Circondario di Avezzano

circondario del Regno d'Italia
Circondario di Avezzano
ex circondario
Localizzazione
StatoItalia Italia
ProvinciaProvincia dell'Aquila-Stemma.png Aquila degli Abruzzi
Amministrazione
CapoluogoAvezzano
Data di istituzione1860
Data di soppressione1927
Territorio
Coordinate
del capoluogo
42°02′28″N 13°26′22″E / 42.041111°N 13.439444°E42.041111; 13.439444 (Circondario di Avezzano)Coordinate: 42°02′28″N 13°26′22″E / 42.041111°N 13.439444°E42.041111; 13.439444 (Circondario di Avezzano)
Superficie1 942,71 km²
Abitanti120 448[1] (1921)
Densità62 ab./km²
Mandamenti9
Circondari confinantiAquila degli Abruzzi, Sulmona, Cittaducale, Frosinone, Roma, Rieti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Targa3
Cartografia
Circondario di Avezzano – Mappa

Il circondario di Avezzano era uno dei circondari in cui era suddivisa la provincia di Aquila degli Abruzzi.

StoriaModifica

Con l'Unità d'Italia, avvenuta formalmente nel 1861, la suddivisione in province e circondari stabilita dal Decreto Rattazzi fu estesa all'intera Penisola.

Nel 1926 vennero assegnati al circondario i comuni di Borgocollefegato e Pescorocchiano, già appartenenti al soppresso circondario di Cittaducale[2].

Il circondario di Avezzano venne soppresso nel 1927 come tutti i restanti circondari italiani ancora operativi[3]. Il territorio dell'ex circondario fece capo sempre alla provincia di Aquila degli Abruzzi, ad eccezione di Borgocollefegato e Pescorocchiano che dallo stesso anno furono inclusi nella nuova provincia di Rieti[4].

Suddivisione amministrativaModifica

 
Avezzano in una carta del 1907

La composizione del circondario era la seguente[5]:

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Marsica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marsica