Classi dei corsi di studio in Italia

raggruppamenti dei corsi di studio delle università italiane

Le classi dei corsi di studio in Italia sono dei raggruppamenti, individuati con separati decreti ministeriali, dei corsi di studio delle università italiane.

StoriaModifica

Sono state istituite dall'articolo 4 del decreto Ministero dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509 e confermate dall'articolo 4 del decreto del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca 22 ottobre 2004, n. 270. Gli obiettivi formativi comuni consistono in una rosa di crediti distribuiti in settori scientifico-disciplinari definiti a livello nazionale dalle tabelle delle classi, mentre gli atenei sono totalmente liberi nel determinare, nell'ordinamento dei propri corsi, la distribuzione dei rimanenti crediti. Il valore legale non va confuso con il valore abilitante: le classi delle lauree delle professioni sanitarie includono corsi di laurea la cui prova finale ha valore di esame di Stato abilitante all'esercizio di professioni diverse, pur nell'àmbito della stessa classe.

Fino al riordino previsto dalle disposizioni transitorie del decreto MIUR 270/2004, restano in vigore le classi dei corsi di studio determinate dai decreti MURST 4 agosto 2000 (lauree)[1], 28 novembre 2000 (lauree specialistiche)[2], MURST-Sanità 2 aprile 2001 (lauree professioni sanitarie), MURST-Sanità 2 aprile 2001 (lauree specialistiche professioni sanitarie), MURST-Difesa-Finanze 12 aprile 2001 (lauree e lauree specialistiche in scienze della difesa e della sicurezza, finalizzate alla formazione degli ufficiali dei corpi militari, da attivare in convenzione con le accademie e gli altri istituti per la formazione di ufficiali, con eventuale possibilità di accesso anche a studenti non militari).

CaratteristicheModifica

Sono organizzate e classificate in base al loro livello, e posso condividere alcuni obiettivi formativi e, in ragion di ciò, rilasciano titoli aventi identico valore legale, sono inoltre generalmente ripartiti in una o più classi di laurea.

Spesso più corsi afferiscono ad uno o più dipartimenti universitari; al loro vertice gerarchico vi è il Presidente del Corso di Laurea coadiuvato dal Consiglio del Corso di Laurea e da tutto il corpo docente dei professori e ricercatori.

Segue la lista delle classi dei corsi di studio di primo livello:

Ordinamento attuale (D.M. 270/04)Modifica

LaureaModifica

Di seguito le classi di laurea del nuovo ordinamento:[3]

  • L-01 Beni Culturali
  • L-02 Biotecnologie
  • L-03 Discipline delle Arti Figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda
  • L-04 Disegno Industriale
  • L-05 Filosofia
  • L-06 Geografia
  • L-07 Ingegneria Civile e Ambientale
  • L-08 Ingegneria dell'Informazione
  • L-09 Ingegneria Industriale
  • L-10 Lettere
  • L-11 Lingue e Culture Moderne
  • L-12 Mediazione Linguistica
  • L-13 Scienze Biologiche
  • L-14 Scienze dei Servizi Giuridici
  • L-15 Scienze del Turismo
  • L-16 Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione
  • L-17 Scienze dell'Architettura
  • L-18 Scienze dell'Economia e della Gestione Aziendale
  • L-19 Scienze dell'Educazione e della Formazione
  • L-20 Scienze della Comunicazione
  • L-21 Scienze della Pianificazione Territoriale, Urbanistica, Paesaggistica e Ambientale
  • L-22 Scienze delle Attività Motorie e Sportive
  • L-23 Scienze e Tecniche dell'Edilizia
  • L-24 Scienze e Tecniche Psicologiche
  • L-25 Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali
  • L-26 Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari
  • L-27 Scienze e Tecnologie Chimiche
  • L-28 Scienze e Tecnologie della Navigazione
  • L-29 Scienze e Tecnologie Farmaceutiche
  • L-30 Scienze e Tecnologie Fisiche
  • L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche
  • L-32 Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e la Natura
  • L-33 Scienze Economiche e Statistiche
  • L-34 Scienze Geologiche
  • L-35 Scienze Matematiche
  • L-36 Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali
  • L-37 Scienze Sociali per la Cooperazione, lo Sviluppo e la Pace
  • L-38 Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali
  • L-39 Servizio Sociale
  • L-40 Sociologia
  • L-41 Statistica
  • L-42 Storia
  • L-43 Diagnostica per la conservazione dei beni culturali
  • L-SC.MAT Scienze dei Materiali [4]
  • L-GASTR Scienze, culture e politiche della gastronomia [5]

Laurea nelle Scienze della Difesa e della SicurezzaModifica

  • L/DS Classe delle Lauree in Scienze della Difesa e della Sicurezza
  • L/SC Classe delle Lauree in Scienze Criminologiche e della Sicurezza

Laurea delle Professioni SanitarieModifica

  • L/SNT01 Classe delle Lauree delle Professioni Sanitarie Infermieristiche e Professione Sanitaria Ostetrica
  • L/SNT02 Classe delle Lauree delle Professioni Sanitarie della Riabilitazione
  • L/SNT03 Classe delle Lauree delle Professioni Sanitarie Tecniche
  • L/SNT04 Classe delle Lauree delle Professioni Sanitarie della Prevenzione

Laurea nelle Professioni Tecniche[6]Modifica

  • L-P01 Professioni tecniche per l'edilizia e il territorio
  • L-P02 Professioni tecniche agrarie, alimentari e forestali
  • L-P03 Professioni tecniche industriali e dell'informazione

Laurea magistraleModifica

Di seguito le classi di laurea magistrale e a ciclo unico del nuovo ordinamento:[7]

Laurea magistrale della difesa e della sicurezzaModifica

Laurea magistrale nelle scienze delle professioni sanitarie[10]Modifica

Ordinamento previgente (D.M. 509/1999)Modifica

LaureaModifica

Di seguito le classi di laurea dell'ordinamento sancito dal Decreto 509/1999:[11]

Laurea nelle professioni sanitarieModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Scienze infermieristiche.
  • SNT/01 Classe delle lauree in professioni sanitarie infermieristiche e professione sanitaria ostetrica
  • SNT/02 Classe delle lauree in professioni sanitarie della riabilitazione
  • SNT/03 Classe delle lauree in professioni sanitarie tecniche
  • SNT/04 Classe delle lauree in professioni sanitarie della prevenzione

Laurea per ufficiali militariModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica