Apri il menu principale

Cicale in Giappone

Lista di cicale presenti in Giappone

In Giappone sono presenti oltre trenta specie di cicale, in giapponese dette semi (セミ?)[1][2][3].

Indice

DescrizioneModifica

Le cicale sono insetti comunissimi in Giappone, e sono diffuse virtualmente ovunque, anche nei grandi centri urbani come Tokyo e Osaka[1][4]. Normalmente, le specie giapponesi passano due o tre anni sottoterra allo stato ninfale, nutrendosi di radici, germogli e xilema; una volta emerse sopravvivono per poche settimane, durante le quali si riproducono[2][4]; le varie specie emergono in momenti diversi dell'anno, ma per la maggior parte d'estate: l'adulto è osservabile in genere da giugno a settembre, con il picco di attività ad agosto[5].

Il suono emesso dalle cicale (che è il richiamo d'accoppiamento[4]) è fortissimo e, da vicino, può essere quasi assordante (va notato che le cicale stesse bloccano i propri canali uditivi mentre emettono il loro verso)[3]; ogni specie ha un canto particolare, il che permette ad un orecchio esperto di riconoscerle[2][3][4].

Le cicale nella cultura giapponeseModifica

 
Cicale in un'illustrazione del periodo Edo di Masuyama Masakata

L'onnipresenza di questo insetto e il suo canto incessante, ben noto a tutti i giapponesi, lo hanno reso un simbolo dell'estate in Giappone e spesso il momento in cui le cicale iniziano a cantare viene considerato come l'effettivo inizio della stagione calda[1][2][3]. I giapponesi sono abituati alla convivenza con le cicale, e imparano a riconoscerle già da bambini; la caccia alle cicale (e più in generale agli insetti) è, tra l'altro, un popolare passatempo estivo per i bambini, che si dedicano alla loro cattura con retini e scatole di plastica (altri insetti vengono venduti come animali da compagnia nei negozi, ma non le cicale)[1][2][3]. Tipiche sono anche le semi bakudan (蝉爆弾?), letteralmente "bombe cicala", ossia cicale riverse al suolo, apparentemente morte, che improvvisamente riprendono ad agitarsi e contorcersi con un forte baccano, spesso spaventando i passanti[3].

La figura della cicala è ben fissata nel folclore e nella cultura giapponesi: la breve vita dell'adulto è considerata, assieme a quella dei boccioli di ciliegio, un perfetto esempio del mujō (無常?), cioè la caducità di tutte le cose, il ciclo della natura e la reincarnazione[4]. Appare spesso nella letteratura giapponese: molti poeti, fra cui Matsuo Bashō e Yokoi Yayū, nominano la cicala nelle loro opere per richiamare l'estate ma anche la solitudine o la tristezza[4]; anche nel Genji monogatari di Murasaki Shikibu un personaggio femminile è chiamato Utsusemi (空蝉?), ossia "cicala vuota"[3].

 
Bottiglia per tabacco in polvere a forma di cicala (circa 1900)

La figura della cicale è ancora più evidente nei media moderni, dove il suo canto viene usato come espediente narrativo per indicare che una scena si svolge in estate; esempi di questo utilizzo, che è frequentissimo, si possono trovare un po' ovunque, dalle pubblicità sino a film, dorama e anime ambientati in Giappone[1][5][3][4][6]; il verso solitamente utilizzato è il "miiiiin miin miin miin miin"[6], tipico della Hyalessa maculaticollis.

Tra le apparizioni spiccano quelle nel film del 2005 Semishigure (il cui stesso titolo richiama il canto delle cicale che "cade" dagli alberi come pioggia)[1] e la serie di fantascienza Ultraman, dove tra i cattivi appaiono delle cicale umanoidi chiamate Seminingen[5]; il cicaleccio può essere sentito addirittura nei videogiochi della serie Animal Crossing, sviluppati dalla nipponica Nintendo[3].

SpecieModifica

Di seguito una lista delle specie di cicale presenti in Giappone[7]:

CicadinaeModifica

Specie Nome comune giapponese
Cicadini
Euterpnosia chibensis chibensis Hime-haru-zemi  
Euterpnosia iwasakii Iwasaki-hime-haru-zemi
Euterpnosia okinawana Okinawa-hime-haru-zemi
Meimuna boninensis Ogasawara-zemi  
Meimuna iwasakii Iwasaki-zemi  
Meimuna kuroiwae Kuroiwa-tsukutsuku  
Meimuna opalifera Tsukutsukuboushi  
Meimuna oshimensis Oshima-zemi  
Pomponia yayeyamana Taiwan-higurashi
Tanna ishigakiana Ishigaki-higurashi
Tanna japonensis Higurashi  
Terpnosia nigricosta Ezo-haru-zemi  
Terpnosia vacua Haru-zemi  
Cryptotympanini
Auritibicen bihamatus Koezo-zemi
Auritibicen esakii Yakushima-ezo-zemi
Auritibicen flammatus Aka-ezo-zemi
Auritibicen japonicus Ezo-zemi  
Auritibicen kyushuensis Kyushu-ezo-zemi
Cryptotympana atrata Sujiaka-kuma-zemi
Cryptotympana facialis Kuma-zemi  
Cryptotympana yaeyamana Yaeyama-kuma-zemi
Platypleurini
Platypleura albivannata Ishigaki-nini  
Platypleura kaempferi Nini-zemi  
Platypleura kuroiwae Kuroiwa-nini  
Platypleura miyakona Miyako-nini  
Platypleura yayeyamana Yaeyama-nini  
Suisha coreana Chousen-kenaga-nini
Moganniini
Mogannia minuta Iwasaki-kusa-zemi  
Vagitanus terminalis Tsumaguro-zemi
Oncotympanini
Hyalessa maculaticollis Minmin-zemi  
Polyneurini
Graptopsaltria bimaculata Ryukyu-abura-zemi
Graptopsaltria nigrofuscata Abura-zemi  

CicadettinaeModifica

Specie Nome comune giapponese
Cicadettini
Kosemia radiator Chicchi-zemi
Kosemia yezoensis Ezo-chicchi-zemi
Mudini
Muda kuroiwae Kuroiwa-zemi

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f (EN) Cicada as Japanese culture, su Cicadae in Japan. URL consultato il 23 agosto 2017.
  2. ^ a b c d e (EN) The Sound of Summer, su Japan Experience. URL consultato il 23 agosto 2017.
  3. ^ a b c d e f g h i (EN) Philip Kendall, Singing, ticking timebombs – 5 facts about the special significance of cicadas in Japan, su SoraNews24, 11 agosto 2014. URL consultato il 23 agosto 2017.
  4. ^ a b c d e f g (EN) The Cicadas' Song: Japan's Summer Soundtrack, su Tofugu - A Japanese Culture & Language Blog, 12 settembre 2014. URL consultato il 23 agosto 2017.
  5. ^ a b c (EN) Cicadas of Japan, su Cicadamania, 9 luglio 2017. URL consultato il 23 agosto 2017.
  6. ^ a b (EN) Cicadian Rhythm, su TV Tropes. URL consultato il 23 agosto 2017.
  7. ^ (EN) List of Japanese cicadas, su Cicadae in Japan. URL consultato il 23 agosto 2017.

Altri progettiModifica

CollegamentiModifica

  • (EN) Cicada songs, su Cicadae in Japan.: raccolta di file audio con il canto di varie specie di cicale giapponesi