Club Alianza Lima

società calcistica peruviana
Club Alianza Lima
Calcio Football pictogram.svg
Alianza.jpg
Aliancistas, Blanquiazules, Grones , Intimos, El Equipo del Pueblo
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px pentasection horizontal HEX-112548 White with HEX-BA110A White chevron.svg Bianco, blu
Inno Arriba Alianza Lima
Dati societari
Città Lima
Nazione Perù Perù
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Peru.svg FPF
Campionato Liga 1
Fondazione 1901
Rifondazione1928
Presidente Perù Renzo Ratto
Allenatore Perù Guillermo Salas
Stadio Estadio Alejandro Villanueva
(35 000 posti)
Sito web www.clubalianzalima.com
Palmarès
Titoli nazionali 24 campionati peruviani
Trofei internazionali 1 Coppa Simón Bolívar
Si invita a seguire il modello di voce

Il Club Alianza Lima è una società calcistica peruviana con sede nella capitale Lima.[1][2][3] Milita nella Liga 1, la massima serie del campionato peruviano di calcio. Nella sua storia ha vinto il campionato peruviano per 24 volte, e insieme all'Universitario e allo Sporting Cristal è una delle compagini più titolate del paese.[4][5]

I fondatori adottarono quel nome in onore della scuderia Alianza, di proprietà del Presidente della Repubblica, Augusto B. Leguía, con la quale celebravano le prime partite.[6][7] È considerato uno dei tre grandi del calcio peruviano.[8][9][10] Fino al data ha ventiquattro titoli nazionali, una supercoppa peruviana e una coppa nazionale. La sua migliore prestazione internazionale è stata nel 1976 quando è stato campione della Coppa Simón Bolívar.[11][12][13] Un'altra delle sue migliori prestazioni a livello internazionale risale al 1976 e 1978, quando raggiunse le semifinali della Copa Libertadores de América e nel 1999 per la Copa Merconorte raggiungendo la stessa istanza.[14]

I colori del club sono il bianco e il blu. A causa dell'ascendenza italiana di Eduardo Pedreschi, membro fondatore, si decise che i primi capi avrebbero avuto i colori della bandiera italiana. Così, le prime divise erano verdi con il bianco.[15][16][17] Successivamente, nella divisa furono inseriti i colori della scuderia, che erano blu, bianco e nero, che venivano indossati rispettivamente su maglia, pantaloni e calzini. Anni dopo, l'uniforme blu e bianca è stata realizzata a forma di strisce, che è usata ancora oggi.[18]

Alianza Lima gioca in casa allo Stadio Alejandro Villanueva, detto anche "Matute", di cui è titolare assoluto, e che porta il nome di uno dei calciatori più importanti nella storia dell'Alleanza.[19] È stato inaugurato il 27 dicembre 1974 e si trova all'incrocio tra Avenida Isabel La Católica e Jirón Abtao, nel quartiere di Matute, nel quartiere di La Victoria nella città di Lima.[20][21] La sua capacità totale è di 34.000 spettatori. All'inizio, dopo la sua costruzione, era conosciuto come Estadio Alianza Lima, nome che anni dopo fu cambiato in quello che ha ancora oggi.[22][23][24]

Negli ultimi anni, diversi sondaggi e studi socioeconomici condotti da diversi seggi elettorali coincidono nel collocare Alianza Lima come il club con il maggior numero di tifosi in Perù, seguito da Universitario e Cristal nella grande maggioranza.[25][26][27]

StoriaModifica

Il club fu fondato, col nome di Sport Alianza il 15 febbraio 1901 da un gruppo di giovani lavoratori di una scuderia di cavalli chiamata Alianza di proprietà dell'ex presidente peruviano Augusto Leguía y Salcedo con sede nella capitale Lima.[28][29][30] La sua prima uniforme era a strisce verticali verde e bianche, simile a quella indossata dai fantini della scuderia.[31][32]

Lega di calcio peruviana (LFPB) (1912-1921)Modifica

Nel 1911 il club passò alla divisa attuale a strisce verticali bianche e blu scure. Lo stretto legame che si instaurò tra i giocatori dello Sport Alianza valse loro il soprannome di Los Intimos ("Gli Intimi").

Lo Sport Alianza partecipò al Campionato Nazionale di calcio di serie A fin dalla prima edizione del 1912, vincendo i suoi primi scudetti nel 1918 e nel 1919.[33][34] Durante i suoi primi anni, lo Sport Alianza ha giocato contro altre squadre della capitale Lima e della città portuale di Callao. Le sue sfide contro l'Atlético Chalaco (squadra di Callao) fecero crescere l'interesse dei peruviani per il gioco del calcio, e lo Sport Alianza divenne uno dei club più seguiti di tutto il Perù.

L'anno 1919 fu speciale per l'istituzione dell'Alleanza, poiché vinse il titolo per la seconda volta consecutiva, ottenendo il primo bi-campionato nella storia dei blanquiazul.[35][36]

il decennio degli anni '20 segnò due eventi importanti nella storia del club, con i quali terminò di formare la sua identità. Dapprima passò dall'essere chiamata Sport Alianza a diventare definitivamente Alianza Lima.[37] Finora non si sa se qualcuno in particolare sia stato l'autore del nome, ma si intuisce che fu scelto per decisione popolare, poiché il fatto era poi ha riconosciuto che tutti i suoi giocatori provenivano dalla capitale.[38] E in secondo luogo, il giocatore che ha rappresentato lo stile di gioco successivo con cui si caratterizza il club: è apparso Alejandro Villanueva. Era riconosciuto per la sua buona tecnica, la figura allungata e scura. Si riteneva che non camminasse sul campo, ma piuttosto lo percorresse a lunghi passi e lo misurasse con gli occhi. Gli piaceva l'ispirazione e il genio.[39][40][41][42]

Epoca amatoriale (1926-1950)Modifica

Primo rullo nero e primo tre volte campione di calcio peruviano (1926-1937)Modifica

 
Alejandro Villanueva, idolo del club.

Negli anni '20, la squadra dell'Alleanza riuscì a vincere i titoli del 1927 e del 1928, essendo il secondo campionato di campionato due volte.[43][44] Nell'anno 1929, quando sembrava che Alianza Lima avrebbe ottenuto un nuovo campionato, fu punito in perpetuo per problemi con la Federcalcio peruviana, poiché il vicepresidente dell'Alianza in quel momento, Enrique Vergara, gli inviò una lettera informandolo che i giocatori dell'Alianza non avrebbero partecipato alla selezione perché il club era in "una situazione economica deplorevole". Alla luce di ciò, l'organo di governo ha deciso di sospenderli.[45][46]

 
Alianza Lima squadra dell'anno 1933.
 
Jorge Sarmiento, campione con il club 7 volte del torneo peruviano.[47]

Nel 1930, quando l'Atlético Tucumán argentino aveva sconfitto tutte le squadre peruviane che dovevano affrontare, i media e i tifosi fecero pressioni su Alianza Lima affinché giocasse. Dopo un accordo tra la Federcalcio peruviana e l'Alianza Lima, la punizione loro inflitta è stata revocata affinché possano giocare contro la squadra argentina, a condizione che la domenica successiva forniscano giocatori alla squadra peruviana, che doveva giocare il Sud Americano in Argentina. Alianza accettò e finalmente domenica 9 febbraio 1930 Alianza Lima batté l'Atlético Tucumán 3:0 e il 15 febbraio 1931 Alianza festeggiò il suo 30º anniversario con una vittoria di 4:0 sull'Hajduk Spalato della Jugoslavia.[48][49][50] Un anno prima, la prima Coppa del Mondo si è svolta a Montevideo, in Uruguay. La nazionale peruviana ha partecipato a questo evento, con 8 giocatori dell'Alleanza nel suo roster.[51][52][53] Quello stesso anno sarebbe stato l'inizio del tre volte campionato. Alianza Lima iniziò a diventare popolare a livello internazionale dopo un tour di successo in Cile negli anni '30, dopo di che la squadra fu considerata il Black Roller; questa squadra era composta dal portiere Juan Valdivieso, insieme a un attacco in cui spiccavano José María Lavalle, Adelfo Magallanes, José Morales, Teodoro Fernández, Jorge Sarmiento e Alejandro Villanueva.[54][55][56]

Il campionato disputato nel 1934, l'Universitario de Deportes lo sconfisse in un match di definizione. Questo campionato è stato controverso poiché la classifica della posizione finale ha aggiunto i punti del torneo di prima squadra e 1/4 dei punti del torneo di riserva nella classifica generale. Poiché il torneo della prima squadra era in parità, il torneo di riserva ha dato ad Alianza Lima il vantaggio finale in classifica generale di 0,25 punti, dopo l'ultima data in cui Alianza ha battuto l'Universitario in entrambe le categorie. L'Universitario si è lamentato (considerato questo ingiusto) e dopo una partita, in cui entrambe le squadre hanno accettato di giocare il tie-break, l'Universitario ha vinto il torneo. A questo proposito, c'è una polemica in alcuni ambienti sulla squadra che quell'anno avrebbe dovuto vincere il titolo. Negli ultimi anni è emersa la teoria basata sui giornali dell'epoca fino ai primi anni '50 che il suddetto match determinante non definisse il titolo assoluto di quell'anno ma solo quello delle Prime Squadre, poiché questi media davano sempre alla squadra il vincitore. intimo; tuttavia, l'U iniziò a essere considerato il campione di quel torneo all'inizio degli anni '70. C'è polemica al riguardo, ma sia l'FPF, l'ADFP che la FIFA considerano l'Universitario il campione di quell'anno.[57][58]

Per gli anni 1935 e 1937 il rullo nero rimane il secondo classificato peruviano. Va notato che nel 1936 non c'era il campionato per le Olimpiadi di Berlino del 1936.

Declino e irregolarità (1938-1946)Modifica

La gioia dei successi della prima metà degli anni '30 scomparve nel 1938, dopo un pessimo campionato, Alianza Lima occupa il penultimo posto nella Lega peruviana dopo aver perso 0:2 contro Sucre e retrocessa in Prima Divisione della Lega di Lima.[59][60][61] Il motivo che ha portato a una prestazione così scarsa quell'anno è stata il calo delle prestazioni dei loro migliori giocatori, vicini all'età della pensione e che si sono rifiutati di far posto a nuove figure. Nel 1939, Alianza ha partecipato al torneo di divisione intermedia a Rímac, in particolare alla corte di Potao. Un gran numero di fan del club dell'Alliance è venuto su questo palco per vedere giocare i vittoriani.

Al debutto, Alianza ha pareggiato 0:0 con Unión Carbone; tuttavia, è seguita una serie di vittorie consecutive, tra cui una vittoria per 5:1 contro lo Sportivo Uruguay. Alianza è arrivata prima nel torneo, tuttavia ha dovuto giocare una partita decisiva contro il San Carlos per definire chi avrebbe ottiene il pass per la Prima Divisione nella cosiddetta Ascensione alla Divisione d'Onore Infine, Alianza vince l'incontro, diventa campione e torna in Prima Divisione nel 1940, dove rimane fino ad oggi.

In generale, il decennio degli anni '40 non fu molto fruttuoso per la big, poiché poté ottenere solo un campionato in più per il suo record, a questo si aggiunge che durante i primi anni l'idolo dell'Alleanza Alejandro Villanueva morì prematuramente all'età di 35 anni nella sala Santa Rosa dell'ospedale Dos de Mayo, l'11 aprile 1944, vittima di tubercolosi.[62][63][64]

Epoca professionale (1951-oggi)Modifica

Secondo Black Roller e storici superclassici (1947-1956)Modifica

Il titolo del 1948 ruppe una siccità durata 15 anni (14 per altri esperti del settore).[65] Quella squadra che è stata incoronata campione era guidata da un ex giocatore alleanzeista, Adelfo Magallanes.[66] La base di quella squadra era composta da Teódulo Legario; Fuentes e Arce, Silva, Gonzales ed Heredia; Felix e Roberto Castillo, Salinas, Vargas e Pedraza; che è stato completamente rinnovato e ha avuto anche il soprannome di Black Roller.[67] La squadra dell'alleanza ha presentato una squadra con giovani giocatori e alcuni veterani. L'esperienza è stata rappresentata in giocatori come Alejandro Gonzáles e Teódulo Legario; quest'ultimo è stato un giocatore che ha giocato diverse partite con la maglia dell'Alianza.

Un anno prima, nel primo Superclásico dell'anno 1947, gli intimi hanno battuto l'Universitario de Deportes nella finale del torneo di apertura con un alto risultato di 4 a 1.[68]

Nel secondo Superclásico dell'anno 1947 le creme iniziarono vincendo il primo tempo per 3:1 in modo convincente.[69] Nella ripresa Alianza ribalta il punteggio in otto minuti. Primo, Herrera ha segnato 3:2 al 70'; più tardi l'arbitro fischia fallo in area, Arce esegue e segna il gol della parità al 73', e al 78', dopo diversi rimbalzi in area merengue, la palla arriva ai piedi di Carlos Gómez Sánchez, che con un cross tiro ha segnato il gol della vittoria e una rimonta che è passato alla storia per la circostanza in cui si è verificato.

Il 12 giugno 1949 ebbe luogo la più grande vittoria dei Superclásicos[70][71][72] Alianza Lima, con cinque gol di Emilio Salinas, ha battuto l'eterna rivale, l'Universitario de Deportes 9-1; e 22 giorni dopo si sono incontrati di nuovo il 3 luglio, dove le creme hanno ricevuto un'altra vittoria, questa volta con un punteggio di 5:0.[73] In altre parole, in meno di un mese, Alianza Lima aveva segnato 14 gol contro l'U.[74][75][76] La fase dell'Associazione Non Dilettanti (ANA) terminò nel 1950, lasciando il posto all'era professionistica del calcio peruviano nel 1951. È così che questo sport ha iniziato ad adottare gli standard internazionali richiesti dalla professionalità.[77][78][79]

L'Atlético Chalaco è stato il primo rivale di Alianza Lima in questa nuova era. Alianza ha debuttato nel professionistico con una vittoria per 2:1; I due gol dell'Alleanza sono stati realizzati da Roberto Castillo. L'anno dopo aver debuttato nel calcio professionistico dopo essere stato secondo, Alianza ha vinto nuovamente il campionato di calcio peruviano finendo prima in classifica con 27 punti.[80][81] Nonostante il secondo classificato nel 1953,[82][83] l'anno successivo vinsero il titolo nel 1954 e in seguito divennero nuovamente due volte campioni nel 1955.[84][85][86]

L'incidente aereoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Disastro aereo dell'Alianza Lima.

Il 7 dicembre di quell'anno l'Alianza Lima giunse a Pucallpa per giocare contro il Deportivo Pucallpa (match vinto per 1-0 con la rete decisiva di Carlos Bustamante). Il volo di ritorno partì l'8 dicembre a bordo di un aereo della Marina peruviana che si schiantò in mare quando mancavano pochi chilometri per giungere all'Aeroporto Internazionale Jorge Chávez a Lima. Sopravvisse solo il pilota mentre tutti i giocatori lo staff tecnico lo staff medico alcuni dirigenti e alcuni tifosi invitati per l'occasione a seguire la squadra la terna arbitrale che diresse la partita e membri dell'equipaggio di totale 43 persone morirono in quell'incidente aereo.

L'Alianza Lima giocò le ultime partite schierando giovanissimi e alcuni giocatori presi in prestito dalla squadra cilena del Colo Colo che avevano patito una simile tragedia offrirono il loro aiuto. Tale gesto fece crescere l'amicizia tra i due club. L'Alianza Lima però non riuscì a mantenere il primo posto in classifica, e gli acerrimi rivali dell'Universitario conquistarono il titolo.

La ripresa della squadraModifica

Il club dovette ricominciare da capo e giocatori che si erano ormai ritirati come Teófilo Cubillas e altri che erano sul punto di ritirarsi come César Cueto ritornarono a giocare per aiutare il club a superare quei momenti difficili.

L'Alianza Lima fu vicina alla retrocessione nel 1988, ma riuscì a salvarsi nelle ultime partite. Negli anni successivi nonostante avesse una squadra nuovamente competitiva l'Alianza Lima non vinse nessun titolo. L'attesa si concluse nel 1997 quando, dopo 19 anni senza vincere un titolo la squadra,[87][88][89] guidata in panchina dal colombiano Jorge Luis Pinto riuscì a conquistare il primo posto in campionato.[90][91]

Nel 1999 l'Alianza Lima giunse secondo dopo aver perso le finali con l'Universitario. Nelle prime ore del 2000 una nuova tragedia colpì l'Alianza Lima quando il suo giovane capitano Sandro Baylón morì in un incidente stradale andandosi a schiantare con la sua macchina contro un palo della luce.

Nel 2001 il club festeggiò il centenario e vinse il titolo battendo ai rigori il Cienciano. Nel 2003 e nel 2004 l'Alianza Lima stavolta sotto la guida dell'argentino Gustavo Costas vinse il campionato sconfiggendo in entrambe le finali lo Sporting Cristal. L'Alianza vinse nuovamente il titolo nel 2006 battendo il Cienciano. Nel 2008 l'Alianza Lima fu ancora vicino alla retrocessione ma riuscì a salvarsi nelle ultime giornate. Nel 2011 l'Alianza Lima giunse secondo dopo aver perso ai rigori contro il Juan Aurich.[92][93] L'anno successivo, il club era nel mezzo di una crisi generalizzata, per la quale Alianza ha condotto una pessima campagna.

Nelle prime date del torneo 2013 la squadra si è piazzata in prima posizione. Tuttavia, dopo una pausa iniziò a subire sconfitte inaspettate, perdendo la posizione privilegiata. Inoltre, l'amministrazione temporanea del club ha deciso di vendere Yordy Reyna alla Red Bull Salisburgo dall'Austria.[94]

CronistoriaModifica

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

L'uniforme di casa consiste in una maglia a strisce verticali bianche e blu scure, calzoncini blu scuri e calzettoni blu scuri. La divisa di riserva non ha un colore ufficiale, e di solito varia da un completo interamente bianco a uno interamente blu scuro.

Durante il mese di ottobre, in onore al "Señor de los Milagros", santo patrono della squadra, le uniformi ufficiali sono sostituite da un completo viola. Il colore viola è spesso associato all'immagine religiosa del patrono e alla sua processione.

StruttureModifica

StadioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio Alejandro Villanueva.

Gli edifici di proprietà del club si trovano nel Distretto La Victoria, nella città di Lima. Le infrastrutture comprendono lo Estadio Alejandro Villanueva (capacità: 35.000 spettatori), centri di allenamento e uffici amministrativi.

 
Vista dall'esterno dello stadio.

AllenatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del Club Alianza Lima
Allenatori

CalciatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del Club Alianza Lima

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1918; 1919; 1927; 1928; 1931; 1932; 1933; 1948; 1952; 1954; 1955; 1962; 1963; 1965; 1975; 1977; 1978; 1997; 2001; 2003; 2004; 2006; 2017; 2021
1919
  • Torneo Apertura: 5
1997; 2001; 2004; 2006; 2017
  • Torneo Clausura: 6
1997; 1999; 2003; 2017; 2019; 2021

Competizioni internazionaliModifica

1976

OrganicoModifica

Rosa 2022Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Ángelo Campos
3   D Yordi Vílchez
4   D Jefferson Portales
5   D Christian Ramos
6   D Pablo Míguez
7   C Pablo Lavandeira
8   C Miguel Cornejo
9   A Hernán Barcos
10   C Jefferson Farfán
11   C Sebastián Cavero
12   P Jonathan Medina
13   D Ricardo Lagos
14   C Cristian Benavente
15   A Wilmer Aguirre
16   D Renato Rojas
17   C Jairo Concha
18   C Óscar Pinto
N. Ruolo Giocatore
20   C Aldair Fuentes
21   C Josepmir Ballón
22   A Aldair Rodríguez
23   C Édgar Benítez
25   D Oslimg Mora
26   D Carlos Joao Montoya
27   C Oswaldo Valenzuela
28   C Mauricio Matzuda
29   C Darlin Leiton
32   P Franco Saravia
34   C Luis Navea
93   C Arley Rodríguez
99   P Ángel de la Cruz

NoteModifica

  1. ^ Club Alianza Lima
  2. ^ Todo sobre el equipo Alianza Lima (Liga 1 Apertura) ➤ plantilla actual con valores de mercado ➤ fichajes ➤ rumores ➤ estadísticas jugadores ➤ Calendario de juego ➤ noticias
  3. ^ (ES) Plantel de Alianza Lima quedó enfocado en vencer a UTC, su Ovación Corporación Deportiva. URL consultato l'11 settembre 2022.
  4. ^ Wayback Machine (PDF), su web.archive.org. URL consultato il 1º aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2008).
  5. ^ Fútbol Peruano: Torneo Peruano, Títulos por Equipo, su sobrefutbol.com. URL consultato il 1º aprile 2022.
  6. ^ La difusión del futbol en Lima - el fútbol en Lima, su web.archive.org, 5 settembre 2004. URL consultato il 1º aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2004).
  7. ^ (ES) NOTICIAS DEPOR, Los 116 años de Alianza Lima: el equipo del barrio que se mudó al corazón del pueblo | FUTBOL-PERUANO, su Depor, 15 febbraio 2017. URL consultato il 13 agosto 2022.
  8. ^ (ES) DePeru.com, Los tres Grandes del Fútbol Peruano, su DePeru.com. URL consultato il 1º aprile 2022.
  9. ^ (ES) NOTICIAS EL COMERCIO PERÚ, Así llegan los tres clubes grandes del fútbol peruano para el comienzo de la temporada 2020| Alianza Lima| Universitario | Cristal | Liga 1 2020 | DEPORTE-TOTAL, su El Comercio Perú, 24 gennaio 2020. URL consultato il 13 agosto 2022.
  10. ^ (ES) ¿Cuáles son los equipos peruanos con mayor hinchada?, su Bolavip Perú. URL consultato il 13 agosto 2022.
  11. ^ Alianza Lima: un 5 de diciembre ganó su único título internacional, la Copa Simón Bolívar que organizaba la federación venezolana de fútbol | FOTOS | Deportes | LaRepublica.pe, su web.archive.org, 6 dicembre 2018. URL consultato il 1º aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 6 dicembre 2018).
  12. ^ [http://www.rsssf.com/sacups/simonbolivar76b.html Copa Sim�n Bol�var 1976 (2nd tournament)], su rsssf.com. URL consultato il 1º aprile 2022.
  13. ^ (ES) Copa Simón Bolívar, su Historial Blanquiazul. URL consultato il 13 agosto 2022.
  14. ^ (ES) Redacción LR, Alianza Lima en la Copa Libertadores: ¿hasta qué instancia llegó en toda su historia?, su larepublica.pe, 11 novembre 2021. URL consultato il 1º aprile 2022.
  15. ^ http://www.desco.org.pe/recursos/sites/indice/129/576.pdf
  16. ^ LA FUNDACIÓN (1901-1911), su El Blog Íntimo. URL consultato l'11 aprile 2022.
  17. ^ (ES) 3 de Octubre de 2021, Alianza Lima: historia, ídolos y cómo se convirtió en club favorito de La Victoria, su infobae. URL consultato l'11 aprile 2022.
  18. ^ Aliancista de Verdad, su web.archive.org, 10 febbraio 2008. URL consultato l'11 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2008).
  19. ^ Alianza Lima Sitio Oficial, su web.archive.org, 14 marzo 2008. URL consultato l'11 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2008).
  20. ^ (ES) DePeru.com, 27 de Diciembre - Inauguración del estadio de Alianza Lima, su DePeru.com. URL consultato l'11 aprile 2022.
  21. ^ (ES) NOTICIAS CORREO, Alianza Lima: el estadio Alejandro Villanueva cumple 46 años de historia y tradición | fútbol | aniversario | nnsp | DEPORTES, su Correo, 27 dicembre 2020. URL consultato l'11 aprile 2022.
  22. ^ (ES) Redacción Líbero, Alianza Lima: ¿Con qué nombre fue inaugurado el Estadio Alejandro Villanueva hace 47 años?, su libero.pe. URL consultato il 15 agosto 2022.
  23. ^ (ES) GrupoRPP, Alianza Lima: El estadio de Matute cumple 40 años de historia y tradición, su RPP, 27 dicembre 2014. URL consultato l'11 aprile 2022.
  24. ^ (ES) NOTICIAS PERU21, Alianza Lima realizó una publicación por el aniversario del estadio Alejandro Villanueva | Matute | Liga 1 | NCZD | DEPORTES, su Peru21, 27 dicembre 2021. URL consultato l'11 aprile 2022.
  25. ^ http://e.elcomercio.pe/101/doc/0/0/0/3/7/37793.pdf
  26. ^ (ES) Alianza Lima es el equipo más popular del Perú, según Datum | Encuestas Perú, su encuestas.com.pe, 18 marzo 2012. URL consultato l'11 aprile 2022.
  27. ^ Fútbol Peruano: ¿qué equipo tiene más hinchas en el Perú? | Depor.pe, su web.archive.org, 12 agosto 2015. URL consultato l'11 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2015).
  28. ^ https://www.facebook.com/ClubAlianzaLima/photos/feliz-aniversario-un-15-de-febrero-de-1901-se-fund%C3%B3-el-equipo-sport-alianza-as%C3%AD-/2286989627981478/
  29. ^ (ES) DePeru.com, Club Alianza Lima, su DePeru.com. URL consultato il 13 agosto 2022.
  30. ^ (ES) NOTICIAS EL COMERCIO PERÚ, Aniversario Alianza Lima | ¿Cómo nació el club? Así contó la historia de los blanquiazules su joven fundador | 121 años | RMMD DTCC | DEPORTE-TOTAL, su El Comercio Perú, 16 febbraio 2022. URL consultato il 13 agosto 2022.
  31. ^ (ES) Camiseta alterna de Alianza Lima 2021: ¿Por qué de color verde?, su El Futbolero Perú. URL consultato il 31 agosto 2022.
  32. ^ (ES) NOTICIAS EL COMERCIO PERÚ, Alianza Lima: conoce los detalles sobre la venta de la camiseta alterna del cuadro blanquiazul | Jefferson Farfán | revtli | RESPUESTAS, su El Comercio Perú, 7 aprile 2021. URL consultato il 31 agosto 2022.
  33. ^ (ES) Campaña de 1919 - Campeonato de la Liga Peruana de Football, su lahermandadaliancista.blogspot.com. URL consultato l'11 aprile 2022.
  34. ^ "¡ALIANZA CAMPEÓN!": un grito centenario (1918-2018), su El Blog Íntimo. URL consultato l'11 aprile 2022.
  35. ^ Peru - List of Champions, su rsssf.com. URL consultato l'11 aprile 2022.
  36. ^ (ES) Empresa Peruana de Servicios Editoriales S. A. EDITORA PERÚ, Alianza Lima cumple hoy 121 años de historia y lo celebra por todo lo alto, su andina.pe. URL consultato l'11 aprile 2022.
  37. ^ Alianza Lima Sitio Oficial, su web.archive.org, 1º aprile 2008. URL consultato l'11 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2008).
  38. ^ Alianza Lima Sitio Oficial, su web.archive.org, 1º aprile 2008. URL consultato l'11 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2008).
  39. ^ (ES) NOTICIAS EL COMERCIO PERÚ, ‘Manguera’ Villanueva: ¿por qué es considerado el padre del aliancismo? | Alianza Lima | SOMOS, su El Comercio Perú, 15 febbraio 2020. URL consultato il 31 agosto 2022.
  40. ^ (ES) Alejandro Villanueva: conoce la historia del ídolo de Alianza Lima, su TVPerú, 4 giugno 2020. URL consultato il 31 agosto 2022.
  41. ^ (ES) José Ruiz Caballero, Alejandro Villanueva - Padre del Aliancismo, su Alianza Lima Informa, 28 ottobre 2021. URL consultato il 31 agosto 2022.
  42. ^ (ES) Redacción LR, Roberto Chale sobre su parada de balón en México 70: “Fue al estilo Alejandro Villanueva”, su larepublica.pe, 25 giugno 2020. URL consultato il 31 agosto 2022.
  43. ^ (ES) 1928: ALIANZA LIMA CAMPEÓN [Primera final disputada en clásico], su ALianza Lima y sv Joda Grone, 1º novembre 2016. URL consultato l'11 aprile 2022.
  44. ^ (ES) 1928, su Historial Blanquiazul. URL consultato l'11 aprile 2022.
  45. ^ (ES) NOTICIAS DEPOR, ¿Sabías que los futbolistas de Alianza Lima se retiraron para la Copa América 1929? | FUTBOL-PERUANO, su Depor, 6 marzo 2017. URL consultato l'11 aprile 2022.
  46. ^ 1929: La desafiliación y la creación de 'Los Íntimos', su El Blog Íntimo. URL consultato l'11 aprile 2022.
  47. ^ (ES) admin_sondatosnoopiniones, Datos de Alianza Lima y sus 120 años de gloria – Son Datos No Opiniones, su sondatosnoopiniones.com. URL consultato il 12 giugno 2022.
  48. ^ (ES) Alianza Lima 3 – Atlético Tucumán 0, su Historial Blanquiazul, 10 febbraio 1930. URL consultato l'11 aprile 2022.
  49. ^ (ES) aliadosconosvr, 1930 – 1939, Tricampeonato (1931-1932-1933) y primer descenso (1938), su Los Aliados Cono Svr, 7 maggio 2021. URL consultato l'11 aprile 2022.
  50. ^ (ES) NOTICIAS DEPOR, Alianza Lima: así le fue a los blanquiazules jugando en su aniversario | FUTBOL-PERUANO, su Depor, 15 febbraio 2020. URL consultato l'11 aprile 2022.
  51. ^ PER, su web.archive.org, 16 maggio 2008. URL consultato il 13 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2008).
  52. ^ (ES) 1930. Uruguay. Historia de la Copa Mundial de Fútbol, su actualidad.rt.com. URL consultato il 13 aprile 2022.
  53. ^ Copa del Mundo 1930 - AUF, su auf.org.uy. URL consultato il 13 aprile 2022.
  54. ^ El 'Rodillo Negro': Aplanadora en Chile - De Chalaca | Futbol para el que la conoce, su dechalaca.com. URL consultato il 13 aprile 2022.
  55. ^ ¡Qué buena historia!: La gira triunfal del Rodillo Negro, su ¡Qué buena historia!, 17 novembre 2012. URL consultato il 13 aprile 2022.
  56. ^ El día que Perú derrotó a los nazis, y por dignidad …se fue del campeonato!, su danielrucks.com. URL consultato il 13 aprile 2022.
  57. ^ Campeon 1934 - Club Universitario de Deportes - DALEUCAMPEON, su daleucampeon.com. URL consultato il 13 aprile 2022.
  58. ^ (ES) NOTICIAS DEPOR, Universitario de Deportes es reconocido campeón nacional de 1934 según última revista de la ADFP | FUTBOL-PERUANO, su Depor, 23 agosto 2017. URL consultato il 13 aprile 2022.
  59. ^ Alianza Lima 1938: Se fue, se fue - De Chalaca | Futbol para el que la conoce, su dechalaca.com. URL consultato il 13 aprile 2022.
  60. ^ (ES) Líbero, Un día como hoy en 1938 Alianza Lima se fue a segunda división, su libero.pe. URL consultato il 13 aprile 2022.
  61. ^ (ES) El fin de una era: el descenso de 1938, su Alianza Lima, 7 giugno 2016. URL consultato il 13 aprile 2022.
  62. ^ (ES) NOTICIAS EL COMERCIO PERÚ, Alejandro Villanueva, el ídolo eterno de Alianza Lima que falleció un día como hoy en 1944 | DEPORTE-TOTAL, su El Comercio Perú, 11 aprile 2020. URL consultato il 13 aprile 2022.
  63. ^ (ES) Líbero, Alejandro Villanueva: conoce la historia del hombre que murió dos veces | VIDEO, su libero.pe. URL consultato il 13 aprile 2022.
  64. ^ (ES) DePeru.com, 11 de Abril - Fallecimiento del exfutbolista de Alianza Lima Alejandro Villanueva, su DePeru.com. URL consultato il 13 aprile 2022.
  65. ^ [https://dechalaca.com/efemerides/1949/alianza-lima-campeon-1948-tsunami-a-la-victoria Alianza Lima campe�n 1948: Tsunami a La Victoria - De Chalaca | Futbol para el que la conoce], su dechalaca.com. URL consultato il 29 aprile 2022.
  66. ^ (ES) Redacción- Futbolperuano.com, Adelfo Magallanes Campos, su Futbolperuano.com, 17 gennaio 2018. URL consultato il 29 aprile 2022.
  67. ^ Alianza Lima Sitio Oficial, su web.archive.org, 1º aprile 2008. URL consultato il 29 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2008).
  68. ^ [https://dechalaca.com/informes/estadisticas/definiciones-y-puntualizaciones-clasicas Definiciones y puntualizaciones cl�sicas - De Chalaca | Futbol para el que la conoce], su dechalaca.com. URL consultato il 18 maggio 2022.
  69. ^ [https://dechalaca.com/primera-division/previas-historicas/080629rbpreviaaliuni Aqu� debi� escribirse un nuevo cl�sico - De Chalaca | Futbol para el que la conoce], su dechalaca.com. URL consultato il 18 maggio 2022.
  70. ^ FUTBOLPERUANO.COM: Especial del Superclásico: Alianza Lima - Universitario: Historia, su web.archive.org, 25 marzo 2008. URL consultato il 18 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2008).
  71. ^ (ES) Redacción LR, El día que Alianza Lima aplastó 9-1 a Universitario con cinco goles del ‘Feo’ Salinas, su larepublica.pe, 12 giugno 2020. URL consultato il 18 maggio 2022.
  72. ^ (ES) Alianza Lima 9 – Universitario 1, su Historial Blanquiazul, 13 giugno 1949. URL consultato il 18 maggio 2022.
  73. ^ En 1949 Alianza le metió 9-1 y 5-0 a la “U”, pero la crema fue campeón… » Crónica Viva, su cronicaviva.com.pe. URL consultato il 18 maggio 2022.
  74. ^ (ES) GrupoRPP, Un día como hoy Alianza Lima goleó 9-1 a Universitario, su RPP, 12 giugno 2014. URL consultato il 31 agosto 2022.
  75. ^ (ES) NOTICIAS EL BOCÓN, Un día como hoy: Alianza Lima goleó 9-1 a Universitario de Deportes | FUTBOL-PERUANO, su El Bocón, 12 giugno 2019. URL consultato il 31 agosto 2022.
  76. ^ (ES) NOTICIAS DEPOR, Alianza Lima recordó histórica goleada de 9-1 en clásico ante Universitario de Deportes | FUTBOL-PERUANO, su Depor, 12 giugno 2019. URL consultato il 31 agosto 2022.
  77. ^ (ES) aliadosconosvr, 1950 – 1959, El profesionalismo del fútbol peruano, su Los Aliados Cono Svr, 7 maggio 2021. URL consultato il 18 maggio 2022.
  78. ^ Ernesto Linares Mascaro, Varietates: El primer campeonato profesional de fútbol peruano en 1951, su Varietates, 11 gennaio 2012. URL consultato il 18 maggio 2022.
  79. ^ [https://dechalaca.com/especiales-dechalaca/75-anos-de-deportivo-municipal/el-dorado-ano-cincuenta El dorado a�o cincuenta - De Chalaca | Futbol para el que la conoce], su dechalaca.com. URL consultato il 18 maggio 2022.
  80. ^ (ES) ALIANZA LIMA CAMPEÓN 1952, su ALianza Lima y sv Joda Grone, 11 gennaio 2017. URL consultato il 19 luglio 2022.
  81. ^ (ES) Alianza lima campeón 1952, su Paperblog. URL consultato il 19 luglio 2022.
  82. ^ (ES) 1953, su Historial Blanquiazul. URL consultato il 19 luglio 2022.
  83. ^ Mariscal Sucre campeón 1953: Dándole la vuelta completa - De Chalaca | Futbol para el que la conoce, su dechalaca.com. URL consultato il 19 luglio 2022.
  84. ^ Campeonato Peruano 1954 - Results, fixtures, tables and stats - Global Sports Archive, su globalsportsarchive.com. URL consultato il 19 luglio 2022.
  85. ^ (ES) Marlene dijo, ALIANZA LIMA CAMPEÓN 1955, su ALianza Lima y sv Joda Grone, 27 maggio 2017. URL consultato il 19 luglio 2022.
  86. ^ Campeonato Peruano 1955 - Results, fixtures, tables and stats - Global Sports Archive, su globalsportsarchive.com. URL consultato il 19 luglio 2022.
  87. ^ (ES) Redacción Depor, Alianza Lima: un día como hoy salió campeón luego de 19 años | FUTBOL-PERUANO, su Depor, 5 novembre 2019. URL consultato il 28 agosto 2022.
  88. ^ (ES) Alianza Lima 1997, el título que más tardó en llegar, su ONCE, 29 novembre 2021. URL consultato il 28 agosto 2022.
  89. ^ (ES) Se cumplen 23 años del recordado título de Alianza Lima con Pinto en 1997, su Movistar Deportes. URL consultato il 28 agosto 2022.
  90. ^ (ES) Redacción LR, Jorge Luis Pinto celebra el campeonato de Alianza Lima: “Siempre en mi corazón blanquiazul”, su larepublica.pe, 29 novembre 2021. URL consultato il 28 agosto 2022.
  91. ^ (ES) NOTICIAS EL BOCÓN, Alianza Lima: Un día como hoy salió campeón de la mano de Jorge Luis Pinto en el 1997 | FUTBOL-PERUANO, su El Bocón, 5 novembre 2015. URL consultato il 28 agosto 2022.
  92. ^ (ES) NOTICIAS EL COMERCIO PERÚ, La remontada del ‘ciclón’: revive la final de 2011 entre Juan Aurich y Alianza Lima | DEPORTE-TOTAL, su El Comercio Perú, 26 aprile 2020. URL consultato il 14 agosto 2022.
  93. ^ (ES) GrupoRPP, Juan Aurich se coronó campeón nacional al vencer por penales a Alianza, su RPP, 14 dicembre 2011. URL consultato il 14 agosto 2022.
  94. ^ (ES) NOTICIAS DEPOR, Lo recordarán: el mensaje del Red Bull Salzburgo en Facebook a Yordy Reyna | FUTBOL-INTERNACIONAL, su Depor, 23 gennaio 2017. URL consultato il 14 agosto 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (ES) Sito ufficiale, su clubalianzalima.com. URL consultato l'11 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2014).
Controllo di autoritàVIAF (EN237041177 · GND (DE7582807-8 · WorldCat Identities (ENviaf-237041177
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio