Apri il menu principale
Windsor
collegio elettorale
Windsor2007Constituency.svg
Windsor nel Berkshire
 
StatoRegno Unito Regno Unito
CapoluogoWindsor
Elezioni perCamera dei comuni
Eletti1 deputato (Adam Afriyie, Con, dal 2005)
Tipologiauninominale
Istituzione1424
Soppressione1974
Ricostituzione1997
Periodo 1424-1974
Sostituito daWindsor and Maidenhead
Periodo 1997-ad oggi
Creato daWindsor and Maidenhead

Windsor è un collegio elettorale inglese situato nel Berkshire rappresentato alla Camera dei comuni del parlamento del Regno Unito. Elegge un membro del parlamento con il sistema maggioritario a turno unico; l'attuale parlamentare è Adam Afriyie del Partito Conservatore, che rappresenta il collegio dal 2005.

Indice

ConfiniModifica

Il collegio comprende la città di Windsor e porzioni delle aree circostanti del Berkshire.

  • Prima del 1868: il borough parlamentare di Windsor che era incentrato sulla parte orientale del Berkshire, nel Sud Est dell'Inghilterra; l'insediamento crebbe intorno al castello di Windsor e l'elettorato poteva anche votare per i rappresentanti presso la contea.
  • 1868–1918: i confini del borough parlamentare furono estesi con il Parliamentary Boundaries Act 1868 (31 & 32 Vict., c. 46). Il confine nord del collegio era segnato dal Tamigi, che allora costituiva il confine tra il Buckinghamshire e il Berkshire. Tra il 1885 ed il 1918 il collegio a nord del Tamigi fu Wycombe, e l'altro collegio confinante era quello di Wokingham.
  • 1918–1950: il borough parlamentare fu abolito e sostituito da una divisione di contea chiamata Windsor. Le aree di governo locale (come esistevano nel 1918) che erano comprese nel collegio erano il borough municipale di New Windsor e Maidenhead, con i distretti rurali di Cookham, Easthampstead, Windsor e parte di Wokingham.
  • 1950–1974: il collegio fu ridotto in dimensioni dal Representation of the People Act 1948, e pertanto rimase a includere i borough municipali di Windsor e Maidenhead, e i distretti rurali di Cookham e Windsor. Nel 1974, la stessa area a parte Eton e Bracknell fu inclusa in un nuovo collegio chiamato Windsor and Maidenhead. Questa stessa area, unitamente a Eton, divenne il Royal Borough of Windsor and Maidenhead nel 1974.
  • 1997–2010: nel 1997 il collegio di Windsor venne ricreato per bilanciare la popolazione crescente di Maidenhead e quella di Cookham. Windsor venne unita a Eton e a parte di Slough a nord del Tamigi. I ward inclusi erano: dal Borough of Bracknell Forest: Ascot, Cranbourne e St Mary's; dal Borough of Slough il ward di Foxborough. La parte restante del collegio, nel Royal Borough of Windsor and Maidenhead, comprendeva i ward di Bray, Castle, Clewer North, Clewer South, Datchet, Eton North e South, Eton West, Horton and Wraysbury, Old Windsor, Park, Sunningdale and South Ascot, Sunninghill e Trinity.[1] Nel 1998 vi furono piccole modifiche ai confini della contea nel quadrante nord-orientale del Berkshire. Fu trasferita a Slough una piccola parte del Surrey e un'altra parte dal Buckinghamshire, per costituire Colnbrook and Poyle[2] Questo nuovo ward di Slough (da allora ri-denominato Colnbrook with Poyle) venne assegnato al collegio di Windsor.
  • dal 2010: il collegio comprende i seguenti ward:

StoriaModifica

Windsor ha una rappresentanza parlamentare da secoli; i primi membri furono inviati nel 1301 e, in maniera continuativa, dal 1424. Fino al 1868 il collegio elesse due deputati, e in seguito il collegio fu riformato e la sua rappresentanza divenne uninominale. Nel 1974 fu abolito il collegio, e ne venne creato uno simile, chiamato Windsor and Maidenhead. Nel 1997 fu infine ricreato.

All'inizio della sua storia politica, l'area era fortemente influenzata dal sovrano e dai membri della famiglia reale; il castello di Windsor è un'importante residenza reale, la cui esistenza si sviluppa durante la storia del collegio.

XVII secoloModifica

L'elettorato precedente al 1832 era limitato agli abitanti che pagavano una tassa locale; il 2 maggio 1689 la Camera dei comuni aveva deciso che l'elettorato dovette essere limitato ai membri della Windsor Corporation. Ciò venne impugnato alla successiva elezione, nel 1690, quando il sindaco sottopose membri diversi. La Camera dei comuni ritornò poi sulla decisione del precedente Parlamento e confermò la limitazione alle persone che pagavano una tassa locale.

XVIII secoloModifica

Nel 1712 vi erano 278 elettori; Namier e brooke stimarono che, nel 1754-1790 vi fossero 300 elettori.

Durante parte del XVIII secolo Guglielmo, duca di Cumberland (figlio di Giorgio II) e la famiglia Beauclerk (discendente da Carlo II) ebbero interessi politici nell'area.

Giorgio III si interessò personalmente nelle elezioni del 1780, combattute aspramente. Giorgio incoraggiò il proprietario terriero locale, Peniston Portlock Powney, a candidarsi pagandogli 2.500 sterline prese dal conto personale del Re, che sperava di sconfiggere Augustus Keppel, deputato in carica. Il Re arrivò a sollecitare anche i commercianti che facevano affari con la casa reale. Dopo questa interferenza reale nelle elezioni, Keppel perse per soli 16 voti. Namiem e Brooke suggeriscono che l'elettorato di Windsor avesse un carattere indipendente, e fosse difficile da gestire.

XIX secoloModifica

Nel 1832 la possibilità di votare era legata alla proprietà; con il nuovo sistema in quell'anno vi erano 507 elettori registrati. I rappresentanti del borough prima del Reform Act 1832 comprendevano soldati e persone collegate alla casa reale, come Hussey Vivian, I barone Vivian (deputato dal 1826 al 1831) e Herbert Taylor (deputato dal 1820 al 1823). Il collegio elesse anche politici presenti sul piano nazionale, cole il fratello maggiore del duca di Wellington, o il futuro primo ministro Edward Stanley.

la famiglia Ramsbottom occupò il seggio dal 1806 al 1845; il borough era stato leale ai ministri pittiti/tory del re nel tardo XVIII secolo e all'inizio del XIX, ma divenne più tendente alla corrente whig dopo che fu eletto Ramsbottom (deputato dal 1810 al 1845).

Dal 1860 il sovrano smise di interferire con gli affari locali; il borough cadde sotto il patronato del colonnello R. Richardson-Gardner, proprietario terriero locale che causò animosità dopo, a seguito delle elezioni del 1868, imprigionò i contadini che non lo avevano votato. Questa fu l'ultima elezione parlamentare persa dai conservatori a Windsor.

Nonostante (o forse a causa dei) sui metodi, Richardson-Gardner fu eletto al Parlamento nel 1874.

XX secoloModifica

I successivi deputati conservatori, prima della prima guerra mondiale, ebbero considerevole influenza nel collegio, specialmente quando sovvenzionavano le istituzioni locali come gli ospedali.

La divisione di contea creata nel 1918 univa la città di Windsor con il territorio ad ovest, sud ed est che era prima stato nel collegio di Wokingham; il deputato in carica per Wokingham nel 1918, Ernest Gardner, fu il primo rappresentante del nuovo collegio di Windsor "espanso". Il Partito Conservatore rimase a rappresentare il seggio ininterrottamente fino al 1974, quando il collegio di Windsor scomparve temporaneamente dalla Camera dei comuni.

ProfiloModifica

Il collegio esistente dal 1997 continua una tradizione di forti maggioranze conservatrici. Alle elezioni locali il principale partito di opposizione sono i Liberal Democratici, che hanno consiglieri specialmente nella città di Windsor. I ricchi villaggi e le piccole città lungo il Tamigi e intorno a Great Park continuano a contribuire alle grandi maggioranze conservatrici, da Wraysbury ad Ascot.

Il collegio comprende una popolazione che dipende in misura molto limitata dallo Stato, e le proprietà sono tra le più costose del Paese. Nel collegio si è verificata la terza percentuale più alta di voti conservatori del Regno Unito. Alle elezioni generali del 2010 solo due collegi votarono in misura maggiore il partito conservatore: Richmond (Yorks) seguito da Beaconsfield nel Buckinghamshire.[4]

Membri del parlamentoModifica

Rappresentanti borghesi al Parlamento inglese 1510-1707Modifica

Eletto Riunito Sciolto Primo membro Secondo membro
1510 21 gennaio 1510 23 febbraio 1510 John Welles William Pury
1512 4 febbraio 1512 4 marzo 1514 John Welles Thomas Rider
1515 5 febbraio 1515 22 dicembre 1515 John Welles Thomas Rider
1523 15 aprile 1523 13 agosto 1523 sconosciuto sconosciuto
1529 3 novembre 1529 14 aprile 1536 Thomas Warde William Simonds
1536 8 giugno 1536 18 luglio 1536 sconosciuto sconosciuto
1539 28 aprile 1539 24 luglio 1540 sconosciuto sconosciuto
1542 16 gennaio 1542 28 marzo 1544 Richard Warde William Simonds
1545 23 novembre 1545 31 gennaio 1547 Thomas Legh sconosciuto
1547 4 novembre 1547 15 aprile 1552 Richard Warde Edward Weldon[5]
Gennaio 1552 Thomas Little
1553 1 marzo 1553 31 marzo 1553 Richard Warde Richard Amyce
1553 5 ottobre 1553 5 dicembre 1553 Richard Warde Thomas Good
1554 2 aprile 1554 3 maggio 1554 Richard Warde Thomas Butler II
1554 12 novembre 1554 16 gennaio 1555 Richard Warde William Norreys
1555 21 ottobre 1555 9 dicembre 1555 Richard Warde William Norreys
14 gennaio 1558 20 gennaio 1558 17 novembre 1558 William Hanley William Norreys
5 gennaio 1559 23 gennaio 1559 8 maggio 1559 Thomas Weldon Roger Amyce
1562 o 1563 11 gennaio 1563 2 gennaio 1567 Richard Gallys John Gresham
1571 2 aprile 1571 29 maggio 1571 John Thomson Humphrey Michell
12 aprile 1572 8 maggio 1572 19 aprile 1583 Edmund Dockwra Richard Gallys[5]
1576 Humphrey Michell
16 novembre 1584 23 novembre 1584 14 settembre 1585 Henry Neville John Croke III
28 settembre 1586 13 ottobre 1586 23 marzo 1587 Henry Neville George Woodward
10 ottobre 1588 4 febbraio 1589 29 marzo 1589 Henry Neville[6] Edward Hake
26 ottobre 1588 Edward Neville I
1593 18 febbraio 1593 10 aprile 1593 Henry Neville Edward Neville II
16 ottobre 1597 24 ottobre 1597 9 febbraio 1598 Julius Caesar John Norreys
1 ottobre 1601 27 ottobre 1601 19 dicembre 1601 Julius Caesar (Sir) John Norreys
1604 19 marzo 1604 9 febbraio 1611 Samuel Backhouse Thomas Durdent morto e
sostituito da
Sir Francis Howard
1614 5 aprile 1614 7 giugno 1614 Sir Richard Lovelace Thomas Woodward
1621 16 gennaio 1621 8 febbraio 1622 Sir Charles Howard Sir Robert Bennet
1624 12 febbraio 1624 27 marzo 1625 Edmund Sawyer Thomas Woodward morto e
sostituito da
Sir William Hewitt
1625 17 maggio 1625 12 agosto 1625 William Russell Humphrey Newbury
1626 6 febbraio 1626 15 giugno 1626 William Russell Humphrey Newbury
1628 17 marzo 1628 10 marzo 1629 William Beecher Thomas Hewett
Nessun Parlamento
1640 13 aprile 1640 5 maggio 1640 Sir Arthur Ingram Sir Richard Harrison
1640 3 novembre 1640 5 dicembre 1648 Cornelius Holland William Taylor
Richard Winwood (1641)
6 dicembre 1648[7] 20 aprile 1653[8]
1653[9] 4 luglio 1653 12 dicembre 1653 “non rappresentato” “non rappresentato”
1654[10] 3 settembre 1654 22 gennaio 1655 “non rappresentato” “non rappresentato”
1656[11] 17 settembre 1656 4 febbraio 1658 “non rappresentato” “non rappresentato”
1659 27 gennaio 1659 22 aprile 1659 George Starkey Christopher Whichcote
N/A[12] 7 maggio 1659 20 febbraio 1660 sconosciuto sconosciuto
21 febbraio 1660 16 marzo 1660
3 aprile 1660 25 aprile 1660 29 dicembre 1660 Alexander Baker Roger Palmer
9 aprile 1661 8 maggio 1661 24 gennaio 1679 Sir Richard Braham[13] Thomas Higgons
19 febbraio 1677 Sir Francis Winnington
27 febbraio 1679 6 marzo 1679 12 luglio 1679 Sir John Ernle John Powney
5 aprile 1679 Richard Winwood Samuel Starkey
29 agosto 1679 21 ottobre 1680 18 gennaio 1681 John Powney John Carey
4 novembre 1680 Samuel Starkey Richard Winwood
1681 21 marzo 1681 28 marzo 1681 Samuel Starkey Richard Winwood
28 marzo 1685 19 maggio 1685 2 giugno 1687 William Chiffinch Richard Graham
11 gennaio 1689 22 gennaio 1689 6 febbraio 1690 Henry Powle Christopher Wren
23 maggio 1689 Sir Algernon maggio
6 marzo 1690 20 marzo 1690 11 ottobre 1695 Christopher Wren Baptist maggio
17 maggio 1690 Sir Charles Porter William Adderley[14]
20 novembre 1693 Sir William Scawen
23 ottobre 1695 22 novembre 1695 6 luglio 1698 Sir William Scawen Visconte Fitzhardinge
21 agosto 1698 24 agosto 1698 19 dicembre 1700 Visconte Fitzhardinge Richard Topham
3 gennaio 1701 6 febbraio 1701 11 novembre 1701 Visconte Fitzhardinge Richard Topham
21 novembre 1701 30 dicembre 1701 2 luglio 1702 Visconte Fitzhardinge Richard Topham
16 agosto 1702 20 agosto 1702 5 aprile 1705 Visconte Fitzhardinge Richard Topham
8 maggio 1705 14 giugno 1705 1707[15] Visconte Fitzhardinge Richard Topham

Deputati nel periodo 1707–1868Modifica

Elezione Deputato Deputato
1707 John, visconte Fitzhardinge Richard Topham
1708 John, visconte Fitzhardinge Richard Topham
1710 William Paul[16] Richard Topham
1711 Samuel Masham[17]
1712 Charles Aldworth
1713 Charles Aldworth Christopher Wren
1715 Robert Gayer[18]
Sir Henry Ashurst, Bt
Christopher Wren[18]
Samuel Travers
1722 Charles, Earl of Burford[19]
Lord Vere Beauclerk
William, conte di Inchiquin
1727 Lord Vere Beauclerk George, visconte Malpas[20]
Lord Sidney Beauclerk
1734 Lord Vere Beauclerk Lord Sidney Beauclerk
1741 Henry Fox Lord Sidney Beauclerk[21]
Lord George Beauclerk
1747 Henry Fox Lord George Beauclerk
1754 Henry Fox Hon. John Fitzwilliam
1761 John Fitzwilliam Augustus Keppel
1768 Augustus Keppel Lord George Beauclerk[22]
Richard Tonson[23]
1772 Augustus Keppel John Hussey-Montagu
1780 John Hussey-Montagu Peniston Portlock Powney
1784 John Hussey-Montagu[24]
Il conte di Mornington
Peniston Portlock Powney
Anno Primo deputato Primo partito Secondo deputato Secondo partito
1790 Peniston Portlock Powney[25] Tory Il conte di Mornington[26] Non appartenente a partiti
1794 William Grant Tory
1796 Henry Isherwood[27] Tory Robert Fulke Greville Tory
1797 Sir William Johnston, Bt Tory
1802 John Williams[28] Tory
1804 Arthur Vansittart Tory
1806 Edward Disbrowe[29] Tory Richard Ramsbottom[30] Tory
1810 John Ramsbottom, junior
in seguito John Ramsbottom
Non appartenente a partiti
1812 Whig
1819 Lord Graves[26] Tory
1820 Sir Herbert Taylor[31] Tory
1823 Edward Cromwell Disbrowe Non appartenente a partiti
1826 Sir Richard Hussey Vivian[32] Non appartenente a partiti
1830 Whig
1831 Edward Stanley Whig
1832 Sir Samuel John Brooke Pechell, Bt Whig
1835 John Edmund de Beauvoir [33] Radicale
1835 John Elley[34] Conservatore
1837 Robert Gordon Whig
1841 Ralph Neville Conservatore
1845 George Alexander Reid[35] Conservatore
1847 Lord John Hay[36] Whig
1850 John Hatchell Whig
1852 Charles William Grenfell Whig
1852 Lord Charles Wellesley[37] Conservatore
1855 Samson Ricardo Whig
1857 William Vansittart[38] Conservatore
1859 George William Hope[39] Conservatore
1863 Richard Vyse Conservatore
1865 Sir Henry Ainslie Hoare, Bt[40] Liberale Henry Labouchere [40] Liberale
1866 Charles Edwards Liberale Roger Eykyn Liberale

Deputati nel periodo 1868-1974Modifica

Dal 1868 il collegio divenne uninominale.

Elezione Membro Partito
1868 Roger Eykyn Liberale
1874 Robert Richardson-Gardner Conservatore
1890 Sir Francis Barry Conservatore
1906 James Francis Mason Conservatore
1918 Ernest Gardner Conservatore
1922 Sir Annesley Somerville Conservatore
1942 Charles Mott-Radclyffe Conservatore
1970 Alan Glyn Conservatore
Feb 1974 Collegio abolito

Deputati dal 1997Modifica

Elezione Membro Partito
1997 Michael Trend Conservatore
2005 Adam Afriyie Conservatore

ElezioniModifica

Elezioni negli anni 2010Modifica

Elezioni generali del 2017
PartitoCandidatoRisultati
8 giugno 2017
Voti%
ConservatoreAdam Afriyie34 71864,39
LaburistaPeter Shearman12 33422,87
Lib DemJulian Tisi5 43410,08
VerdiFintan McKeown1 4352,66
Iscritti73 562100,00
↳ Votanti (% su iscritti)53 92173,30
↳ Astenuti (% su iscritti)19 64126,70
Esito: collegio confermato a Conservatore
Elezioni generali del 2015
PartitoCandidatoRisultati
7 maggio 2015
Voti%
ConservatoreAdam Afriyie31 79763,39
LaburistaFiona Dent6 71413,39
UKIPTariq Malik4 9929,95
Lib DemGeorge Fussey4 3238,62
VerdiDerek Wall1 8343,66
IndipendenteWisdom Da Costa5001,00
Iscritti71 554100,00
↳ Votanti (% su iscritti)50 16070,10
↳ Astenuti (% su iscritti)21 39429,90
Esito: collegio confermato a Conservatore
Elezioni generali del 2010
PartitoCandidatoRisultati
6 maggio 2010
Voti%
ConservatoreAdam Afriyie30 17260,85
Lib DemJulian Tisi11 11822,42
LaburistaAmanjit Jhund4 9109,90
UKIPJohn-Paul Rye1 6123,25
BNPPeter Phillips9501,92
VerdiDerek Wall6281,27
IndipendentePeter Hooper1980,40
Iscritti69 548100,00
↳ Votanti (% su iscritti)49 58871,30
↳ Astenuti (% su iscritti)19 96028,70
Esito: collegio confermato a Conservatore

Elezioni negli anni 2000Modifica

Elezioni generali del 2005
PartitoCandidatoRisultati
5 maggio 2005
Voti%
ConservatoreAdam Afriyie21 64649,54
Lib DemAntony Wood11 35425,99
LaburistaMark Muller8 33919,09
UKIPDavid Black1 0982,51
VerdiDerek Wall1 0742,46
IndipendentePeter Hooper1820,42
Iscritti66 805100,00
↳ Votanti (% su iscritti)43 69365,40
↳ Astenuti (% su iscritti)23 11234,60
Esito: collegio confermato a Conservatore
Elezioni generali del 2001
PartitoCandidatoRisultati
7 giugno 2001
Voti%
ConservatoreMichael Trend19 90047,26
Lib DemNick Pinfield11 01126,15
LaburistaMark Muller10 13724,07
UKIPJohn Fagan1 0622,52
Iscritti73 852100,00
↳ Votanti (% su iscritti)42 11057,02
↳ Astenuti (% su iscritti)31 74242,98
Esito: collegio confermato a Conservatore

Risultati dei referendumModifica

Referendum sulla permanenza del Regno Unito nell'Unione europea del 2016Modifica

Collegio Lasciare UE % Rimanere in UE %
Windsor 46,0% 54,0%
Inghilterra 53,3% 46,7%
Regno Unito 51,9% 48,1%

NoteModifica

  1. ^ Parliamentary Constituencies (England) Order 1995 (SI 1995/1626)
  2. ^ The Parliamentary Constituencies (England) (Miscellaneous Changes) Order 1998 (SI 1998/3152).
  3. ^ Legislation Parliamentary Constituencies (England) Order 2007 (SI 2007/1681)
  4. ^ Electoral Calculus columns
  5. ^ a b Morto.
  6. ^ Optò per il collegio di Sussex
  7. ^ Data della Purga di Pride, che convertì il Lungo Parlamento nel Rump Parliament
  8. ^ Data in cui Oliver Cromwell sciolse il Rump Parliament con la forza
  9. ^ Data in cui i membri del Parlamento dei Barebones furono scelti. Il borough parlamentare di Windsor non fu rappresentato in questo Parlamento
  10. ^ Data in cui furono eletti i membri del Primo Parlamento del Protettorato. Il borough parlamentare di Windsor non fu rappresentato in questo Parlamento. Windsor formava parte del collegio di contea del Berkshire
  11. ^ Data in cui furono eletti i membri del Secondo Parlamento del Protettorato. Il borough parlamentare di Windsor non fu rappresentato in questo Parlamento. Windsor formava parte del collegio di contea del Berkshire
  12. ^ Il Rump Parliament fu richiamato e successivamente fu annullata la Purga di Pride, permettendo al Long Parliament di riunirsi fino a che non acconsentì a sciogliersi
  13. ^ Morto, aprile 1676.
  14. ^ Morto, Giugno 1693.
  15. ^ I deputati dell'ultimo Parlamento d'Inghilterra e 45 membri co-optati dell'ex Parlamento di Scozia divennero la Camera dei comuni del primo Parlamento di Gran Bretagna, che si riunì il 23 ottobre 1707
  16. ^ Morì in carica, maggio 1711
  17. ^ Passato alla Camera dei lord come Lord Masham, gennaio 1712
  18. ^ a b Non debitamente eletto
  19. ^ Passato alla Camera dei lord, succedendo al ducato nel maggio 1726
  20. ^ Passato alla Camera dei lord, succedendo al ducato nel maggio 1730
  21. ^ Morto nel novembre 1744
  22. ^ Morto nel maggio 1768
  23. ^ Morto nel 1772
  24. ^ Morto nel 1787
  25. ^ Morto in carica, gennaio 1794
  26. ^ a b Pari d’Irlanda
  27. ^ Morto in carica, febbraio 1796
  28. ^ Dichiarato non correttamente eletto
  29. ^ Morto in carica, febbraio 1819
  30. ^ Dimessosi, marzo 1810
  31. ^ Dimessosi, febbraio 1823
  32. ^ Dimessosi per nomina a Comandante delle Forze d’Irlanda, febbraio 1831
  33. ^ Rimosso su petizione
  34. ^ Insediatosi dopo riesame
  35. ^ Morto nel 1852
  36. ^ Dimessosi nel 1850
  37. ^ Dimessosi nel 1855
  38. ^ Candidatosi alle elezioni del 1865 come Liberale.
  39. ^ Morto nel 1863
  40. ^ a b Elezione dichiarata nulla su petizione