Circuito analogico

Un circuito analogico (o anche rete analogica) è un circuito con un segnale continuo, che può quindi assumere qualsiasi valore su una data regione[1]. Si contrappone al circuito digitale, il cui segnale è invece discreto.

UtilizziModifica

Trattandosi di circuiti che operano su segnali continui, si possono utilizzare per trasmettere impulsi che richiedono una elevata fedeltà, come per esempio un amplificatore acustico[2].

Circuiti analogici vengono utilizzati anche nella costruzione di computer, ma i loro segnali devono essere convertiti in digitali, in quanto questi sono gli unici in grado di essere gestiti dagli elaboratori[1]

NoteModifica

Voci correlateModifica