Apri il menu principale
Classe Amazonas
BNS Araguari-3.jpg
Il pattugliatore Araguari in partenza da Portsmouth per il Brasile il 12 luglio 2013
Descrizione generale
Naval Jack of Brazil.svg
TipoOPV
Numero unità4
IdentificazioneBrasile Brasile
Ordine2007
CantiereBAE Systems Surface Ships di Portsmouth
Varo2010
Completamento2010
Entrata in servizio2012
Caratteristiche generali
Stazza lorda2.060[1] tsl
Lunghezza90[1] m
Larghezza13,5[1] m
Pescaggio3,5 m
Ponte di volo20 m[1]m
PropulsioneCODELOD
Due motori diesel MAN 16V28/33D
7.350 hp
2 assi
Velocità25[1] nodi
Autonomiamassima 5.500 mn,[1] o 4.000 mn a 12 nodi
Equipaggio81 (12 ufficiali e 69 marinai e comuni)
Equipaggiamento
Sensori di bordo
  • 1 Sistema di combattimento Ultra Electronics OSIRIS CMS[2]
  • 1 Radar bidimensionale di sorveglianza, ricerca aeronavale in banda X Terma Scanter 4100
Armamento
Armamento
  • 1 cannoni CIWS MSI-Defence Systems DS-30M Mk.2 Mk.44 Bushmaster II cal.30/40 mm
  • 2 cannoni MSI DS25M – M242 cal.25 mm
  • 2 mitragliatrici FN-Herstal cal.12,7 mm
  • 2 lancia artifizi illuminanti cal.57 mm
Mezzi aerei1 elicottero di medie dimensioni del peso fino a 7 tonnellate

[N 1]

voci di navi presenti su Wikipedia

Le navi della classe Amazonas sono una serie di OPV in servizio presso la marina brasiliana. Queste unità sono capaci di operare in missioni di intensità bassa, di contrasto alle attività illecite, di sorveglianza della ZEE, di protezione delle piattaforme petrolifere e di ricerca e soccorso.

Indice

StoriaModifica

Nel 2009 il governo della Repubblica di Trinidad e Tobago[3] ordinò, in piano di potenziamento della locale guardia costiera, tre nuovi pattugliatori derivati dalla classe River allora in corso di consegna alla Royal Navy. Queste navi, lunghe 90 m, avevano un equipaggio di 80 uomini, potevano trasportare fino a 40 soldati,[4] ed erano destinate alla protezione della Zona economica esclusiva (ZEE), ad operazioni speciali, e guardiacoste.[3] La prima nave, denominata Port of Spain, fu varata presso il cantiere navale BAE Systems Surface Ships di Portsmouth, il 18 novembre 2009. La seconda unità, Scarborough,[3] andò in acqua per la prima volta 15 luglio 2010, e durante le prove in mare effettuate in quello stesso mese raggiunse una velocità di 25,38 nodi (47,00 km / h, 29,21 mph).[5] La terza nave, San Fernando,[3] fu varata presso il cantiere navale Scotstoun, sito a Glasgow sul fiume Clyde, il 16 luglio 2010.[6] Nel mese di settembre dello stesso anno il governo di Trinidad e Tobago cancellò unilateralmente[7] l’ordine quando due navi erano state completate e in attesa di essere consegnate, ed era anche iniziato l’addestramento degli equipaggi.[3] Nel dicembre 2011 la marina brasiliana si interessò all'acquisto delle navi, e il relativo[8] contratto di vendita fu firmato il 2 gennaio 2012[9] ad un prezzo di 133 milioni di sterline.[3] La prima nave, ribattezzata P-120 Amazonas fu consegnata alla Marina brasiliana il 29 giugno successivo a Portsmouth.

Caratteristiche tecnicheModifica

 
Il pattugliatore CG-51 Scarnborough, con i colori della guardia costiera di Trinidad e Tobago, alle prove in mare nella rada di Portsmouth l'11 ottobre 2010.

Si tratta di unità con un dislocamento a pieno carico di 2.060 tonnellate (1.700 t standard), lunghe 90 m, larghe 13,5 m. L'apparato propulsivo e di tipo CODELOD è costituito da due motori diesel MAN 16V28/33D eroganti la potenza di 7.350 hp, ognuno accoppiato ad un asso azionante un'elica a passo variabile Wärtsila.[10] E disponibile un "Bow Thruster" per il posizionamento dinamico. La velocità massima raggiungibile è pari a 25 nodi, quella di crociera 12. L'energia elettrica e fornita da tre generatori Caterpillar da 550 kW e 1 di emergenza Caterpillar de 200 kW.[10]

L’armamento installato è costituito da un singolo cannone CIWS a controllo remoto MSI-Defence Systems DS-30M cal.30/40 mm,[N 2] da 2 cannoni MSI DS25M cal.25 mm e 2 mitragliatrici FN-Herstal cal.12,7 mm,[3] e due lancia artifizi illuminanti da 57 mm. Sono disponibili due affusti per fucili o mitragliatrici da 7,62 mm.[10] A bordo possono essere trasportati fino a 39 soldati completamente equipaggiati,[10] o sul ponte di volo, 6 container da 15 tonnellate.[10]

Il ponte di volo, senza hangar, posto nell’estrema parte poppiera, consente di operare con un elicottero antisommergibile Westland AH-1 Lynx. La dotazione di bordo comprende due RHIB Pacific 24 posti a centro nave su entrambi i lati.[3]

La dotazione elettronica di comprende un sistema di combattimento Ultra Electronics OSIRIS CMS, un radar bidimensionale di sorveglianza, ricerca aeronavale in banda X Terma Scanter 4100, 2 radar di navigazione Sperry Marine in bandaa X e S,[10] e un sistema di tiro optronico Horus dotato di camera TV, immagine termica e telemetro laser.[10]

Impiego operativoModifica

Durante il suo viaggio di un mese per raggiungere il Brasile, il P-120 Amazonas ha toccato le città brasiliane di Natal, Rio Grande do Norte e Salvador, Bahia in settembre, e arrivando a Rio de Janeiro il 5 ottobre.[11][12] All’atto della consegna del terzo esemplare, le unità classe Amazonas sono state incorporate nel 3º Distretto navale di Natal.

UnitàModifica

Nome Cantiere Impostazione Varo Ingresso in servizio Porto base
P-120 Amazonas BAE Systems Portsmouth 18/11/2009 29/06/2012 ex CG-50 Port of Spain
P-121 Al-Shinas BAE Systems Scotstoun, Glasgow, Scozia 15/07/2010 30/11/2012 ex CG-51 Scarborough
P-122 Araguari BAE Systems Scotstoun, Glasgow. Scotland 16/07/2010 21/06/2013[13] ex CG-52 San Fernando

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

AnnotazioniModifica

  1. ^ I dati dell'armamento e dell'elettronica sono riferiti all'entrata in servizio.
  2. ^ L'arco di tiro del cannone principale e di 180°.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Offshore Patrol Vessels, su www.baesystems.com, BAE Systems. URL consultato il 2 agosto 2016.
  2. ^ http://www.ultra-ccs.com/about/news/details.php?id=8
  3. ^ a b c d e f g h Rivista Italiana Difesa n.7, luglio 2012, p.12.
  4. ^ Third BAE Systems built OPV for Brazilian Navy "ARAGUARI" handed over during ceremony, Naval Recognition, 22 giugno 2013. URL consultato il 18 agosto 2014.
  5. ^ Scarborough is ship-shape, Trinidad & Tobago Newsday, 8 settembre 2010. URL consultato il 18 agosto 2014.
  6. ^ Trindad & Tobago Ships Sail into the Clyde for First Sea Trials, defpro, 2010. URL consultato il 18 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2010).
  7. ^ BAE may lose £150m ship deal, The News, 2010. URL consultato il 22 settembre 2010.
  8. ^ Brazil could buy the 3 BAE System's OPV that were canceled by Trinidad and Tobago, su navyrecognition.com. URL consultato il 14 dicembre 2011.
  9. ^ BAE Systems sells patrol vessels to Brazil, in BBC News, 2 gennaio 2012.
  10. ^ a b c d e f g Naval.
  11. ^ http://dialogo-americas.com/en_GB/articles/rmisa/features/regional_news/2012/10/03/feature-ex-3561
  12. ^ UK Welcomes 250th Brazilian Navy Sailor for Maiden Sea Trials, su defencetalk.com, 9 aprile 2013.
  13. ^ Third BAE Systems built OPV for Brazilian Navy "ARAGUARI" handed over during ceremony, su navyrecognition.com, 22 giugno 2013.

BibliografiaModifica

PubblicazioniModifica

  • OPV BAE al Brasile, in Rivista Italiana Difesa, nº 7, Chiavari, Giornalistica Riviera Soc. Coop. s.r.l., luglio 2012, pp. 12.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

VideoModifica

Collegamenti esterniModifica