Apri il menu principale

Colletes

genere di animale della famiglia Colletidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Colletes
Colletidae - Colletes hederae-2.JPG
Colletes hederae
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Hymenopteroidea
Ordine Hymenoptera
Sottordine Apocrita
Sezione Aculeata
Superfamiglia Apoidea
Famiglia Colletidae
Sottofamiglia Colletinae
Genere Colletes
Latreille, 1802
Specie

vedi testo

Colletes Latreille, 1802 è una genere di insetti imenotteri apoidei. È il genere tipo della famiglia Colletidae.[1]

DescrizioneModifica

Sono apoidei a ligula corta, di dimensioni medio-piccole (lunghezza 5–15 mm), che presentano una fitta peluria che ricopre il corpo, di colore dorato chiaro o bianco.

Distribuzione e habitatModifica

Il genere ha un areale olartico; assieme al genere Hylaeus è l'unico altro genere della famiglia Colletidae presente in Europa.[2]

BiologiaModifica

 
Colletes sp. che scava il nido nella sabbia.

Sono api solitarie che scavano il loro nido nella sabbia. Le singole celle vengono impermeabilizzate grazie all'applicazione di una secrezione che, seccando, assume una consistenza membranosa. Spesso mostrano comportamenti comunitari, con più femmine che costruiscono i nidi l'uno vicino all'altro, occupandosi però ciascuna della propria prole.[3]

EcologiaModifica

Gli insetti del genere Colletes sono frequentemente chiamati in causa quali insetti impollinatori di orchidee del genere Ophrys. Tale relazione è legata ad una somiglianza chimica tra le secrezioni cefaliche di questi insetti e alcune sostanze volatili prodotte dalle specie del genere Ophrys[4][5].

TassonomiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Latreille A.P, Histoire naturelle des fourmis, et recueil de memoires et d'observations sur les abeilles, les araignees, les faucheurs, et autres insectes (PDF), Parigi, 1802.
  2. ^ Michener 2000, pp.135-137.
  3. ^ Ricciarelli D'Albore G., Intoppa F., Fiori e api. La flora visitata dalle api e dagli altri apoidei in Europa (PDF), Bologna, Calderini Edagricole, 2000, p.5, ISBN 978-88-206-4613-4.
  4. ^ Borg-Karlson, A.K., Chemical and ethological studies of pollination in the genus Ophrys (Orchidaceae), in Phytochemistry 1990; 29: 1359-87.
  5. ^ Mant J. et al., Cuticular hydrocarbons as sex pheromone of the bee Colletes cunicularius and the key to its mimicry by the sexually deceptive orchid, Ophrys exaltata (PDF), in Journal of Chemical Ecology, 2005; 31(8): 1765-1787.
  6. ^ (EN) Colletes, in Hymenoptera Online (HOL), Ohio State University. URL consultato il 17 ottobre 2011.
  7. ^ (EN) Taxon details: Colletes, in Fauna Europaea version 2.6.2, Fauna Europaea Web Service, 2013. URL consultato il 17 ottobre 2011.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi