Ciclismo ai Giochi della XXXII Olimpiade - Corsa in linea femminile

edizione della gara di ciclismo


La Corsa in linea femminile dei Giochi della XXXII Olimpiade si è svolta il 25 luglio 2021 su un percorso di 137 km in Giappone con partenza dal parco Musashino-no-mori a Tokyo e arrivo al circuito del Fuji.[1][2] La medaglia d'oro è stata vinta dall'austriaca Anna Kiesenhofer, in 3h52'45" davanti all'olandese Annemiek van Vleuten, argento e all'italiana Elisa Longo Borghini bronzo.

Bandiera olimpica Cycling (road) pictogram.svg
Corsa in linea femminile
Tokyo 2020
Informazioni generali
LuogoParco Musashino-no-mori a Tokyo - Circuito del Fuji 137 km
Periodo25 luglio
Partecipanti67
Podio
Medaglia d'oro Anna Kiesenhofer Austria Austria
Medaglia d'argento Annemiek van Vleuten Paesi Bassi Paesi Bassi
Medaglia di bronzo Elisa Longo Borghini Italia Italia
Edizione precedente e successiva
Rio de Janeiro 2016 Parigi 2024
Ciclismo a
Tokyo 2020
Ciclismo su strada
Cycling (road) pictogram.svg
Corsa in linea   uomini   donne
Cronometro uomini donne
Ciclismo su pista
Cycling (track) pictogram.svg
Inseguimento a sq. uomini donne
Velocità uomini donne
Velocità a sq. uomini donne
Keirin uomini donne
Americana uomini donne
Omnium uomini donne
Mountain bike
Cycling (mountain biking) pictogram.svg
Cross country uomini donne
BMX
Cycling (BMX) pictogram.svg
BMX uomini donne
BMX freestyle uomini donne

Il percorsoModifica

La prova in linea è stata di 137 km con un dislivello di 2692 metri condito da cinque salite, tutte sopra i mille metri. La partenza si è tenuta a Tokyo dal parco Musashino-no-mori e l'arrivo al circuito del Fuji ai piedi del monte Fuji.[3] Dopo i primi 40 km pianeggianti, si è affrontato una lunga strada in salita di 40 km che ha portato il gruppo al primo GPM a 1121 m, a Doushi Road, seguito quindi un breve falsopiano fino all’ascesa di 4 km al Kagosaka Pass. Dopo una lunga discesa di 15 km, gli ultimi 18 km hanno portato i corridori al traguardo.

Squadre e corridori partecipantiModifica

Alla competizione hanno preso parte 67 cicliste di 43 nazioni. Le prime cinque nazioni del ranking UCI hanno potuto schierare 4 atlete: Paesi Bassi, Italia, Germania, Stati Uniti e Australia; il Belgio al 6º posto ne ha schierate 3, dal 7° al 13° ne hanno schierate due, dal 14° al 22° ne hanno schierate una, così come le altre 21 nazioni.[4]

Ordine d'arrivoModifica

Pos. N. gara Ciclista Nazione Tempo Distacco
  48 Anna Kiesenhofer   Austria 3:52:45
  2 Annemiek van Vleuten   Paesi Bassi 3:54:00 +1:15
  7 Elisa Longo Borghini   Italia 3:54:14 +1:29
4 20 Lotte Kopecky   Belgio 3:54:24 +1:39
5 4 Marianne Vos   Paesi Bassi 3:54:31 +1:46
6 11 Lisa Brennauer   Germania 3:54:31 +1:46
7 28 Coryn Rivera   Stati Uniti 3:54:31 +1:46
8 6 Marta Cavalli   Italia 3:54:31 +1:46
9 57 Ol'ga Zabelinskaja   Uzbekistan 3:54:31 +1:46
10 10 Cecilie Uttrup Ludwig   Danimarca 3:54:31 +1:46
11 22 Elizabeth Deignan   Gran Bretagna 3:54:31 +1:46
12 33 Mavi García   Spagna 3:54:31 +1:46
13 31 Ashleigh Moolman   Sudafrica 3:54:31 +1:46
14 25 Katarzyna Niewiadoma   Polonia 3:54:31 +1:46
15 1 Anna van der Breggen   Paesi Bassi 3:54:31 +1:46
16 43 Karol-Ann Canuel   Canada 3:55:05 +2:20
17 50 Alena Amialiusik   Bielorussia 3:55:05 +2:20
18 24 Marta Lach   Polonia 3:55:13 +2:28
19 40 Eugenia Bujak   Slovenia 3:55:13 +2:28
20 41 Christine Majerus   Lussemburgo 3:55:13 +2:28
21 64 Eri Yonamine   Giappone 3:55:13 +2:28
22 49 Paula Patiño   Colombia 3:55:15 +2:30
23 12 Liane Lippert   Germania 3:55:17 +2:32
24 54 Omer Shapira   Israele 3:55:23 +2:38
25 3 Demi Vollering   Paesi Bassi 3:55:41 +2:56
26 16 Tiffany Cromwell   Australia 3:55:41 +2:56
27 26 Anna Plichta   Polonia 3:55:08 +3:13
28 34 Ane Santesteban   Spagna 3:56:04 +3:19
29 29 Leah Thomas   Stati Uniti 3:56:07 +3:22
30 36 Juliette Labous   Francia 3:56:07 +3:22
31 27 Chloé Dygert   Stati Uniti 3:58:51 +6:06
32 44 Alison Jackson   Canada 3:59:47 +7:02
33 52 Tereza Neumanová   Rep. Ceca 3:59:47 +7:02
34 56 Arlenis Sierra   Cuba 3:59:47 +7:02
35 47 Rasa Leleivytė   Lituania 3:59:47 +7:02
36 45 Leah Kirchmann   Canada 3:59:47 +7:02
37 37 Katrine Aalerud   Norvegia 3:59:52 +7:07
38 67 Na Ah-reum   Corea del Sud 4:01:08 +8:23
39 39 Tamara Dronova   ROC 4:01:08 +8:23
40 17 Sarah Gigante   Australia 4:01:08 +8:23
41 13 Hannah Ludwig   Germania 4:01:08 +8:23
42 21 Julie Van de Velde   Belgio 4:01:08 +8:23
43 63 Hiromi Kaneko   Giappone 4:01:08 +8:23
44 5 Marta Bastianelli   Italia 4:02:16 +9:31
45 30 Ruth Winder   Stati Uniti 4:02:16 +9:31
46 35 Marlen Reusser   Svizzera 4:02:16 +9:31
47 15 Grace Brown   Australia 4:02:16 +9:31
48 8 Soraya Paladin   Italia 4:08:40 +15:55
DNF 9 Emma Norsgaard   Danimarca -
DNF 14 Trixi Worrack   Germania -
DNF 18 Amanda Spratt   Australia -
DNF 19 Valerie Demey   Belgio -
DNF 23 Anna Shackley   Gran Bretagna -
DNF 32 Carla Oberholzer   Sudafrica -
DNF 38 Stine Borgli   Norvegia -
DNF 42 Valerija Kononenko   Ucraina -
DNF 46 Jutatip Maneephan   Thailandia -
DNF 51 Vera Looser   Namibia -
DNF 53 Agua Marina Espínola   Paraguay -
DNF 55 Lizbeth Salazar   Messico -
DNF 58 Selam Amha   Etiopia -
DNF 59 Mosana Debesay   Eritrea -
DNF 60 María José Vargas   Costa Rica -
DNF 61 Sun Jiajun   Cina -
DNF 62 Antri Christoforou   Cipro -
DNF 65 Catalina Soto   Cile -
DNF 66 Teniel Campbell   Trinidad e Tobago -

NoteModifica

  1. ^ Redazione SpazioCiclismo, Tokyo 2020, il percorso ufficiale, su SpazioCiclismo, 9 agosto 2018. URL consultato il 10 luglio 2021.
  2. ^ Olimpiadi di Tokyo: ecco mappe e altimetrie dei percorsi delle prove di ciclismo su strada, su BICITV, 3 dicembre 2020. URL consultato il 10 luglio 2021.
  3. ^ (EN) Cycling Road | Olympic Sport, su Tokyo 2020. URL consultato il 22 luglio 2021 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2021).
  4. ^ Sistema di qualificazione alla gara in linea Tokyo 2020 (PDF), su uci.org.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica