Coach (automobile)

tipo di carrozzeria per autovetture

Con il termine coach utilizzato in campo automobilistico, si intende un particolare tipo di carrozzeria per autovetture in uso fino alla metà del XX secolo.

DefinizioneModifica

Una carrozzeria coach era, nei primi decenni del Novecento, un tipo di carrozzeria chiusa con due porte, padiglione ad andamento analogo a quello di una berlina ed uno o al massimo due finestrini laterali per parte; se trainata da un cavallo, diviene una carrozza. Colui che guida il coach è esso stesso un coach (cocchiere) che indirizza un campione, in questo caso il cavallo.[1] Questi termini derivano tutti dalla tradizione della carrozzeria trainata da cavalli.

CaratteristicheModifica

Si tratta di una berlina, a due porte anziché quattro. Ciò portava diverse persone ad identificare tale configurazione al pari di una coupé; in realtà quest'ultima presuppone anche un padiglione più inclinato, che accentua la sportività del profilo, un esempio di carrozzeria coach è la Bugatti Tipo 57 Coach Ventoux (2 porte, quattro finestrini e accesso ai sedili posteriori tramite panca ribaltabile), mentre la Bugatti Tipo 57 Coupé Atlantic è una coupé (due porte due finestrini e due posti).

Questa forma di carrozzeria, abbastanza in uso fino alla fine degli anni '30, dopo la guerra fu invece utilizzata molto più raramente, fino a che, intorno alla metà del secolo, smise di essere utilizzata.

Il termine coach tornò ad essere utilizzato a metà degli anni '90 con l'ingresso della Renault Mégane Coach, che però era di fatto una vera e propria coupé dalla linea sportiva. Ciò dimostra come anche negli ultimi anni ci sia ancora confusione tra l'una e l'altra carrozzeria.

NoteModifica

  1. ^ J. Withhmore. Il Coaching

Voci correlateModifica

  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili