Apri il menu principale

Circondario di Sora

circondario del Regno d'Italia

1leftarrow blue.svgVoci principali: Storia di Sora, Sora (Italia).

Circondario di Sora
ex circondario
Localizzazione
StatoItalia Italia
ProvinciaTerra di Lavoro.png Terra di Lavoro
Amministrazione
CapoluogoSora
Data di istituzione1860
Data di soppressione1926
Territorio
Coordinate
del capoluogo
41°43′N 13°37′E / 41.716667°N 13.616667°E41.716667; 13.616667 (Circondario di Sora)Coordinate: 41°43′N 13°37′E / 41.716667°N 13.616667°E41.716667; 13.616667 (Circondario di Sora)
Abitanti?
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Circondario di Sora – Localizzazione

Il circondario di Sora era una divisione amministrativa della provincia di Terra di Lavoro.

StoriaModifica

Con la Legge Rattazzi[1] fu istituito il circondario come organo amministrativo subordinato alla provincia. Il distretto di Sora, nella provincia di Terra di Lavoro diveniva circondario di Sora e acquisiva il mandamento di Pontecorvo, precedentemente distretto della delegazione apostolica di Frosinone nello Stato Pontificio.

Il circondario di Sora fu soppresso nel 1927, come tutti i circondari italiani[2]; il suo territorio venne incluso nella nuova provincia di Frosinone[3].

 
Terra di lavoro nel '700

Suddivisione amministrativaModifica

Nel 1863, la composizione del circondario era la seguente[4]:

La provincia di FrosinoneModifica

 
Lo stemma della provincia di Frosinone con le cornucopie di Terra di Lavoro.

La grande suddivisione amministrativa, politica e religiosa in cui versava il territorio scoraggiò (allorché fu soppressa nel 1927 la provincia di Terra di Lavoro) l'istituzione di una provincia lirinate. Già dal 1921 si avanzarono proposte per la soppressione di alcuni circondari, ma si escluse ampiamente questa possibilità per il circondario di Frosinone, come per il circondario di Sora; il primo «centro di una vasta zona lontana da Roma»[5], il secondo perché «vi fioriscono industrie...» ed «ha tradizioni e costumi diversi»[5].

Il circondario di Sora venne soppresso nel 1927, come tutti i circondari italiani[2]; il territorio circondariale passò alla nuova provincia di Frosinone[3].

NoteModifica

  1. ^ Regio Decreto n. 3702 del 23.10.1859
  2. ^ a b R.D.L. 2 gennaio 1927, n. 1, art. 3
  3. ^ a b R.D.L. 2 gennaio 1927, n. 1, art. 1
  4. ^ Ministero di Grazia e Giustizia e dei Culti (a cura di), Dizionario dei comuni del Regno d'Italia e tavole statistiche e sinottiche della circoscrizione amministrativa elettorale ed ecclesiastica con la indicazione della popolazione giusta l'ultimo censimento, Torino, Stamperia Reale, 1863
  5. ^ a b Archivio centrale dello Stato, Presidenza del Consiglio dei ministri, Riforma Pubblica Amministrazione, b. 20, f. 153, sf. 21

BibliografiaModifica

  • Mancini A., La storia di Atina, Arnaldo Forni ed., Bologna 1994.
  • Gabriele G., Giuseppe Polsinelli, Arpinate Stampa s.r.l., Arpino 2003.
  • Dell'Omo M., Montecassino un'abbazia nella storia, Arti grafiche Amilcare Pizzi, Cinisello Balsamo (MI) 1999.
  • Di Biasio A., La Configurazione amministrativa di Terra di Lavoro nel processo di modernizzazione avviato dai Francesi, Archivio Storico di Terra di Lavoro 1994/95, Caserta 1995.

Voci correlateModifica

Galleria d'immaginiModifica

Arte e architettura: razionalismo industriale