Clarence Nash

attore, doppiatore e cantante statunitense

Clarence Charles "Ducky" Nash (Watonga, 7 dicembre 1904Glendale, 20 febbraio 1985) è stato un attore, doppiatore e cantante statunitense.

BiografiaModifica

Si è sposato con Margaret Seamans dalla quale ha avuto due figli, e con Etta Hisey dalla quale non ha avuto nessun figlio.

Come doppiatore viene ricordato soprattutto per aver dato la voce a Paperino (da qui il soprannome Ducky), in oltre 130 cortometraggi animati e film. La sua ultima interpretazione come Paperino fu nel Canto di Natale di Topolino (1983), nel quale fu l'ultimo tra i doppiatori originali dei personaggi ancora vivo. Durante gli anni settanta, Nash era noto anche per le sue passeggiate presso la Fremont Elementary School, nelle quali intratteneva i bambini con la voce di Paperino, ma intorno ai 70 anni, notò che quella voce gli sforzava molto la gola, così cominciò a limitare le esibizioni davanti ai bambini, e durante le sessioni di registrazione, dovette spesso fare delle pause e bere molta acqua per non sforzarsi troppo.

 
Clarence Nash mentre insegna al suo pupillo e successore, Tony Anselmo.

Incontrò e fece amicizia con il giovane animatore della Disney Tony Anselmo, che all'epoca non riusciva ad imitare la voce di Paperino, e gli insegnò la tecnica, per poi allenarlo personalmente nel corso degli ultimi tre anni della sua vita. Dato che Anselmo vedeva la cosa come un passatempo, fu sorpreso quando venne a sapere che il suo mentore era malato di leucemia e lo stava allenando in modo che potesse succedergli.

Dopo cinquant'anni nel ruolo di Paperino, Clarence Nash morì per leucemia all'età di 80 anni il 20 febbraio 1985, due giorni dopo il venticinquesimo compleanno del suo pupillo, che lo successe nel ruolo di Paperino. Venne sepolto nel Cimitero di San Fernando, nel distretto di Mission Hills, a Los Angeles, California, e la sua tomba, condivisa con la sua prima moglie Margaret, mostra Paperino e Paperina che si tengono per mano.

 
La tomba di Clarence Nash

PremiModifica

  • Winsor McCay Award (1983)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN120535135 · ISNI (EN0000 0001 2149 1089 · LCCN (ENno2010058969 · GND (DE1013720776 · WorldCat Identities (ENlccn-no2010058969
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie