Apri il menu principale

Clemente Biondetti

pilota automobilistico italiano
Clemente Biondetti
Clemente Biondetti.jpg
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Formula 1
Ritirato 1954
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1950
Scuderie Pilota Privato
GP disputati 1
 

Clemente Biondetti (Buddusò, 18 novembre 1898Firenze, 24 febbraio 1955) è stato un pilota automobilistico italiano.

BiografiaModifica

Nato in Sardegna, a Buddusò, dove il padre Ettore lavorava come orologiaio e si era sposato (1872) con Fiorentina Dei, anch'essa discendente da una famiglia di origine toscana di estrazione operaia (i nonni Pietro Dei e Rosa Ricci provenivano da Pratovecchio, -Ar-; il padre Giuseppe aveva sposato nel 1872 Maria Antonia Pedde)[1]. Iniziò a correre in moto nel 1923, passando all'automobilismo nel 1927. Alla guida delle vetture italiane più in auge del tempo (Alfa Romeo e Maserati), partecipò a varie competizioni automobilistiche, sia prima, che al termine della seconda guerra mondiale.

Vinse la Coppa Acerbo (circuito di Pescara) e si classificò 2° al Gran Premio di Svizzera nel 1939.

 
L' Alfa 8C 2900B MM con cui Biondetti trionfa nella Mille Miglia del 1938

Fece sue anche 4 Mille Miglia di cui detiene il record delle vittorie (1938, 1947, 1948, 1949) e 2 Targa Florio (1948, 1949); nell'edizione del '48 in particolare, Biondetti e il compagno Giuseppe Navone diedero alla Ferrari (nel frattempo diventata costruttrice) la sua prima vittoria dopo quindici anni di attesa.

La sua unica partecipazione al Campionato mondiale di Formula 1 risale al Gran Premio d'Italia 1950 con un'ibrida Ferrari motorizzata Jaguar, da lui stesso costruita.

Una delle sue ultime vittorie fu quella alla Coppa della Toscana del 1953, alla guida di una Lancia Aurelia. Si ritirò dalle gare nel 1954, da tempo malato di cancro e morì a Firenze l'anno successivo. Riposa nella tomba di famiglia nel cimitero di Trespiano.

Gli sono state intitolate le curve 13 e 14 dell'Autodromo internazionale del Mugello, chiamate appunto Biondetti 1 e Biondetti 2.

Risultati in Formula 1Modifica

1950 Scuderia Vettura               Punti Pos.
Privato Ferrari 166S Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

NoteModifica

  1. ^ Archivio Parrocchiale Buddusò, Atti di battesimo e di matrimonio, in Atti.

Altri progettiModifica