Collegi elettorali del Regno d'Italia del 1921

Collegi elettorali del Regno d'Italia del 1921
StatoItalia Italia
Sistemaproporzionale
Collegiodi lista / uninominale
Collegi40
Eletti535
Elezioni
Left arrow.svg 1919 1924 Right arrow.svg

I collegi elettorali del Regno d'Italia del 1921 furono stabiliti per le elezioni politiche della XXVI legislatura del Regno d'Italia.

I collegi furono definiti attraverso tre decreti:

  • con regio decreto 2 aprile 1921, n. 320 vennero accorpati alcuni collegi elettorali precedenti, riducendo il loro numero (da 50 a 34) ma mantenendo il numero totale dei deputati eletti a 508;[1]
  • con regio decreto 20 marzo 1921, n. 330 vennero indicati, limitatamente alle prime elezioni, i sei collegi elettorali delle nuove province per l'elezione di 27 deputati;[2]
  • con decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 18 aprile 1921 il collegio di Zara fu definito come unico collegio elettorale uninominale.[3]

In totale il numero di deputati eletti divenne pari a 535.

ElencoModifica

Numero Capoluogo Province comprese Deputati Popolazione[4]
Totale Media per
deputato
1 Alessandria Alessandria 13 806772 62059
2 Ancona Ancona, Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro e Urbino 17 1200586 70623
3 Aquila Aquila, Chieti, Teramo 18 1200160 66676
4 Bari Bari, Foggia 18 1448731 80485
5 Benevento Benevento, Avellino, Campobasso 18 1099747 61097
6 Bologna Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì 20 1586316 79316
7 Brescia Brescia, Bergamo 15 1241336 82756
8 Cagliari Cagliari, Sassari 12 885467 73789
9 Caserta Caserta 13 867826 66756
10 Catania Catania, Messina, Siracusa 24 2068601 86192
11 Catanzaro Catanzaro, Cosenza, Reggio di Calabria 23 1627117 70744
12 Como Como, Sondrio 11 805333 73212
13 Cuneo Cuneo 12 666506 55542
14 Firenze Firenze 14 1051365 75098
15 Genova Genova, Porto Maurizio 17 1328004 78118
16 Girgenti Girgenti, Caltanissetta, Trapani 16 1256347 78522
17 Lecce Lecce 10 892245 89225
18 Mantova Mantova, Cremona 10 743243 74324
19 Milano Milano, Pavia 28 2414101 86218
20 Napoli Napoli 17 1478021 86942
21 Novara Novara 12 762769 63564
22 Padova Padova, Rovigo 11 881990 80181
23 Palermo Palermo 12 898212 74851
24 Parma Parma, Modena, Piacenza, Reggio nell'Emilia 19 1416003 74526
25 Perugia Perugia 10 760670 76067
26 Pisa Pisa, Livorno, Lucca, Massa e Carrara 15 1103933 73596
27 Potenza Potenza 10 492132 49213
28 Roma Roma 15 1508658 100577
29 Salerno Salerno 10 617909 61791
30 Siena Siena, Arezzo, Grosseto 10 723048 72305
31 Torino Torino 19 1291800 67989
32 Udine Udine, Belluno 12 1033168 86097
33 Venezia Venezia, Treviso 13 1077776 82906
34 Verona Verona, Vicenza 14 1098318 78451
35 Trento Trento[5] 7 421438 60205
36 Bolzano Bolzano[6] 4 248272 62068
37 Trieste Trieste 4 239627 59907
38 Gorizia Gorizia, Gradisca, Carinzia, Carniola[7] 5 330180 66036
39 Parenzo Istria[8] 6 351546 58591
40 Zara Zara, Lagosta[9] 1 18255 18255
Totale 535 39943528 74661

NoteModifica

  1. ^ Decreto 2 aprile 1921, n. 320, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 2 aprile 1921. URL consultato il 13 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  2. ^ Decreto 20 marzo 1921, n. 330, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 4 aprile 1921. URL consultato il 13 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  3. ^ Decreto 18 aprile 1921, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 19 aprile 1921, pp. 432-433. URL consultato il 24 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2017).
  4. ^ Compendio delle statistiche elettorali italiane dal 1848 al 1934, vol. 1, Roma, 1946, p. 59.
  5. ^ «Le città statutarie di Rovereto e di Trento, i distretti politici di Ampezzo, Borgo, Cavalese, Cles, Mezzolombardo, Primiero, Riva, Rovereto, Tione, Trento, il distretto giudiziario di Marebbe-Enneberg (distretto politico di Brunico), i Comuni di Ortisei, Santa Cristina e Selva in Val Gardena (distretto politico di Bolzano).»
  6. ^ «La città statutaria di Bolzano e i distretti politici di Bolzano (meno i tre Comuni inclusi nel Collegio I), Bressanone, Brunico (coi Comuni annessi del distretto politico di Lienz e meno il distretto giudiziario di Marebbe-Enneberg), Merano e Silandro-Schanders (coi Comuni annessi del distretto politico di Landeck).»
  7. ^ «La Provincia di Gorizia e Gradisca (con i territori annessi delle Provincie di Carinzia e Carniola).»
  8. ^ «La Provincia d'Istria, meno le frazioni non annesse.»
  9. ^ «Zara e Lagosta con le frazioni di territorio dalmato annesso.»

Voci correlateModifica