Apri il menu principale

Cinzia Bomoll (Bologna, 21 settembre 1969) è una scrittrice, regista e produttrice cinematografica italiana.

BiografiaModifica

Figlia del fotografo Luciano Bovina[1], esordisce come scrittrice nel 1998 quando Einaudi Stile Libero pubblica un suo racconto nell'antologia Quello che ho da dirvi curata da Giulio Mozzi.

Nel 1999 gira uno dei suoi primi cortometraggi, Gara di resistenza con Emidio Clementi del gruppo musicale underground Massimo Volume.

Si laurea in Scienze della formazione all'università di Bologna e si trasferisce a Roma dove frequenta un corso di sceneggiatura della RAI, e la scuola di fiction Mediaset[2] e inizia a lavorare per la televisione come regista programmista poi regista e autrice alternando RAI, Mediaset e LA7.

Nel 2006 pubblica il suo primo romanzo, un noir intitolato Lei che nelle foto non sorrideva (Fazi Editore) e nel 2007 firma il primo lungometraggio, Il segreto di Rahil, distribuito in Stati Uniti e Canada. Nel 2010 gira il suo secondo film, il musical Balla con noi prodotto da Rai Cinema e Giannandrea Pecorelli e distribuito nelle sale nel maggio 2011. Sempre nel 2011 torna alla narrativa, pubblicando il romanzo Sessantanove, con Fazi Editore, un romanzo storico sentimentale ambientato nella Torino dell'Autunno caldo.

Dal 2012 al 2018 vive saltuariamente tra Roma e il deserto del Mojave, in California, dove nel 2016 nasce sua figlia. I questo periodo pubblica diversi racconti in antologie pubblicate da Fandango Libri, Hacca e Neo. Nel 2019 esce il suo terzo romanzo Cuori A Spigoli per Ianieri Edizioni e viene ristampato il romanzo Lei che nelle foto non sorrideva.

Con la produzione cinematografica Amarcord produce film e documentari di autori sia italiani che stranieri.

E' sorella del musicista Giovanni Bomoll.

OpereModifica

RomanziModifica

  • Lei che nelle foto non sorrideva, Fazi Editore, 2006.
  • Sessantanove, Fazi Editore, 2011.
  • Cuori a spigoli, Ianieri edizioni, 2019.
  • Lei che nelle foto non sorrideva, nuova edizione, Ianieri edizioni, 2019.

RaccontiModifica

  • Sfiga senza fuga, racconto nell'antologia Quello che ho da dirvi, edizioni Einaudi Stile Libero, 1998.
  • Sbologna, racconto nell'antologia Gli intemperanti, edizioni Meridiano Zero, 2004.
  • Lettera a Giulio Andreotti, racconto nell'antologia I nostri ponti hanno un'anima, voi no, Fazi Editore, 2007.
  • I costruttori di molle, racconto nell'antologia Le città in-visibili, edizioni Scheiwiller, 2008.
  • Gangsters paradise, racconto nell'antologia Esc - Quando tutto finisce, Hacca Edizioni, 2012.
  • AAA tomba affittasi anche a tempo determinato, racconto nell'antologia La casa di cartone, Zero1 edizioni, 2013.
  • Venti minuti, racconto nell'antologia Pensiero Madre, Neo Edizioni, 2016.

FilmografiaModifica

LungometraggiModifica

RegiaModifica

SceneggiaturaModifica

ProduzioneModifica

DocumentariModifica

ProduzioneModifica

CortometraggiModifica

RegiaModifica

  • Emilia Paranoica (2013)
  • A ciascuno il tuo (2009)
  • Mr. Deliciuos (2004)
  • Aperto (2003)
  • Gara di resistenza (2000)

SceneggiaturaModifica

  • Gara di resistenza, regia di Cinzia Bomoll (2000)
  • Aperto, regia di Cinzia Bomoll (2003)
  • A ciascuno il tuo, regia di Cinzia Bomoll (2009)
  • Emilia paranoica, regia di Cinzia Bomoll (2013)

ProduzioneModifica

  • Gara di resistenza, regia di Cinzia Bomoll (2000)
  • Aperto, regia di Cinzia Bomoll (2003)
  • A ciascuno il tuo, regia di Cinzia Bomoll (2009)
  • Emilia Paranoica, regia di Cinzia Bomoll (2013)
  • Paese che vai, regia di Luca Padrini, (2019)

TelevisioneModifica

VideoclipModifica

NoteModifica

  1. ^ Il disco Movie di Bomoll - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 5 dicembre 2018.
  2. ^ Blog di Cinzia Bomoll, su cinziabomoll.splinder.com. URL consultato il 30 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 12 dicembre 2007).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN250916860 · ISNI (EN0000 0003 7135 1150 · SBN IT\ICCU\BVEV\031120 · LCCN (ENnb2008000106 · BNF (FRcb16605425p (data) · WorldCat Identities (ENnb2008-000106