Apri il menu principale

Collegio elettorale di Firenze - Scandicci (Senato della Repubblica)

Firenze - Scandicci
collegio elettorale
StatoItalia Italia
Elezioni perSenato della Repubblica
ElettiSenatori
Periodo 1993-2005
Tipologiauninominale
Territorio
Collegi Uninominali Senato della Repubblica Italiana.png

Il collegio di Firenze - Scandicci fu un collegio elettorale uninominale della Repubblica Italiana per l'elezione del Senato della Repubblica. Apparteneva alla Circoscrizione Toscana e fu utilizzato per eleggere un senatore nella XII, XIII e XIV legislatura.

Venne istituito nel 1993 con la cosiddetta Legge Mattarella (Legge n. 276, Norme per l'elezione del Senato della Repubblica), attuata in seguito ai referendum abrogativi del 1993. La legge istituì per la Camera dei deputati e per il Senato della Repubblica un sistema di elezione misto, in parte maggioritario e in parte proporzionale. Il 75% dei parlamentari dell'assemblea veniva eletto in collegi uninominali tramite sistema maggioritario a turno unico; il restante 25% al Senato veniva eletto tramite recupero proporzionale dei più votati non eletti attraverso un meccanismo di calcolo denominato "scorporo", cioè sottraendo dal conteggio dei voti totali di una lista nella parte proporzionale i voti ottenuti dai candidati collegati alla medesima lista che erano eletti nei collegi uninominali con il sistema maggioritario.

Il collegio venne abolito insieme a tutti gli altri che costituivano il Senato con la promulgazione della legge elettorale successiva, la cosiddetta Legge Calderoli. Questa prevedeva un sistema proporzionale con premio di maggioranza, che al Senato veniva attribuito a livello regionale.

TerritorioModifica

Il collegio di Firenze - Scandicci era uno dei 14 collegi uninominali in cui era suddivisa la Toscana e, come previsto dal D.Lgs. del 20 dicembre 1993 n. 535[1], comprendeva parte del comune di Firenze, oltre a Impruneta, Lastra a Signa, Scandicci e Signa; era quindi interamente compreso nella provincia di Firenze.

ElettiModifica

Dati elettoraliModifica

XII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Elezioni politiche italiane del 1994.
PartitoCandidatoRisultati
27-28 marzo 1994[2]
Voti%
ProgressistiGraziano Cioni81 50354,23
Polo delle LibertàGian Carlo Oli23 45415,60
Patto per l'ItaliaMassimo Ersoch21 21914,12
Alleanza NazionaleFiammetta Valeri15 54610,34
Pannella-RiformatoriVanni Malagola6 4124,27
Lega Autonomista ToscanaAnna Guiducci2 1641,44
Iscritti174 637100,00
↳ Votanti (% su iscritti)159 05291,08
 ↳ Voti validi (% su votanti)150 29894,50
 ↳ Voti non validi (% su votanti)8 7545,50
↳ Astenuti (% su iscritti)15 5858,92
Seggio assegnato a Progressisti

XIII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Elezioni politiche italiane del 1996.
PartitoCandidatoRisultati
21 aprile 1996[3]
Voti%
L'UlivoGraziano Cioni93 72563,66
Polo per le LibertàMassimo Ersoch42 16728,64
Lega NordGabriella Mannelli2 6241,78
Pannella-SgarbiRoberto Rogai2 2241,51
Fiamma TricoloreFranco Placidi2 2061,50
Partito SocialistaLaura Sturlese1 6281,11
Movimento Toscana AutonomaAnna Guiducci1 4100,96
Mani PuliteFranco Provenzani1 2380,84
Iscritti175 835100,00
↳ Votanti (% su iscritti)155 24688,29
 ↳ Voti validi (% su votanti)147 22294,83
 ↳ Voti non validi (% su votanti)8 0245,17
↳ Astenuti (% su iscritti)20 58911,71
Esito: collegio confermato a L'Ulivo

XIV legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Elezioni politiche italiane del 2001.
PartitoCandidatoRisultati
13 maggio 2001[4]
Voti%
L'UlivoLamberto Dini85 35757,14
Casa delle LibertàLuca Saldarelli45 53930,49
Rifondazione ComunistaAnna Nocentini9 5326,38
Lista Di PietroAlessandro Agostini3 3402,24
Pannella-BoninoRomano Capanni3 1362,10
Democrazia EuropeaFelice Cecchi2 4721,65
Iscritti177 010100,00
↳ Votanti (% su iscritti)154 29087,16
 ↳ Voti validi (% su votanti)149 37696,82
 ↳ Voti non validi (% su votanti)4 9143,18
↳ Astenuti (% su iscritti)22 72012,84
Esito: collegio confermato a L'Ulivo

Voci correlateModifica

NoteModifica