Codice Aurora

film del 2008 diretto da Paolo Bianchini
Codice Aurora
PaeseItalia
Anno2008
Formatominiserie TV
Generedrammatico, poliziesco
Durata200 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaPaolo Bianchini
SceneggiaturaGiancarlo De Cataldo
Gianni Mastrangelo
Domenico Rafele
Nicola Rafele
Marco Turco
Interpreti e personaggi
FotografiaGiovanni Cavallini
MontaggioRinaldo Marsili
MusichePaolo Vivaldi
Prima visione

Codice Aurora è una miniserie TV italiana del 2008, diretta da Paolo Bianchini.

TramaModifica

A Livorno in seguito a un incendio in un campo rom, in cui muore una donna, e all'uccisione di un informatore della polizia sul cui corpo viene rinvenuto un biglietto da visita di un night club con scritto "Aurora" il sostituto procuratore della repubblica Margherita Borboni, da tempo impegnata ad indagare sugli affari sospetti che coinvolgono il titolare del night club (il suo vecchio amico di adolescenza Massimo Carlesi) e alcuni suoi soci, decide di aprire un’inchiesta coinvolgendo una sua vecchia fiamma, nonché vecchio amico di Carlesi, Renzo De Nardi, che ora vive a Roma e lavora come ispettore di polizia in un quartiere di periferia. De Nardi dovrà infiltrarsi nel night club e nella vita di Carlesi, fingendosi in fuga dalla legge per una rapina finita male, per scoprire cosa si nasconde dietro l'attività del night club, dietro i rapporti d'affari tra Carlesi e l' "ingegnere" Sarace, un armatore che la Borboni sospetta coinvolto in numerose attività losche ma che in passato non era mai riuscita a far incriminare, e il significato della parola Aurora.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema