Apri il menu principale

Circoscrizione Liguria (Camera dei deputati)

circoscrizione elettorale della Camera dei deputati
Liguria
circoscrizione elettorale
StatoItalia Italia
CapoluogoGenova
Elezioni perCamera dei deputati
ElettiDeputati
Istituzione1993
Periodo 1993-2005
Tipologiaa collegi uninominali e collegio plurinominale
Numero eletti19
Periodo 2005-2017
Tipologiadi lista
Numero eletti
  • 17 (dal 2005 al 2011)
  • 16 (dal 2011 al 2017)
Periodo 2017-
Tipologiaa collegi uninominali e plurinominali
Numero eletti16
Territorio
Collegi elettorali 2018 - Camera circoscrizioni - Liguria.svg

La circoscrizione X Liguria, per l'elezione della Camera dei deputati, venne istituita con la legge 4 agosto 1993, n. 277 (legge Mattarella), confermata nella legge 21 dicembre 2005, n. 270 (legge Calderoli) e nella successiva legge 3 novembre 2017, n. 165 (Rosatellum).

La circoscrizione comprende geograficamente l'intera regione Liguria e sostituisce, ai fini dell'elezione della Camera la precedente circoscrizione, Genova nota anche come Genova-Imperia-La Spezia-Savona, in vigore dalle elezioni del 1946 fino a quelle del 1992. Con la Legge Mattarella la circoscrizione ha eletto 19 deputati, scesi a 17 con la Legge Calderoli. A seguito del Censimento del 2011 la circoscrizione ha perso un ulteriore rappresentante arrivando ad eleggere 16 deputati confermati poi dalla Legge Rosato.

Indice

TerritorioModifica

Il territorio della circoscrizione coincide, come detto, con l'intera Regione Liguria per un totale di 234 comuni, una superficie di 5 420 km2 e una popolazione di 1 614 841 abitanti.[1]

1994-2001Modifica

Con la legge elettorale Mattarella, alla circoscrizione Liguria spettavano 19 seggi, di cui 14 eletti con collegi uninominali a turno unico e 5 eletti con sistema proporzionale.

L'attribuzione dei primi 14 seggi avveniva in base a un sistema maggioritario a turno unico plurality: veniva eletto parlamentare il candidato che avesse riportato la maggioranza relativa dei suffragi nel collegio. I rimanenti 5 seggi erano invece assegnati con un metodo proporzionale. Pertanto l'elettore godeva di una scheda elettorale separata per l'attribuzione dei seggi residui, a cui accedevano solo i partiti che avessero superato la soglia di sbarramento nazionale del 4%. Il calcolo dei seggi spettanti a ciascuna lista veniva effettuata nel collegio unico nazionale mediante il metodo Hare dei quozienti naturali e dei più alti resti; tali seggi venivano poi ripartiti, in ragione delle percentuali delle singole liste a livello locale, fra le 26 circoscrizioni plurinominali in cui era suddiviso il territorio nazionale, e all'interno delle quali i singoli candidati - che potevano corrispondere a quelli presentatisi nei collegi uninominali - venivano proposti in un sistema di liste bloccate senza possibilità di preferenze. Il meccanismo era però integrato dal metodo dello scorporo, volto a dar compensazione ai partiti minori fortemente danneggiati dall'uninominale: successivamente alla determinazione della soglia di sbarramento, ma antecedentemente al riparto dei seggi, alle singole liste venivano decurtati tanti voti quanti ne erano serviti a far eleggere i vincitori nell'uninominale - cioè i voti del secondo classificato più uno - i quali erano obbligati a collegarsi a una lista circoscrizionale.

ProporzionaleModifica

RisultatiModifica

Elezioni del 1994Modifica
totale percentuale (%)
Elettori 1.486.596  
Votanti 1.293.425 87,01 (su n. elettori)
Voti validi 1.228.694 95,0 (su n. votanti)
Voti non validi 64.731 5,0 (su n. votanti)
di cui schede bianche 27.493 2,1 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Forza Italia 22,56 277.143 1 -
Partito Democratico della Sinistra 22,25 273.350 2  3,56
Lega Nord 11,39 139.946 1  2,90
Rifondazione Comunista 8,15 100.176 -  0,76
Alleanza Nazionale 8,04 98.745 1  3,56
Partito Popolare Italiano 8,03 98.660 1 -
Patto Segni 5,94 72.994 - -
Lista Pannella 5,60 68.808 -  4,07
Federazione dei Verdi 2,65 32.554 -  0,99
Partito Socialista Italiano 1,73 21.317 -  9,31
Alleanza Democratica 1,42 17.465 - -
Patto Solidarietà 1,28 15.671 - -
La Rete 0,97 11.865 - -
Totale 100,00 1.228.694 6
Elezioni del 1996Modifica
totale percentuale (%)
Elettori 1.471.089  
Votanti 1.236.221 84,03 (su n. elettori)
Voti validi 1.167.945 94,5 (su n. votanti)
Voti non validi 68.276 5,5 (su n. votanti)
di cui schede bianche 26.449 2,1 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Partito Democratico della Sinistra 25,63 299.306 1  3,38
Forza Italia 19,26 224.907 1  3,30
Alleanza Nazionale 13,63 159.214 1  5,59
Rifondazione Comunista 10,25 119.699 1  2,10
Lega Nord 10,20 119.171 1  1,19
Rinnovamento Italiano[2] 5,83 68.081 -  1,84
Popolari per Prodi[3] 5,32 62.129 -  4,13
CCD - CDU 4,13 48.234 - -
Lista Pannella-Sgarbi 2,68 31.309 -  2,92
Federazione dei Verdi 3,94 33.206 -  0,18
Socialista 0,60 7.033 - -
Totale 100,00 1.167.945 5
Elezioni del 2001Modifica
totale percentuale (%)
Elettori 1.426.511  
Votanti 1.170.767 82,07 (su n. elettori)
Voti validi 1.106.323 94,5 (su n. votanti)
Voti non validi 64.444 5,5 (su n. votanti)
di cui schede bianche 32.596 2,8 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Forza Italia 29,28 323.912 2  10,02
Democratici di Sinistra 23,89 264.270 2  1,74
La Margherita[4] 11,96 132.309 -  0,81
Alleanza Nazionale 9,33 103.224 1  4,30
Rifondazione Comunista 5,92 65.499 1  4,33
Lega Nord 3,91 43.276 -  6,29
Italia dei Valori 3,61 39.922 - -
Lista Emma Bonino 2,78 30.804 -  0,10
Comunisti Italiani 2,38 26.293 - -
CCD-CDU 2,12 23.477 -  2,01
Il Girasole 2,00 22.101 -  0,47
Democrazia Europea 1,82 20.130 - -
Nuovo PSI 0,81 8.969 - -
Altre liste 0,19 2.137 - -
Totale 100,00 1.106.323 6

ElettiModifica

1994 1996 2001
Mauro Camoirano (PDS) Lucio Manisco (PRC) Graziella Mascia (PRC)
Piero Fassino (PDS) Marida Bolognesi (PDS) Claudio Burlando (DS)
Lorenzo Acquarone (PPI) Giacomo Chiappori (LN) Grazia Luciana Labate (DS)
Cristoforo Canavese (LN) Alberto Gagliardi (FI) Egidio Banti (DL)
Tiziana Maiolo (FI) Paolo Armaroli (AN) Eolo Parodi (FI)
Francesco Marenco (AN) Non assegnato (FI)

MaggioritarioModifica

Collegi UninominaliModifica

Mappa Collegio Province e comuni
  1 - Sanremo
  2 - Imperia
  3 - Albenga
  4 - Savona
  5 - Genova-Varazze
  6 - Genova-Sestri
  7 - Genova-Campomorone
  8 - Genova-San Fruttuoso
  9 - Genova-Parenzo
  10 - Genova-Nervi
  11 - Rapallo
  12 - Chiavari
  13 - Sarzana
  14 - La Spezia

Provincia della Spezia

RisultatiModifica

Elezioni del 1994Modifica
Lista Voti (%) Voti Seggi
Polo delle Libertà 37,85 458.578 7
Progressisti 36,95 447.618 7
Patto per l'Italia 14,30 173.271 -
Alleanza Nazionale 8,76 106.123 -
Lista Pannella 2,05 24.790 -
Rinnovamento 0,09 1.037 -
Totale 100,00 1.211.417 14
Elezioni del 1996Modifica
Lista Voti (%) Voti Seggi
L'Ulivo 45,74 534.227 9
Polo per le Libertà 37,63 439.476 4
Lega Nord 11,72 136.863 -
Progressisti[5] 3,52 41.074 1
Alpi Azzurre 0,09 999 -
Totale 100,00 1.152.639 14
Elezioni del 2001Modifica
Lista Voti (%) Voti Seggi
L'Ulivo 50,34 556.910 9
Casa delle Libertà 43,73 483.830 5
Italia dei Valori 3,27 36.123 -
Democrazia Europea 1,38 15.249 -
Lista Emma Bonino 0,89 9.803 -
Totale 100,00 1.101.915 14

ElettiModifica

Collegio 1994 1996 2001
Sanremo Sonia Viale (Polo delle Libertà) Giorgio Rebuffa (Polo per le Libertà) Giorgio Bonarcin (Casa delle Libertà)
Imperia Fede Latronico (Polo delle Libertà) Claudio Scajola (Polo per le Libertà) Claudio Scajola (Casa delle Libertà)
Albenga Paolo Nan (Polo delle Libertà) Paolo Nan (Polo per le Libertà) Paolo Nan (Casa delle Libertà)
Savona Michele Del Gaudio (Progressisti) Maura Giovanna Maria Camoirano (L'Ulivo) Massimo Zunino (L'Ulivo)
Genova-Varazze Massimo Giuliano Boffardi (Progressisti) Lorenzo Acquarone (L'Ulivo) Lorenzo Acquarone (L'Ulivo)
Genova-Sestri Roberto Ignazio Di Rosa (Progressisti) Roberto Ignazio Di Rosa (L'Ulivo) Ugo Intini (L'Ulivo)
Genova-Campomorone Lino De Benetti (Progressisti) Lino De Benetti (L'Ulivo) Roberta Pinotti (L'Ulivo)
Genova-San Fruttuoso Sergio Castellaneta (Polo delle Libertà) Giovanni Marongiu (L'Ulivo) Carlo Rognoni (L'Ulivo)
Genova-Parenzo Giuseppe Pericu (Progressisti) Claudio Burlando (L'Ulivo) Graziano Mazzarello (L'Ulivo)
Genova-Nervi Alfredo Biondi (Polo delle Libertà) Alfredo Biondi (Polo per le Libertà) Gianfranco Cozzi (Casa delle Libertà)
Rapallo Giuseppe Dallara (Polo delle Libertà) Grazia Labate (L'Ulivo) Angelo Bottino (L'Ulivo)
Chiavari Maurizio Balocchi (Polo delle Libertà) Alessandro Repetto (L'Ulivo) Gabriella Mondello (Casa delle Libertà)
Sarzana Marida Bolognesi (Progressisti) Nerio Nesi (Progressisti) Nerio Nesi (L'Ulivo)
La Spezia Giorgio Bogi (Progressisti) Giorgio Bogi (L'Ulivo) Giorgio Bogi (L'Ulivo)

2006-2013Modifica

Con la legge elettorale Calderoli, alla circoscrizione Liguria spettano 16 seggi eletti con sistema proporzionale.

Nel 2006 e nel 2008 la circoscrizione ha eletto 17 deputati ma a seguito del censimento del 2011 la circoscrizione ha perso 1 rappresentante arrivando ad eleggere 16 deputati dal 2013.

Il sistema di assegnazione dei seggi avviene a seguito della attribuzione, nel collegio elettorale unico (escluso quindi la circoscrizione "estero"), di un premio di maggioranza di 340 seggi alla coalizione vincente a livello nazionale (con soglie di sbarramento, limitazioni ecc.) e alla successiva suddivisione dei seggi guadagnati da ogni lista fra le varie circoscrizioni, in proporzione ai voti ottenuti da ogni lista locale.

Nel compiere tale riparto, essendo fisso e immutabile il numero totale di seggi assegnati a ogni lista, può verificarsi la necessità di variare il numero di seggi originariamente attribuiti alle singole circoscrizioni elettorali.

RisultatiModifica

Elezioni del 2006Modifica

totale percentuale (%)
Elettori 1.335.980  
Votanti 1.114.917 83,45 (su n. elettori)
Voti validi 1.089.212 97,7 (su n. votanti)
Voti non validi 25.705 2,3 (su n. votanti)
di cui schede bianche 8.853 0,8 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Romano Prodi
L'Ulivo[6] 34,80 379.078 7  1,05
Rifondazione Comunista 6,78 73.844 2  0,86
Comunisti Italiani 3,04 33.141 1  0,66
Rosa nel Pugno 2,63 28.673 - -
Italia dei Valori 2,30 25.050 -  1,31
Federazione dei Verdi 2,04 22.211 -  0,04
Partito Pensionati 1,55 16.848 - -
Popolari UDEUR 0,49 5.345 - -
Totale coalizione 53,63 584.190 10
Silvio Berlusconi
Forza Italia 23,51 256.023 4  5,77
Alleanza Nazionale 11,37 123.886 2  2,04
Unione dei Democratici Cristiani e di Centro[7] 6,04 65.737 1  2,10
Lega Nord-MpA 3,70 40.350 -  0,21
Alternativa Sociale 0,59 6.395 - -
DCA-Nuovo PSI 0,49 5.304 - -
Fiamma Tricolore 0,48 5.182 - -
No Euro 0,20 2.145 - -
Totale coalizione 46,37 505.022 7
Totale[8] 100,00 1.089.212 17

Elezioni del 2008Modifica

totale percentuale (%)
Elettori 1.319.773  
Votanti 1.029.436 78,00 (su n. elettori)
Voti validi 999.889 97,1 (su n. votanti)
Voti non validi 29.547 2,9 (su n. votanti)
di cui schede bianche 7.233 0,7 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà[9] 36,74 367.374 7  0,78
Lega Nord 6,83 68.337 2  3,13
Totale coalizione 43,58 435.711 9
Walter Veltroni
Partito Democratico 37,58 375.808 6  2,78
Italia dei Valori 4,93 49.247 1  2,63
Totale coalizione 42,51 425.055 7
Pier Ferdinando Casini
Unione di Centro 3,78 37.820 1  2,26
Fausto Bertinotti
La Sinistra l'Arcobaleno[10] 3,69 36.888 -  8,17
Daniela Santanchè
La Destra-Fiamma Tricolore 2,69 26.889 - -
Marco Ferrando
Partito Comunista dei Lavoratori 0,90 8.972 - -
Enrico Boselli
Partito Socialista 0,86 8.627 - -
Flavia D'Angeli
Sinistra Critica 0,59 5.851 - -
Giuliano Ferrara
Associazione difesa della vita. Aborto? No grazie 0,45 4.536 - -
Stefano Montanari
Per il Bene Comune 0,42 4.232 - -
Bruno De Vita
Unione Democratica per i Consumatori 0,30 3.038 - -
Stefano De Luca
Partito Liberale Italiano 0,23 2.270 - -
Totale[11] 100,00 999.889 17

Elezioni del 2013Modifica

totale percentuale (%)
Elettori 1.274.561  
Votanti 957.394 75,11 (su n. elettori)
Voti validi 934.417 97,6 (su n. votanti)
Voti non validi 22.977 2,4 (su n. votanti)
di cui schede bianche 5.725 0,6 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Beppe Grillo
Movimento 5 Stelle 32,10 299.966 3 -
Pier Luigi Bersani
Partito Democratico 27,69 258.763 9  9,89
Sinistra Ecologia Libertà 3,14 29.386 1 -
Centro Democratico 0,25 2.353 - -
Totale coalizione 31,08 290.502 10
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà 18,68 174.568 2  18,06
Lega Nord 2,33 21.861 -  4,50
Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale 1,43 3.411 - -
La Destra 0,57 5.346 -  1,63
Totale coalizione 23,02 215.186 2
Mario Monti
Scelta Civica 8,39 78.409 1 -
Unione di Centro 1,13 10.565 1  2,45
Futuro e Libertà per l'Italia 0,38 3.619 - -
Totale coalizione 9,90 92.593 2 -
Antonio Ingroia
Rivoluzione Civile 2,08 19.509 - -
Oscar Giannino
Fare per Fermare il Declino 1,12 10.501 - -
Marco Ferrando
Partito Comunista dei Lavoratori 0,65 6.160 -  0,25
Totale[12] 100,00 934.417 16

ElettiModifica

2006 2008 2013
Ramon Mantovani (PRC) Giovanna Melandri (PD) Stefano Quaranta (SEL)
Sergio Olivieri (PRC) Francesco Saverio Garofani (PD) Anna Giacobbe (PD)
Iacopo Venier (PdCI) Sabina Rossa (PD) Lorenzo Basso (PD)
Fabio Mussi (L'Ulivo) Mario Tullo (PD) Mario Tullo (PD)
Massimo Zunino (L'Ulivo) Massimo Zunino (PD) Raffaella Mariani (PD)
Andrea Orlando (L'Ulivo) Andrea Orlando (PD) Andrea Orlando (PD)
Italo Tanoni (L'Ulivo) Giovanni Paladini (IdV) Marco Meloni (PD)
Roberta Pinotti (L'Ulivo) Pier Ferdinando Casini (UdC) Mara Carocci (PD)
Romolo Benvenuto (L'Ulivo) Maurizio Balocchi (LN) Luca Pastorino (PD)
Aleandro Longhi (L'Ulivo) Guido Bonino (LN) Franco Vazio (PD)
Vittorio Adolfo (UDC) Roberto Cassinelli (PdL) Sergio Battelli (M5S)
Claudio Scajola (FI) Claudio Scajola (PdL) Matteo Mantero (M5S)
Enrico Nan (FI) Fiamma Nirenstein (PdL) Simone Valente (M5S)
Gabriele Boscetto (FI) Michele Scandroglio (PdL) Roberta Oliaro (SC)
Gabriella Mondello (FI) Gabriella Mondello (PdL) Giorgio Lainati (PdL)
Ignazio La Russa (AN) Sandro Biasotti (PdL) Sandro Biasotti (PdL)
Eugenio Minasso (AN) Eugenio Minasso (PdL)

2018-presenteModifica

Con la legge elettorale del 2017, alla circoscrizione Liguria spettano 16 seggi, di cui 6 eletti con collegi uninominali a turno unico e 10 eletti con sistema proporzionale.

L'attribuzione dei primi 6 seggi avviene in base a un sistema maggioritario a turno unico plurality: viene eletto parlamentare il candidato che riportata la maggioranza relativa dei suffragi nel collegio. I rimanenti 10 seggi sono invece assegnati con un metodo proporzionale in due collegi plurinominali. Il calcolo dei seggi spettanti a ciascuna lista viene effettuato mediante il metodo Hare dei quozienti naturali e dei più alti resti; i singoli candidati - che possono corrispondere a quelli presentatisi nei collegi uninominali - vengono proposti in un sistema di liste bloccate senza possibilità di preferenze.

Collegi UninominaliModifica

Collegio Comuni
1 - Sanremo
2 - Savona
3 - Genova-Sestri
4 - Genova-San Fruttuoso
5 - Rapallo
6 - La Spezia

ElettiModifica

Eletti maggioritarioModifica

Collegio uninominale 2018
1. San Remo Giorgio Mulé (CDX)
2. Savona Sara Foscolo (CDX)
3. Genova-Sestri Roberto Traversi (M5S)
4. Genova-San Fruttuoso Marco Rizzone (M5S)
5. Genova-Rapallo Roberto Bagnasco (CDX)
6. La Spezia Manuela Gagliardi (CDX)

Eletti proporzionaleModifica

Collegio plurinominale 2018
1. Liguria 01 Franco Vazio (PD)
Sergio Battelli (M5S)
Leda Volpi (M5S)
Flavio Di Muro (Lega)
Rosalia Guarnieri (Lega)
2. Liguria 02 Luca Pastorino (LeU)
Raffaella Paita (PD)
Simone Valente (M5S)
Roberto Cassinelli (FI)
Edoardo Rixi (Lega)

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat al 30/06/2012
  2. ^ Considerata la differenza con il Patto Segni e il PSI alle precedenti elezioni
  3. ^ Considerata la differenza con il PPI e AD alle precedenti elezioni
  4. ^ Considerata la differenza con i Popolari e Rinnovamento Italiano alle precedenti elezioni.
  5. ^ Lista presente solo nel collegio di Sarzana in sostituzione dell'Ulivo.
  6. ^ Considerata la differenza con DS e DL alle precedenti elezioni.
  7. ^ Considerata la differenza con CCD, CDU e DE alle precedenti elezioni.
  8. ^ Ministero dell'Interno - Archivio storico delle Elezioni
  9. ^ Considerata la differenza con FI, AN, Alternativa Sociale, DC per le Autonomie e Nuovo PSI.
  10. ^ Considerata la differenza con PRC, PdCI e Verdi.
  11. ^ Ministero dell'Interno - archivio storico delle Elezioni
  12. ^ Ministero dell'Interno, dati definitivi Camera dei Deputati Italia