Apri il menu principale
Cilindrite
Cylindrite - San Francisco Mine, Poopó town, Oruro Department, Bolivia.JPG
Classificazione Strunz02.HF.25a[1][2]
Formula chimicaPb3Sn4FeSb2S14[1][2]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinotrimetrico
Sistema cristallinotriclino[1][2] pseudocubico[3]
Classe di simmetriapinacoidale
Parametri di cellaa=11,733, b=5,79, c=5,8, Z=0,6666, α=90°, β=92,38°, γ=93,87° V=392,78[1]
Gruppo puntuale1[1][2]
Gruppo spazialeP1[1][2]
Proprietà fisiche
Densità misurata5,4-5,42[1], 5,43-5,49[2], 5,46[3] g/cm³
Densità calcolata5,20[1] g/cm³
Durezza (Mohs)2,5[1][2][3]
Sfaldaturasecondo alcuni non si sfalda[1], secondo altri presenta una sfaldatura perfetta secondo {100}[2]
Fratturamalleabile[1][2][3]
Coloregrigio piombo[1], grigio-nero[2]
Lucentezzametallica[1][2]
Opacitàopaca[1][2]
Striscionero[1][2]
Diffusionerara[3]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La cilindrite è un minerale, un solfuro di piombo, stagno e antimonio appartenente al gruppo omonimo.

Il nome deriva dal greco κύλινδρος[1][2] = cilindro, corpo cilindrico, per la forma.

Indice

Abito cristallinoModifica

La forma dei cristalli non è ben conosciuta.

Origine e giacituraModifica

L'origine è idrotermale[1][2]; ha paragenesi con la jamesonite e la franckeite.

Forma in cui si presenta in naturaModifica

Si presenta in aggregati cilindrici[3], che al taglio obliquo, sono avvolti come un rotolo di carta. Il minerale si trova associato ad altri solfuri di stagno, piombo ed antimonio, perlopiù franckeite, pirite e blenda[3].

Caratteri fisico-chimiciModifica

Lascia una striscia come la grafite. Facilmente solubile in HCl caldo e in HNO3.

Solubile in acqua regia[3].

Peso molecolare = 1844,71 grammomolecole[1]

Composizione chimica[1]:

  • Ferro: 3,03%
  • Stagno: 25,74%
  • Antimonio: 13,20%
  • Piombo: 33,70%
  • Zolfo: 24,34%

Indice fermioni = 0.11[1]

Indice bosoni = 0.89[1]

Indici di fotoelettricità[1]:

GRapi = 0 (non radioattivo)[1]

Località di ritrovamentoModifica

Si trova nella miniera di Trinacria, presso Poopó, a Huanuni, a Colquechaca, ad Oruro[3], a Santa Cruz, in Bolivia e a Smirnovsk, in Siberia.

UtilizziModifica

Nel passato era un minerale utile di stagno. Ha un certo interesse teorico il fatto che in essi si trovi stagno come solfuro: questo elemento infatti, che dovrebbe essere tipicamente "sulfofilo", si ricava oggi industrialmente esclusivamente dall'ossido, la cassiterite, non molto diffuso, ma localmente abbondante.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w Dati Webmin
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Dati mindat
  3. ^ a b c d e f g h i Carlo Maria Gramaccioli, Cilindrite in Come collezionare i minerali dalla A alla Z, vol. I, pag. 103-104, Peruzzo Editore (1988), Milano

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia