Coelodonta

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coelodonta
Wooly Rhinocerous skeleton.jpg
Scheletro di C. antiquitatis
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Perissodactyla
Famiglia Rhinocerotidae
Genere † Coelodonta
Bronn, 1831
Nomenclatura binomiale
† Coelodonta antiquitatis
(Blumenbach, 1807)
Specie

Coelodonta (il cui nome significa dal greco antico "dente cavo", in riferimento alle profonde scanalature dei molari) è un genere estinto di rinoceronti preistorici vissuti in Eurasia tra 3,7 milioni e 10.000 anni fa circa, dal Pliocene al Pleistocene.

SpecieModifica

A seguito delle scoperte di Deng et al. (2011), le specie assegnate al genere Coelodonta, sono:

FilogenesiModifica

 
Crani delle specie di Coelodonta: dall'alto verso il basso, C. nihowanensis, C. tologoijensis e C. antiquitatis

Gli autori della descrizione della specie C. thibetana (Deng et al., 2011) hanno proposto un cladogramma posizionare filogeneticamente sulla loro posizione rispetto agli altri membri di Rhinocerotidae, utilizzando le cinque specie esistenti di rinoceronte e le tredici specie estinte. Essi hanno scoperto che il Coelodonta è il sister taxon della specie Stephanorhinus hemitoechus.[1]


Ronzotherium

Lartetotherium

Ceratotherium simum

Diceros bicornis

Dicerorhinus sumatrensis

Rhinoceros

Rhinoceros sondaicus

Rhinoceros unicornis

Dihoplus megarhinus

'Dihoplus' kirchbergensis

Dihoplus pikermiensis

Dihoplus ringstroemi

Stephanorhinus etruscus

Stephanorhinus hundsheimensis

Stephanorhinus hemitoechus

Coelodonta

Coelodonta thibetana

Coelodonta nihowanensis

Coelodonta tologoijensis

Coelodonta antiquitatis

NoteModifica

  1. ^ a b c Deng, T., Wang, X., Fortelius, M., Li, Q., Wang, Y., Tseng, Z.J., Takeuchi, G.T., Saylor, J.E., Säilä, L.K. e Xie, G., Out of Tibet: Pliocene Woolly Rhino Suggests High-Plateau Origin of Ice Age Megaherbivores, in Science, vol. 333, n. 6047, 2011, pp. 1285–1288, DOI:10.1126/science.1206594, PMID 21885780.
  2. ^ David Garcia Fernández & Juan Vicente i Castells. Nuevas aportaciones al conocimiento de Coelodonta antiquitatis (Blumenbach, 1799) de Brown Bank, Mar del Norte. Butll. Centre d'Est. Natura B-N. VII 13): 309-329 Sta. Coloma de Gramenet, 2008.PDF

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi