Apri il menu principale

Codice generale delle collettività territoriali

Il Codice generale territoriale (CGCT) raggruppa, in Francia, leggi e regolamenti in materia di diritto degli enti locali.

Le disposizioni legislative sono state emanate nel 1996[1], la parte normativa nel 2000[2]. Alla sua emanazione, il codice generale del governo locale non aggiunge nessuna nuova regola in relazione alla normativa vigente. Essa sintetizza e dirige più di due secoli di leggi sull'amministrazione territoriale, la prima data torna alla Convenzione del (1791). Questo testo unico contribuisce alla codifica è una accesso più facile alla legge francese, in particolare riducendo il numero di leggi e decreti, prima sparsi, ora riuniti in un unico riferimento, e ri-ordinate secondo un piano per facilitarne la comprensione delle regole.

Contenuti del codiceModifica

  • Parte I: Disposizioni generali (6 libri)
  • Parte II: I comuni (5 libri)
  • Parte terza: Dipartimento (4 libri)
  • Parte quarta: La Regione (4 libri)
  • Parte quinta: Cooperazione Locale (9 libri: unione dei comuni, distretti, comunità di comuni, comunità urbane, le comunità urbane, le comunità della città).
  • Parte VI: le comunità all'estero disciplinato dall'articolo 74 della Costituzione (4 libri)

Ogni libro è composto da titoli e capitoli.

I soggetti interessatiModifica

Altri codici relativiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia