Apri il menu principale

Collegio elettorale di Milano (Regno d'Italia)

Milano
collegio elettorale
StatoItalia Italia
CapoluogoMilano
Elezioni perCamera dei deputati
ElettiDeputati
Periodo 1861-1882
NomeMilano I
Tipologiauninominale
Periodo 1882-1891
NomeMilano
Tipologiaplurinominale
Numero eletti5
Periodo 1891-1919
NomeMilano I
Tipologiauninominale
Periodo 1919-1921
NomeMilano
Tipologiadi lista
Numero eletti20
Creato daMilano I, Milano II, Milano III, Milano IV, Milano V, Milano VI, Abbiategrasso, Cuggiono, Gallarate, Busto Arsizio, Rho, Affori, Desio, Monza, Vimercate, Gorgonzola, Melegnano, Lodi, Borghetto Lodigiano, Codogno
Periodo 1921-1923
NomeMilano
Tipologiadi lista
Numero eletti28
Creato daMilano, Pavia
Sostituito dacircoscrizione Lombardia

Il collegio elettorale di Milano è stato un collegio elettorale uninominale e di lista del Regno d'Italia per l'elezione della Camera dei deputati.

StoriaModifica

Il collegio uninominale venne istituito, insieme ad altri 442, tramite regio decreto 17 dicembre 1860, n. 4513.[1]

Successivamente divenne collegio plurinominale tramite regio decreto 24 settembre 1882, n. 999,[2] in seguito alla riforma che stabilì complessivamente 135 collegi elettorali.

Tornò poi ad essere un collegio uninominale tramite regio decreto 14 giugno 1891, n. 280,[3] in seguito alla riforma che stabilì complessivamente 508 collegi elettorali.

In seguito divenne un collegio con scrutinio di lista con sistema proporzionale tramite regio decreto 10 settembre 1919, n. 1576,[4] in seguito alla riforma che definì 54 collegi elettorali.

Il numero di collegi fu ridotto tramite regio decreto 2 aprile 1921, n. 320,[5] in seguito alla riforma che definì 40 collegi elettorali.

Fu soppresso definitivamente con l'istituzione del collegio unico nazionale tramite regio decreto del 13 dicembre 1923, n. 2694.[6]

Legislature VIII IX X XI XII XIII XIV XV XVI XVII XVIII XIX XX XXI XXII XXIII XXIV XXV XXVI XXVII XXVIII XXIX XXX
Elezioni 1861 1865 1867 1870 1874 1876 1880 1882 1886 1890 1892 1895 1897 1900 1904 1909 1913 1919 1921 1924 1929 1934 1939
Deputati
nel collegio
1 1 1 1 1 1 1 5 5 5 1 1 1 1 1 1 1 20 28
Totale eletti 443 493 508 508 508 508 535 535 400
Numero collegi 443 493 508 135 508 54 40 1 1

TerritorioModifica

Nel 1919 Milano divenne capoluogo del collegio comprendente l'intera provincia; nel 1921 il collegio inglobò anche la provincia di Pavia.

Dati elettoraliModifica

Nel collegio si svolsero elezioni per diciannove legislature.

VIII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: VIII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1861.

Le votazioni si svolsero in 443 collegi uninominali a doppio turno. Come previsto dalla legge elettorale del 17 dicembre 1860, era eletto al primo turno il candidato che «riunisce in suo favore più del terzo dei voti del total numero dei membri componenti il collegio e più della metà dei suffragi dati dai votanti presenti all'adunanza» (art. 91). Se nessun candidato era eletto, al ballottaggio tra i due candidati con più voti era eletto chi otteneva il maggior numero di voti (art. 92) o, in caso di ugual numero di voti, il maggiore d'età (art. 93).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
27 gennaio 1861
Voti%
Destra storicaAmbrogio Trezzi53676,24
Giuseppe Finzi9613,66
Giuseppe Sirtori7110,10
Iscritti1 304100,00
↳ Votanti (% su iscritti)77559,43
 ↳ Voti validi (% su votanti)70390,71
 ↳ Voti non validi (% su votanti)729,29
↳ Astenuti (% su iscritti)52940,57

IX legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: IX legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1865.

Le votazioni si svolsero in 493 collegi uninominali a doppio turno con la stessa normativa precedente (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
22 ottobre 1865
Ballottaggio
29 ottobre 1865
Voti%Voti%
Destra storicaGiovanni Visconti Venosta40446,6047752,07
Benedetto Cairoli29133,5643947,93
Pompeo Castelli17219,84
Iscritti1 930100,001 930100,00
↳ Votanti (% su iscritti)91047,1592948,13
 ↳ Voti validi (% su votanti)86795,2791698,60
 ↳ Voti non validi (% su votanti)434,73131,40
↳ Astenuti (% su iscritti)1 02052,851 00151,87

X legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: X legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1867.

Le votazioni si svolsero in 493 collegi uninominali a doppio turno con la stessa normativa precedente (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
10 marzo 1867
Ballottaggio
17 marzo 1867
Voti%Voti%
Estrema sinistra storicaCarlo Cattaneo42145,1762954,93
Destra storicaGiovanni Visconti Visconti34837,3451645,07
Giulio Bellinzaghi16317,49
Iscritti1 963100,001 963100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 00351,101 15959,04
 ↳ Voti validi (% su votanti)93292,921 14598,79
 ↳ Voti non validi (% su votanti)717,08141,21
↳ Astenuti (% su iscritti)96048,9080440,96
Elezione suppletiva
PartitoCandidatoPrimo turno
7 marzo 1869
Ballottaggio
14 marzo 1869
Voti%Voti%
Destra storicaEnrico Fano46168,7054366,79
Giovanni Battista Varè21031,3027033,21
Iscritti2 205100,002 205100,00
↳ Votanti (% su iscritti)71732,5282237,28
 ↳ Voti validi (% su votanti)67193,5881398,91
 ↳ Voti non validi (% su votanti)466,4291,09
↳ Astenuti (% su iscritti)1 48867,481 38362,72

Il deputato Cattaneo morì il 5 febbraio 1869 e il collegio venne riconvocato.

XI legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XI legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1870.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1860 (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
20 novembre 1870
Ballottaggio
27 novembre 1870
Voti%Voti%
Destra storicaEnrico Fano56067,8853561,21
Gaetano Semenza26532,1233938,79
Iscritti2 081100,002 081100,00
↳ Votanti (% su iscritti)87442,0088542,53
 ↳ Voti validi (% su votanti)82594,3987498,76
 ↳ Voti non validi (% su votanti)495,61111,24
↳ Astenuti (% su iscritti)1 20758,001 19657,47

XII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1874.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1860 (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
8 novembre 1874
Ballottaggio
15 novembre 1874
Voti%Voti%
Destra storicaEnrico Fano74574,5782677,34
Giuseppe Garibaldi25425,4324222,66
Iscritti2 383100,002 383100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 04443,811 08345,45
 ↳ Voti validi (% su votanti)99995,691 06898,61
 ↳ Voti non validi (% su votanti)454,31151,39
↳ Astenuti (% su iscritti)1 33956,191 30054,55

XIII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XIII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1876.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1860 (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
5 novembre 1876
Ballottaggio
12 novembre 1876
Voti%Voti%
Destra storicaEnrico Fano60652,5671151,15
Ernesto Rognoni54747,4467948,85
Iscritti2 401100,002 401100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 27953,271 43559,77
 ↳ Voti validi (% su votanti)1 15390,151 39096,86
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1269,85453,14
↳ Astenuti (% su iscritti)1 12246,7396640,23

XIV legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XIV legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1880.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1860 (al primo turno un numero di voti maggiore di un terzo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
16 maggio 1880
Ballottaggio
23 maggio 1880
Voti%Voti%
Destra storicaEnrico Fano89861,0597857,46
Napoleone Perelli57338,9572442,54
Iscritti2 742100,002 742100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 52855,731 72262,80
 ↳ Voti validi (% su votanti)1 47196,271 70298,84
 ↳ Voti non validi (% su votanti)573,73201,16
↳ Astenuti (% su iscritti)1 21444,271 02037,20

XV legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XV legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1882.

Le votazioni si svolsero in 135 collegi plurinominali a doppio turno. Come previsto dalla legge elettorale politica del 24 settembre 1882, erano eletti al primo turno i candidati che «hanno ottenuto il maggior numero di voti, purché questo numero oltrepassi l'ottavo del numero degli elettori iscritti» (art. 74) secondo il numero di deputati previsto per il collegio; se il numero di eletti era inferiore al numero di deputati, il ballottaggio era tra i non eletti (in numero doppio rispetto ai deputati ancora da eleggere) che avevano il maggior numero di voti (art. 75) ed era eletto chi otteneva il maggior numero di voti nella seconda votazione (art. 77) oppure, in caso di ugual numero di voti, il maggiore d'età (art. 78).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
29 ottobre 1882
Voti%
Giuseppe Marcora10 71557,11
Giuseppe Mussi10 53356,14
Antonio Maffi10 40755,47
Agostino Bertani9 96253,09
Cesare Correnti7 79341,53
Gaetano Negri7 67440,90
Enrico Fano6 86436,58
Stefano Labus6 24933,30
Osvaldo Gnocchi-Viani6683,56
Iscritti32 827100,00
↳ Votanti (% su iscritti)18 76357,16
↳ Astenuti (% su iscritti)14 06442,84

XVI legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XVI legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1886.

Le votazioni si svolsero in 135 collegi plurinominali a doppio turno con la normativa del 1882 (al primo turno un numero di voti maggiore di un ottavo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
23 maggio 1886
Voti%
Felice Cavallotti10 26357,02
Giuseppe Mussi9 50552,81
Antonio Maffi9 45352,52
Giuseppe Marcora8 40146,67
Giuseppe Colombo7 29740,54
Romualdo Bonfadini7 06339,24
Cesare Correnti7 08239,34
Tommaso Bertarelli6 81137,84
Angelo Pavesi1 3297,38
Giuseppe Berretta9425,23
Osvaldo Gnocchi-Viani6703,72
Iscritti36 871100,00
↳ Votanti (% su iscritti)18 00048,82
↳ Astenuti (% su iscritti)18 87151,18
Elezione suppletiva
PartitoCandidatoRisultati
27 maggio 1888
Voti%
Felice Cavallotti6 20491,75
Francesco Crispi220,33
Iscritti38 188100,00
↳ Votanti (% su iscritti)6 76217,71
↳ Astenuti (% su iscritti)31 42682,29

Il deputato Cavallotti si dimise il 26 aprile 1888 e il collegio fu riconvocato, con rielezione del deputato stesso.

XVII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XVII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1890.

Le votazioni si svolsero in 135 collegi plurinominali a doppio turno con la normativa del 1882 (al primo turno un numero di voti maggiore di un ottavo degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
23 novembre 1890
Voti%
Giuseppe Colombo11 12858,12
Ettore Ponti10 94457,15
Luca Beltrami9 77951,07
Felice Cavallotti9 40649,12
Giuseppe Mussi8 79845,95
Cesare Todeschini8 64945,17
Antonio Maffi7 72540,34
Giuseppe Marcora7 31538,20
Iscritti40 712100,00
↳ Votanti (% su iscritti)19 14847,03
↳ Astenuti (% su iscritti)21 56452,97

XVIII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XVIII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1892.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno. Come previsto dalla legge elettorale politica del 28 giugno 1892, era eletto al primo turno il candidato che «ha ottenuto un numero di voti maggiore del sesto del numero totale degli elettori iscritti nella lista del collegio e più della metà dei suffragi dati dai votanti» escludendo le schede nulle (art. 74). Se nessun candidato era eletto, al ballottaggio tra i due candidati con più voti (art. 75) era eletto chi otteneva il maggior numero di voti oppure, in caso di ugual numero di voti, il maggiore d'età (art. 77).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
6 novembre 1892
Voti%
MinisterialiLuca Beltrami1 76753,81
Estrema sinistra storicaLuigi De Andreis1 12234,17
Antonio Perelli Paradisi33210,11
Carlo Dell'Avalle631,92
Iscritti7 729100,00
↳ Votanti (% su iscritti)3 41244,15
 ↳ Voti validi (% su votanti)3 28496,25
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1283,75
↳ Astenuti (% su iscritti)4 31755,85

XIX legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XIX legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1895.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
26 maggio 1895
Ballottaggio
2 giugno 1895
Voti%Voti%
MinisterialiLuca Beltrami1 93851,182 02548,16
Estrema sinistra storicaLuigi De Andreis1 59142,012 18051,84
Partito Socialista ItalianoCostantino Lazzari2586,81
Iscritti7 698100,007 698100,00
↳ Votanti (% su iscritti)3 91850,904 24355,12
 ↳ Voti validi (% su votanti)3 78796,664 20599,10
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1313,34380,90
↳ Astenuti (% su iscritti)3 78049,103 45544,88

Il 22 luglio 1895 la Camera annullò la proclamazione a deputato del De Andreis fatta dall'Assemblea dei Presidenti (che la Giunta dell'elezione, invece, pur rettificando in 1944 i voti ottenuti nella prima votazione dall'onorevole Beltrami, proponeva, a parità di voti, doversi convalidare) e proclamò eletto a primo scrutinio, convalidandone l'elezione, l'onorevole Beltrami.

«La Giunta delle elezioni, nella elezione contestata del collegio di Milano I, dopo di aver detto che alcuni commissari affermavano non esser dubbio che l'elezione avesse dovuto convalidarsi in persona dell'onorevole De Andreis e che altri erano di avviso che era da proclamarsi eletto a primo scrutinio l'onorevole Beltrami, conclude:

"Manifestate queste due opinioni e largamente discusse, la Giunta intorno ad esse si divise in due campi perfettamente eguali, giacche su 14 presenti, 7 per l'uno e 7 per l'altro partito si dichiararono. La deliberazione della Giunta, la quale presa a voti pari deve, a tenore dell'articolo 25 del Regolamento della Camera, ritenersi per la convalidazione dell'eletto De Andreis, viene sottoposta, onorevoli colleghi, alla vostra decisione per mezzo del sottoscritto che fu all'uopo specialmente designato."

[...]

Pongo a partito l'emendamento dell'onorevole Cambray-Digny in questi termini: "Propongo di dichiarare nullo il ballottaggio del primo collegio di Milano e proclamare eletto a primo scrutinio l'onorevole Luca Beltrami." Chi approva questo emendamendo, si alzi.

(È approvato — Rumori vivissimi all'estrema sinistra — Commenti — Molti deputati abbandonano l'Aula).»

(Tornata pomeridiana del 22 luglio 1895[7])

XX legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XX legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1897.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
21 marzo 1897
Ballottaggio
28 marzo 1897
Voti%Voti%
MinisterialiEmanuele Greppi1 92748,912 25750,80
Estrema sinistra storicaLuigi De Andreis1 50438,172 18649,20
Enrico Bertini50912,92
Iscritti7 515100,007 515100,00
↳ Votanti (% su iscritti)4 05053,894 49259,77
 ↳ Voti validi (% su votanti)3 94097,284 44398,91
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1102,72491,09
↳ Astenuti (% su iscritti)3 46546,113 02340,23

XXI legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXI legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1900.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoRisultati
3 giugno 1900
Voti%
Estrema sinistra storicaLuigi De Andreis3 06557,85
Emanuele Greppi2 23342,15
Iscritti8 325100,00
↳ Votanti (% su iscritti)5 43065,23
 ↳ Voti validi (% su votanti)5 29897,57
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1322,43
↳ Astenuti (% su iscritti)2 89534,77

XXII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1904.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
6 novembre 1904
Ballottaggio
13 novembre 1904
Voti%Voti%
Ermanno Albasini Scrosati2 32945,442 94755,94
Pisa Giulio94218,382 32144,06
Edoardo Bonardi98619,24
Luigi De Andreis68313,32
Costantino Lazzari1863,63
Iscritti8 502100,008 502100,00
↳ Votanti (% su iscritti)5 19661,125 32662,64
 ↳ Voti validi (% su votanti)5 12698,655 26898,91
 ↳ Voti non validi (% su votanti)701,35581,09
↳ Astenuti (% su iscritti)3 30638,883 17637,36

XXIII legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXIII legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1909.

Le votazioni si svolsero in 508 collegi uninominali a doppio turno con la normativa del 1892 (al primo turno un numero di voti maggiore di un sesto degli iscritti al voto).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
7 marzo 1909
Ballottaggio
14 marzo 1909
Voti%Voti%
Ermanno Albasini Scrosati2 40547,593 00952,78
Achille Manfredini1 22324,202 69247,22
Angelo Filippetti85816,98
Innocenzo Cappa56811,24
Iscritti8 999100,008 999100,00
↳ Votanti (% su iscritti)5 21257,925 76464,05
 ↳ Voti validi (% su votanti)5 05496,975 70198,91
 ↳ Voti non validi (% su votanti)1583,03631,09
↳ Astenuti (% su iscritti)3 78742,083 23535,95

XXIV legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXIV legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1913.

Le votazioni si svolsero negli stessi 508 collegi uninominali già esistenti ma, come previsto dal regio decreto del 26 giugno 1913, era eletto al primo turno il candidato che «ha ottenuto un numero di voti maggiore del decimo del numero totale degli elettori del collegio e più della metà dei suffragi dati dai votanti» escludendo le schede nulle (art. 91). Se nessun candidato era eletto, al ballottaggio tra i due candidati con più voti (art. 92) era eletto chi otteneva il maggior numero di voti oppure, in caso di ugual numero di voti, il maggiore d'età (art. 93).

Elezioni generali
PartitoCandidatoPrimo turno
26 ottobre 1913
Ballottaggio
2 novembre 1913
Voti%Voti%
Giuseppe De Capitani d'Arzago3 06445,043 95551,75
RepubblicanoEugenio Chiesa2 21232,523 68848,25
Ermanno Jarak85112,51
Ludovico d'Aragona6769,94
Iscritti11 814100,0011 814100,00
↳ Votanti (% su iscritti)6 87358,187 68465,04
 ↳ Voti validi (% su votanti)6 80398,987 64399,47
 ↳ Voti non validi (% su votanti)701,02410,53
↳ Astenuti (% su iscritti)4 94141,824 13034,96

XXV legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXV legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1919.

Le votazioni si svolsero in 54 collegi di lista. Come previsto dal regio decreto del 2 settembre 1919, il numero di eletti per ogni lista era calcolato sulla base dei voti di lista e sul numero di voti dei candidati al di fuori della propria lista; la graduatoria tra i candidati era calcolata sommando i voti di lista e i propri voti di preferenza sia nella lista sia fuori dalla lista (art. 84).

Elezioni generali
PartitoRisultati
16 novembre 1919
Seggi
Voti%±Num±
Socialista ufficiale170 20153,88n.d.11n.d.
Popolare italiano73 82023,37n.d.5n.d.
Partito liberale43 97413,92n.d.3n.d.
Combattenti21 3986,77n.d.1n.d.
Blocco democratico4 6571,47n.d.0n.d.
Partito agrario1 6720,53n.d.0n.d.
Blocco democratico popolare1820,06n.d.0n.d.
Iscritti466 250100,00
↳ Votanti (% su iscritti)322 03969,07n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)315 90498,09
 ↳ Voti non validi (% su votanti)6 1351,91
↳ Astenuti (% su iscritti)144 21130,93
Eletti
Filippo Turati
Claudio Treves
Costanti Lazzari
Francesco Buffoni
Ludovico d'Aragona
Pietro Bellotti
Ettore Reina
Pietro Paolo Campi
Livio Agostini
Romeo Campanini
Ezio Riboldi
Filippo Meda
Cesare Nava
Angelo Mauri
Stefano Cavazzoni
Achille Grandi
Giuseppe De Capitani d'Arzago
Riccardo Besana
Paolo Bignami
Luigi Gasparotto

XXVI legislaturaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: XXVI legislatura del Regno d'Italia ed Elezioni politiche italiane del 1921.

Le votazioni si svolsero in 40 collegi (39 di lista e uno uninominale) con la normativa del 1919 che per i collegi di lista stabiliva il numero di eletti per ogni lista sulla base dei voti di lista e sul numero di voti dei candidati al di fuori della propria lista.

Elezioni generali
PartitoRisultati
15 maggio 1921
Seggi
Voti%±Num±
Socialista ufficiale251 70750,47n.d.14n.d.
Blocco nazionale124 45124,95n.d.7n.d.
Popolare italiano101 13120,28n.d.6n.d.
Comunista21 4724,31n.d.1n.d.
Iscritti699 188100,00
↳ Votanti (% su iscritti)503 89372,07n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)498 76198,98
 ↳ Voti non validi (% su votanti)5 1321,02
↳ Astenuti (% su iscritti)195 29527,93
ElettiEletti
Filippo Turati Benito Mussolini
Emilio Caldara Attilio Fontana
Luigi Montemartini Giuseppe De Capitani d'Arzago
Claudio Treves Innocenzo Cappa
Egisto Cagnoni Luigi Gasparotto
Alessandro De Giovanni Luigi Lanfranconi
Emilio Canevari Antonio Benni
Costantino Lazzari Filippo Meda
Pietro Bellotti Angelo Mauri
Enrico Gonzales Achille Grandi
Emilio Morini Stefano Cavazzoni
Giovanni Scagliotti Francesco Mauro
Romeo Campanini Giovanni Paleari
Francesco Buffoni Luigi Repossi

NoteModifica

  1. ^ Decreto 17 dicembre 1860, n. 4513, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 1º gennaio 1861.
  2. ^ Decreto 24 settembre 1882, n. 999, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 27 settembre 1882.
  3. ^ Decreto 14 giugno 1891, n. 280, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 18 giugno 1891.
  4. ^ Decreto 10 settembre 1919, n. 1576, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 10 settembre 1919.
  5. ^ Decreto 2 aprile 1921, n. 320, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 2 aprile 1921.
  6. ^ Decreto 13 dicembre 1923, n. 2694, in Gazzetta Ufficiale del Regno, 7 gennaio 1924.
  7. ^ Tornata 22 luglio 1895 (PDF), su Camera dei deputati. Portale storico.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica