Circuito di Bremgarten

circuito automobilistico
Circuito di Bremgarten
Tracciato di Circuito di Bremgarten
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
LocalitàBerna
Caratteristiche
Lunghezza7 280 m
Inaugurazione1931
Categorie
Formula 1
Motomondiale
Formula 1
Tempo record2'39"7
Stabilito daJuan Manuel Fangio
suMercedes-Benz W196
il22 agosto 1954
record in gara
Mappa di localizzazione

Il circuito di Bremgarten era un tracciato stradale semipermanente situato a Berna, in Svizzera. Ha ospitato cinque edizioni del Gran Premio di Svizzera di Formula 1 (dal 1950 al 1954) e cinque del Gran Premio di Svizzera del Motomondiale (nel 1949 e dal 1951 al 1954). Il circuito, lungo 7 280 metri, era ritenuto tra i più belli ma anche tra i più pericolosi del mondo per le sue curve, per i suoi continui saliscendi, per il suo fondo irregolare e per il suo continuo passaggio da zone di luce a zone d'ombra provocate dagli alberi che costeggiavano la strada. Inaugurato nel 1931 con una gara motociclistica, si aprì al mondo dell'automobilismo sportivo nel 1934, quando venne organizzato il primo Gran Premio Automobilistico della Svizzera, onorato dalla presenza di tutte le più grandi case automobilistiche dell'epoca: Mercedes, Auto Union, Bugatti, Maserati e Alfa Romeo. Su questa pista, durante le prove del gran premio motociclistico, persero la vita, per un atroce caso del destino, nello stesso giorno (1º luglio 1948), nella stessa curva (Eymatt) e a poche ore di distanza l'uno dall'altro Omobono Tenni, indimenticato campione di motociclismo, e Achille Varzi, uno dei più grandi piloti automobilistici di tutti i tempi, mentre il 4 luglio dello stesso anno, durante il gran premio automobilistico, rimase ucciso anche il pilota locale Christian Kautz. Sull'onda dell'emozione provocata dalla tragedia della 24 Ore di Le Mans 1955, il Governo Svizzero decise di proibire tutte le gare motoristiche sul suo territorio; ciò decretò la fine del tracciato elvetico dal mondo delle corse, divieto ancora oggi in vigore e fortemente contestato in quanto ritenuto oggi inutile per lo scopo cui era entrato in vigore, contestato inoltre per via della sua illegalità in quanto vietante una disciplina Sportiva, infatti lo Sport è riconosciuto e promosso da UNESCO e dalla stessa Svizzera e facente parte dei Diritti Umani.

Albo d'oro della Formula 1Modifica

Anno Pilota Scuderia
1950   Nino Farina   Alfa Romeo
1951   Juan Manuel Fangio   Alfa Romeo
1952   Piero Taruffi   Ferrari
1953   Alberto Ascari   Ferrari
1954   Juan Manuel Fangio   Mercedes

Vittorie per pilotaModifica

Vittorie Pilota Anno(i)/Vettura
2   Juan Manuel Fangio 1951/Alfa Romeo - 1954/Mercedes
1   Nino Farina 1950/Alfa Romeo
1   Piero Taruffi 1952/Ferrari
1   Alberto Ascari 1953/Ferrari

Vittorie per scuderiaModifica

Vittorie Scuderia Anno(i)/Pilota
2   Alfa Romeo 1950/Nino Farina - 1951/Juan Manuel Fangio
2   Ferrari 1952/Piero Taruffi - 1953/Alberto Ascari
1   Mercedes 1954/Juan Manuel Fangio

Altri progettiModifica

  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1