  239. ^ (EN) Championship Wrestling From Florida (NWA) NWA Florida /North Florida Heavyweight Title History, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  240. ^ (EN) The Piledriver Report 03.04.09: The Fourth Annual Ultimate March Madness Tournament – The First 32 Contenders, su 411mania.com, 4 marzo 2009. URL consultato il 12 giugno 2021.
  241. ^ (EN) PWF – Premiere Wrestling Federation PWF United States Heavyweight Title History, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  242. ^ (EN) PWF Legacy Cup 2002 « Events Database « CAGEMATCH – The Internet Wrestling Database, su cagematch.net. URL consultato il 12 giugno 2021.
  243. ^ (EN) 3PW – Pro Pain Pro Wrestling 3PW World Heavyweight Title History, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  244. ^ (EN) Pro Wrestling Illustrated Award Winners Tag Team of the Year, su 100megsfree4.com. URL consultato il 12 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2008).
  245. ^ (EN) Pro Wrestling Illustrated Top 500 – 2006, su 100megsfree4.com. URL consultato il 12 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2007).
  246. ^ (EN) Zero One United States Heavyweight/Open-Weight /Zero1-Max International Title History, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  247. ^ (EN) Remix Pro Heavyweight Championship, su cagematch.net. URL consultato il 12 giugno 2021.
  248. ^ a b (EN) SoCal Uncensored Awards 1999 and 2000, su socaluncensored.com. URL consultato il 12 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2005).
  249. ^ (EN) 2020 Southern California Pro-Wrestling Hall of Fame Inductees Announced, su socaluncensored.com. URL consultato il 12 giugno 2021.
  250. ^ (EN) TNA X Division Championship title history, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  251. ^ (EN) Caldwell's TNA Impact Wrestling results 6/28: Ongoing "virtual-time" coverage of live Impact – BFG Series, Tag Title main event, su pwtorch.com, 28 giugno 2012. URL consultato il 12 giugno 2021.
  252. ^ (EN) NWA National Wrestling Alliance NWA World Tag Team Titles HISTORY, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  253. ^ (EN) 2007 Feast or Fired Results, su archive.is. URL consultato il 12 giugno 2021.
  254. ^ (EN) Impact! Results – 1/14/06 (Christian & Rhino vs. AMW, Sting is heard), su wrestleview.com, 15 gennaio 2006. URL consultato il 12 giugno 2021.
  255. ^ (EN) TNA announces plans for 2005 Year-End Awards after Turning Point PPV, su wrestleview.com, 28 novembre 2005. URL consultato il 12 giugno 2021.
  256. ^ a b (EN) Impact: Angle gets his rematch against Mr. TNA, su archive.vn. URL consultato il 12 giugno 2021.
  257. ^ (EN) UPW – Ultimate Pro Wrestling UPW Heavyweight Title, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  258. ^ (EN) WWC – World Wrestling Council (Puerto Rico) World Tag Team Title History, su solie.org. URL consultato il 12 giugno 2021.
  259. ^ (EN) Claire Lynch: The 2012 Gooker Award Winner, su wrestlecrap.com, 3 giugno 2016. URL consultato il 12 giugno 2021.
  260. ^ (EN) Dave Meltzer, The 2012 Wrestling Observer Newsletter Annual Awards Issue, in Wrestling Observer Newsletter, 23 gennaio 2013, ISSN 1083-9593 (WC · ACNP).
  261. ^ Dave Meltzer, 2006 Wrestling Observer Newsletter Awards, Campbell, CA, 22 gennaio 2007, pp. 1–12, ISSN 1083-9593 (WC · ACNP).
  262. ^ (EN) Fire Pro Wrestling, su cagematch.net. URL consultato il 13 giugno 2021.
  263. ^ (EN) Fire Pro Wrestling 2, su cagematch.net. URL consultato il 13 giugno 2021.
  264. ^ (EN) Fire Pro Wrestling Returns, su cagematch.net. URL consultato il 13 giugno 2021.
  265. ^ (EN) TNA iMPACT!, su cagematch.net. URL consultato il 13 giugno 2021.
  266. ^ (EN) TNA - Heaven Sent, Hell Bound - The Best Of Christopher Daniels, su cagematch.net. URL consultato il 13 giugno 2021.
  267. ^ (EN) ROH - Christopher Daniels - The Fallen Angel (2 DVDs), su cagematch.net. URL consultato il 13 giugno 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica