Apri il menu principale

Circoscrizione Friuli-Venezia Giulia (Senato della Repubblica)

Friuli-Venezia Giulia
circoscrizione elettorale
StatoItalia Italia
CapoluogoTrieste
Elezioni perSenato della Repubblica
ElettiSenatori
Periodo 1948-1993
Tipologiadi lista
Periodo 1993-2005
Tipologiaa collegi uninominali
Periodo 2005-2017
Tipologiadi lista
Periodo 2017-
Tipologiaa collegi uninominali e plurinominali
Territorio
Friuli-Venezia Giulia in Italy.svg
Circoscrizione Friuli-Venezia Giulia

La circoscrizione Friuli-Venezia Giulia è una circoscrizione elettorale italiana per l'elezione del Senato della Repubblica.

Indice

StoriaModifica

La circoscrizione elettorale venne istituita, con altre 19, per le prime elezioni del Senato della Repubblica, tramite Legge del 6 febbraio 1948, n. 29 in ottemperanza alla Costituzione della Repubblica Italiana che prescrive, all'art. 57, che «il Senato della Repubblica è eletto a base regionale». Fu suddivisa in 6 collegi di lista, in base al D.P.R. del 6 febbraio 1948, n. 30.

In rispetto del suddetto articolo, la circoscrizione venne riconfermata in seguito in tutte le leggi elettorali inerenti il Senato della Repubblica.

La Legge 4 agosto 1993, n. 276 modificò il territorio suddividendolo in 5 collegi uninominali, in base al D.Lgs. del 20 dicembre 1993 n. 535. I suddetti collegi vennero aboliti dalla Legge del 21 dicembre 2005, n. 270.

L'attuale Legge 3 novembre 2017, n. 165, ha ricreato nel territorio della circoscrizione collegi uninominali e collegi plurinominali che devono essere determinati dal governo tramite decreto legislativo.

TerritorioModifica

Il territorio della circoscrizione corrisponde, fin dalla sua istituzione, a quello della regione Friuli-Venezia Giulia.

SeggiModifica

Per l'attribuzione dei seggi spettanti ad ogni regione, bisogna ottemperare anche in questo caso alla Costituzione della Repubblica Italiana la quale prescriveva, alla data di promulgazione del 1948, che «Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiore a sei. La Valle d’Aosta ha un solo senatore», modificata poi con la Legge costituzionale 9 febbraio 1963, n. 2 che recita «Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiori a sette; il Molise ne ha due, la Valle d’Aosta uno.»

Partendo da un minimo costituzionale di sei seggi per regione, divenuti poi sette, la ripartizione dei seggi spettanti alla circoscrizione viene effettuata in proporzione alla popolazione delle Regioni, quale risulta dall'ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.

Collegi elettoraliModifica

Risultati 1948-1994Modifica

In base alla legge in vigore dal 1948, essenzialmente proporzionale, i partiti presentavano in ogni circoscrizione un candidato per ogni collegio. All'interno di ciascun collegio, veniva eletto senatore il candidato che avesse raggiunto il quorum del 65% delle preferenze. Qualora nessun candidato avesse conseguito l'elezione, i voti di tutti i candidati venivano raggruppati nelle liste di partito a livello regionale, dove i seggi venivano allocati utilizzando il metodo D'Hondt delle maggiori medie statistiche e quindi, all'interno di ciascuna lista, venivano dichiarati eletti senatori i candidati con le migliori percentuali di preferenza.

I LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
18 aprile 1948
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana288 20061,51n.d.4n.d.
Fronte Democratico Popolare101 82421,73n.d.1n.d.
Unità Socialista-PRI62 46213,33n.d.1n.d.
Blocco Nazionale14 1283,02n.d.0n.d.
Indipendenti1 9470,42n.d.0n.d.
Iscritti543 644100,00
↳ Votanti (% su iscritti)491 87090,48n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)468 56195,26
 ↳ Voti non validi (% su votanti)23 3094,74
↳ Astenuti (% su iscritti)51 7749,52
Eletti
Michele Gortani
Gaetano Pietra
Tiziano Tessitori
Zefferino Tomè
Antonio Tambarin
Giuseppe Asquini

II LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
7 giugno 1953
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana250 48152,25  9,264 
Partito Comunista Italiano69 78314,56n.d.1n.d.
Partito Socialista Italiano58 87712,28n.d.1n.d.
Partito Socialista Democratico Italiano36 1037,53n.d.0n.d.
Movimento Sociale Italiano30 1086,28n.d.0n.d.
Partito Nazionale Monarchico15 8433,31n.d.0n.d.
Unità Popolare12 2812,56n.d.0n.d.
Partito Liberale Italiano5 8751,23n.d.0n.d.
Iscritti560 203100,00
↳ Votanti (% su iscritti)503 73589,92  0,56
 ↳ Voti validi (% su votanti)479 35195,16
 ↳ Voti non validi (% su votanti)24 3844,84
↳ Astenuti (% su iscritti)56 46810,08
Eletti
Guglielmo Pelizzo
Antonio Rizzatti
Tiziano Tessitori
Non assegnato
Giacomo Pellegrini
Ciro Liberali

III LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
25 maggio 1958
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana252 48851,44  0,814 
Partito Socialista Italiano77 20615,73  3,451 
Partito Comunista Italiano64 17213,07  1,491 
Partito Socialista Democratico Italiano43 3328,83  1,300 
Movimento Sociale Italiano24 2524,94  1,340 
Partito Liberale Italiano13 1412,68  1,450 
Partito Nazionale Monarchico10 5132,14  1,170 
PRI-PR3 1770,65n.d.0n.d.
Partito Monarchico Popolare2 5990,53n.d.0n.d.
Iscritti560 203100,00
↳ Votanti (% su iscritti)503 73589,92  1,53
 ↳ Voti validi (% su votanti)490 88097,45
 ↳ Voti non validi (% su votanti)12 8552,55
↳ Astenuti (% su iscritti)56 46810,08
Eletti
Giuseppe Garlato
Guglielmo Pelizzo
Tiziano Tessitori
Ettore Vallauri
Fermo Solari
Giacomo Pellegrini

IV LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
28 aprile 1963
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana311 41944,72  6,724 
Partito Comunista Italiano125 57518,03  4,961 
Partito Socialista Italiano94 79113,61  2,121 
Partito Socialista Democratico Italiano71 57210,28  1,451  1
Movimento Sociale Italiano46 2986,65  1,710 
Partito Liberale Italiano36 8415,29  2,610 
Partito Repubblicano Italiano6 5290,94n.d.0n.d.
Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica3 3990,49n.d.0n.d.
Iscritti799 382100,00
↳ Votanti (% su iscritti)725 49290,76  0,84
 ↳ Voti validi (% su votanti)696 42495,99
 ↳ Voti non validi (% su votanti)29 0684,01
↳ Astenuti (% su iscritti)73 8909,24
Eletti
Giuseppe Garlato
Guglielmo Pelizzo
Tiziano Tessitori
Ettore Vallauri
Vittorio Vidali
Ercole Bonacina
Attilio Zannier

V LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
19 maggio 1968
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana326 41745,21  0,494 
PCI-PSIUP164 60222,80  4,772  1
PSI-PSDI Unificati137 24219,01  4,88[1]1 [1]
Partito Liberale Italiano42 2095,85  0,290 
Movimento Sociale Italiano40 5725,62  1,030 
Partito Repubblicano Italiano10 9081,51  0,570 
Iscritti826 797100,00
↳ Votanti (% su iscritti)756 72491,52  0,76
 ↳ Voti validi (% su votanti)721 95095,40
 ↳ Voti non validi (% su votanti)34 7744,60
↳ Astenuti (% su iscritti)70 0738,48
Eletti
Luigi Burtulo
Gustavo Montini
Guglielmo Pelizzo
Tiziano Tessitori
Adelio Albarello
Paolo Sema
Attilio Zannier

VI LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
7 maggio 1972
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana336 35544,26  0,954 
PCI-PSIUP161 17821,21  1,612 
Partito Socialista Italiano85 57311,26n.d.[2]1n.d.[2]
Partito Socialista Democratico Italiano67 0038,82n.d.[2]0n.d.[2]
Movimento Sociale Italiano59 3627,81  2,190 
Partito Liberale Italiano31 1984,11  1,740 
Partito Repubblicano Italiano19 3212,54  1,030 
Iscritti849 725100,00
↳ Votanti (% su iscritti)786 18092,52  1,00
 ↳ Voti validi (% su votanti)759 99096,67
 ↳ Voti non validi (% su votanti)26 1903,33
↳ Astenuti (% su iscritti)63 5457,48
Eletti
Luigi Burtulo
Gustavo Montini
Guglielmo Pelizzo
Mario Toros
Silvano Bacicchi
Paolo Sema
Bruno Lepre

VII LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
20 giugno 1976
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana348 22344,89  0,634 
Partito Comunista Italiano198 86525,64  4,432 
Partito Socialista Italiano105 44613,59  2,331 
PLI-PRI-PSDI57 5387,42n.d.0n.d.
Movimento Sociale Italiano45 5825,88  1,930 
Partito Radicale11 0241,42n.d.0n.d.
Unione Slovena9 0231,16n.d.0n.d.
Iscritti861 053100,00
↳ Votanti (% su iscritti)801 55993,09  0,57
 ↳ Voti validi (% su votanti)775 70196,77
 ↳ Voti non validi (% su votanti)25 8583,23
↳ Astenuti (% su iscritti)59 4946,91
Eletti
Claudio Beorchia
Bruno Giust
Giuseppe Tonutti
Mario Toros
Silvano Bacicchi
Gabriella Gherbez
Bruno Lepre

VIII LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
3 giugno 1979
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana297 39940,08  6,474 
Partito Comunista Italiano184 58224,88  1,792 
Partito Socialista Italiano64 8728,74  5,211 
Associazione per Trieste61 9118,34n.d.0n.d.
Partito Socialista Democratico Italiano45 2196,09n.d.0n.d.
Movimento Sociale Italiano32 6654,40  1,660 
Partito Repubblicano Italiano31 4904,24  2,520 
Movimento FriuliPartito Radicale23 8473,21  1,630 
Iscritti889 139100,00
↳ Votanti (% su iscritti)805 31490,57  2,52
 ↳ Voti validi (% su votanti)741 98592,14
 ↳ Voti non validi (% su votanti)63 3297,86
↳ Astenuti (% su iscritti)83 8259,43
Eletti
Claudio Beorchia
Bruno Giust
Giuseppe Tonutti
Mario Toros
Silvano Bacicchi
Gabriella Gherbez
Bruno Lepre

IX LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
26 giugno 1983
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana260 31735,05  3,374 
Partito Comunista Italiano168 45422,68  1,172 
Partito Socialista Italiano80 74010,87  2,491 
Lista per Trieste47 7936,44n.d.0n.d.
Movimento Sociale Italiano41 2915,56  1,340 
Partito Socialista Democratico Italiano36 7864,95  0,890 
Partito Repubblicano Italiano35 8694,83  0,890 
Movimento Friuli23 8473,21  0,870 
Partito Liberale Italiano17 2912,33  0,900 
Partito Radicale13 1771,77  1,280 
Unione Slovena8 9041,20n.d.0n.d.
Democrazia Proletaria8 1911,10n.d.0n.d.
Iscritti899 333100,00
↳ Votanti (% su iscritti)791 36887,99  2,58
 ↳ Voti validi (% su votanti)742 66093,85
 ↳ Voti non validi (% su votanti)48 7086,15
↳ Astenuti (% su iscritti)107 96512,01
Eletti
Claudio Beorchia
Bruno Giust
Giuseppe Tonutti
Mario Toros
Nereo Battello
Gabriella Gherbez
Franco Castiglione

X LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
14 giugno 1987
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana274 39636,13  1,083  1
Partito Comunista Italiano161 69521,29  1,402 
Partito Socialista Italiano149 98519,75  8,882  1
Movimento Sociale Italiano50 4666,65  1,090 
Partito Repubblicano Italiano29 8063,93  0,900 
Lista Verde26 2903,46n.d.0n.d.
Partito Liberale Italiano21 7572,87  0,540 
Movimento Friuli17 5282,31  0,900 
Democrazia Proletaria11 7331,55  0,450 
Liga Veneta8 2001,08n.d.0n.d.
Partito Sardo d'Azione5 6770,75n.d.0n.d.
Alleanza Popolare Pensionati1 8400,24n.d.0n.d.
Iscritti906 006100,00
↳ Votanti (% su iscritti)803 45388,68  0,69
 ↳ Voti validi (% su votanti)759 37394,51
 ↳ Voti non validi (% su votanti)44 0805,49
↳ Astenuti (% su iscritti)102 55311,32
Eletti
Claudio Beorchia
Mario Fioret
Paolo Micolini
Nereo Battello
Stojan Spetič
Arduino Agnelli
Franco Castiglione

XI LegislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
5 aprile 1992
Seggi
Voti%±Num±
Democrazia Cristiana235 72830,37  5,763 
Partito Socialista Italiano119 36015,38  4,372 
Lega Lombarda112 63814,51n.d.1n.d.
Partito Democratico della Sinistra89 10911,48n.d.1n.d.
Movimento Sociale Italiano53 6946,92  0,270 
Rifondazione Comunista43 2115,57n.d.0n.d.
Partito Repubblicano Italiano33 5674,33  0,400 
Federazione dei Verdi29 9073,85n.d.0n.d.
Partito Socialista Democratico Italiano18 8092,42n.d.0n.d.
Partito Liberale Italiano17 4232,24  0,630 
Lista Referendum8 9931,16n.d.0n.d.
Verdi Federalisti6 9220,89n.d.0n.d.
Federalismo-Pensionati-UV6 7310,87n.d.0n.d.
Iscritti935 175100,00
↳ Votanti (% su iscritti)814 39187,08  1,60
 ↳ Voti validi (% su votanti)776 09295,30
 ↳ Voti non validi (% su votanti)38 2994,70
↳ Astenuti (% su iscritti)120 78412,92
Eletti
Diego Carpenedo
Giovanni Di Benedetto
Paolo Micolini
Arduino Agnelli
Franco Castiglione
Rinaldo Bosco
Diodato Bratina

Risultati 1994-2006Modifica

Con la riforma elettorale maggioritaria del 1993, in prima istanza veniva eletto senatore il candidato che avesse riportato la maggioranza relativa dei suffragi in ciascun collegio. Nessun candidato poteva presentarsi in più di un collegio. I rimanenti seggi regionali erano invece assegnati assommando i voti di tutti i candidati uninominali perdenti che si fossero collegati in un gruppo regionale, utilizzando il metodo D'Hondt delle migliori medie: gli scranni così ottenuti da ciascun gruppo venivano assegnati, all'interno di essa, ai candidati perdenti che avessero ottenuto le migliori percentuali elettorali.

XII LegislaturaModifica

PartitoRisultati
27-28 marzo 1994
Seggi
Voti%±Num±
Polo delle Libertà317 40141,29n.d.4n.d.
Progressisti148 52319,32n.d.1n.d.
Patto per l'Italia116 40815,14n.d.1n.d.
Alleanza Nazionale100 08113,02n.d.0n.d.
Lista Magris61 4007,99n.d.1n.d.
Lista Marco Pannella24 9713,25n.d.0n.d.
Iscritti954 414100,00
↳ Votanti (% su iscritti)813 68985,26  1,82
 ↳ Voti validi (% su votanti)768 78494,48
 ↳ Voti non validi (% su votanti)44 9055,52
↳ Astenuti (% su iscritti)140 72514,74

XIII LegislaturaModifica

PartitoRisultati
21 aprile 1996
Seggi
Voti%±Num±
Polo per le Libertà288 11438,51  2,78[3]3  1[3]
L'Ulivo277 13037,04  17,722  1
Lega Nord180 49324,13n.d.[3]2n.d.[3]
Nord Libero Autonomia2 4110,32n.d.0n.d.
Iscritti972 193100,00
↳ Votanti (% su iscritti)787 94781,05  4,21
 ↳ Voti validi (% su votanti)748 14894,95
 ↳ Voti non validi (% su votanti)39 7995,05
↳ Astenuti (% su iscritti)184 24618,95

XIV LegislaturaModifica

PartitoRisultati
13 maggio 2001
Seggi
Voti%±Num±
Casa delle Libertà346 99346,70  8,51[4]5  2[4]
L'Ulivo278 26137,45  0,412 
Rifondazione Comunista39 6775,34n.d.0n.d.
Lista Di Pietro25 5863,44n.d.0n.d.
Democrazia Europea23 8813,21n.d.0n.d.
Pannella-Bonino23 2933,13n.d.0n.d.
Renato Fiorelli2 9240,39n.d.0n.d.
Terzo Polo Autonomia2 3920,32n.d.0n.d.
Iscritti1 005 014100,00
↳ Votanti (% su iscritti)782 84077,89  3,16
 ↳ Voti validi (% su votanti)743 00794,91
 ↳ Voti non validi (% su votanti)39 8335,09
↳ Astenuti (% su iscritti)222 17422,11

ElettiModifica

Eletti maggioritarioModifica

Collegio uninominale 1994 1996 2001
1. Trieste-Centro Claudio Magris (Lista Magris) Giulio Camber (PpL) Giulio Camber (CdL)
2. Gorizia Ettore Romoli (PdL) Darko Bratina (L'Ulivo) Roberto Antonione (CdL)
3. Udine Pietro Fontanini (PdL) Giovanni Collino (PpL/CdL)
4. Codroipo Rinaldo Bosco (PdL) Francesco Moro (LN) Francesco Moro (CdL)
5. Pordenone Roberto Visentin (PdL) Luciano Callegaro (PpL/CdL)

Eletti proporzionaleModifica

1994 1994 2001
Darko Bratina (Progressisti) Fulvio Camerini (L'Ulivo) Willer Bordon (L'Ulivo)
Diego Partenedo (Patto) Roberto Visentin (LN) Miloš Budin (L'Ulivo)

Risultati 2006-2018Modifica

Con l'entrata in vigore della legge Calderoli, per l'elezione del Senato viene adottato un sistema elettorale proporzionale con liste bloccate, soglia di sbarramento e premio di maggioranza su base regionale. Alla ripartizione dei seggi, che avviene secondo il metodo Hare dei quozienti interi e dei più alti resti, concorrono le liste che nell'ambito della circoscrizione regionale abbiano ottenuto almeno l'8% dei voti validi, oppure almeno il 3% se esse sono parte di una coalizione che abbia ottenuto almeno il 20%. In ogni caso, alla coalizione o lista singola più votata è attribuito almeno il 55% dei seggi: se tale soglia non è raggiunta, viene assegnato un premio di maggioranza, in forma di seggi supplementari, che riduce quelli attribuiti alle altre forze politiche.

XV LegislaturaModifica

Coalizione Partito Voti % Seggi
Casa delle Libertà Forza Italia 178 655 22,67 2
Alleanza Nazionale 3117 490 15,57 1
Lega Nord 53 737 7,12 1
Unione di Centro 53 084 7,03 0
Altri 10 915 1,45 0
Totale coalizione 413 881 54,85 4
Totale 920 482 100,00 7
L'Unione Democratici di Sinistra 107 565 14,25 1
Democrazia è Libertà - La Margherita 94 975 12,59 1
Partito della Rifondazione Comunista 45 416 6,02 1
Insieme con l'Unione 30 197 4,00 0
Italia dei Valori 22 334 2,96 0
Rosa nel Pugno 19 762 2,62 0
Partito Pensionati 14 940 1,98 0
Totale coalizione 335 189 44,42 3
Progetto NordEst 5 558 0,74 0
Elettori 920 482
Votanti 777 472 84,46

XVI LegislaturaModifica

Coalizione Partito Voti % Seggi
Coalizione di centro-destra Il Popolo della Libertà 252 819 35,45 3
Lega Nord 92 852 13,02 1
Totale coalizione 345 671 48,47 4
Coalizione di centro-sinistra Partito Democratico 227 653 31,92 3
Italia dei Valori 30 144 4,23 0
Totale coalizione 257 797 36,15 3
Unione di Centro 42 956 6,02 0
La Sinistra l'Arcobaleno 21 353 2,99 0
La Destra - Fiamma Tricolore 17 423 2,44 0
Altri 28 001 3,93 0
Totale 713 201 100,00 7
Elettori 916 914
Votanti 740 080 80,71

XVII LegislaturaModifica

Coalizione Partito Voti % Seggi
Italia. Bene Comune Partito Democratico 178 107 26,46 4
Sinistra Ecologia Libertà 16 240 2,41 0
Centro Democratico 2 578 0,38 0
Totale coalizione 196 925 29,26 4
Coalizione di centro-destra Il Popolo della Libertà 130 482 19,39 1
Lega Nord 46 740 6,94 0
Fratelli d'Italia 12 201 1,81 0
La Destra 4 444 0,66 0
Totale coalizione 193 867 28,80 1
Movimento 5 Stelle 171 431 25,47 1
Con Monti per l'Italia 82 652 12,28 1
Altri 28 230 4,19 0
Totale 673 105 100,00 7
Elettori 900 778
Votanti 694 698 77,12

ElettiModifica

2006 2008 2013
Lidia Menapace (PRC) Tamara Blazina (PD) Lodovico Sonego (PD)
Carlo Pegorer (DS/PD)
Willer Bordon (DL) Flavio Pertoldi (PD) Isabella De Monte (PD)
Roberto Antonione (FI) Ferruccio Saro (PdL) Francesco Russo (PD)
Giulio Camber (FI/PdL) Lorenzo Battista (M5S)
Giovanni Collino (AN/PdL) Alessandro Maran (Con Monti)
Albertino Gabana (LN) Mario Pittoni (LN) Bernabò Bocca (PdL)

Risultati dal 2018Modifica

Con l'entrata in vigore della Legge Rosato viene istituito un sistema elettorale misto a separazione completa.[5] Per la Camera, come per il Senato, il 37% dei seggi (quindi 232 alla Camera) vengono assegnati con un sistema maggioritario a turno unico in altrettanti collegi uninominali: in ciascun collegio è eletto il candidato più votato, secondo il sistema noto come uninominale secco. Il 61% dei seggi (cioè 386 alla Camera) è ripartito proporzionalmente tra le coalizioni e le singole liste che abbiano superato le previste soglie di sbarramento nazionali; la ripartizione dei seggi è effettuata a livello nazionale per la Camera e a livello regionale per il Senato; a tale scopo sono istituiti collegi plurinominali nei quali le liste si presentano sotto forma di listini bloccati di candidati. Il 2% dei seggi (12 deputati) è destinato al voto degli italiani residenti all'estero e viene assegnato con un sistema proporzionale che prevede il voto di preferenza.

Alla circoscrizione "Friuli-Venezia Giulia" sono attribuiti 2 seggi eletti con sistema maggioritario in collegi uninominali, e 5 seggi eletti con sistema proporzionale.

Legislatura Coalizione Partiti
XVIII Legislatura Centro-destra Lega, Forza Italia (FI), Fratelli d'Italia (FdI), Noi con l'Italia - UDC
Movimento 5 Stelle (M5S)
Centro-sinistra Partito Democratico (PD), +Europa (+E), Italia Europa Insieme, Civica Popolare (CP), Südtiroler Volkspartei (SVP)
Liberi e Uguali (LeU)

XVII legislaturaModifica

Liste Preferenze Seggi
Voti % Magg. Prop. Totale %
Lega Nord 164 105 25,49 0 2 2 28,57
Forza Italia 76 114 11,82 1 1 2 28,57
Fratelli d'Italia 35 032 5,44 1 0 1 14,29
Noi con l'Italia - UDC 6 391 0,99 0 0 0 0
Tot. coalizione di centro-destra 281 642 43,76 2 3 5 71,42
Movimento 5 Stelle 156 251 24,27 0 1 1 14,29
Partito Democratico 128 713 19,99 0 1 1 14,29
+Europa 19 814 3,08 0 0 0 0
Italia Europa Insieme 2 942 0,46 0 0 0 0
Civica Popolare 2 473 0,38 0 0 0 0
Tot. coalizione di centro-sinistra 153 942 23,92 0 1 1 14,29
Liberi e Uguali 18 815 2,92 0 0 0 0
Altri 33 227 5,16 0 0 0 0
Votanti 665 611 75,10 2 5 7 100,00
Elettori 886 339 100,0
I voti includono le preferenze date ai soli candidati uninominali, ripartiti tra le liste a loro collegate

ElettiModifica

Eletti maggioritarioModifica

Collegio uninominale 2018
1. Trieste Laura Stabile (FI)
2. Udine Luca Ciriani (FdI)

Eletti proporzionaleModifica

Collegio plurinominale 2018
Friuli-Venezia Giulia - 01 Tatjana Rojc (PD)
Stefano Patuanelli (M5S)
Franco Dal Mas (FI)
Mario Pittoni (Lega)
Raffaella Fiormaria Marin (Lega)

NoteModifica

  1. ^ a b Calcolato rispetto alla somma di PSI e PSDI alle elezioni precedenti
  2. ^ a b c d Alle elezioni precedenti, PSI e PSDI erano in lista insieme
  3. ^ a b c d Alle elezioni precedenti ala Lega Nord era all'interno della coalizione del Polo delle Libertà
  4. ^ a b Alle elezioni precedenti la Lega non era all'interno della coalizione del Polo per le Libertà
  5. ^ Un sistema elettorale si definisce misto se una parte dei seggi è attribuita con sistema proporzionale e una parte con sistema maggioritario. Nell'ambito dei sistemi misti, si definiscono a separazione completa quelli privi di sistemi di compensazione tra le due modalità di attribuzione dei seggi.