Apri il menu principale

Civici e Innovatori (CI) è stato un gruppo parlamentare italiano centrista della XVII legislatura presente alla Camera dei deputati.

Il suddetto gruppo, composto da 13 deputati indipendenti, è stato presente alla Camera dall'inizio della Legislatura come Scelta Civica per l'Italia sino al 12 ottobre 2016, data in cui assume la nuova denominazione Civici e Innovatori.

In seguito al suo scioglimento (avvenuto il 10 luglio 2017) i deputati che ne facevano parte hanno costituito la componente del gruppo misto Civici e Innovatori-Energie per l'Italia. Con questo movimento si presenta alle elezioni politiche italiane del 2018.[senza fonte]

StoriaModifica

Il gruppo parlamentare, che nacque all'inizio della XVII legislatura, era precedentemente denominato "Scelta Civica per l'Italia" e raggruppava al proprio interno i deputati che facevano parte di Scelta Civica, partito dell'allora presidente del consiglio Mario Monti.

A luglio 2016 viene ufficializzata dal viceministro all'economia Enrico Zanetti la volontà di fondere il gruppo parlamentare "Scelta Civica per l'Italia" con "Alleanza Liberalpopolare-Autonomie" (gruppo di parlamentari capeggiati da Denis Verdini che avevano abbandonato Forza Italia).

Il 14 luglio 2016, tuttavia, l'assemblea del gruppo parlamentare respinge a maggioranza la proposta di accorpare i due gruppi; di conseguenza i cinque deputati che erano favorevoli a tale proposta (Mariano Rabino, Giulio Cesare Sottanelli, Valentina Vezzali, Angelo Antonio D'Agostino e lo stesso Zanetti) abbandonano il gruppo Scelta Civica per l'Italia e passano al gruppo misto.[1][2]

In seguito all'abbandono di Zanetti, il 3 agosto 2016 il deputato Stefano Quintarelli aderisce nuovamente al gruppo Scelta Civica per l'Italia, che aveva lasciato in precedenza. Il 28 settembre, invece, il deputato Andrea Vecchio lascia il gruppo e passa al gruppo misto.

Il 12 ottobre 2016 l'ufficio di presidenza della Camera dei deputati, su richiesta del deputato del gruppo misto Enrico Zanetti (che peraltro è anche il titolare legale del marchio "Scelta Civica") consente la costituzione di un nuovo gruppo parlamentare denominato Scelta Civica verso Cittadini per l'Italia - MAIE (a cui aderiscono rispettivamente 8 deputati di ALA, 2 del MAIE, 1 ex Fare! oltre ai cinque deputati che avevano abbandonato il gruppo "Scelta Civica per l'Italia" il 14 luglio precedente).[3]

Ne consegue quindi che per motivi legali il suddetto gruppo fino a quel momento chiamato "Scelta Civica per l'Italia" viene privato del marchio e muta quindi la propria denominazione in "Civici e Innovatori", di cui fanno parte 15 deputati indipendenti che fecero parte della maggioranza dell'allora governo Renzi.

Il 27 e 28 ottobre 2016 aderiscono al gruppo rispettivamente i deputati indipendenti Ivan Catalano e Mara Mucci, entrambi ex M5S provenienti dal gruppo misto.[4]

Il 26 gennaio 2017 il deputato Mario Catania lascia il gruppo e aderisce a Democrazia Solidale.[5]

Il 9 febbraio 2017 aderisce al gruppo Nello Formisano[6] (deputato dei Moderati, sino a quel momento iscritto al gruppo misto), abbandonandolo tuttavia il 28 febbraio successivo per aderire alla neonata formazione Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista.[7]

Il 16 giugno 2017 il deputato Giovanni Palladino lascia il gruppo e aderisce al Partito Democratico.[8]

Il 29 giugno 2017 i deputati Pierpaolo Vargiu e Salvatore Matarrese lasciano il gruppo e passano a Direzione Italia di Raffaele Fitto.[9]

Il 4 luglio 2017 l'ufficio di presidenza della Camera delibera lo scioglimento del gruppo Civici e Innovatori, ormai ridotto a 13 deputati. Lo scioglimento viene attuato il 10 luglio.[10]

I deputati del disciolto gruppo aderiscono al gruppo misto, dove costituiscono la componente Civici e Innovatori.

Il 28 luglio 2017 Gianfranco Librandi abbandona la suddetta componente ed aderisce al Partito Democratico.[11]

Il 2 agosto la componente viene ribattezzata Civici e Innovatori-Energie per l'Italia. Quest'ultimo è il movimento di centro-destra di Stefano Parisi, candidato sindaco di Milano nel 2016. Grazie all'apparentamento con il simbolo di Civici e Innovatori Parisi si presenta alle elezioni politiche italiane del 2018 senza bisogno di raccogliere le firme.

Nelle istituzioniModifica

Composizione alla Camera dei DeputatiModifica

Deputato Data di adesione Altro
Giovanni Monchiero Inizio legislatura
Bruno Molea Inizio legislatura
Roberta Oliaro Inizio legislatura
Alberto Bombassei Inizio legislatura
Antimo Cesaro Inizio legislatura Sottosegretario al Ministero della Cultura del governo Gentiloni
Stefano Dambruoso Inizio legislatura Questore della Camera dei Deputati
Adriana Galgano Inizio legislatura
Andrea Mazziotti Di Celso Inizio legislatura
Domenico Menorello 30/09/2016
Stefano Quintarelli 03/08/2016
Ivan Catalano 27/10/2016
Mara Mucci 28/10/2016
Guglielmo Vaccaro 01/08/2017
Dino Secco 17/11/2017

Ex membriModifica

Deputato Data di Abbandono Gruppo successivo
Giovanni Palladino 16/06/2017 Partito Democratico
Salvatore Matarrese 29/06/2017 GRUPPO MISTO - componente: Direzione Italia
Pierpaolo Vargiu 29/06/2017 GRUPPO MISTO - componente: Direzione Italia
Gianfranco Librandi 28/07/2017 Partito Democratico

NoteModifica

  1. ^ Verdini in maggioranza attraverso Scelta civica: Zanetti tenta il golpe ma il partito lo respinge costringendolo alle dimissioni, su Il Fatto Quotidiano, 14 luglio 2016. URL consultato il 13 ottobre 2016.
  2. ^ Zanetti lascia gruppo Scelta Civica, va nel Misto con 3 deputati. URL consultato il 13 ottobre 2016.
  3. ^ Scelta Civica, Zanetti e verdiniani vincono la battaglia per il nome. Monti contrario: "Pressione Pd", su Il Fatto Quotidiano, 12 ottobre 2016. URL consultato il 13 ottobre 2016.
  4. ^ Adnkronos, Camera: ex M5S Catalano e Mucci aderiscono a Civici e Innovatori - ArezzoWeb.it, su www.arezzoweb.it. URL consultato il 2 novembre 2016.
  5. ^ Camera: Catania, in Democrazia solidale-Cd per sostenere cultura progressista[collegamento interrotto]. URL consultato l'11 luglio 2017.
  6. ^ Nello Formisano passa al gruppo 'Civici e innovatori': 392esimo cambio in Parlamento - Agorà24, in Agorà24, 14 febbraio 2017. URL consultato il 30 giugno 2017.
  7. ^ Monica Guerzoni, Nuova casacca per Formisano: io collezionista? No, ero del Pci, in Corriere della Sera. URL consultato il 30 giugno 2017.
  8. ^ Giovanni Palladino 'ritorna' nel Pd: "Un passaggio doveroso" - Agorà24, in Agorà24, 16 giugno 2017. URL consultato l'11 luglio 2017.
  9. ^ Matarrese passa con Fitto, in Bari. URL consultato l'11 luglio 2017.
  10. ^ Gli uffici di Montecitorio scrivono la parola fine sulla stagione montiana, su L’Huffington Post. URL consultato l'11 luglio 2017.
  11. ^ Librandi lascia Ci e passa a gruppo Pd - Politica, in ANSA.it, 31 luglio 2017. URL consultato il 31 luglio 2017.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica