Apri il menu principale

Il Codice Mondiale Antidoping WADA rappresenta il documento fondamentale ed universale su cui si basa il Programma Mondiale Antidoping dello sport.

Indice

Finalità, ambito operativo e organizzazioneModifica

Altre finalità del Codice Mondiale Antidoping sono:

  • tutelare il diritto fondamentale degli atleti alla pratica di uno sport libero dal doping e quindi promuovere la salute, la lealtà e l'uguaglianza di tutti gli atleti del mondo;
  • garantire l'applicazione di programmi antidoping armonizzati, coordinati ed efficaci sia a livello mondiale che nazionale, al fine di individuare, scoraggiare e prevenire la pratica del doping.

La finalità principale del Codice è quella di favorire l'impegno nel campo delle politiche antidoping attraverso l'armonizzazione universale degli elementi fondamentali della lotta al doping. La sua specificità gli consente di armonizzare in modo completo i temi che necessitano di uniformità, mentre il suo carattere generale in ordine ad altre tematiche conferisce flessibilità alle modalità di attuazione dei principi antidoping concordati.

La salvaguardia dei valori dello sportModifica

I programmi antidoping si prefiggono quale obiettivo la salvaguardia dei valori intrinseci dello sport. Tali valori sono spesso indicati come spirito sportivo, che rappresenta la vera e propria essenza dello spirito olimpico, ovvero competere con lealtà. Lo spirito sportivo rappresenta la celebrazione dello spirito umano, del corpo e della mente, e, nel codice, si fonda sui seguenti valori:

  • Etica, fair play ed onestà
  • Salute
  • Eccellenza della prestazione
  • Carattere ed educazione
  • Divertimento e gioia
  • Lavoro di gruppo
  • Dedizione e impegno
  • Rispetto delle norme e delle leggi
  • Rispetto per sé stessi e per gli altri concorrenti
  • Unione e solidarietà

Il doping è dunque per sua natura contrario allo spirito sportivo.

Composizione del codiceModifica

Il codice è composto da 4 parti:

  • Parte prima: controllo antidoping
  • Parte seconda: formazione e ricerca
  • Parte terza: ruoli e responsabilità
  • Parte quarta: adozione, osservanza, modifica e interpretazione

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica