Apri il menu principale

Clayton Beddoes

allenatore di hockey su ghiaccio e ex hockeista su ghiaccio canadese
Clayton Beddoes
Clayton Beddoes ERC.jpg
Nazionalità Canada Canada
Altezza 183 cm
Peso 90 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centro)
Tiro Sinistro
Squadra Italia Italia
Bolzano
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1988-1989 Red Deer Rustlers 60 18 38 56
1989-1990 Weyburn Red Wings 76 41 66 107
1990-1994 Lake Superior S. Lakers 170 69 125 194
Squadre di club0
1994-1997 Boston Bruins 60 2 8 10
1994-1997 Providence Bruins 157 44 62 106
1997-1998 Detroit Vipers 87 27 34 61
1998-1999 Berlin Capitals 52 17 26 43
1999-2000 Adler Mannheim 51 14 12 26
2000-2001 Düsseldorfer EG 22 2 3 5
2000-2001 Anchorage Aces 5 1 4 5
2001-2002 Vipiteno Broncos 15 6 10 16
Allenatore
2005-2006 Iserlohn Roosters Asst. Coach
2006-2008 Kölner Haie Asst. Coach
2008-2009 Kölner Haie Head Coach
2009-2010 Frankfurt Lions Asst. Coach
2011-2012 Löwen Frankfurt Head Coach
2012-2014 Cortina Head Coach
2014-2015 Red Deer Rebels Skill Coach
2015-2017 Vipiteno Broncos Head Coach
2015-2017 Italia Italia Asst. Coach
2017-2018 ERC Ingolstadt Asst. Coach
2017- Italia Italia Head Coach
2019- Bolzano Head Coach
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 marzo 2019

Clayton Beddoes (Bentley, 10 novembre 1970) è un allenatore di hockey su ghiaccio ed ex hockeista su ghiaccio canadese.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Ha giocato in NHL con i Boston Bruins, collezionando 60 presenze, ma ha poi giocato perlopiù in Germania, dove nella Deutsche Eishockey Liga ha indossato le maglie di Berlin Capitals, Adler Mannheim e Düsseldorfer EG. Ha chiuso la sua carriera nel 2002 in Italia, coi Vipiteno Broncos.[1]

AllenatoreModifica

Dopo il ritiro ha cominciato una carriera di allenatore in Germania, dov'è stato assistente di Iserlohn Roosters, Kölner Haie e Frankfurt Lions, e primo allenatore degli stessi Kölner Haie in DEL e dei Löwen Frankfurt (squadra nata dopo lo scioglimento dei Lions) in terza serie.[2]

Nel giugno del 2012 fu scelto come nuovo allenatore della Sportivi Ghiaccio Cortina.[3] Al termine della stagione 2012-2013, conclusasi da parte del Cortina con la conquista delle semifinali, la dirigenza ampezzana confermò Beddoes anche per la stagione successiva, arrivando nuovamente in semifinale.[4] Nell'estate del 2014 Beddoes lasciò Cortina per fare ritorno in patria e stare con la propria famiglia.[5]

Nell'aprile del 2015 Beddoes fece ritorno in Italia approndando sulla panchina dei Vipiteno Broncos, club con il quale aveva concluso la sua carriera da giocatore.[6] Visti i buoni risultati ottenuti, col quarto posto finale, Beddoes fu confermato anche per la stagione successiva, nella neonata Alps Hockey League.[7]

Nel 2017 lasciò Vipiteno per approdare all'ERC Ingolstadt come assistente allenatore;[8] pochi mesi più tardi, subentrò a Stefan Mair alla guida della nazionale italiana, di cui era già stato assistente allenatore nel biennio precedente.[9][10] Nel suo primo impegno ufficiale con head coach azzurro, il campionato mondiale di hockey su ghiaccio - Prima Divisione 2018, ha guidato l'Italia alla promozione in Top Division.[11]

Pur mantenendo la guida degli azzurri,[12] nel marzo del 2019 è subentrato sulla panchina del Bolzano a Kai Suikkanen, esonerato alla vigilia dei play-off.[13][14]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Clayton Beddoes, Legends of Hockey. URL consultato il 29 giugno 2012.
  2. ^ (EN) Clayton Beddoes team staff statistics, Eliteprospects.com.
  3. ^ Qui Cortina: è Clayton Beddoes il nuovo allenatore degli ampezzani, TuttoHockey.com, 27 giugno 2012. URL consultato il 29 giugno 2012.
  4. ^ Al via l’hockey-mercato dell’Hafro Cortina: si riparte dalla panchina, hockeycortina.it, 8 aprile 2013. URL consultato l'8 aprile 2013.
  5. ^ Cortina: Clayton Beddoes conclude l'avventura ampezzana, hockeytime.net, 3 giugno 2014. URL consultato il 4 giugno 2014.
  6. ^ Una „vecchia conoscenza“ prende il timone, broncos.it, 17 aprile 2015. URL consultato il 17 aprile 2015.
  7. ^ Clayton Beddoes resta al timone dei Broncos, su sportnews.bz, 30 giugno 2016. URL consultato il 1º luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2016).
  8. ^ Clayton Beddoes, Ingolstadt nel futuro, su hockeytime.net, 1º luglio 2017. URL consultato il 29 settembre 2017.
  9. ^ Italia, Clayton Beddoes è il nuovo CT, su sport.tiscali.it, 28 settembre 2017. URL consultato il 29 settembre 2017.
  10. ^ Hockey, Beddoes è il nuovo head coach della Nazionale, su fisg.it, 28 settembre 2017. URL consultato il 29 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2017).
  11. ^ Hockey ghiaccio, il destino premia l’Italia a Budapest. Dopo un anno si torna in Top Division, su oasport.it, 30 aprile 2018. URL consultato il 30 maggio 2018 (archiviato il 30 maggio 2018).
  12. ^ Due impegni: i biancorossi e il Blue Team, in Alto Adige, 12 marzo 2019, p. 37.
  13. ^ Clamoroso a Bolzano, Suikkanen esonerato alla vigilia dei play off, su altoadige.it, 11 marzo 2019. URL consultato l'11 marzo 2019.
  14. ^ Hockey ghiaccio: Bolzano silura coach Kai Suikkanen, al suo posto Clayton Beddoes!, su oasport.it, 11 marzo 2019. URL consultato l'11 marzo 2019.

Collegamenti esterniModifica