Apri il menu principale
Ercole e il Cinghiale di Erimanto (1634), di Francisco de Zurbarán, conservato al Prado di Madrid.
Eracle porta a Euristeo il cinghiale di Erimanto (vaso greco del 550 a.C. ca.).

Nella mitologia greca, il cinghiale di Erimanto (in greco antico: ὁ Ἐρυμάνθιος κάπρος; in latino: aper Erymanthius) era un poderoso e ferocissimo esemplare di suide che viveva sul monte Erimànto e che terrorizzava tutta la regione: Eracle lo catturò vivo e lo portò a Euristeo che per la paura si nascose in una botte. La sua cattura fu la quarta delle dodici fatiche di Eracle.

Indice

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Fonti secondarie

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca