Apri il menu principale
Chronicon Casauriense
Louis II Emperor.jpg
Re Luigi II, dal Ms. Parisiensis lat. 5411, fol. 85v.
AutoreGiovanni Berardi
1ª ed. originaleXII secolo
Generecronache
Lingua originalelatino

Il Chronicon Casauriense, o Liber instrumentorum seu chronicorum monasterii Casauriensis, è una raccolta di cronache medioevali riguardanti l'Abbazia di San Clemente a Casauria tra gli anni 866 e 1182[1], redatto verso la fine del XII secolo[2]. La sua compilazione si deve al monaco Giovanni di Berardo (Johannes Berardi) che agì su impulso dell'abate Leonate[2]. L'opera è tramandata da un codice autografo che fu materialmente scritto da un autore che si firma come magister Rusticus, responsabile anche delle illustrazioni con lievi disegni a penna[3].

Indice

StoriaModifica

L'autore è il monaco benedettino Giovanni Berardi e il testo è concepito come cartularium, ossia come una raccolta di atti di acquisto, vendita, privilegio, donazione e di altri documenti regali o papali relativi alla costituzione del patrimonio dell'abbazia. L'esposizione, però, non è asettica, poiché dalle note che accompagnano la trascrizione degli atti trapela una forte ostilità verso i Normanni, dovuta presumibilmente al loro atteggiamento aggressivo verso le proprietà del monastero, distrutto dal conte normanno di Manoppello, Ugo Malmozzetto (c. 1076/1079).

L'opera fu scritta sul recto e verso di 272 fogli di pergamena e classifica complessivamente 2153 documenti. Presente a Napoli dall'inizio del XV secolo durante il regno aragonese, passò in possesso di Carlo VIII di Francia in occasione della sua spedizione in Italia nel 1494 ed è attualmente conservato presso la Biblioteca Nazionale di Parigi.

NoteModifica

  1. ^ Autori Vari, La storia dell'Abbazia di San Clemente a Casauria: il Chronicon Casauriense, Ministero per i Beni e le Attivit Culturali. URL consultato il 04/09/2012.
  2. ^ a b Herbert Bloch, Monte Cassino in the Middle Ages, vol. 1, 1986 (p. 571)
  3. ^ P. L. de Castris, San Clemente a Casauria, Enciclopedia dell'Arte Medievale (2008)

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN175420949 · LCCN (ENn85243716 · GND (DE1137273658 · BNF (FRcb124902387 (data)