Apri il menu principale
Clint Dempsey
Clint Dempsey (26347615912) (cropped).jpg
Dempsey con i Seattle Sounders FC nel 2016
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Ritirato 29 agosto 2018
Carriera
Giovanili
1998-2001 non conosciuta Dallas Texans
2001-2003 600px Viola e Bianco2.svg Furman Paladins 62 (17)
Squadre di club1
2004-2006N.E. Revolution71 (25)[1]
2007-2012Fulham184 (50)
2012-2013Tottenham29 (7)
2013Seattle Sounders9 (1)[2]
2013-2014Fulham5 (0)
2014-2018Seattle Sounders106 (46)[3]
Nazionale
2002-2003 Stati Uniti Stati Uniti U-2013 (1)
2004-2017Stati Uniti Stati Uniti141 (57)
Palmarès
CONCACAF - Gold Cup.svg Gold Cup
Oro USA 2005
Oro USA 2007
Argento USA 2011
Oro USA 2017
Transparent.png Confederations Cup
Argento Sudafrica 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 agosto 2018

Clinton Drew Dempsey (Nacogdoches, 9 marzo 1983) è un ex calciatore statunitense, di ruolo centrocampista o attaccante.

Con 57 reti all'attivo è il miglior marcatore nella storia della nazionale statunitense a pari merito con Landon Donovan.

Affermatosi nel calcio inglese, si è aggiudicato tre volte (2007, 2011 e 2012) il riconoscimento U.S. Soccer Athlete of the Year, riservato al miglior calciatore statunitense della stagione.

BiografiaModifica

È cresciuto a Nacogdoches, in Texas, in una situazione poco agiata: la famiglia viveva in una roulotte e il giovane non aveva neanche i soldi per potersi spostare per gli allenamenti. Dempsey ha giocato per una delle migliori squadre di calcio giovanili dello Stato, i Dallas Texans, prima di giocare per la squadra della Furman University. Nel 2004 si è trasferito ai New England Revolution, club militante nella Major League Soccer, dove ben presto è diventato titolare. Inizialmente ostacolato da un infortunio alla mascella, avrebbe poi segnato 25 gol in 71 presenze con i Revolution.[4] Dal 2007, Dempsey gioca in Premier League con il Fulham dove si è guadagnato il record del club per maggior numero di reti segnate in partite della Premier League. Il 31 agosto 2012, Dempsey si è unito al Tottenham Hotspur con un contratto di tre anni per 6 milioni di sterline, rendendolo il giocatore statunitense più pagato di tutti i tempi. nel 2015 contribuisce alla vittoria 1-0 contro la Spagna segnando su rigore al 97'Minuto.

Appassionato di musica hip hop, nel 2006, insieme a noti rapper, ha composto il brano Don't Tread, utilizzato poi in una campagna pubblicitaria della Nike. Nel finale del video della canzone appare Dempsey mentre depone dei fiori sulla tomba della defunta sorella, alla memoria della quale è dedicato il video stesso.[5]

Caratteristiche tecnicheModifica

Calciatore veloce e dalla buona capacità realizzativa, era dotato di buon dribbling[6] e di un tiro potente, che gli consentivano di realizzare sia dalla lunga che dalla breve distanza.[4] Poteva essere schierato come centrocampista esterno o come seconda punta. Era noto per la sua tenacia e resistenza dopo aver giocato due partite con la mascella fratturata ed una con una caviglia distorta ad inizio carriera. Nelle azioni offensive, partiva spesso dalla fascia per poi accentrarsi palla al piede.[4]

CarrieraModifica

ClubModifica

New England RevolutionModifica

Nel 2004, alla sua prima stagione nella Major League Soccer (MLS), Dempsey segna 7 goal con la maglia dei New England Revolution giocando 26 delle 27 partite di campionato. Grazie alle buone prestazioni fornite, viene nominato miglior esordiente di quella stagione.[7] Nel 2005 totalizza 10 reti e 9 assist in 26 partite, e viene inserito tra i migliori undici giocatori dell'annata in MLS. Nella sua terza stagione con il club, Dempsey segna 8 reti ma deve saltare per infortunio gran parte dei play-off. Rientra come sostituto per la finale del campionato, persa come l'anno precedente.

Gli ottimi risultati ottenuti dal giovane calciatore finiscono con l'attirare l'interesse di alcuni club europei. Nell'agosto 2006 è il Charlton Athletic, squadra della Premiership inglese, a offrire 1,5 milioni di dollari alla MLS per il suo cartellino. La MLS ritiene però la cifra troppo bassa e rifiuta, scatenando le ire di Dempsey, che sente la necessità di confrontarsi con il calcio europeo per continuare a migliorarsi.

FulhamModifica

Dempsey inizia la stagione 2006-2007 sempre con la maglia dei New England, ma a dicembre arriva l'offerta del Fulham, squadra londinese della massima divisione inglese, che offre 4 milioni di dollari (allora la cifra più alta mai pagata per un calciatore statunitense) e stavolta l'affare va in porto. Il 20 gennaio 2007 esordisce in Premiership contro il Tottenham, ma nella sua prima stagione europea non viene schierato spesso in campo. Il 5 maggio 2007 segna la sua prima rete nel campionato inglese, che vale la vittoria per 1-0 sul Liverpool e si rivela fondamentale per evitare la retrocessione.[8]

Nella stagione 2007-2008 Dempsey trova più spazio e conclude il campionato con 36 presenze e 6 gol. Nel maggio 2008 rinnova il contratto con i londinesi fino al 2010. Nella stagione 2008-2009, la media realizzativa di Dempsey è migliore con 7 reti in 35 partite. Di rilievo due doppiette entrambe decisive: una al [[[Chelsea Football Club|Chelsea]] il 28 dicembre 2008 nella partita terminata 2-2[9] e una al Manchester City il 12 aprile 2009 nella partita terminata 3-1, in cui è stato nominato man of the match.[10]. Il 13 agosto 2009, prolunga il suo contratto con il club londinese fino al giugno 2013. Il 18 marzo 2010, nel ritorno degli ottavi di finale di Europa League, ha segnato un gol alla Juventus con un pregevole pallonetto che ha determinato il definitivo 4-1 per il Fulham e l'eliminazione dei bianconeri, vincitori per 3-1 all'andata. Il 7 gennaio 2012 realizza la sua prima tripletta della carriera, nella partita contro il Charlton Athletic (terminata 4-0) negli ottavi di finale di FA Cup. Due settimane dopo si ripete, realizzando un'altra tripletta nella partita di Premier League Fulham-Newcastle (5-2). Con la doppietta siglata nel 3-0 contro il Bolton, Dempsey arriva a 15 goal in campionato, sorpassando il precedente record di 13 goal in Premier League di Louis Saha ,come miglior realizzatore del Fulham in una singola stagione. Chiude la stagione 2011-2012 con 23 gol, di cui 17 in campionato, che gli valgono il quarto posto nella classifica marcatori.

TottenhamModifica

Il 31 agosto 2012 viene ceduto all'altra compagine londinese del Tottenham, con cui firma un contratto triennale.[11] Con la nuova squadra, Dempsey segna per la prima volta in settembre siglando il gol decisivo nella vittoria esterna per 3-2 in campionato contro il Manchester Utd. Era da 23 anni che il Tottenham non vinceva all'Old Trafford.[12] Si ripete contro lo United nel gennaio 2013 nella partita di ritorno, segnando in pieno recupero il gol del definitivo 1-1,[13] il suo quarto in 4 partite del 2013. In aprile segna il primo dei tre gol con cui gli Spurs sconfiggono 3-1 il Manchester City a White Hart Lane. Dempsey chiude la sua esperienza con il Tottenham segnando 7 reti in 29 partite di Premier League.

Seattle Sounders FCModifica

Nell'agosto del 2013, Dempsey torna nella lega statunitense MLS firmando un contratto quadriennale con i Seattle Sounders FC, che lo acquistano dal Tottenham per 9 milioni di dollari.[14] Con la squadra di Seattle, eliminata nei quarti dei play-off, Dempsey sigla 1 rete in 9 incontri di campionato[15] per poi tornare al Fulham nella sessione invernale di calcio mercato.

Ritorno al FulhamModifica

Nel dicembre 2013 Dempsey firma un contratto di due mesi con il Fulham, a cui è stato ceduto in prestito dal Seattle.[16] Il nuovo debutto avviene il 4 gennaio 2014, in una partita di FA Cup contro il Norwich City.[17] Chiude la breve parentesi inglese con 5 partite di campionato e nessuna rete.

Ritorno ai Seattle SoundersModifica

 
Dempsey con i Seattle Sounders FC nel 2014.

Ritorna ai Seattle per il debutto nella stagione 2014, avvenuto il 10 marzo contro lo Sporting Kansas City. Mette a segno una tripletta contro i Portland Timbers, che avevano eliminato i Sounders nei precedenti play-off, ed un totale di 8 gol in 9 partite prima della pausa per i mondiali brasiliani.[15]

Inizia la stagione 2015 segnando una doppietta nella rotonda vittoria per 3-0 ai danni dei New England Revolution.

La stagione 2016 vede Dempsey interrompere l'attività agonistica nel mese di settembre a causa di problemi al cuore e mentre è fermo i suoi compagni vincono la Mls battendo ai rigori Toronto.

Comincia la stagione 2017 dopo uno stop di diversi mesi a causa di problemi cardiaci con una rete nella sconfitta per 2-1 sul campo degli Houston Dynamo e trascina i Sounders alla seconda finale di Mls consecutiva: saranno 15 i centri a fine stagione, che vede l'epilogo nella finale persa 2-0 contro Toronto.

Il 24 giugno 2018 con la rete segnata ai Chicago Fire, suo primo goal in campionato, diventa il miglior marcatore dei Sounders in regular season con 47 gol, raggiungendo Fredy Montero. A causa di prestazioni insufficienti perde il posto da titolare e il 29 agosto successivo annuncia il ritiro dal calcio.[18]

NazionaleModifica

 
Clint Dempsey con la nazionale statunitense nel 2013.

Dempsey esordisce con la nazionale maggiore il 17 novembre 2004, in un match contro la Giamaica.

Il 2 maggio 2006 è stato inserito nella lista dei 23 convocati per il campionato mondiale di calcio 2006 che si disputano in Germania. È stato l'unico giocatore degli Stati Uniti a segnare un goal durante i suddetti mondiali, una rete che però non evitò la sconfitta per 2-1 contro il Ghana.[19]

Ha partecipato alla Gold Cup 2005 e alla Gold Cup 2007, vinte entrambe dagli Stati Uniti, nelle quali Dempsey ha segnato una rete in entrambe le edizioni.

Nel giugno 2009 ha partecipato alla Confederations Cup in cui ha segnato 3 gol, di cui uno in semifinale contro la Spagna e uno nella finale persa contro il Brasile. In questa competizione è risultato il miglior marcatore statunitense ed è stato premiato con il Bronze Ball assegnato al terzo miglior giocatore del torneo.

Il 12 giugno 2010 segna contro l'Inghilterra il primo gol degli USA nel Mondiale in Sudafrica, con la complicità del portiere Green. Grazie a questa rete è diventato il secondo americano (dopo Brian McBride) a segnare in più di un mondiale.

Il 29 febbraio 2012, con un tiro radente sul secondo palo su assist di Jozy Altidore, firma la vittoria per 1-0 degli Stati Uniti sull'Italia, nell'incontro amichevole disputato allo Stadio Luigi Ferraris di Genova.

Capitano della spedizione americana, al campionato mondiale di calcio 2014, va a segno all'esordio, dopo 29 secondi dall'inizio della partita vinta dagli USA per 2-1 contro il Ghana, è il 5° gol più veloce della storia dei mondiali. Si rompe poi il naso in uno scontro di gioco ma resta in campo fino alla fine, e gli viene assegnato il premio di uomo partita.[20] Nell'incontro successivo, pareggiato 2-2 con il Portogallo, gioca senza alcuna protezione al naso e segna la seconda rete statunitense per il provvisorio 2-1.[21][22]

Prima della Gold Cup 2015, Jurgen Klinsmann decide di togliere la fascia di capitano a Dempsey per consegnarla a Michael Bradley.[23] Il 7 luglio 2015, nella partita di esordio della Gold Cup 2015, trascina gli USA nella vittoria contro l'Honduras (2-1) mettendo a segno una doppietta, la quarta con la nazionale. Il 18 luglio seguente, durante i quarti di finale della Gold Cup, realizza contro Cuba la sua prima tripletta (Hat Trick) con la nazionale statunitense.

Viene convocato per la Copa América Centenario negli Stati Uniti.[24]. Il 3 giugno 2017 viene inserito nella lista dei 40 pre-convocati dal ct Bruce Arena alla Gold Cup 2017.[25] Il 22 luglio 2017 grazie alla rete messa a segno in semifinale contro il Costa Rica raggiunge al primo posto Landon Donovan nella classifica dei migliori realizzatori di sempre della propria nazionale.[26]Ritiratosi dal calcio giocato il 29 agosto 2018, la sua ultima presenza resta quella nella sconfitta per 2-1 contro Trinidad e Tobago, ultima gara delle qualificazioni che ha sancito l'eliminazione della nazionale statunitense dal mondiale 2018.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 28 luglio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004   N.E. Revolution MLS 24+3[27] 7+0 USOC 1 0 0 0 - - 28 7
2005 MLS 26+4[27] 10+1 USOC 0 0 - - - - - 30 11
2006 MLS 21+2[27] 8+0 USOC 1 0 2 0 - - 26 8
Totale New England 71 25 2 0 2 0 9 1 84 26
2006-2007   Fulham PL 10 1 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 12 1
2007-2008 PL 36 6 FACup+CdL 2+2 0 - - - - - - 40 6
2008-2009 PL 35 7 FACup+CdL 5+1 1+0 - - - - - - 41 8
2009-2010 PL 29 7 FACup+CdL 2+0 0 UEL 13 2 - - - 44 9
2010-2011 PL 37 12 FACup+CdL 3+2 0+1 - - - - - - 42 13
2011-2012 PL 37 17 FACup+CdL 2+0 3+0 UEL 7 3 - - - 46 23
2012-2013   Tottenham PL 29 7 FACup+CdL 2+2 3+0 UEL 10 2 - - - 43 12
ago. 2013   Seattle Sounders FC MLS 9+3[27] 1+0 USOC 0 0 - - - - - 12 1
gen.-mar. 2014   Fulham PL 5 0 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 7 0
Totale Fulham 189 50 23 5 20 5 - - 232 60
2014   Seattle Sounders FC MLS 26+4[27] 15+1 USOC 1 1 - - - - - 31 17
2015 MLS 20+3[27] 10+2 USOC 1 0 CCL 2 2 - - 26 14
2016 MLS 17 8 USOC 0 0 - - - - - 17 8
2017 MLS 29+4[27] 12+3 USOC 0 0 - - - - - 33 15
2018 MLS 14 1 USOC 0 0 CCL 3 1 - - 17 2
Totale Seattle Sounders 115+14 47+6 2 1 5 3 - - 136 57
Totale carriera 418 135 31 9 37 10 - - 495 155

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Stati Uniti
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-11-2004 Columbus Stati Uniti   1 – 1   Giamaica Qual. Mondiali 2006 -   67’
9-2-2005 Port of Spain Trinidad e Tobago   1 – 2   Stati Uniti Qual. Mondiali 2006 -   66’
9-3-2005 Los Angeles Stati Uniti   3 – 0   Colombia Amichevole -
19-3-2005 Albuquerque Stati Uniti   1 – 0   Honduras Amichevole -
30-3-2005 Birmingham Stati Uniti   2 – 0   Guatemala Qual. Mondiali 2006 -   90’   90+1’
28-5-2005 East Rutherford Stati Uniti   1 – 2   Inghilterra Amichevole 1   89’
4-6-2005 Salt Lake City Stati Uniti   3 – 0   Costa Rica Qual. Mondiali 2006 -   86’
8-6-2005 Panama Panama   0 – 3   Stati Uniti Qual. Mondiali 2006 -   63’
7-7-2005 Seattle Stati Uniti   4 – 1   Cuba Gold Cup 2005 - 1º turno 1
12-7-2005 Seattle Stati Uniti   0 – 0   Costa Rica Gold Cup 2005 - 1º turno -   78’
21-7-2005 East Rutherford Honduras   1 – 2   Stati Uniti Gold Cup 2005 - Semifinale -   58’
24-7-2005 East Rutherford Stati Uniti   0 – 0 dts
(3 - 1 dcr)
  Panama Gold Cup 2005 - Finale -   84’
7-9-2005 Città del Guatemala Guatemala   0 – 0   Stati Uniti Qual. Mondiali 2006 -   87’
12-10-2005 Washington Stati Uniti   2 – 0   Panama Qual. Mondiali 2006 -
22-1-2006 San Diego Stati Uniti   0 – 0   Canada Amichevole -
29-1-2006 Carson Stati Uniti   5 – 0   Norvegia Amichevole -   70’
10-2-2006 Washington Stati Uniti   3 – 2   Giappone Amichevole 1   69’
1-3-2006 Kaiserslautern Stati Uniti   1 – 0   Polonia Amichevole 1   86’
11-4-2006 Cary Stati Uniti   1 – 1   Giamaica Amichevole -   55’
23-5-2006 Nashville Stati Uniti   0 – 1   Marocco Amichevole -   74’
26-5-2006 Cleveland Stati Uniti   2 – 0   Venezuela Amichevole 1
17-6-2006 Kaiserslautern Italia   1 – 1   Stati Uniti Mondiali 2006 - 1º Turno -   62’
22-6-2006 Norimberga Ghana   2 – 1   Stati Uniti Mondiali 2006 - 1º turno 1
7-2-2007 Glendale Stati Uniti   2 – 0   Messico Amichevole -   77’
25-3-2007 Tampa Stati Uniti   3 – 1   Ecuador Amichevole -   80’
28-3-2007 Frisco Stati Uniti   0 – 0   Guatemala Amichevole -
2-6-2007 San Jose Stati Uniti   4 – 1   Cina Amichevole 1
7-6-2007 Carson Stati Uniti   1 – 0   Guatemala Gold Cup 2007 - 1º turno 1   61’
12-6-2007 Foxborough Stati Uniti   4 – 0   El Salvador Gold Cup 2007 - 1º turno -
16-6-2007 Foxborough Stati Uniti   2 – 1   Panama Gold Cup 2007 - Quarti di finale -   84’
21-6-2007 Chicago Canada   1 – 2   Stati Uniti Gold Cup 2007 - Semifinale -   88’
24-6-2007 Chicago Stati Uniti   2 – 1   Messico Gold Cup 2007 - Finale -   68’
22-8-2007 Göteborg Svezia   1 – 0   Stati Uniti Amichevole -   85’
9-9-2007 Chicago Stati Uniti   2 – 4   Brasile Amichevole 1
17-10-2007 Basilea Svizzera   0 – 1   Stati Uniti Amichevole -   90’
17-11-2007 Johannesburg Sudafrica   0 – 1   Stati Uniti Amichevole -   65’
6-2-2008 Houston Stati Uniti   2 – 2   Messico Amichevole -   63’
26-3-2008 Chorzow Polonia   0 – 3   Stati Uniti Amichevole -
28-3-2008 Londra Inghilterra   2 – 0   Stati Uniti Amichevole -
4-6-2008 Santander Spagna   1 – 0   Stati Uniti Amichevole -   86’
8-6-2008 East Rutherford Stati Uniti   0 – 0   Argentina Amichevole -   61’
15-6-2008 Carson Stati Uniti   8 – 0   Barbados Qual. Mondiali 2010 2   71’
20-8-2008 Città del Guatemala Guatemala   0 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2010 -   28’   66’
6-9-2008 L'Avana Cuba   0 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2010 1   75’
10-9-2008 Bridgeview Stati Uniti   3 – 0   Trinidad e Tobago Qual. Mondiali 2010 1   78’
11-10-2008 Washington Stati Uniti   6 – 1   Cuba Qual. Mondiali 2010 -
11-2-2009 Columbus Stati Uniti   2 – 0   Messico Qual. Mondiali 2010 -
28-3-2009 San Salvador El Salvador   2 – 2   Stati Uniti Qual. Mondiali 2010 -
1-4-2009 Nashville Stati Uniti   3 – 0   Trinidad e Tobago Qual. Mondiali 2010 -   81’
3-6-2009 San José Costa Rica   3 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2010 -   80’
6-6-2009 Chicago Stati Uniti   2 – 1   Honduras Qual. Mondiali 2010 -
15-6-2009 Pretoria Stati Uniti   1 – 3   Italia Conf. Cup 2009 - 1º turno -
18-6-2009 Pretoria Stati Uniti   0 – 3   Brasile Conf. Cup 2009 - 1º turno -
21-6-2009 Rustenburg Egitto   0 – 3   Stati Uniti Conf. Cup 2009 - 1º turno 1
24-6-2009 Bloemfontein Spagna   0 – 2   Stati Uniti Conf. Cup 2009 - Semifinale 1   88’
28-6-2009 Johannesburg Stati Uniti   2 – 3   Brasile Conf. Cup 2009 - Finale 1
12-8-2009 Città del Messico Messico   2 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2010 -
5-9-2009 Sandy Stati Uniti   2 – 1   El Salvador Qual. Mondiali 2010 1
9-9-2009 Port of Spain Trinidad e Tobago   0 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2010 -   81’
14-11-2009 Bratislava Slovacchia   1 – 0   Stati Uniti Amichevole -   72’
29-5-2010 Filadelfia Stati Uniti   2 – 1   Turchia Amichevole 1
5-6-2010 Rustenburg Stati Uniti   3 – 1   Australia Amichevole -   37’   82’
12-6-2010 Rustenburg Inghilterra   1 – 1   Stati Uniti Mondiali 2010 - 1º turno 1
18-6-2010 Johannesburg Slovenia   2 – 2   Stati Uniti Mondiali 2010 - 1º turno -
23-6-2010 Pretoria Stati Uniti   1 – 0   Algeria Mondiali 2010 - 1º turno -
26-6-2010 Rustenburg Stati Uniti   1 – 2 dts   Ghana Mondiali 2010 - Ottavi di finale -
9-10-2010 Chicago Stati Uniti   2 – 2   Polonia Amichevole -
12-10-2010 Chester Stati Uniti   0 – 0   Colombia Amichevole -   46’
26-3-2011 East Rutherford Stati Uniti   1 – 1   Argentina Amichevole -
29-3-2011 Nashville Stati Uniti   0 – 1   Paraguay Amichevole -
4-6-2011 Foxborough Stati Uniti   0 – 4   Spagna Amichevole -   46’
7-6-2011 Detroit Stati Uniti   2 – 0   Canada Gold Cup 2011 - 1º turno 1
11-6-2011 Tampa Stati Uniti   1 – 2   Panama Gold Cup 2011 - 1º turno -
14-6-2011 Kansas City Stati Uniti   1 – 0   Guadalupa Gold Cup 2011 - 1º turno -
19-6-2011 Washington Stati Uniti   2 – 0   Giamaica Gold Cup 2011 - Quarti di finale 1
22-6-2011 Houston Stati Uniti   1 – 0   Panama Gold Cup 2011 - Semifinale 1
25-6-2011 Pasadena Stati Uniti   2 – 4   Messico Gold Cup 2011 - Finale -   87’
6-9-2011 Bruxelles Belgio   1 – 0   Stati Uniti Amichevole -
8-10-2011 Miami Gardens Stati Uniti   1 – 0   Honduras Amichevole 1
11-10-2011 Harrison Stati Uniti   0 – 1   Ecuador Amichevole -
11-11-2011 Montpellier Francia   1 – 0   Stati Uniti Amichevole -
15-11-2011 Lubiana Slovenia   2 – 3   Stati Uniti Amichevole 1
29-2-2012 Genova Italia   0 – 1   Stati Uniti Amichevole 1   90+3’
30-5-2012 East Rutherford Stati Uniti   1 – 4   Brasile Amichevole -   56’
3-6-2012 Toronto Canada   0 – 0   Stati Uniti Amichevole -
8-6-2012 Tampa Stati Uniti   3 – 1   Antigua e Barbuda Qual. Mondiali 2014 1
12-6-2012 Città del Guatemala Guatemala   1 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2014 1   90’
7-9-2012 Kingston Giamaica   2 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2014 1
11-9-2012 Columbus Stati Uniti   1 – 0   Giamaica Qual. Mondiali 2014 -
12-10-2012 Saint John's Antigua e Barbuda   1 – 2   Stati Uniti Qual. Mondiali 2014 -
16-10-2012 Kansas City Stati Uniti   3 – 1   Guatemala Qual. Mondiali 2014 2   90+2’
6-2-2013 San Pedro Sula Honduras   2 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2014 1
22-3-2013 Denver Stati Uniti   1 – 0   Costa Rica Qual. Mondiali 2014 1
26-3-2013 Città del Messico Messico   0 – 0   Stati Uniti Qual. Mondiali 2014 -
30-5-2013 Cleveland Stati Uniti   2 – 4   Belgio Amichevole 1
2-6-2013 Washington Stati Uniti   4 – 3   Germania Amichevole 2
7-6-2013 Kingston Giamaica   1 – 2   Stati Uniti Qual. Mondiali 2014 -
11-6-2013 Seattle Stati Uniti   2 – 0   Panama Qual. Mondiali 2014 -
18-6-2013 Sandy Stati Uniti   1 – 0   Honduras Qual. Mondiali 2014 -
6-9-2013 San José Costa Rica   3 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2014 1   89’
10-9-2013 Columbus Stati Uniti   2 – 0   Messico Qual. Mondiali 2014 -
5-3-2014 Larnaca Ucraina   2 – 0   Stati Uniti Amichevole -   84’
2-4-2014 Glendale Stati Uniti   2 – 2   Messico Amichevole -
1-6-2014 Harrison Stati Uniti   2 – 1   Turchia Amichevole 1
7-6-2014 Jacksonville Stati Uniti   2 – 1   Nigeria Amichevole -   88’
16-6-2014 Natal Ghana   1 – 2   Stati Uniti Mondiali 2014 - 1º turno 1
22-6-2014 Manaus Stati Uniti   2 – 2   Portogallo Mondiali 2014 - 1º turno 1   87’
26-6-2014 Recife Stati Uniti   0 – 1   Germania Mondiali 2014 - 1º turno -
1-7-2014 Salvador Belgio   2 – 1 dts   Stati Uniti Mondiali 2014 - Ottavi di finale -
14-10-2014 Boca Raton Stati Uniti   1 – 1   Honduras Amichevole -   64’
28-1-2015 Rancagua Cile   3 – 2   Stati Uniti Amichevole -   68’
8-2-2015 Carson Stati Uniti   2 – 0   Panama Amichevole 1   70’
3-7-2015 Nashville Stati Uniti   4 – 0   Guatemala Amichevole 1
7-7-2015 Frisco Stati Uniti   2 – 1   Honduras Gold Cup 2015 - 1º turno 2
10-7-2015 Foxborough Stati Uniti   1 – 0   Haiti Gold Cup 2015 - 1º turno 1
13-7-2015 Kansas City Stati Uniti   1 – 1   Panama Gold Cup 2015 - 1º turno -   46’
18-7-2015 Baltimora Stati Uniti   6 – 0   Cuba Gold Cup 2015 - Quarti di finale 3
22-7-2015 Atlanta Stati Uniti   1 – 2   Giamaica Gold Cup 2015 - Semifinale -
25-7-2015 Chester Stati Uniti   1 – 1 dts
(2 - 3 dcr)
  Panama Gold Cup 2015 - Finale 3º posto 1   60’
10-10-2015 Pasadena Stati Uniti   2 – 3   Messico Amichevole -
25-3-2016 Città del Guatemala Guatemala   2 – 0   Stati Uniti Qual. Mondiali 2018 -
29-3-2016 Columbus Stati Uniti   4 – 0   Guatemala Qual. Mondiali 2018 1
25-5-2016 Frisco Stati Uniti   1 – 0   Ecuador Amichevole -   64’
28-5-2016 Kansas City Stati Uniti   4 – 0   Bolivia Amichevole -   73’
3-6-2016 Santa Clara Stati Uniti   0 – 2   Colombia Coppa America Centenario - 1º turno -
7-6-2016 Chicago Stati Uniti   4 – 0   Costa Rica Coppa America Centenario - 1º turno 1   78’
11-6-2016 Filadelfia Stati Uniti   1 – 0   Paraguay Coppa America Centenario - 1º turno 1   50’
16-6-2016 Seattle Stati Uniti   2 – 1   Ecuador Coppa America Centenario - Quarti di finale 1   74’
21-6-2016 Houston Stati Uniti   0 – 4   Argentina Coppa America Centenario - Semifinale -   78’
25-6-2016 Glendale Stati Uniti   0 – 1   Colombia Coppa America Centenario - Finale 3º posto -
24-3-2017 San Jose Stati Uniti   6 – 0   Honduras Qual. Mondiali 2018 3
28-3-2017 Panama Panama   1 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2018 1
3-6-2017 Sandy Stati Uniti   1 – 1   Venezuela Amichevole -
8-6-2017 Denver Stati Uniti   2 – 0   Trinidad e Tobago Qual. Mondiali 2018 -
19-7-2017 Filadelfia Stati Uniti   2 – 0   El Salvador Gold Cup 2017 - Quarti di finale -
22-7-2017 Arlington Stati Uniti   2 – 0   Costa Rica Gold Cup 2017 - Semifinale 1   66’
26-7-2017 Santa Clara Stati Uniti   2 – 1   Giamaica Gold Cup 2017 - Finale -   55’
2-9-2017 Harrison Stati Uniti   0 – 2   Costa Rica Qual. Mondiali 2018 -   65’   90’
5-9-2017 San Pedro Sula Honduras   1 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2017 Orlando Stati Uniti   4 – 0   Panama Qual. Mondiali 2018 -   71’
11-10-2017 Couva Trinidad e Tobago   2 – 1   Stati Uniti Qual. Mondiali 2018 -   46’
Totale Presenze (4º posto) 141 Reti (1º posto) 57

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Seattle Sounders: 2014
Seattle Sounders: 2014
Seattle Sounders: 2016

NazionaleModifica

2005, 2007, 2017

IndividualeModifica

  • MLS Rookie of the Year Award: 1
2004
  • Honda Player of the Year: 2
2006, 2011
2005, 2006
2007, 2011, 2012
2009
  • MLS Comeback Player of the Year Award: 1
2017

NoteModifica

  1. ^ 80 (26) se si comprendono anche i play-off per l'assegnazione della MLS Cup.
  2. ^ 12 (1) se si comprendono anche i play-off per l'assegnazione della MLS Cup.
  3. ^ 117 (52) se si comprendono anche i play-off per l'assegnazione della MLS Cup.
  4. ^ a b c (EN) Clint Dempsey Biography, history-of-soccer.org. URL consultato il 17 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  5. ^ (EN) No ordinary background, Espnsoccernet.com.
  6. ^ (EN) Player profile, Fifa.com.
  7. ^ (EN) World Cup: What to Know About Team USA Captain Clint Dempsey, abcnews.go.com.
  8. ^ (EN) Fulham 1-0 Liverpool, BBC Sport.
  9. ^ (EN) Fulham 2-2 Chelsea, BBC Sport.
  10. ^ (EN) Man City 1-3 Fulham, BBC Sport.
  11. ^ (EN) DEMPSEY DEAL AGREED, tottenhamhotspur.com, 31 agosto 2012. URL consultato il 1º settembre 2012.
  12. ^ (EN) Man Utd 2-3 Tottenham, bbc.com, 29 settembre 2012. URL consultato il 17 giugno 2014.
  13. ^ (EN) Tottenham 1-1 Man Utd, bbc.com, 20 gennaio 2013. URL consultato il 17 giugno 2014.
  14. ^ (EN) Sounders FC Signs Clint Dempsey, soundersfc.com, 3 agosto 2013. URL consultato il 17 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2013).
  15. ^ a b (EN) Clint Dempsey, mlssoccer.com. URL consultato il 17 giugno 2014.
  16. ^ (EN) Clint Dempsey: Fulham re-sign forward on two-month loan deal, bbc.co.uk, 24 dicembre 2013.
  17. ^ (EN) Norwich City 1-1 Fulham, bbc.co.uk, 4 gennaio 2014.
  18. ^ (EN) Clint Dempsey announces retirement from professional soccer, su soundersfc.com, 29 agosto 2018.
  19. ^ Ronald Blum, Dempsey a rare American soccer attacker, in Bleacher Report (Associated Press), 2 giugno 2009. URL consultato il 5 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2013).
  20. ^ (EN) Clint Dempsey leads by example after playing through pain of broken nose, sports.yahoo.com, 16 giugno 2014. URL consultato il 23 giugno 2014.
  21. ^ Mondiali 2014, Usa-Portogallo 2-2, gazzetta.it, 23 giugno 2014. URL consultato il 23 giugno 2014.
  22. ^ Il Portogallo si salva allo scadere, rsi.ch, 23 giugno 2014. URL consultato il 23 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2014).
  23. ^ Kyle McCarthy, Michael Bradley named as USA captain for CONCACAF Gold Cup, su foxsports.com, Fox Sports. URL consultato il 10 ottobre 2015.
  24. ^ KLINSMANN NAMES 23 PLAYER ROSTER FOR HISTORIC COPA AMERICA CENTENARIO, ussoccer.com, 21 maggio 2016. URL consultato il 21 maggio 2016.
  25. ^ ARENA SUBMITS 40-PLAYER PRELIMINARY ROSTER FOR 2017 CONCACAF GOLD CUP, US Soccer, 3 giugno 2017. URL consultato il 23 luglio 2017.
  26. ^ Clint Dempsey ties Landon Donovan's all-time USMNT goals record, ESPNFC. URL consultato il 23 luglio 2017.
  27. ^ a b c d e f g se si considerano i play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica