Apri il menu principale
Coachella Valley Music and Arts Festival
Coachella18W1-18 (42058161311).jpg
Gente al festival nel 2018
LuogoEmpire Polo Fields, Indio, California
Anni1999 - in corso
Dateaprile - maggio
GenerePop rock, Musica d'autore, Musica leggera, Rock
Sito ufficiale
Logo dell'evento

Il Coachella Valley Music and Arts Festival (noto semplicemente Coachella Music Festival, o Coachella), è un festival musicale che si svolge annualmente nell'arco di due o tre giorni intorno alla fine di aprile negli Stati Uniti d'America, negli Empire Polo Fields di Indio in California.

L'evento è famoso per ospitare molte esibizioni di artisti messicani alternative e di elettronica, come anche esibizioni scultoree.

La prima edizione si è tenuta nel 1999, ma con scarsa affluenza di pubblico, per cui l'anno successivo il festival non si è tenuto. La macchina organizzativa è ripartita nel 2001 e da quell'edizione in poi l'evento ha continuato a crescere in popolarità.

Artisti che vi hanno suonato nel corso degli anniModifica

1999Modifica

Il festival si è tenuto il 9 e 10 ottobre: Beck, A Perfect Circle, Ben Harper & the Innocent Criminals, Tool, Moby, The Chemical Brothers, Perry Farrell

2001Modifica

Il festival si è tenuto nella sola giornata del 28 aprile: Jane's Addiction, Iggy Pop, The Dandy Warhols, Sigur Rós, Blonde Redhead.

2002Modifica

Il festival si è tenuto il 27 e 28 aprile: Björk, Oasis, Siouxsie and the Banshees, Queens of the Stone Age, The Vines, The Strokes, Jack Black, The (International) Noise Conspiracy.

2003Modifica

Il festival si è tenuto il 22 e 23 aprile: Red Hot Chili Peppers, Beastie Boys, Badly Drawn Boy, N.E.R.D, The Music, Sonic Youth, The White Stripes.

2004Modifica

 
I Radiohead a Coachella nel 2004

Il festival si è tenuto il 1º e il 2 maggio: The Cure, Radiohead, Pixies, LCD Soundsystem, The Rapture, The Thrills, Broken Social Scene, !!!, The Cooper Temple Clause, The Killers, Mogwai, Muse.

2005Modifica

Il festival si è tenuto il 30 aprile e il 1º maggio: Coldplay, Nine Inch Nails, Razorlight, The Raveonettes, Arcade Fire, Bauhaus, Bloc Party, Snow Patrol, Weezer, New Order, Stereophonics, Keane.

2006Modifica

Il festival si è tenuto il 29 e il 30 aprile: Depeche Mode, Madonna, The Zutons, Clap Your Hands Say Yeah, Editors, Paul Oakenfold, Massive Attack, Franz Ferdinand, Kanye West, Phoenix, Daft Punk.

2007Modifica

 
Brian Molko al Coachella nel 2007

Il festival si è tenuto il 27, 28 e 29 aprile: Arctic Monkeys, Amy Winehouse, Regina Spektor, Interpol, Björk, Gogol Bordello, Fair to Midland, Faithless, The Decemberists, The Fratellis, Fountains of Wayne, Kaiser Chiefs, Rage Against the Machine, Scarlett Johansson.

2008Modifica

Il festival si è tenuto il 25, 26 e 27 aprile: The Verve, Prince, Aphex Twin, Architecture in Helsinki, Fatboy Slim, Goldfrapp, Jack Johnson, Serj Tankian, Death Cab for Cutie, Rilo Kiley, Scars on Broadway, The Teenagers[1], Does It Offend You, Yeah?, Duffy, Roger Waters, Stars, Tegan and Sara.

2009Modifica

Il festival si è tenuto il 15, 16 e 17 aprile: Paul McCartney, The Killers, The Cure, Joss Stone, White Lies, The Horrors, My Bloody Valentine, Antony and the Johnsons, M.I.A., Leonard Cohen, Morrissey, Noah and the Whale, DJ AM, Amanda Palmer, Felix da Housecat, Conor Oberst and the Mystic Valley Band, Lykke Li

2010Modifica

Il festival si è tenuto il 16, 17 e 18 aprile: Aeroplane, Alana Grace, As Tall As Lions, Baroness, Benny Benassi, Calle 13, Céu, deadmau5, Deer Tick, DJ Lance Rock, Echo & the Bunnymen, Erol Alkan, Fever Ray, Gil Scott-Heron, Grizzly Bear, Hockey, Iglu & Hartly, Imogen Heap, Jay-Z, Jets Overhead, Kate Miller-Heidke, La Roux, LCD Soundsystem, Little Dragon, Lucero, Pablo Hassan, Passion Pit, Perry Farrell vs. Steve Porter, P.O.S., Proxy, Public Image Limited, Ra Ra Riot, She & Him, Sleigh Bells, Street Sweeper Social Club, The Avett Brothers, The Dillinger Escape Plan, The Specials, The Whitest Boy Alive, Them Crooked Vultures, Vampire Weekend, Wale, Wolfgang Gartner, Yeasayer, 2 Many DJs, Almighty Defenders, Aterciopelados, Band of Skulls, Bassnectar, Beach House, Camera Obscura[2], Coheed and Cambria, Corinne Bailey Rae, DJ Craze, David Guetta, Devo, Die Antwoord, Dirty Projectors, Dirty South, Edward Sharpe and the Magnetic Zeros, Faith No More, Flying Lotus, Frank Turner, Girls, Gossip, Hot Chip, John Waters, Kaskade, DJ Klever, Les Claypool, Major Lazer, MGMT, Muse, Old Crow Medicine Show, Porcupine Tree, Portugal. The Man, Pretty Lights, RX Bandits, Shooter Jennings, Sia, Steel Train, The Dead Weather, The Raveonettes, The Temper Trap, The xx, Tiësto, Tokyo Police Club, White Rabbits, Z-Trip, Zoé. Atoms for Peace, B.o.B., Babasónicos, Charlotte Gainsbourg, Club 75, De La Soul, Deerhunter, DJ David Fallica, Florence + The Machine, Gorillaz, Infected Mushroom, Julian Casablancas, Jónsi, Kevin Devine, King Khan and the Shrines, Little Boots, Local Natives, Matt & Kim, Mayer Hawthorne, Miike Snow, Mutemath, One eskimO, Orbital, Owen Pallett, PAPARRAZI, Pavement, Phoenix, Plastikman, Rusko, Sly Stone, Spoon, Sunny Day Real Estate, The Big Pink, The Glitch Mob, The Middle East, The Soft Pack, Yann Tiersen, Yo La Tengo

2011Modifica

 
Pharell Williams al Coachella nel 2011

Il festival si è tenuto il 15, 16 e 17 aprile: 12th Planet, Afrojack, Arcade Fire, Ariel Pink's Haunted Graffiti, A-Trak, Beardyman, Black Joe Lewis & the Honeybears, Boys Noize, Brandon Flowers, Brandt Brauer Frick, Breakage, Caifanes, Cee Lo Green, Clare Maguire, Nosaj Thing, OFWGKTA, Omar Rodriguez Lopez, Ozomatli, Robyn, Sander Kleinenberg, Sasha, Scala & Kolacny Brothers, Skrillex, Sleigh Bells, Tame Impala, The Aquabats, The Black Keys, The Chemical Brothers, The Drums, The Morning Benders, The Pains of Being Pure at Heart, The Rural Alberta Advantage, Titus Andronicus, Warpaint, Yacht, Alf Alpha, Andy C, Animal Collective, Arcade Fire, Big Audio Dynamite, Bomba Estéreo, Bright Eyes, Broken Social Scene, Cage the Elephant, Chuckie, Cults, Daedelus, Delta Spirit, DJ Hype, DJ Kentaro, DJ Marky, EE, Elbow, Electric Touch, Empire of the Sun, Erykah Badu, Fat Freddy's Drop, Mumford & Sons, One Day as a Lion, Death From Above 1979, Delorean, DJ Zinc, Duck Sauce, Duran Duran, Eliza Doolittle, Ellie Goulding, Fistful of Mercy, Foster the People, Fun., Good Old War, Gord Downie, Green Velvet, Health, High Contrast, Jack Beats, Jack's Mannequin, Jenny and Johnny, Joy Orbison, Kanye West, Kode9, Leftfield, Lightning Bolt, Lorn, Los Bunkers, Men, Menomena, Nas & Damian Marley, Pharrel Williams, Neon Trees, New Pants, Off!, Phantogram, PJ Harvey, Plan B, Ramadanman, Ratatat, Riva Starr, Roska, Ryan Leslie, Rye Rye, She Wants Revenge, Suede, Sven Väth, Take, Terror Danjah, The Bloody Beetroots, The National, The Presets, The Strokes, Thunderball, Trentemøller, Tinie Tempah, TOKiMONSTA, Twin Shadow, Wiz Khalifa, Yelle, Zed Bias

2017Modifica

Il festival si è svolto dal 14 al 16 e dal 21 al 23 aprile: Radiohead, Lady Gaga, Iggy Azalea, Kendrick Lamar, The xx, Travis Scott, Father John Misty, Empire of the Sun, Dillon Francis, Mac Miller, Ariana Grande, Bon Iver, Future, DJ Snake, Martin Garrix, Schoolboy Q, Gucci Mane, Two Door Cinema Club, Lorde, Victoria Justice, New Order, Dreamcar, Porter Robinson & Madeon, Future Islands, Hans Zimmer, PNL e DJ Khaled, Vanessa Hudgens, Bastille

2018Modifica

Il festival si è svolto dal 13 al 22 aprile con la partecipazione di noti artisti, tra i quali: Beyonce, Ariana Grande, Deorro, Cardi B, Portugal. The Man, The Weeknd, Nile Rodgers & Chic, Eminem, Odesza, Kygo, Chromeo, KJ Apa, Jamiroquai, Alan Walker e molti altri ancora.

2019Modifica

Il festival si è svolto dal 12 al 21 aprile con la partecipazione di noti artisti, tra i quali: Ariana Grande, Kanye West, Blackpink, Childish Gambino, The 1975, DJ Snake, Diplo, Rüfüs Du Sol, Bad Bunny, Billie Eilish, Tame Impala, Zedd, Jain, YG, Bazzi, J Balvin, Wiz Khalifa, Alice Merton, Juice WRLD, Khalid, Ella Mai, Dillon Francis, Solange, Kid Cudi, Blood Orange, Pusha T, Sabrina Claudio, Sofi Tukker, Nina Kraviz, Mac DeMarco, 88Glam, Anderson Paak, Nicki Minaj, Selena Gomez, NSYNC, Lizzo e molti altri ancora.

CuriositàModifica

  • Durante l'evento vengono abitualmente paparazzate molte celebrità del mondo della musica e dello spettacolo tra il pubblico.[3]
  • Nell'edizione del 2018, durante l'esibizione di Eminem, sono saliti sul palco come ospiti anche 50 Cent e Dr. Dre[4]
  • Nel 2018 Beyoncé fu la prima headliner nera del festival.
  • Le BLACKPINK furono il primo gruppo K-pop femminile della storia a cantare al Coachella.[5]
  • Ariana Grande nel 2019 è stata l‘headliner donna del festival più giovane di sempre (nonché quarta in totale).

UbicazioneModifica

Coachella si svolge a Indio, in California, nella Coachella Valley, nel deserto del Colorado. Le temperature durante il festival hanno spaziato da 41 °C il 21 aprile 2012, a 6 °C il 14 aprile 2012. Il Coachella è ospitato all'Empire Polo Club, quando si considera la terra utilizzata per il parcheggio e il campeggio l'evento copre un ingombro di oltre 600 acri. Il Coachella si trova a circa 127 miglia a est di Los Angeles.

OrganizzazioneModifica

Come città ospite del Coachella e del Festival Stagecoach, Indio offre diversi servizi come la polizia e la protezione antincendio, la sicurezza privata, i servizi medici, le forze dell'ordine esterne e i servizi del personale cittadino. Questi servizi per i tre fine settimana dei festival ammontavano a $ 2,77 milioni nel 2012. Tutti i bisogni di sicurezza pubblica sono coordinati dal dipartimento di polizia di Indio, richiedendo loro di collaborare con quasi 12 agenzie, tra cui dipartimenti di polizia delle città vicine, il dipartimento dello sceriffo, California Highway Patrol, California Department of Forestry and Fire Protection, American Medical Response e California Department of Alcoholic Beverage Control. Per evitare di disturbare i residenti locali, viene imposto il coprifuoco per le esibizioni musicali; Goldenvoice deve pagare una multa di $ 1.000 per ogni minuto in cui il festival supera il coprifuoco.

CampingModifica

Nel 2003, Coachella ha iniziato a concedere il campeggio in tenda come opzione per l'alloggio del festival. Il campeggio si trova su un campo di polo adiacente al terreno della sede e ha il suo ingresso sul lato sud della sede. Nel 2010 ha introdotto molte nuove funzionalità, come il rientro dal campeggio ai terreni del festival, il parcheggio vicino alla tenda e le piazzole per i camper. Durante l'evento del 2012, le strutture includevano il riciclaggio, un negozio, docce, stazioni di ricarica per telefoni cellulari e un internet cafè con Wi-Fi gratuito.

Prenotazione del talentoModifica

Tollett inizia a prenotare artisti per ogni festival già a partire dall'agosto precedente. Oltre agli artisti presentati dagli agenti delle case discografiche e agli artisti scoperti online, la scaletta viene selezionata dagli atti prenotati da Goldenvoice per gli altri 1.800 spettacoli ogni anno. Tollett utilizza le cifre del ticker del promotore per capire chi prenotare, dicendo: "Ci sono spettacoli AEG in tutto il paese, e vedo tutti i loro elenchi e il numero di biglietti, quindi vedo piccole cose che stanno accadendo forse prima di altri, perché non hanno quei dati. " Il processo di prenotazione dura circa sei mesi. Secondo il Los Angeles Times, le spese di prenotazione per la maggior parte degli artisti che partecipano al festival partono da $ 15.000 e si estendono alle "sei alte cifre". Per il 2010, gli artisti più quotati avrebbero ricevuto oltre $ 1 milione. Secondo un profilo del 2017 su Tollett nel The New Yorker , gli interpreti del headliner di quell'anno riceveranno $ 3-4 milioni.

Durante la prenotazione del festival, Goldenvoice utilizza clausole di raggio che possono impedire agli spettacoli di esibirsi a Los Angeles, nell'Impero Inland o a San Diego fino a tre mesi prima e dopo il festival. Il promotore ha permesso ad alcune delle attività di Coachella di fare apparizioni nella regione prima del festival e tra i fine settimana, ma solo in eventi e luoghi di proprietà o controllati dalla casa madre di Goldenvoice, AEG; uno di questi è stato il concerto di Jay-Z allo Staples Center nel 2010. Goldenvoice ora promuove questi eventi, soprannominati "Localchella", come una serie di piccoli spettacoli di riscaldamento per Coachella nel sud della California .

Goldenvoice tenta di pubblicare il poster della line-up il più vicino possibile al Capodanno, in modo che Coachella sia il primo grande festival dell'anno ad annunciare la sua formazione. Ciò conferisce al promotore un vantaggio competitivo rispetto ad altri festival, molti dei quali finiscono per condividere gli headliner nel momento in cui sono tutti annunciati. Il poster della formazione Coachella elenca i suoi artisti musicali su più righe in gradazioni di caratteri che diminuiscono gradualmente in ordine decrescente di importanza. La linea in cui appare il nome di un artista così come la dimensione del suo carattere è un argomento controverso tra Goldenvoice e gli agenti di talento, in quanto il posizionamento sul poster è spesso dettato dalla futura quota di iscrizione dell'artista. Tollett ha dichiarato: "Abbiamo così tanti argomenti rispetto alle dimensioni dei caratteri. Sono letteralmente andato al tappeto oltre una dimensione in punti".

Impatto e ereditàModifica

Il successo del Coachella nei suoi primi anni ha dimostrato che i festival musicali americani potevano funzionare e avere successo in una forma di destinazione, al contrario di un festival itinerante. Negli anni successivi al successo del Coachella, molti altri festival hanno seguito le sue orme, copiando il suo formato come festival di destinazione con più palchi, attrazioni, arte e campeggi. Alcuni di questi nuovi festival sono cresciuti fino a raggiungere lo stesso successo del Coachella, come Lollapalooza a Chicago, Governors Ball a New York City, Outside Lands a San Francisco, e Bonnaroo nel Tennessee, e Stagecoach, un festival di musica country spesso considerato il "festival del compagno" del Coachella dato che sono organizzati dalla stessa compagnia e che si tengono nella stessa location il fine settimana successivo. Secondo una classifica stilata nel 2015 dal rivenditore online di biglietti Viagogo, i biglietti del Coachella sono al secondo posto tra i più costosi, dietro a Tomorrowland.

Il Coachella è considerato un trendsetter in musica e moda. La cantante Katy Perry ha dichiarato: "La formazione introduce sempre il meglio dell'anno per il resto dell'anno".

Uno dei grandi pregi del Coachella, che lo rende anche una passerella a cielo aperto, è la facilità con cui le star ed i partecipanti sperimentano nuovi look, spesso eccentrici ed esagerati, con combinazioni eclettiche di colori, materiali e prestiti etnici.[6] Quest'ultimo ha anche provocato il contraccolpo sull'appropriazione culturale, in particolare per i non nativi che indossano copricapi e body painting ispirati ai nativi americani, ma anche elementi afroamericani e asiatici.

Secondo uno studio sull'impatto economico del 2012, Coachella ha portato $ 254,4 milioni nella regione desertica quell'anno; di quel totale, Indio ha ricevuto $ 89,2 milioni in spese per consumi e $ 1,4 milioni in entrate fiscali. L'altro festival di Goldenvoice all'Empire Polo Club, Stagecoach, è stato definito un "cugino" del Coachella, ma è cresciuto a un ritmo più veloce, finendo per essere venduto per la prima volta nel 2012 con 55.000 partecipanti. Insieme, i due festival sono stimati da esperti per avere un impatto globale di $ 704,75 milioni nel 2016; Circa 403,2 milioni di dollari incideranno sulla Coachella Valley, $ 106 milioni andranno alle imprese nell'Indio. Ci si aspettava che la città avrebbe guadagnato $ 3,18 milioni di tasse sui biglietti dai due festival del 2016.

Il successo del Coachella ha portato Goldenvoice a fondare un festival musicale aggiuntivo presso l'Empire Polo Club nel 2016, chiamato Desert Trip. L'evento ha visto la partecipazione di vecchi artisti rock e legacy[non chiaro] come i Rolling Stones, Paul McCartney e Bob Dylan.

Time-LineModifica

Edizione Anno Date Cantanti Entrate Lorde Presenze o vendite N° di persone
1999 9 e 10 ottobre N/A 37.000 (vendite) 18.500
2001 28 aprile N/A 35.000 (vendite) 35.000
2002 27 e 28 aprile N/A 55.000 (presenze 27.500
2003 26 e 27 aprile N/A 60.000 (presenze) 30.000
2004 1 e 2 maggio N/A 110.000 (presenze) 55.000
2005 30 aprile e 1 maggio N/A 100.000 (presenze) 50.000
2006 29 e 30 aprile $ 9 milioni 120.000 (presenze}) 60.000
2007 27, 28 e 29 aprile $ 16,3 milioni 187.000 (presenze) 62.333
2008 25, 26 e 27 aprile $ 13,8 milioni 152.000 (presenze) 51.000
10ª 2009 17, 18 e 19 aprile $ 15,3 milioni 153.000 (presenze) 51.000
11ª 2010 16, 17 e 18 aprile $ 21,7 milioni 225.000 (frequenza, agg. ) 75.000
12ª 2011 15, 16 e 17 aprile $ 24,9 milioni 225.000 (frequenza, agg. ) 75.000
13ª 2012 13, 15, 20, 21 e 22 aprile $ 47,3 milioni 158.000 (vendite) 79.000
14ª 2013 12, 13, 14, 19, 20 e 21 aprile $ 67,2 milioni 180.000 (presenze) 90.000
15ª 2014 11, 12, 13, 18, 19 e 20 aprile $ 78,3 milioni 579.000 (presenze, agg. ) 96.500
16ª 2015 10, 11, 12, 17, 18 e 19 aprile $ 84,2 milioni 198.000 (vendite) 99.000
17ª 2016 15, 16, 17, 22, 23 e 24 aprile $ 94,2 milioni 198.000 (vendite) 99.000
18ª 2017 14, 15, 16, 21, 22 e 23 aprile $ 114,6 milioni 250.000 (presenze) 125.000
19ª 2018 13, 14, 15, 20, 21 e 22 aprile N/A N/A N/A
20ª 2019 12, 13, 14, 19, 20 e 21 aprile N/A N/A N/A

RiconoscimentiModifica

Billboard Touring Awards
Anno Categoria Luogo Risultato
2011 Top Festival Coachella Valley Music and Arts Festival Vinto
2012
Top Boxscore Coachella Valley Music and Arts Festival, 13-22 aprile
2013 Top Festival Coachella Valley Music and Arts Festival
2014
2015
2016
2017
Premi internazionali di musica dance
Anno Categoria Luogo Risultato
2008 Miglior evento musicale Coachella - Indio, California Nominato
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016

NoteModifica

  1. ^ Desert Sun article about The Teenagers (Archive) - Coachella Valley Music & Arts Festival Message Board [collegamento interrotto], su coachella.com. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  2. ^ Coachella 2010: Camera Obscura's Tracyanne Campbell dedicates song to volcano-stranded UK bands, su latimesblogs.latimes.com. URL consultato il 21 giugno 2011.
  3. ^ Coachella: 18 celebrities che avresti fissato tutto il tempo (mentre sul palco suonavano i Phoenix), su dailybest.it. URL consultato il 3 maggio 2013.
  4. ^ Partecipare al Coachella: i pro e i contro visti da due insider | The Travelization, su thetravelization.com. URL consultato il 15 novembre 2018.
  5. ^ Alicia Adejobi, Blackpink Become First K-pop Girl Group to Perform at Coachella as They Join Ariana Grande on 2019 Line-up, su Metro, DMG Media, 3 gennaio 2019. URL consultato il 3 gennaio 2019.
  6. ^ Coachella 2019: tutto quel che c'è da sapere!, su Drexcode | Fashion Blog, 17 aprile 2019. URL consultato il 1º maggio 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN136264942 · LCCN (ENn2007089823 · WorldCat Identities (ENn2007-089823
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica