Apri il menu principale

Distribuzione e habitatModifica

È diffusa nelle aree aperte di tutta l'Africa orientale, dall'Etiopia al Sudafrica[1].

DescrizioneModifica

È una cicogna nera con zampe grigie, ginocchia e piedi rossi, becco grigio e ventre bianco. Davanti agli occhi è presente una zona di pelle nuda di colore rosso e durante il periodo riproduttivo vi è anche un'altra zona glabra di colore blu vicino al becco. Pur essendo un grosso uccello, è la cicogna più piccola del mondo: è lunga 73 cm e pesa solamente poco più di 1 kg. La femmina è leggermente più piccola del maschio.

BiologiaModifica

AlimentazioneModifica

La dieta di questo uccello è primariamente insettivora e consiste di locuste, cavallette e altri grossi insetti; occasionalmente può predare anche piccoli vertebrati come uccelli, rane, lucertole, piccoli roditori[1].

RiproduzioneModifica

Depone da due a tre uova. [senza fonte]

ConservazioneModifica

La cicogna di Abdim è ben tollerata e protetta dai nativi africani, che la considerano portatrice di pioggia e di buona sorte.

Molto diffusa e comune in tutto il suo vasto areale, nella Lista Rossa della IUCN è valutata come "specie a rischio minimo" (Least Concern)[1].

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) BirdLife International 2012, Ciconia abdimii, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Ciconiidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 20 gennaio 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Ciconia abdimii, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli