Christopher Gable

ballerino, coreografo e attore britannico

Christopher Michael Gable (Londra, 13 marzo 1940Halifax, 23 ottobre 1998) è stato un ballerino, coreografo e attore britannico.

Carriera

modifica

Nato a Londra, Gable studiò alla Royal Ballet School, entrando a far parte del Sadler's Wells Royal Ballet nel 1957. Fu promosso solista nel 1959 e primo ballerino nel 1961.

Tra i ruoli di Gable, Romeo Montecchi nella produzione Kenneth MacMillan di Romeo e Giulietta,[1] Mercurio nell'operetta di Jacques Offenbach Orfeo all'inferno, una produzione filmata e pubblicato in DVD,[1] e Colas in La fille mal gardée. Gable collaborò spesso con Lynn Seymour.[2]

 
Christopher Gable e Max Adrian in Song of Summer

Sofferente di condizione reumatoide cronica ai piedi, Gable lasciò il Royal Ballet nel 1967 per intraprendere la carriera di attore.[3] Apparve in numerose produzioni televisive e cinematografiche dirette da Ken Russell, inclusi i film della BBC Song of Summer (1968) e Dance of the Seven Veils (1970), Donne in amore (1969), L'altra faccia dell'amore (1970), Il boy friend (1971), La tana del serpente bianco (1988) e La vita è un arcobaleno (1989).[1] interpretò inoltre il ruolo di John, cameriere personale e amico del principe Edoardo, nel film musicale La scarpetta e la rosa (1976), il compositore Peter Cornelius nella miniserie Wagner (1983), Mercury nella produzione televisiva della BBC Orpheus in the Underworld (1983), e l'ambiguo cattivo Sharaz Jek nel serial Doctor Who (1984), The Caves of Androzani.[4] Interpretò Arthur Ainsley nella miniserie televisiva britannica A Woman of Substance (1984).[5] Apparve anche nel musical del Teatro del West End The Good Companions.[6]

Ritorno alla danza

modifica

Nel 1982, Gable fondò la Central School of Ballet con Ann Stannard.[1] Cinque anni dopo fu nominato direttore artistico del Northern Ballet Theatre.[2] Trasformò la piccola compagnia regionale in una compagnia di fama nazionale, presentando nuove opere fantasiose e mettendo in scena impressionanti revival di vecchi classici. Tra le produzioni eseguite durante la sua direzione undicennale figurano: Swan Lake, A Christmas Carol, The Brontes, The Amazing Adventure di Don Chisciotte, Dracula, Giselle, e Il Gobbo di Notre Dame.[7] Molti dei progetti da lui creati furono in seguito realizzati da altre compagnie di danza, tra cui l'Atlanta Ballet e il Royal New Zealand Ballet.

Vita personale

modifica

Gable era sposato con la ballerina Carole Needham.[3]

È morto di cancro vicino a Halifax, nello Yorkshire, all'età di 58 anni.[8]

Filmografia

modifica
Anno Titolo Ruolo Appunti
1968 Song of Summer Eric Fenby
1969 Donne in amore Tibby Lupton
1970 Vita privata di Sherlock Holmes Danseur Nobel non accreditato
1971 Gli amanti della musica Conte Anton Chiluvsky
1971 Il ragazzo amico Tony
1976 La pantofola e la rosa Giovanni
1988 La tana del serpente bianco Joe Trent
1989 La vita è un arcobaleno Will Brangwen

Riconoscimenti

modifica

Nel 1996 Gable è stato insignito dell'CBE per i suoi servizi alla danza britannica.[1] L'anno successivo è stato insignito della laurea honoris dell'Università di Bradford.[1]

  1. ^ a b c d e f Christopher Gable, su Northern Ballet. URL consultato il 9 marzo 2021.
  2. ^ a b Nadine Meisner, Obituary: Christopher Gable, su The Independent, 26 ottobre 1998.
  3. ^ a b Myrna Oliver, Christopher Gable, 58; International Ballet Star and Film Actor, in Los Angeles Times, 3 novembre 1998.
  4. ^ (EN) Patrick Mulkern, Le grotte di Androzani ★★★★★, su Radio Times. URL consultato il 9 marzo 2021.
  5. ^ A Woman of Substance: Episode 1 (1984 ), su BFI. URL consultato il 9 marzo 2021.
  6. ^ Christopher Gable, su Theatricalia. URL consultato il 9 marzo 2021.
  7. ^ Mary Brennan, Christopher Gable, su The Herald Scotland, 21 novembre 1998. URL consultato il 9 marzo 2021.
  8. ^ Jennifer Dunning, Christopher Gable, 58 anni, ballerino che è passato alla recitazione (pubblicato nel 1998), in The New York Times, 1º novembre 1998.

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN81325081 · ISNI (EN0000 0001 1073 0689 · LCCN (ENn97872529 · GND (DE1029061521 · BNE (ESXX1718051 (data) · BNF (FRcb14179548w (data) · J9U (ENHE987007455274605171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006035698