Ci sposeremo a Capri

film del 1956 diretto da Siro Marcellini
Ci sposeremo a Capri
Ci sposeremo a Capri.jpg
Una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1956
Durata79 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia, musicale
RegiaSiro Marcellini
SceneggiaturaAntonio Ferrigno, Enzo Avitabile, Enzo Turco, Giovanni d'Eramo
ProduttoreAntonio Ferrigno
Produttore esecutivoRenato Parravicini
Casa di produzioneA Effe Cinematografica
Distribuzione in italianoAurora Film
FotografiaCarlo Nebiolo
MontaggioRodolfo Novelli
MusicheFranco Langella
ScenografiaIvo Battelli
TruccoOscar Pacelli
Interpreti e personaggi

Ci sposeremo a Capri è un film del 1956 diretto da Siro Marcellini.

TramaModifica

Raffaele Somma e Pasquale Caputo, già amicissimi, sono diventati nemici da quando Pasquale ha aperto una ricevitoria del Totocalcio nel rione in cui è posto l'antico botteghino del lotto di Raffaele. Ora accade che Raffaele, nipote di Raffaele Somma, e Maria, figlia di Pasquale, s'amino segretamente e che un'amica di famiglia, che li ha visti nascere, favorisca la loro innocente passione. Quando se n'avvede, Pasquale manda Maria a Capri da una zia. Intanto Raffaele Somma, colpito da esaurimento nervoso, lascia temporaneamente il suo botteghino, e dovendo prendersi un po' di riposo, va anche lui a Capri. Una domenica arriva a Capri il nipote, che vuol vedere Maria, e poiché zio e nipote scendono, senza saperlo, allo stesso albergo e ognuno dei due ignora la presenza dell'altro, l'omonimia crea una serie d'equivoci. Alla fine però tutto si chiarisce e mentre i due amici si rappacificano e fondono le loro aziende, Raffaele e Maria vedono tramutarsi in realtà il loro sogno d'amore.

ProduzioneModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema