Apri il menu principale

Club Sport Emelec

società polisportiva ecuadoriana
Club Sport Emelec
Calcio Football pictogram.svg
Los Eléctricos, El Ballet Azul e meglio note come "El Bombillo"
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Flag - Blue and grey.svg Bianco, blu, grigio
Dati societari
Città Guayaquil
Nazione Ecuador Ecuador
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Ecuador.svg FEF
Campionato Campeonato ecuadoriano
Fondazione 1929
Presidente Ecuador Elías Wated
Allenatore Argentina Mariano Soso
Stadio Estadio George Capwell
(40.000 posti)
Sito web www.emelec.com.ec
Palmarès
Titoli nazionali 14 Campionati nazionali
Si invita a seguire il modello di voce

Il Club Sport Emelec è una società polisportiva di Guayaquil, Ecuador, fondata nel 1929 e conosciuta principalmente per il calcio, sport nel quale ha vinto 13 campionati nazionali.

StoriaModifica

La fondazione avviene per opera di dipendenti dell'Empresa Eléctrica del Ecuador (da cui l'acronimo EmElEc), sotto la direzione dello statunitense George Capwell (Olean, 1º luglio 1902 – San Diego, 7 gennaio 1970), che arrivò a Guayaquil nel 1926.[1] Nata inizialmente come società di pugilato e baseball, fu coinvolta nel calcio durante la Copa América 1947, giocata in Ecuador.

Emelec fu il primo campione dell'Ecuador nel 1957, con una squadra che includeva Cipriano Yu Lee, José Vicente Balseca, Cruz Ávila, Mariano Larraz, Carlos Alberto Raffo, Jaime Ubilla, Daniel Pinto, Rómulo Gómez e Suárez-Rizzo. L'allenatore era Eduardo "Tano" Spandre.

Il club ha vinto il campionato nazionale 11 volte. Nel 1995 è stato semifinalista di Copa Libertadores. Nel 2001 Emelec è stato finalista di Copa Merconorte contro i colombiani del Millonarios. Nella prima finale in Colombia il punteggio fu 1-1 e lo stesso accadde al ritorno, perciò si andò ai calci di rigore, che premiarono i Millonarios.

Nel giugno del 2010 è stata nominata miglior squadra del mese dalla IFFHS[2]

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1957, 1961, 1965, 1972, 1979, 1988, 1993, 1994, 2001, 2002, 2013, 2014, 2015, 2017
  • Copa Guayaquil: 5
1956, 1957, 1962, 1964, 1966
  • Campeonato Amateur del Guayas: 2
1945, 1948

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 1960, 1963, 1966, 1967, 1970, 1976, 1989, 1996, 1998, 2000, 2006, 2010, 2011, 2012, 2016
Terzo posto: 1962, 1968, 1971, 1978, 1990, 1992, 1997, 1999, 2009, 2018
Semifinalista: 1995
Finalista: 2001
Semifinalista: 2000

Organico 2011-2012Modifica

NoteModifica

  1. ^ (ES) Ricardo Vasconcellos, George Capwell llegó a Guayaquil hace 90 años, su eluniverso.com, 17 aprile 2016. URL consultato il 19 ottobre 2019.
  2. ^ El Club del Mes del Mundo, su iffhs.de. URL consultato il 15 novembre 2011.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN126714554 · LCCN (ENn84012726 · WorldCat Identities (ENn84-012726
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio