Collegio elettorale di Alessandria (Regno d'Italia)

Alessandria
collegio elettorale
L'Illustration 1862 gravure ministre Urbain Rattazzi.jpg
Collegio storico di Urbano Rattazzi
 
StatoItalia Italia
CapoluogoAlessandria
Elezioni perCamera dei deputati
ElettiDeputati
Periodo 1861-1882
NomeAlessandria
Tipologiauninominale
Periodo 1882-1891
NomeAlessandria I
Tipologiaplurinominale
Numero eletti4
Periodo 1891-1919
NomeAlessandria
Tipologiauninominale
Periodo 1919-1923
NomeAlessandria
Tipologiadi lista
Numero eletti13
Creato daAlessandria, Acqui, Asti, Capriata d'Orba, Casale Monferrato, Nizza Monferrato, Novi Ligure, Oviglio, Tortona, Valenza, Vignale, Villadeati, Villanova d'Asti
Sostituito dacircoscrizione Piemonte

Il collegio elettorale di Alessandria è stato un collegio elettorale uninominale e di lista del Regno d'Italia per l'elezione della Camera dei deputati.

StoriaModifica

Il collegio uninominale venne istituito, insieme ad altri 442, tramite regio decreto 17 dicembre 1860, n. 4513.[1]

Successivamente divenne collegio plurinominale tramite regio decreto 24 settembre 1882, n. 999,[2] in seguito alla riforma che stabilì complessivamente 135 collegi elettorali.

Tornò poi ad essere un collegio uninominale tramite regio decreto 14 giugno 1891, n. 280,[3] in seguito alla riforma che stabilì complessivamente 508 collegi elettorali.

In seguito divenne un collegio con scrutinio di lista con sistema proporzionale tramite regio decreto 10 settembre 1919, n. 1576,[4] in seguito alla riforma che definì 54 collegi elettorali.

Il numero di collegi fu ridotto tramite regio decreto 2 aprile 1921, n. 320,[5] in seguito alla riforma che definì 40 collegi elettorali.

Fu soppresso definitivamente con l'istituzione del collegio unico nazionale tramite regio decreto del 13 dicembre 1923, n. 2694.[6]

Legislature VIII IX X XI XII XIII XIV XV XVI XVII XVIII XIX XX XXI XXII XXIII XXIV XXV XXVI XXVII XXVIII XXIX XXX
Elezioni 1861 1865 1867 1870 1874 1876 1880 1882 1886 1890 1892 1895 1897 1900 1904 1909 1913 1919 1921 1924 1929 1934 1939
Deputati
nel collegio
1 1 1 1 1 1 1 4 4 4 1 1 1 1 1 1 1 13 13
Totale eletti 443 493 508 508 508 508 535 535 400
Numero collegi 443 493 508 135 508 54 40 1 1

TerritorioModifica

Nel 1861 comprendeva i mandamenti di Alessandria I e II (intra ed extra muros).

Dal 1882 il collegio Alessandria I con capoluogo Alessandria era composto dai mandamenti di Alessandria entro mura, Alessandria fuori mura, Bassignana, Cassine, Castellazzo Bormida, Felizzano, Oviglio, San Salvatore Monferrato, Sezze, Valenza del circondario di Alessandria; dal circondario di Tortona; dal mandamento d'Incisa Belbo del circondario di Acqui.

Con il ritorno ai collegi uninominali, dal 1892 fu creato il collegio che comprendeva Alessandria.

Nel 1919 Alessandria divenne capoluogo del collegio comprendente l'intera provincia; nel 1921 l'estensione del collegio rimase inalterata.

Dati elettoraliModifica

VIII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: VIII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1861.

Le votazioni si svolsero in 443 collegi uninominali a doppio turno. Come previsto dalla legge elettorale del 17 dicembre 1860, era eletto al primo turno il candidato che «riunisce in suo favore più del terzo dei voti del total numero dei membri componenti il collegio e più della metà dei suffragi dati dai votanti presenti all'adunanza» (art. 91). Se nessun candidato era eletto, al ballottaggio tra i due candidati con più voti era eletto chi otteneva il maggior numero di voti (art. 92) o, in caso di ugual numero di voti, il maggiore d'età (art. 93).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
27 gennaio 1861
Voti%
Sinistra storicaUrbano Rattazzi37696,66
Voti dispersi133,34
Iscritti1 100100,00
↳ Votanti (% su iscritti)39535,91
 ↳ Voti validi (% su votanti)38998,48
 ↳ Voti non validi (% su votanti)61,52
↳ Astenuti (% su iscritti)70564,09
Elezione suppletiva
PartitoCandidatoRisultati
23 marzo 1862
Voti%
Sinistra storicaUrbano Rattazzi46899,36
Voti dispersi30,64
Iscritti1 104100,00
↳ Votanti (% su iscritti)47843,30
 ↳ Voti validi (% su votanti)47198,54
 ↳ Voti non validi (% su votanti)71,46
↳ Astenuti (% su iscritti)62656,70

Il deputato cessò dalla carica per nomina a presidente del Consiglio e ministro il 3 marzo 1862.

IX legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: IX legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1865.

Le votazioni si svolsero in 493 collegi uninominali a doppio turno con la stessa normativa precedente (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
22 ottobre 1865
Ballottaggio
29 ottobre 1865
Voti%Voti%
Sinistra storicaUrbano Rattazzi45756,7057356,85
Giulio Groppello26633,0043543,15
Alfonso Mathis8310,30
Iscritti1 424100,001 424100,00
↳ Votanti (% su iscritti)83358,501 01371,14
 ↳ Voti validi (% su votanti)80696,761 00899,51
 ↳ Voti non validi (% su votanti)273,2450,49
↳ Astenuti (% su iscritti)59141,5041128,86

X legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: X legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1867.

Le votazioni si svolsero in 493 collegi uninominali a doppio turno con la stessa normativa precedente (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
10 marzo 1867
Voti%
Sinistra storicaUrbano Rattazzi59962,53
Giulio Groppello35937,47
Iscritti1 552100,00
↳ Votanti (% su iscritti)98363,34
 ↳ Voti validi (% su votanti)95897,46
 ↳ Voti non validi (% su votanti)252,54
↳ Astenuti (% su iscritti)56936,66
Elezione suppletiva
PartitoCandidatoRisultati
5 maggio 1867
Voti%
Sinistra storicaUrbano Rattazzi74798,16
Giulio Groppello141,84
Iscritti1 552100,00
↳ Votanti (% su iscritti)76849,48
 ↳ Voti validi (% su votanti)76199,09
 ↳ Voti non validi (% su votanti)70,91
↳ Astenuti (% su iscritti)78450,52

Il deputato cessò dalla carica per nomina a presidente del Consiglio e ministro il 10 aprile 1867.

XI legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XI legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1870.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1860 (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
20 novembre 1870
Voti%
Sinistra storicaUrbano Rattazzi70999,02
Voti dispersi70,98
Iscritti1 522100,00
↳ Votanti (% su iscritti)71947,24
 ↳ Voti validi (% su votanti)71699,58
 ↳ Voti non validi (% su votanti)30,42
↳ Astenuti (% su iscritti)80352,76
Elezione suppletiva
PartitoCandidatoPrimo turno
6 luglio 1873
Ballottaggio
13 luglio 1873
Voti%Voti%
Sinistra storicaGiovanni Dossena35351,3845551,12
Alfonso Mathis33448,6243548,88
Iscritti1 622100,001 622100,00
↳ Votanti (% su iscritti)71043,7789855,36
 ↳ Voti validi (% su votanti)68796,7689099,11
 ↳ Voti non validi (% su votanti)233,2480,89
↳ Astenuti (% su iscritti)91256,2372444,64

Il deputato Rattazzi morì il 5 giugno 1873 e il collegio fu riconvocato.

XII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1874.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1860 (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
8 novembre 1874
Voti%
Sinistra storicaGiovanni Dossena59870,94
Giovanni Lanza24529,06
Iscritti1 635100,00
↳ Votanti (% su iscritti)88554,13
 ↳ Voti validi (% su votanti)84395,25
 ↳ Voti non validi (% su votanti)424,75
↳ Astenuti (% su iscritti)75045,87

XIII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XIII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1876.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1860 (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
5 novembre 1876
Voti%
Sinistra storicaGiovanni Dossena64658,36
Pietro Moro46141,64
Iscritti1 615100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 15571,52
 ↳ Voti validi (% su votanti)1 10795,84
 ↳ Voti non validi (% su votanti)484,16
↳ Astenuti (% su iscritti)46028,48

XIV legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XIV legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1880.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1860 (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
16 maggio 1880
Voti%
Giovanni Oddone69965,27
Pietro Moro37234,73
Iscritti1 682100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 11566,29
 ↳ Voti validi (% su votanti)1 07196,05
 ↳ Voti non validi (% su votanti)443,95
↳ Astenuti (% su iscritti)56733,71

XV legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XV legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1882.

Le votazioni si svolsero in 135 collegi plurinominali a doppio turno. Come previsto dalla legge elettorale politica del 24 settembre 1882, erano eletti al primo turno i candidati che «hanno ottenuto il maggior numero di voti, purché questo numero oltrepassi l'ottavo del numero degli elettori iscritti» (art. 74) secondo il numero di deputati previsto per il collegio; se il numero di eletti era inferiore al numero di deputati, il ballottaggio era tra i non eletti (in numero doppio rispetto ai deputati ancora da eleggere) che avevano il maggior numero di voti (art. 75) ed era eletto chi otteneva il maggior numero di voti nella seconda votazione (art. 77) oppure, in caso di ugual numero di voti, il maggiore d'età (art. 78).

Il collegio di Alessandria prese il nome Alessandria I a causa della presenza dei collegi di Asti (Alessandria II), Casale (Alessandria III) e Acqui (Alessandria IV).

Nel collegio furono accorpati i collegi di Alessandria, Oviglio, Tortona e Valenza; erano nominati 4 deputati.

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
29 ottobre 1882
Voti%
Paolo Ercole9 22459,39
Luigi Di Gropello Tarino9 17759,08
Giovanni Oddone8 55855,10
Pietro Cantoni7 32847,18
Pietro Moro5 02832,37
Giulio Leale2 26914,61
Carlo Leardi1 4989,64
Giovanni Panizza1 3168,47
Ugo Mongini8315,35
Carlo Pagani2261,46
Iscritti25 248100,00
↳ Votanti (% su iscritti)15 53261,52
↳ Astenuti (% su iscritti)9 71638,48
Elezione suppletiva
PartitoCandidatoRisultati
29 luglio 1883
Voti%
Fedele Majoli6 35844,57
Pietro Moro4 70732,99
Maurizio Tarchetti1 4039,83
Iscritti27 848100,00
↳ Votanti (% su iscritti)14 26651,23
↳ Astenuti (% su iscritti)13 58248,77

Il deputato Cantoni morì il 30 giugno 1883 e il collegio fu riconvocato.

XVI legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XVI legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1886.

Le votazioni si svolsero in 135 collegi plurinominali a doppio turno con la normativa del 1882 (al primo turno un numero di voti maggiore di un ottavo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
23 maggio 1886
Voti%
Luigi Di Gropello Tarino11 05065,58
Paolo Ercole10 73163,69
Giovanni Oddone8 11648,17
Felice Bobbio8 10948,13
Fedele Majoli7 87346,73
Carlo Morini6 05535,94
Ugo Mongini1 0516,24
Costantino Lazzari8204,87
Alberto Merlani6954,12
Giuseppe Cantù2141,27
Iscritti27 561100,00
↳ Votanti (% su iscritti)16 84961,13
↳ Astenuti (% su iscritti)10 71238,87

XVII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XVII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1890.

Le votazioni si svolsero in 135 collegi plurinominali a doppio turno con la normativa del 1882 (al primo turno un numero di voti maggiore di un ottavo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
23 novembre 1890
Voti%
Giovanni Oddone9 65354,62
Paolo Ercole9 35252,92
Giuseppe Frascara9 26052,40
Felice Bobbio8 34747,23
Luigi Di Gropello Tarino7 74043,80
Giovanni Canegallo4 11423,28
Giacomo Vitale2 54214,38
Costantino Lazzari9525,39
Domenico Ratti8985,08
Alberto Merlani1750,99
Iscritti32 842100,00
↳ Votanti (% su iscritti)17 67253,81
↳ Astenuti (% su iscritti)15 17046,19

XVIII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XVIII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1892.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno. Come previsto dalla legge elettorale politica del 28 giugno 1892, era eletto al primo turno il candidato che «ha ottenuto un numero di voti maggiore del sesto del numero totale degli elettori iscritti nella lista del collegio e più della metà dei suffragi dati dai votanti» escludendo le schede nulle (art. 74). Se nessun candidato era eletto, al ballottaggio tra i due candidati con più voti (art. 75) era eletto chi otteneva il maggior numero di voti oppure, in caso di ugual numero di voti, il maggiore d'età (art. 77).

Il collegio riprese il nome Alessandria.

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
6 novembre 1892
Voti%
Giuseppe Frascara2 14862,41
Felice Bobbio78422,78
Ugo Mongini51014,82
Iscritti7 861100,00
↳ Votanti (% su iscritti)3 52744,87
 ↳ Voti validi (% su votanti)3 44297,59
 ↳ Voti non validi (% su votanti)852,41
↳ Astenuti (% su iscritti)4 33455,13

XIX legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XIX legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1895.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
26 maggio 1895
Voti%
Giuseppe Frascara2 03752,61
Giuseppe Pugliese1 66743,05
Giuseppe De Felice Giuffrida1684,34
Iscritti7 497100,00
↳ Votanti (% su iscritti)4 00953,47
 ↳ Voti validi (% su votanti)3 87296,58
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1373,42
↳ Astenuti (% su iscritti)3 48846,53

XX legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XX legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1897.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
21 marzo 1897
Ballottaggio
28 marzo 1897
Voti%Voti%
Giuseppe Frascara1 61341,332 13451,25
Adolfo Zerboglio1 22531,392 03048,75
Giuseppe Pugliese58615,01
Felice Bobbio47912,27
Iscritti7 542100,007 542100,00
↳ Votanti (% su iscritti)4 02753,394 27956,74
 ↳ Voti validi (% su votanti)3 90396,924 16497,31
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1243,081152,69
↳ Astenuti (% su iscritti)3 51546,613 26343,26

XXI legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXI legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1900.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
3 giugno 1900
Ballottaggio
23 dicembre 1900
Voti%Voti%
Giuseppe Frascara2 30649,322 93252,42
Adolfo Zerboglio2 37050,682 66147,58
Iscritti8 081100,008 081100,00
↳ Votanti (% su iscritti)4 79659,355 59369,21
 ↳ Voti validi (% su votanti)4 67697,505 593100,00
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1202,5000,00
↳ Astenuti (% su iscritti)3 28540,652 48830,79

Inizialmente Adolfo Zerboglio fu proclamato eletto, ma in seguito la Camera stabilì il ballottaggio.

XXII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1904.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
6 novembre 1904
Voti%
Socialista ufficialeAdolfo Zerboglio3 67555,18
Giuseppe Frascara2 98544,82
Iscritti10 374100,00
↳ Votanti (% su iscritti)6 78065,36
 ↳ Voti validi (% su votanti)6 66098,23
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1201,77
↳ Astenuti (% su iscritti)3 59434,64
Elezione suppletiva
PartitoCandidatoRisultati
3 giugno 1906
Voti%
Socialista ufficialeAdolfo Zerboglio4 26957,44
Giovanni Zoppi3 16342,56
Iscritti11 831100,00
↳ Votanti (% su iscritti)7 53963,72
 ↳ Voti validi (% su votanti)7 43298,58
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1071,42
↳ Astenuti (% su iscritti)4 29236,28

Il deputato Zerboglio si dimise e il collegio fu riconvocato.

XXIII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXIII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1909.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
7 marzo 1909
Voti%
Socialista ufficialeAdolfo Zerboglio4 36065,60
Gaspare Bonzi2 28634,40
Iscritti12 624100,00
↳ Votanti (% su iscritti)6 79853,85
 ↳ Voti validi (% su votanti)6 64697,76
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1522,24
↳ Astenuti (% su iscritti)5 82646,15
Elezione suppletiva
PartitoCandidatoPrimo turno
24 marzo 1912
Ballottaggio
31 marzo 1912
Voti%Voti%
Carlo Ferrero4 54149,414 39497,99
Edoardo Bonardi4 65050,59902,01
Iscritti13 652100,0013 652100,00
↳ Votanti (% su iscritti)9 37668,685 39039,48
 ↳ Voti validi (% su votanti)9 19198,034 48483,19
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1851,9790616,81
↳ Astenuti (% su iscritti)4 27631,328 26260,52

Il deputato Zerboglio si dimise e il collegio fu riconvocato. Al ballottaggio delle elezioni suppletive i socialisti si astennero dal voto.

XXIV legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXIV legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1913.

Le votazioni si svolsero negli stessi 508 collegi uninominali già esistenti ma, come previsto dal regio decreto del 26 giugno 1913, era eletto al primo turno il candidato che «ha ottenuto un numero di voti maggiore del decimo del numero totale degli elettori del collegio e più della metà dei suffragi dati dai votanti» escludendo le schede nulle (art. 91). Se nessun candidato era eletto, al ballottaggio tra i due candidati con più voti (art. 92) era eletto chi otteneva il maggior numero di voti oppure, in caso di ugual numero di voti, il maggiore d'età (art. 93).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
26 ottobre 1913
Voti%
Socialista ufficialeEdoardo Bonardi7 41353,21
Carlo Ferrero6 51846,79
Iscritti18 327100,00
↳ Votanti (% su iscritti)14 03876,60
 ↳ Voti validi (% su votanti)13 93199,24
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1070,76
↳ Astenuti (% su iscritti)4 28923,40

Il deputato Bonardi morì il 4 settembre 1919 e il collegio non fu riconvocato.

XXV legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXV legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1919.

Le votazioni si svolsero in 54 collegi di lista. Come previsto dal regio decreto del 2 settembre 1919, il numero di eletti per ogni lista era calcolato sulla base dei voti di lista e sul numero di voti dei candidati al di fuori della propria lista; la graduatoria tra i candidati era calcolata sommando i voti di lista e i propri voti di preferenza sia nella lista sia fuori dalla lista (art. 84).

Nel collegio di Alessandria confluirono 13 collegi: Alessandria, Acqui, Asti, Capriata d'Orta, Casale Monferrato, Nizza Monferrato, Novi Ligure, Oviglio, Tortona, Valenza, Vignale, Villadeati e Villanova d'Asti; erano eletti 13 deputati.

Elezioni generali
PartitoRisultati
16 novembre 1919
Seggi
Voti%±Num±
Socialista ufficiale76 12445,26n.d.6n.d.
Popolare Italiano34 73420,65n.d.3n.d.
Liberale democratico27 26316,21n.d.2n.d.
Agrario12 4487,40n.d.1n.d.
Socialista riformista10 5256,26n.d.1n.d.
Socialisti autonomi7 1174,23n.d.0n.d.
Iscritti269 072100,00
↳ Votanti (% su iscritti)170 35463,31n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)168 21198,74
 ↳ Voti non validi (% su votanti)2 1431,26
↳ Astenuti (% su iscritti)98 71836,69
Eletti
Francesco Tassinari
Ambrogio Belloni
Carlo Zanzi
Umberto Recalcati
Paolo De Michelis
Ernesto Pistoia
Leopoldo Baracco
Giacomo Scotti
Giovanni Brusasca
Domenico Brezzi
Luigi Murialdi
Arturo Marescalchi
Adolfo Zerboglio

Il deputato Murialdi morì il 14 dicembre 1920.

XXVI legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXVI legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1921.

Le votazioni si svolsero in 40 collegi (39 di lista e uno uninominale) con la normativa del 1919 che per i collegi di lista stabiliva il numero di eletti per ogni lista sulla base dei voti di lista e sul numero di voti dei candidati al di fuori della propria lista.

Elezioni generali
PartitoRisultati
15 maggio 1921
Seggi
Voti%±Num±
Blocco di difesa nazionale53 36731,63n.d.4n.d.
Socialista ufficiale48 86528,96n.d.4n.d.
Popolare Italiano41 88824,83n.d.3n.d.
Comunista24 61314,59n.d.2n.d.
Iscritti277 780100,00
↳ Votanti (% su iscritti)169 80061,13n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)168 73399,37
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1 0670,63
↳ Astenuti (% su iscritti)107 98038,87
Eletti
Edoardo Torre
Domenico Brezzi
Arturo Marescalchi
Ettore Mazzucco
Francesco Tassinari
Carlo Zanzi
Giovanni Demartini
Ernesto Pistoia
Giacomo Scotti
Leopoldo Baracco
Giovanni Brusasca
Ambrogio Belloni
Duilio Remondino

NoteModifica

  1. ^ Decreto 17 dicembre 1860, n. 4513, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 1º gennaio 1861. URL consultato il 9 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  2. ^ Decreto 24 settembre 1882, n. 999, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 27 settembre 1882. URL consultato il 9 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  3. ^ Decreto 14 giugno 1891, n. 280, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 18 giugno 1891. URL consultato il 9 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  4. ^ Decreto 10 settembre 1919, n. 1576, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 10 settembre 1919. URL consultato il 9 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  5. ^ Decreto 2 aprile 1921, n. 320, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 2 aprile 1921. URL consultato il 9 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  6. ^ Decreto 13 dicembre 1923, n. 2694, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 7 gennaio 1924.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica