Ciak d'oro per la migliore scenografia

Il Ciak d'oro per la migliore scenografia è un premio assegnato nell'ambito dei Ciak d'oro a uno scenografo in un film di produzione italiana. Viene assegnato attraverso una giuria tecnica composta da giornalisti e esperti del settore dal 1986.

Dante Ferretti è stato il primo vincitore del premio con le scenografie di Ginger e Fred, e condivide il record di vittorie, tre, con Giancarlo Basili.
Giancarlo Basili condivide con Dante Ferretti il record di vittorie con tre premi su sedici candidature.

Vincitori e candidatiModifica

I vincitori sono indicati in grassetto, a seguire gli altri candidati.

Anni 1980-1989Modifica

Anni 1990-1999Modifica

Anni 2000-2009Modifica

Anni 2010-2019Modifica

Anni 2020-2029Modifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k Enrico Lancia, Ciak d'oro, su books.google.it. URL consultato il 12 aprile 2020.
  2. ^ Enrico Lancia e Roberto Chiti, Dizionario del cinema italiano, su books.google.it. URL consultato il 13 aprile 2020.
  3. ^ Moretti vince anche il Ciak d'oro, su ricerca.repubblica.it. URL consultato il 30 giugno 1994.
  4. ^ Bertolucci Ciak d'oro con il film "Ballo da sola", su ricerca.repubblica.it. URL consultato il 14 settembre 1996.
  5. ^ Taormina FilmFest Ciak d'oro 1999, su taoarte.it. URL consultato il 1999.
  6. ^ Cinema: "Pane e tulipani" trionfa anche ai premi Ciak d'oro, su swissinfo.ch. URL consultato il 26/06/2000.
  7. ^ Ciak d'oro 2001, su news.cinecitta.com. URL consultato il 21 luglio 2001.
  8. ^ Ciak d'oro 2002, su news.cinecitta.com. URL consultato il 12 giugno 2002.
  9. ^ Ciak d'oro 2003 4 premi a Ozpetek e Salvatores, su e-duesse.it, 4-06-03. URL consultato l'08/05/03.
  10. ^ Ciak d'oro 2004, su news.cinecitta.com. URL consultato il 9 giugno 2004.
  11. ^ Ciak d'oro 2005, su news.cinecitta.com. URL consultato il 16 giugno 2005.
  12. ^ Ciak d'oro 2006, su news.cinecitta.com. URL consultato il 9 giugno 2006.
  13. ^ I vincitori dei "Ciak d'Oro" 2007, su cinemaitaliano.info. URL consultato il 5 giugno 2007.
  14. ^ Tutti i Ciak d'oro 2008, su news.cinecitta.com. URL consultato l'11 giugno 2008.
  15. ^ Tutti i "Ciak d'Oro" 2009. Trionfo per "Gomorra", "Il Divo" e "Pranzo di Ferragosto", su cinemaitaliano.info. URL consultato l'11 giugno 2009.
  16. ^ I vincitori dei Ciak d'Oro 2010, su cinemaitaliano.info. URL consultato l'8 giugno 2010.
  17. ^ Ciak d'Oro, valanga di premi per Moretti e Martone, su lastampa.it. URL consultato il 17 giugno 2011.
  18. ^ Ciak d’oro 2012, vincitori: This must be the place miglior film, su ilcinemaitaliano.com. URL consultato il 6 giugno 2012.
  19. ^ CIAK D’ORO 2013 al cinema italiano, su mondadori.it. URL consultato il 2013.
  20. ^ Ciak d’oro 2014, a La Grande Bellezza otto premi. Paolo Virzì miglior regista, su ilfattoquotidiano.it. URL consultato il 4 giugno 2014.
  21. ^ Ciak d’oro 2015, i vincitori – Trionfa Il giovane favoloso di Martone: 5 premi tra cui miglior film, su ilfattoquotidiano.it. URL consultato il 3 giugno 2015.
  22. ^ CIAK D’ORO 2016: TUTTI I VINCITORI, su ciakmagazine.it. URL consultato il 9 giugno 2016.
  23. ^ Ciak d’Oro 2017: tutti i premi, su ciakmagazine.it. URL consultato l'8 giugno 2017.
  24. ^ Ciak d’Oro 2018: tutti i premi, su ciakmagazine.it. URL consultato l'8 giugno 2018.
  25. ^ Ciak d’Oro 2019: tutti i premiati, su ciakmagazine.it. URL consultato il 19 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2020).
  26. ^ a b c d Ciak d’Oro 2019: le nomination tecniche votate dai critici, su ciakmagazine.it. URL consultato il 30 aprile 2019.
  27. ^ Ciak d’oro 2020: i vincitori dei 150 Giornalisti e Critici e i premi della redazione di Ciak, su ciakmagazine.it. URL consultato il 27/11/20.
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema