Civitanova del Sannio

comune italiano
Civitanova del Sannio
comune
Civitanova del Sannio – Stemma Civitanova del Sannio – Bandiera
Civitanova del Sannio – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Molise-Stemma.svg Molise
ProvinciaProvincia di Isernia-Stemma.png Isernia
Amministrazione
SindacoRoberta Ciampittiello (Il Futuro è Qui) dall'11-6-2017
Territorio
Coordinate41°40′N 14°24′E / 41.666667°N 14.4°E41.666667; 14.4 (Civitanova del Sannio)Coordinate: 41°40′N 14°24′E / 41.666667°N 14.4°E41.666667; 14.4 (Civitanova del Sannio)
Altitudine656 m s.l.m.
Superficie50,47 km²
Abitanti926[1] (31-12-2019)
Densità18,35 ab./km²
Comuni confinantiBagnoli del Trigno, Chiauci, Frosolone, Pescolanciano, Pietrabbondante, Poggio Sannita, Schiavi di Abruzzo (CH), Sessano del Molise, Duronia (CB), Salcito (CB)
Altre informazioni
Cod. postale86094
Prefisso0865
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT094016
Cod. catastaleC769
TargaIS
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[2]
Nome abitanticivitanovesi
Patronosan Bernardino da Siena
Giorno festivo20 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Civitanova del Sannio
Civitanova del Sannio
Civitanova del Sannio – Mappa
Posizione del comune di Civitanova del Sannio nella provincia di Isernia
Sito istituzionale

Civitanova del Sannio è un comune italiano di 926 abitanti[1] della provincia di Isernia in Molise.

StoriaModifica

Il nome Civitanova è stato attribuito nel Medioevo per distinguerlo da un più antico insediamento che sorgeva nei pressi, la Civitavetula o Civitavecchia, oggi ribattezzata Duronia; le prime notizie certe risalgono al 1002, quando Berardo, conte di Isernia, e sua moglie Gemma vollero edificare a Civitanova del Sannio un monastero da donare alla regola benedettina.
Il 19 febbraio 1864, cambia denominazione in Civitanova del Sannio[3], prima infatti era solo Civitanova.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Chiesa di San Silvestro PapaModifica

Fu costruita nell'XI secolo, e fu consacrata dal vescovo di Trivento Alfonso Mariconda nel 1569, nell'anno del restauro rinascimentale. In epoca barocca vennero fatte ulteriori aggiunte artistiche, e la chiesa si presenta con un impianto rettangolare a tre navate. La facciata è preceduta da una scalinata a entrate laterali. Il portale enorme occupa metà della facciata, raggiungendo il finestrone centrale, inglobato in una cornice del XVII secolo. Il campanile è a torre. L'interno ha soffitto a cassettoni di legno, datato 1668.

Monastero di San Benedetto De Jumento AlboModifica

Si trova in località Santa Brigida. Si tratta di un tempio di età paleocristiana, tra i primi costruiti in Molise, assieme ai monasteri di Sant'Eustachio di Pietrabbondante, San Pietro di Tasso di Carovilli e di Santa Colomba di Frosolone.

Risale all'XI secolo, e rimase in attività fino al 1456, quando fu danneggiato da un terremoto. Da allora a causa dei gravi danni, fu abbandonato. Fu retto, a partire dal 1020 dell'abate Atenolfo dell'8abbazia di Montecassino. Il monastero fu "scoperto" nel 2005 da archeologici, che ne chiesero l'immediato restauro. Il monastero oggi è perfettamente accessibile in un'area archeologica. Rimangono le mura perimetrali della pianta rettangolare con abside posteriore, parzialmente integra. Il campanile turrito, prima diroccato, è stato ricostruito seguendo lo schema originario, usando la tecnica di anastilosi.

L'interno mostra ancora le pietre antiche dell'altare, le logge laterali e del presbiterio. La chiesa era a navata unica.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

CulturaModifica

EventiModifica

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 13 giugno 2004 Sergio Palazzo lista civica sindaco
13 giugno 2004 20 ottobre 2010 Gino Cardarelli lista civica sindaco
25 ottobre 2010 7 maggio 2012 Stefano Conti Commissario prefettizio
7 maggio 2012 11 giugno 2017 Lidia Iocca Uniti per il futuro sindaco
11 giugno 2017 in carica Roberta Ciampittiello Il Futuro è Qui sindaco

CuriositàModifica

  • Uno dei luoghi più caratteristici è chiamato Le Quattro Strade: da esso è possibile ammirare il paese nella sua estensione totale.
  • Secondo un'antica credenza, si ritiene che Civitanova del Sannio sia il paese di Eolo, il dio dei venti.
  • Il paese è particolarmente ricco di sorgenti naturali di acqua.
  • Nella stagione estiva molti abitanti si dedicano alla raccolta delle fragole di montagna, con cui si confeziona un dolce e caratteristico biscottino, ripieno di crema di ceci e miele.

NoteModifica

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Regio Decreto N. 1678 del 04/02/1864
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28 dicembre 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Molise: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Molise