Apri il menu principale
Basilicata
circoscrizione elettorale
StatoItalia Italia
CapoluogoPotenza
Elezioni perCamera dei deputati
ElettiDeputati
Istituzione1993
Periodo 1993-2005
Tipologiaa collegi uninominali e collegio plurinominale
Numero eletti7
Periodo 2005-2017
Tipologiadi lista
Numero eletti6
Periodo 2017-
Tipologiaa collegi uninominali e plurinominali
Numero eletti6
Territorio
Collegi elettorali 2018 - Camera circoscrizioni - Basilicata.svg

La circoscrizione XXII Basilicata, per l'elezione della Camera dei deputati, venne istituita con la legge 4 agosto 1993, n. 277 (legge Mattarella), confermata nella legge 21 dicembre 2005, n. 270 (legge Calderoli) e nella successiva legge 3 novembre 2017, n. 165 (Rosatellum).

La circoscrizione comprende geograficamente l'intera regione Basilicata e sostituisce, ai fini dell'elezione della Camera, la precedente circoscrizione Potenza (detta anche Potenza-Matera) in vigore dalle elezioni del 1946 a quelle del 1992. Con la legge Mattarella la circoscrizione ha eletto 7 deputati, mentre con l'introduzione della Legge Calderoli il numero dei seggi è sceso a 6 confermati con il censimento 2011.

Indice

TerritorioModifica

Il territorio della circoscrizione coincide, come detto, con l'intera Regione Basilicata per un totale di 131 comuni, una superficie di 9 992 km2 e una popolazione di 576060 abitanti.[1]

1994-2001Modifica

Con la legge elettorale Mattarella, alla circoscrizione Basilicata spettavano 7 seggi, di cui 5 eletti con collegi uninominali a turno unico e 5 eletti con sistema proporzionale.

L'attribuzione dei primi 5 seggi avveniva in base a un sistema maggioritario a turno unico plurality: veniva eletto parlamentare il candidato che avesse riportato la maggioranza relativa dei suffragi nel collegio. I rimanenti 2 seggi erano invece assegnati con un metodo proporzionale. Pertanto l'elettore godeva di una scheda elettorale separata per l'attribuzione dei seggi residui, a cui accedevano solo i partiti che avessero superato la soglia di sbarramento nazionale del 4%. Il calcolo dei seggi spettanti a ciascuna lista veniva effettuata nel collegio unico nazionale mediante il metodo Hare dei quozienti naturali e dei più alti resti; tali seggi venivano poi ripartiti, in ragione delle percentuali delle singole liste a livello locale, fra le 26 circoscrizioni plurinominali in cui era suddiviso il territorio nazionale, e all'interno delle quali i singoli candidati - che potevano corrispondere a quelli presentatisi nei collegi uninominali - venivano proposti in un sistema di liste bloccate senza possibilità di preferenze. Il meccanismo era però integrato dal metodo dello scorporo, volto a dar compensazione ai partiti minori fortemente danneggiati dall'uninominale: successivamente alla determinazione della soglia di sbarramento, ma antecedentemente al riparto dei seggi, alle singole liste venivano decurtati tanti voti quanti ne erano serviti a far eleggere i vincitori nell'uninominale - cioè i voti del secondo classificato più uno - i quali erano obbligati a collegarsi a una lista circoscrizionale.

ProporzionaleModifica

RisultatiModifica

Elezioni del 1994Modifica
totale percentuale (%)
Elettori 514.546  
Votanti 410.090 79,70 (su n. elettori)
Voti validi 349.287 85,2 (su n. votanti)
Voti non validi 60.803 14,8 (su n. votanti)
di cui schede bianche 27.016 6,6 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Partito Democratico della Sinistra 23,21 81.081 -  6,42
Partito Popolare Italiano 19,59 68.412 1 -
Alleanza Nazionale 16,97 59.282 1  11,98
Forza Italia 11,64 40.659 - -
Partito Socialista Italiano 8,58 29.986 -  6,16
Rifondazione Comunista 7,48 26.136 -  2,01
La Rete 3,48 12.165 - -
Federazione dei Verdi 3,19 11.153 -  1,19
Socialdemocrazia per le Libertà 2,87 10.041 -  1,43
Insieme per Cambiare 1,31 4.588 - -
Unione Mediterranea 0,88 3.064 - -
Autonomia Socialista 0,78 2.720 - -
Totale 100,00 349.287 2
Elezioni del 1996Modifica
totale percentuale (%)
Elettori 524.317  
Votanti 393.986 75,14 (su n. elettori)
Voti validi 342.658 87,0 (su n. votanti)
Voti non validi 51.328 13,0 (su n. votanti)
di cui schede bianche 20.992 5,3 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Partito Democratico della Sinistra 23,51 80.554 -  0,30
Forza Italia 18,19 62.316 -  6,55
Alleanza Nazionale 14,33 49.112 1  2,64
Popolari per Prodi[2] 12,38 42.408 1  7,21
Rifondazione Comunista 9,90 33.909 -  2,42
CCD - CDU 9,72 33.296 - -
Rinnovamento Italiano[3] 5,54 18.975 -  3,04
Federazione dei Verdi 2,26 7.747 -  0,93
Fiamma Tricolore 2,03 6.968 - -
Lista Pannella-Sgarbi 1,46 4.987 - -
Mani Pulite 0,70 2.386 - -
Totale 100,00 342.658 2
Elezioni del 2001Modifica
totale percentuale (%)
Elettori 533.810  
Votanti 400.744 75,07 (su n. elettori)
Voti validi 345.917 86,3 (su n. votanti)
Voti non validi 54.827 13,7 (su n. votanti)
di cui schede bianche 32.210 8,0 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Forza Italia 25,63 88.653 1  7,44
La Margherita[4] 18,11 62.661 -  0,19
Democratici di Sinistra 17,81 61.591 -  5,70
Alleanza Nazionale 9,28 32.087 -  5,05
Democrazia Europea 6,57 22.734 - -
Il Girasole 5,25 18.146 -  2,99
Italia dei Valori 5,24 18.116 - -
Rifondazione Comunista 4,47 15.465 -  5,43
Comunisti Italiani 2,32 8.035 - -
Nuovo PSI 2,07 7.160 - -
Lista Emma Bonino 1,62 5.617 -  0,16
Fiamma Tricolore 1,32 4.580 -  0,71
Altri 0,31 1.072 - -
Totale 100,00 345.917 2

ElettiModifica

1994 1996 2001
Angelo Sanza (PPI) Antonio Boccia (Popolari) Antonio Boccia (DL)
Mario Venezia (AN) Alessandro Galeazzi (AN) Gianfranco Blasi (FI)

MaggioritarioModifica

Collegi UninominaliModifica

Collegio Territorio
1. Potenza Abriola, Albano di Lucania, Anzi, Avigliano, Balvano, Baragiano, Bella, Brindisi Montagna, Campomaggiore, Castelmezzano, Picerno, Pietrapertosa, Pignola, Potenza, Ruoti, San Chirico Nuovo, Sant'Angelo le Fratte, Savoia di Lucania, Tito, Tolve, Trivigno, Vaglio Basilicata, Vietri di Potenza.  
2. Melfi Acerenza AtellaBanziBarileCancellara Castelgrande Filiano Forenza Genzano di Lucania

GinestraLavelloMaschito Melfi Montemilone Muro Lucano Oppido Lucano Palazzo San Gervasio
Pescopagano Pietragalla Rapolla Rapone Rionero in Vulture Ripacandida Ruvo del Monte San Fele
Venosa

 
3. Matera Accettura, Calciano, Ferrandina, Garaguso, Grassano, Grottole, Irsina, Matera, Miglionico, Montescaglioso, Oliveto Lucano, Pomarico,

Salandra San Mauro Forte, Tricarico,

 
4. Pisticci PROVINCIA DI Potenza

Calvera CarboneCastronuovo di Sant'Andrea Cersosimo Chiaromonte Fardella Francavilla in Sinni Noepoli
San Costantino Albanese San Paolo Albanese San Severino Lucano SeniseTeana Terranova di Pollino
PROVINCIA DI MATERA
Aliano Bernalda Cirigliano Colobraro Craco Gorgoglione Montalbano Jonico Nova Siri Pisticci Policoro
Rotondella San Giorgio Lucano Scanzano Jonico Stigliano TursiValsinni

 
5. Lauria Armento Brienza Calvello Castelluccio Inferiore Castelluccio Superiore Castelsaraceno Corleto Perticara Episcopia Gallicchio

Grumento Nova Guardia Perticara Lagonegro Latronico Laurenzana Lauria Maratea Marsico Nuovo Marsicovetere Missanello Moliterno
Montemurro Nemoli Paterno Rivello Roccanova RotondaSan Chirico Raparo San Martino d'Agri Sant'Arcangelo Sarconi Sasso di Castalda
Satriano di Lucania Spinoso Tramutola Trecchina ViggianelloViggiano

 

RisultatiModifica

Elezioni del 1994Modifica
Lista Voti (%) Voti Seggi
Progressisti 40,22 138.784 4
Polo del Buon Governo 33,10 114.237 1
Patto per l'Italia 24,90 85.930 -
Insieme per Cambiare 1,08 3.723 -
Unione Mediterranea 0,70 2.407 -
Totale 100,00 345.081 5
Elezioni del 1996Modifica
Lista Voti (%) Voti Seggi
L'Ulivo 42,40 145.301 4
Polo delle Libertà 41,24 141.317 1
Progressisti[5] 8,47 29.018 -
Fiamma Tricolore 3,91 13.404 -
Mani Pulite 1,14 3.900 -
Lista Pannella-Sgarbi 0,98 3.361 -
Totale 100,00 336.301 5
Elezioni del 2001Modifica
Lista Voti (%) Voti Seggi
L'Ulivo 48,50 167.780 5
Casa delle Libertà 37,05 128.154 -
Democrazia Europea 9,38 32.434 -
Italia dei Valori 5,03 17.400 -
Lista Emma Bonino 1,21 4.175 -
Fiamma Tricolore 0,91 3.157 -
Totale 100,00 353.100 5

ElettiModifica

Collegio 1994 1996 2001
Potenza Magda Cornacchione Milella (Progressisti) Giuseppe Molinari (L'Ulivo) Giuseppe Molinari (L'Ulivo)
Melfi Donato Pace (Progressisti) Nicola Pagliuca (Polo per le Libertà) Mario Lettieri (L'Ulivo)
Matera Luigi Porcari (Progressisti) Vincenzo Sica (L'Ulivo) Salvatore Adduce (L'Ulivo)
Pisticci Francesco Michele Barra (Polo del Buon Governo) Domenico Izzo (L'Ulivo) Antonio Potenza (L'Ulivo)
Lauria Valerio Mignone (Progressisti) Giovanni Pittella (L'Ulivo) Antonio Luongo (L'Ulivo)

2006-2013Modifica

Con la legge elettorale Calderoli, alla circoscrizione Basilicata spettano 6 seggi eletti con sistema proporzionale.

Il sistema di assegnazione dei seggi avviene a seguito della attribuzione, nel collegio elettorale unico (escluso quindi la circoscrizione "estero"), di un premio di maggioranza di 340 seggi alla coalizione vincente a livello nazionale (con soglie di sbarramento, limitazioni ecc.) e alla successiva suddivisione dei seggi guadagnati da ogni lista fra le varie circoscrizioni, in proporzione ai voti ottenuti da ogni lista locale.

Nel compiere tale riparto, essendo fisso e immutabile il numero totale di seggi assegnati a ogni lista, può verificarsi la necessità di variare il numero di seggi originariamente attribuiti alle singole circoscrizioni elettorali.

RisultatiModifica

Elezioni del 2006Modifica

totale percentuale (%)
Elettori 482.972  
Votanti 387.762 80,29 (su n. elettori)
Voti validi 367.804 94,9 (su n. votanti)
Voti non validi 19.958 5,1 (su n. votanti)
di cui schede bianche 7.792 2,0 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Romano Prodi
L'Ulivo[6] 35,30 129.836 3  0,62
Rifondazione Comunista 5,61 20.645 1  1,14
Popolari UDEUR 4,81 17.698 - -
Rosa nel Pugno 3,77 13.857 - -
Federazione dei Verdi 3,60 13.228 -  1,65
Italia dei Valori 2,82 10.363 -  2,42
Comunisti Italiani 2,51 9.247 -  0,19
I Socialisti 1,26 4.633 - -
Partito Pensionati 0,40 1.466 - -
Totale coalizione 60,08 220.973 4
Silvio Berlusconi
Forza Italia 19,82 72.905 1  5,81
Alleanza Nazionale 10,77 39.609 1  1,49
Unione dei Democratici Cristiani e di Centro[7] 5,93 21.810 -  0,64
Lega Nord-MpA 0,92 3.379 - -
DCA-Nuovo PSI 0,69 2.545 - -
Fiamma Tricolore 0,65 2.402 -  0,67
Alternativa Sociale 0,46 1.690 - -
Pensionati Uniti 0,25 905 - -
Totale coalizione 39,49 145.245 2
Vincenzo Scotti
Terzo Polo 0,43 1.586 - -
Totale[8] 100,00 367.804 6

Elezioni del 2008Modifica

totale percentuale (%)
Elettori 481.715  
Votanti 363.102 75,38 (su n. elettori)
Voti validi 340.657 93,8 (su n. votanti)
Voti non validi 22.445 6,2 (su n. votanti)
di cui schede bianche 7.641 2,1 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Walter Veltroni
Partito Democratico 38,58 131.433 3  3,28
Italia dei Valori 5,91 20.142 -  3,09
Totale coalizione 44,49 151.575 3
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà[9] 36,79 125.323 3  5,05
Movimento per l'Autonomia 0,78 2.650 - -
Totale coalizione 37,57 127.973 3
Pier Ferdinando Casini
Unione di Centro 6,88 23.430 -  0,95
Fausto Bertinotti
La Sinistra l'Arcobaleno[10] 3,45 11.752 -  8,27
Enrico Boselli
Partito Socialista 2,83 9.642 - -
Daniela Santanchè
La Destra-Fiamma Tricolore 2,30 7.830 - -
Marco Ferrando
Partito Comunista dei Lavoratori 0,69 2.348 - -
Flavia D'Angeli
Sinistra Critica 0,54 1.836 - -
Stefano De Luca
Partito Liberale Italiano 0,44 1.515 - -
Bruno De Vita
Unione Democratica per i Consumatori 0,28 959 - -
Giuliano Ferrara
Associazione difesa della vita. Aborto? No grazie 0,27 904 - -
Stefano Montanari
Per il Bene Comune 0,26 893 - -
Totale[11] 100,00 340.657 6

Elezioni del 2013Modifica

totale percentuale (%)
Elettori 476.020  
Votanti 330.812 69,49 (su n. elettori)
Voti validi 310.132 93,8 (su n. votanti)
Voti non validi 20.680 6,2 (su n. votanti)
di cui schede bianche 6.610 2,0 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Pier Luigi Bersani
Partito Democratico 25,69 79.696 3  12,89
Sinistra Ecologia Libertà 5,90 18.300 1 -
Centro Democratico 2,58 8.006 - -
Totale coalizione 34,17 106.002 4
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà 19,08 59.174 1  17,71
Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale 2,38 7.397 - -
La Destra 1,07 3.329 -  1,23
Grande Sud-MPA 1,01 3.137 -  0,23
Moderati in Rivoluzione 0,48 1.515 - -
Intesa Popolare 0,47 1.473 - -
Lega Nord 0,12 382 - -
Totale coalizione 24,63 76.407 1
Beppe Grillo
Movimento 5 Stelle 24,26 75.258 1 -
Mario Monti
Scelta Civica 7,87 24.437 - -
Unione di Centro 2,61 8.096 -  4,27
Futuro e Libertà per l'Italia 0,77 2.392 - -
Totale coalizione 11,26 34.925 - -
Antonio Ingroia
Rivoluzione Civile 2,38 7.387 - -
Antonio Potenza
Popolari Uniti 0,96 2.992 - -
Oscar Giannino
Fare per Fermare il Declino 0,59 1.845 - -
Marco Ferrando
Partito Comunista dei Lavoratori 0,55 1.720 -  0,14
Marco Pannella
Lista Amnistia Giustizia Libertà 0,42 1.308 - -
Luca Romagnoli
Fiamma Tricolore 0,38 1.201 - -
Magdi Cristiano Allam
Io Amo l'Italia 0,35 1.087 - -
Totale[12] 100,00 310.132 6

ElettiModifica

2006 2008 2013
Angela Lombardi (PRC) Elisabetta Zamparutti (PD) Antonio Placido (SEL)
Antonio Luongo (L'Ulivo) Antonio Luongo (PD) Maria Antezza (PD)
Salvatore Margiotta (L'Ulivo) Salvatore Margiotta (PD) Vincenzo Folino (PD)
Giorgio Carta (L'Ulivo) Giuseppe Moles (PdL) Roberto Speranza (PD)
Egidio Ponzo (FI) Vincenzo Taddei (PdL) Mirella Liuzzi (M5S)
Donato Lamorte (AN) Donato Lamorte (PdL) Cosimo Latronico (PdL)

2018-presenteModifica

MaggioritarioModifica

Collegi UninominaliModifica

Collegio Territorio
1. Potenza Provincia di Potenza: Abriola, Acerenza, Albano di Lucania, Anzi, Armento, Atella, Avigliano, Balvano, Banzi, Baragiano, Barile, Bella, Brienza, Brindisi Montagna, Calvello, Calvera, Campomaggiore, Cancellara, Carbone, Castelgrande, Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Castelmezzano, Castelsaraceno, Castronuovo di Sant'Andrea, Cersosimo, Chiaromonte, Corleto Perticara, Episcopia, Fardella, Filiano, Forenza, Francavilla in Sinni, Gallicchio, Genzano di Lucania, Ginestra fiorentina, Grumento Nova, Guardia Perticara, Lagonegro, Latronico, Laurenzana, Lauria, Lavello, Maratea, Marsico Nuovo, Marsicovetere, Maschito, Melfi, Missanello, Moliterno, Montemilone, Montemurro, Muro Lucano, Nemoli, Noepoli, Oppido Lucano, Palazzo San Gervasio, Paterno, Pescopagano, Picerno, Petragallo, Pietrapertosa, Pignola, Potenza, Rapolla, Rapone, Rionero in Vulture, Ripacandida, Riviello, Roccanova, Rotonda, Ruoti, Ruvo del Monte, San Chirico Nuovo, San Chirico Raparo, San Costantino Albanese, San Fele, San Martino d'Agri, San Paolo Albanese, San Severino Lucano, Sant'Angelo Le Fratte, Sant'Arcangelo, Sarconi, Sasso di Castalda, Satriano di Lucania, Savoia di Lucania, Senise, Spinosa, Teana, Terranova di Pollino, Tito, Tolve, Tramutola, Trecchina, Trivigno, Vaglio Basilicata, Venosa, Vietri di Potenza, Viggianello, Viggiano  
2. Matera Provincia di Matera: Accettura, Aliano, Bernalda, Calciano, Cirigliano, Colobraro paese, Craco, Ferrandina, Garaguso, Gorgoglione, Grassano, Grottole, Irsina, Matera, Miglionico, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Nova Siri, Oliveto Lucano, Pisticci, Policoro Barra, Pomarico, Rotondella, Salandra, San Giorgio Lucano, San Mauro Forte, Scanzano Jonico, Stigliano, Tricarico, Tursi, Valsinni  

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat al 30/09/2012
  2. ^ Considerata la differenza con il PPI alle precedenti elezioni
  3. ^ Considerata la differenza con il PSI alle precedenti elezioni
  4. ^ Considerata la differenza con i Popolari e Rinnovamento Italiano alle precedenti elezioni.
  5. ^ Lista presente nel collegio di Melfi in sostituzione dell'Ulivo.
  6. ^ Considerata la differenza con DS e DL alle precedenti elezioni.
  7. ^ Considerata la differenza con CCD, CDU e DE alle precedenti elezioni.
  8. ^ Ministero dell'Interno - Archivio storico delle Elezioni
  9. ^ Considerata la differenza con FI, AN, Alternativa Sociale, DC per le Autonomie e Nuovo PSI.
  10. ^ Considerata la differenza con PRC, PdCI e Verdi.
  11. ^ Ministero dell'Interno - archivio storico delle Elezioni
  12. ^ Ministero dell'Interno, dati definitivi Camera dei Deputati Italia