Apri il menu principale
Umbria
circoscrizione elettorale
StatoItalia Italia
CapoluogoPerugia
Elezioni perCamera dei deputati
ElettiDeputati
Istituzione1993
Periodo 1993-2005
Tipologiaa collegi uninominali e collegio plurinominale
Numero eletti9
Periodo 2005-2017
Tipologiadi lista
Numero eletti9
Periodo 2017-
Tipologiaa collegi uninominali e plurinominali
Numero eletti9
Territorio
Collegi elettorali 2018 - Camera circoscrizioni - Umbria.svg

La circoscrizione XIII Umbria, per l'elezione della Camera dei deputati, venne istituita con la legge 4 agosto 1993, n. 277 (legge Mattarella), confermata nella legge 21 dicembre 2005, n. 270 (legge Calderoli) e nella successiva legge 3 novembre 2017, n. 165 (Rosatellum).

La circoscrizione comprende geograficamente l'intera regione dell'Umbria e sostituisce, ai fini dell'elezione della Camera, parte della precedente circoscrizione Perugia (denominata anche "Perugia-Terni-Rieti") in vigore dalle elezioni del 1946 a quelle del 1992. Con entrambe le leggi, la circoscrizione ha eletto a ogni legislatura 9 deputati.

Indice

TerritorioModifica

Il territorio della circoscrizione coincide, come detto, con l'intera Regione Umbria per un totale di 92 comuni, una superficie di 8 456 km2 e una popolazione di 910 285 abitanti.[1]

1994-2001Modifica

Con la legge elettorale Mattarella, alla circoscrizione Umbria spettavano 9 seggi, di cui 7 eletti con collegi uninominali a turno unico e 2 eletti con sistema proporzionale.

L'attribuzione dei primi 7 seggi avveniva in base a un sistema maggioritario a turno unico plurality: veniva eletto parlamentare il candidato che avesse riportato la maggioranza relativa dei suffragi nel collegio. I rimanenti 2 seggi erano invece assegnati con un metodo proporzionale. Pertanto l'elettore godeva di una scheda elettorale separata per l'attribuzione dei seggi residui, a cui accedevano solo i partiti che avessero superato la soglia di sbarramento nazionale del 4%. Il calcolo dei seggi spettanti a ciascuna lista veniva effettuata nel collegio unico nazionale mediante il metodo Hare dei quozienti naturali e dei più alti resti; tali seggi venivano poi ripartiti, in ragione delle percentuali delle singole liste a livello locale, fra le 26 circoscrizioni plurinominali in cui era suddiviso il territorio nazionale, e all'interno delle quali i singoli candidati - che potevano corrispondere a quelli presentatisi nei collegi uninominali - venivano proposti in un sistema di liste bloccate senza possibilità di preferenze. Il meccanismo era però integrato dal metodo dello scorporo, volto a dar compensazione ai partiti minori fortemente danneggiati dall'uninominale: successivamente alla determinazione della soglia di sbarramento, ma antecedentemente al riparto dei seggi, alle singole liste venivano decurtati tanti voti quanti ne erano serviti a far eleggere i vincitori nell'uninominale - cioè i voti del secondo classificato più uno - i quali erano obbligati a collegarsi a una lista circoscrizionale.

ProporzionaleModifica

RisultatiModifica

Elezioni del 1994Modifica
totale percentuale (%)
Elettori 703.003  
Votanti 627.054 89,20 (su n. elettori)
Voti validi 593.627 94,7 (su n. votanti)
Voti non validi 33.427 5,3 (su n. votanti)
di cui schede bianche 15.084 2,4 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Partito Democratico della Sinistra 35,68 211.791 -  5,48
Alleanza Nazionale 16,54 98.188 1  10,35
Forza Italia 15,27 90.648 1 -
Partito Popolare Italiano 9,90 58.772 - -
Rifondazione Comunista 8,87 52.657 -  1,41
Patto Segni 5,89 34.961 - -
Partito Socialista Italiano 2,69 15.972 -  12,32
Federazione dei Verdi 2,37 14.078 -  0,09
Alleanza Democratica 1,38 8.219 - -
La Rete 0,77 4.593 - -
Socialdemocrazia per le Libertà 0,63 3.748 -  0,20
Totale 100,00 593.627 2
Elezioni del 1996Modifica
totale percentuale (%)
Elettori 708.642  
Votanti 618.615 87,30 (su n. elettori)
Voti validi 585.677 94,7 (su n. votanti)
Voti non validi 32.938 5,3 (su n. votanti)
di cui schede bianche 14.694 2,5 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Partito Democratico della Sinistra 33,25 194.758 -  2,43
Alleanza Nazionale 19,83 116.148 1  3,29
Forza Italia 16,54 96.856 1  1,27
Rifondazione Comunista 12,28 71.941 -  3,41
Popolari per Prodi[2] 5,79 33.921 -  5,49
CCD - CDU 4,70 27.544 - -
Rinnovamento Italiano[3] 4,39 25.703 -  4,19
Federazione dei Verdi 2,16 12.629 -  0,21
Lega Nord 1,05 6.177 - -
Totale 100,00 585.677 2
Elezioni del 2001Modifica
totale percentuale (%)
Elettori 713.289  
Votanti 611.845 85,78 (su n. elettori)
Voti validi 575.396 94,0 (su n. votanti)
Voti non validi 36.449 6,0 (su n. votanti)
di cui schede bianche 20.997 3,4 (su n. votanti)
Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Democratici di Sinistra 25,91 149.081 1  7,34
Forza Italia 21,48 123.573 1  4,94
Alleanza Nazionale 17,03 98.012 -  2,80
La Margherita[4] 13,14 75.623 -  2,96
Rifondazione Comunista 7,67 44.161 -  4,61
Italia dei Valori 2,67 15.372 - -
CCD-CDU 2,46 14.135 -  2,24
Comunisti Italiani 2,30 13.240 - -
Lista Emma Bonino 2,00 11.535 - -
Il Girasole 1,91 11.002 -  0,46
Democrazia Europea 1,65 9.499 - -
Nuovo PSI 1,56 8.992 - -
Altre liste 0,20 1.171 - -
Totale 100,00 575.396 2

ElettiModifica

1994 1996 2001
Giorgio Bernini (FI) Giuliano Urbani (FI) Elio Vito (FI)
Domenico Benedetti Valentini (AN) Domenico Benedetti Valentini (AN) Domenico Benedetti Valentini (AN)

MaggioritarioModifica

Collegi UninominaliModifica

Collegio Territorio
1. Perugia-Centro Parte di Perugia  
2. Perugia-Todi Parte di Perugia, Bettona, Collazzone, Corciano, Deruta, Fratta Todina, Giano dell'Umbria, Gualdo Cattaneo, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Todi e Torgiano  
3. Città di Castello Castiglione del Lago, Citerna, Città di Castello, Lisciano Niccone, Magione, Monte Santa Maria Tiberina, Montone, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Piegaro, Pietralunga, San Giustino, Tuoro sul Trasimeno e Umbertide  
4. Gubbio Assisi, Bastia Umbra, Cannara, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Gubbio, Nocera Umbra, Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Valfabbrica e Valtopina  
5. Foligno Bevagna, Campello sul Clitunno, Cascia, Castel Ritaldi, Cerreto di Spoleto, Foligno, Montefalco, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant'Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto, Trevi e Vallo di Nera  
6. Terni Arrone, Ferentillo, Montefranco, Polino, Stroncone e Terni  
7. Orvieto Acquasparta, Allerona, Alviano, Amelia, Attigliano, Avigliano Umbro, Baschi, Calvi dell'Umbria, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Fabro, Ficulle, Giove, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Montecchio, Montegabbione, Monteleone d'Orvieto, Narni, Orvieto, Otricoli, Parrano, Penna in Teverina, Porano, San Gemini, San Venanzo e Città della Pieve  

RisultatiModifica

Elezioni del 1994Modifica
Lista Voti (%) Voti Seggi
Progressisti 48,22 279.203 7
Polo del Buon Governo 36,14 209.288 -
Patto per l'Italia 15,64 90.571 -
Totale 100,00 579.062 7
Elezioni del 1996Modifica
Lista Voti (%) Voti Seggi
L'Ulivo 48,89 286.358 6
Polo per le Libertà 40,34 236.234 -
Progressisti[5] 7,05 41.286 1
Lega Nord 1,53 8.950 -
Totale 100,00 572.828 7
Elezioni del 2001Modifica
Lista Voti (%) Voti Seggi
L'Ulivo 53,12 305.643 7
Casa delle Libertà 41,20 237.053 -
Italia dei Valori 3,06 17.634 -
Lista Emma Bonino 1,22 7.036 -
Democrazia Europea 0,85 4.891 -
Totale 100,00 572.257 7

ElettiModifica

Collegio 1994 1996 2001
Perugia centro Fabrizio Bracco (Progressisti) Vincenzo Visco (L'Ulivo) Franco Monaco (L'Ulivo)
Perugia-Todi Ferdinando Adornato (Progressisti) Fabrizio Bracco (L'Ulivo) Alberto Stramaccioni (L'Ulivo)
Città di Castello Mauro Agostini (Progressisti) Mauro Agostini (L'Ulivo) Mauro Agostini (L'Ulivo)
Gubbio Walter Veltroni (Progressisti) Giuseppe Giulietti (L'Ulivo) Giuseppe Giulietti (L'Ulivo)
Foligno Maria Rita Lorenzetti (Progressisti) Maria Rita Lorenzetti (L'Ulivo) Marina Sereni (L'Ulivo)
Terni Paolo Raffaelli (Progressisti) Paolo Raffaelli (L'Ulivo) Enrico Micheli (L'Ulivo)
Orvieto Giuseppe Giulietti (Progressisti) Franco Giordano (Progressisti) Katia Bellillo (L'Ulivo)

2006-2013Modifica

Con la legge elettorale Calderoli, alla circoscrizione Umbria spettano 9 seggi eletti con sistema proporzionale.

Il sistema di assegnazione dei seggi avviene a seguito della attribuzione, nel collegio elettorale unico (escluso quindi la circoscrizione "estero"), di un premio di maggioranza di 340 seggi alla coalizione vincente a livello nazionale (con soglie di sbarramento, limitazioni ecc.) e alla successiva suddivisione dei seggi guadagnati da ogni lista fra le varie circoscrizioni, in proporzione ai voti ottenuti da ogni lista locale.

Nel compiere tale riparto, essendo fisso e immutabile il numero totale di seggi assegnati a ogni lista, può verificarsi la necessità di variare il numero di seggi originariamente attribuiti alle singole circoscrizioni elettorali.

RisultatiModifica

Elezioni del 2006Modifica

totale percentuale (%)
Elettori 691.127  
Votanti 601.686 87,06 (su n. elettori)
Voti validi 586.513 97,5 (su n. votanti)
Voti non validi 15.173 2,5 (su n. votanti)
di cui schede bianche 5.881 1,0 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Romano Prodi
L'Ulivo[6] 39,19 229.847 4  0,14
Rifondazione Comunista 7,93 46.523 1  0,26
Comunisti Italiani 3,37 19.746 -  1,07
Rosa nel Pugno 3,30 19.347 - -
Federazione dei Verdi 1,38 8.106 -  0,53
Italia dei Valori 1,36 7.995 -  1,31
Popolari UDEUR 0,53 3.101 - 1
Partito Pensionati 0,47 2.748 - -
Totale coalizione 57,53 337.413 6
Silvio Berlusconi
Forza Italia 17,83 104.552 1  3,65
Alleanza Nazionale 15,23 89.304 1  1,80
Unione dei Democratici Cristiani e di Centro[7] 6,52 38.246 1  2,41
Lega Nord-MpA 0,76 4.451 - -
Fiamma Tricolore 0,74 4.345 - -
DCA-Nuovo PSI 0,68 3.994 - -
Alternativa Sociale 0,60 3.490 - -
No Euro 0,12 718 - -
Totale coalizione 42,47 249.100 3
Totale[8] 100,00 586.513 9

Elezioni del 2008Modifica

totale percentuale (%)
Elettori 690.176  
Votanti 580.801 84,2 (su n. elettori)
Voti validi 564.884 97,3 (su n. votanti)
Voti non validi 15.917 2,7 (su n. votanti)
di cui schede bianche 4.808 0,8 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Walter Veltroni
Partito Democratico 44,37 250.641 5  5,18
Italia dei Valori 3,00 16.943 -  1,64
Totale coalizione 47,37 267.584 5
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà[9] 34,48 194.749 4  0,14
Lega Nord 1,67 9.407 -  0,91
Totale coalizione 36,14 204.156 4
Pier Ferdinando Casini
Unione di Centro 4,52 25.558 -  2,00
Daniela Santanchè
La Destra-Fiamma Tricolore 3,56 20.105 - -
Fausto Bertinotti
La Sinistra l'Arcobaleno[10] 3,52 19.888 -  9,16
Enrico Boselli
Partito Socialista 1,77 10.007 - -
Marco Ferrando
Partito Comunista dei Lavoratori 0,79 4.471 - -
Flavia D'Angeli
Sinistra Critica 0,59 3.332 - -
Roberto Fiore
Forza Nuova 0,53 3.017 - -
Giuliano Ferrara
Associazione difesa della vita. Aborto? No grazie 0,35 1.985 - -
Stefano Montanari
Per il Bene Comune 0,26 1.474 - -
Altri
Altre liste 0,59 3.307 - -
Totale[11] 100,00 564.884 9

Elezioni del 2013Modifica

totale percentuale (%)
Elettori 683.834  
Votanti 543.881 79,53 (su n. elettori)
Voti validi 526.428 96,8 (su n. votanti)
Voti non validi 17.453 3,2 (su n. votanti)
di cui schede bianche 4.790 0,9 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Pier Luigi Bersani
Partito Democratico 32,06 168.820 5  12,31
Sinistra Ecologia Libertà 3,20 16.872 - -
Centro Democratico 0,28 1.505 - -
Totale coalizione 35,55 187.197 5
Beppe Grillo
Movimento 5 Stelle 27,16 143.004 2 -
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà 19,46 102.462 1  15,02
Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale 2,76 14.573 - -
La Destra 1,05 5.544 -  2,51
Lega Nord 0,58 3.077 -  1,09
Altri di centrodestra 0,42 2.306 - -
Totale coalizione 24,30 127.962 1
Mario Monti
Scelta Civica 7,86 41.410 1 -
Unione di Centro 1,29 6.805 -  3,23
Futuro e Libertà per l'Italia 0,45 2.388 - -
Totale coalizione 9,61 50.603 1 -
Antonio Ingroia
Rivoluzione Civile 2,53 13.324 - -
Oscar Giannino
Fare per Fermare il Declino 0,82 4.338 - -
Totale[12] 100,00 526.428 9

ElettiModifica

2006 2008 2013
Alì Rashid (PRC) Walter Verini (PD) Walter Verini (PD)
Marina Sereni (L'Ulivo) Marina Sereni (PD) Marina Sereni (PD)
Giampiero Bocci (L'Ulivo) Giampiero Bocci (PD) Giampiero Bocci (PD)
Leopoldo Di Girolamo (L'Ulivo) Sandro Gozi (PD) Anna Ascani (PD)
Alberto Stramaccioni (L'Ulivo) Carlo Trappolino (PD) Giampiero Giulietti (PD)
Gino Capotosti (Udeur) Roberto Speciale (PdL) Tiziana Ciprini (M5S)
Luisa Capitanio Santolini (UDC) Rocco Girlanda (PdL) Filippo Gallinella (M5S)
Luciano Rossi (FI) Luciano Rossi (PdL) Adriana Galgano (SC)
Domenico Benedetti Valentini (AN) Pietro Laffranco (PdL) Pietro Laffranco (PdL)

2018-presenteModifica

ElettiModifica

Eletti maggioritarioModifica

Collegio uninominale 2018
1. Perugia Emanuele Prisco (CDX)
2. Foligno Riccardo Augusto Marchetti (CDX)
3. Terni Raffaele Nevi (CDX)

Eletti proporzionaleModifica

Collegio plurinominale 2018
1. Umbria Anna Ascani (PD)
Walter Verini (PD)
Tiziana Ciprini (M5S)
Filippo Gallinella (M5S)
Catia Polidori (FI)
Virginio Caparvi (Lega)

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat al 30/06/2012
  2. ^ Considerata la differenza con il PPI e AD alle precedenti elezioni
  3. ^ Considerata la differenza con il Patto Segni e il PSI alle precedenti elezioni
  4. ^ Considerata la differenza con i Popolari e Rinnovamento Italiano alle precedenti elezioni.
  5. ^ Lista presente solo nel collegio di Orvieto in sostituzione dell'Ulivo.
  6. ^ Considerata la differenza con DS e DL alle precedenti elezioni.
  7. ^ Considerata la differenza con CCD, CDU e DE alle precedenti elezioni.
  8. ^ Ministero dell'Interno - Archivio storico delle Elezioni
  9. ^ Considerata la differenza con FI, AN, Alternativa Sociale, DC per le Autonomie e Nuovo PSI.
  10. ^ Considerata la differenza con PRC, PdCI e Verdi.
  11. ^ Ministero dell'Interno - archivio storico delle Elezioni
  12. ^ Ministero dell'Interno, dati definitivi Camera dei Deputati Italia