Cologno Monzese

comune italiano
Cologno Monzese
comune
Cologno Monzese – Stemma Cologno Monzese – Bandiera
Cologno Monzese – Veduta
Piazza XI Febbraio e la chiesa antica di S.S. Marco e Gregorio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Città metropolitanaProvincia di Milano-Stemma.svg Milano
Amministrazione
SindacoAngelo Rocchi (Lega Nord) dal 14-6-2015 (Secondo mandato dal 21-09-2020)
Territorio
Coordinate45°31′42.98″N 9°16′41.78″E / 45.528606°N 9.278272°E45.528606; 9.278272 (Cologno Monzese)Coordinate: 45°31′42.98″N 9°16′41.78″E / 45.528606°N 9.278272°E45.528606; 9.278272 (Cologno Monzese)
Altitudine131[1] m s.l.m.
Superficie8,4 km²
Abitanti48 030[2] (31-12-2019)
Densità5 717,86 ab./km²
FrazioniSan Maurizio al Lambro, San Giuliano Monzese, Metallino, Bettolino
Comuni confinantiBrugherio (MB), Cernusco sul Naviglio, Milano, Sesto San Giovanni, Vimodrone
Altre informazioni
Cod. postale20093
Prefisso02
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT015081
Cod. catastaleC895
TargaMI
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanticolognesi
Patronosan Marco, san Gregorio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cologno Monzese
Cologno Monzese
Cologno Monzese – Mappa
Posizione del comune di Cologno Monzese all'interno della città metropolitana di Milano
Sito istituzionale

Cologno Monzese (Cològn in dialetto monzese[3] IPA: [kuˈlɔɲ], e semplicemente Cologno fino al 1862) è un comune italiano di 48 030 abitanti[2] della città metropolitana di Milano in Lombardia. Dal febbraio 2017, il comune fa parte della zona Adda-Martesana[4][5].

Geografia fisicaModifica

La città di Cologno Monzese è situata a nord-est di Milano e si estende su una superficie di circa 8,4 km2 a 134 m s.l.m. Confina a sud con Vimodrone, a sud-ovest con Milano, a ovest con Sesto San Giovanni, a est con Cernusco sul Naviglio e a nord-est con Brugherio.

Origine del nomeModifica

Il termine "Cologno", utilizzato anche per altri due comuni lombardi (Cologno e Cologno al Serio), deriva dal latino colonia, mentre l'aggettivo "Monzese" è usato per motivazioni storiche: sin dal IX secolo faceva parte della Corte di Monza.

StoriaModifica

L'origine di Cologno Monzese risale al IV secolo, durante il periodo delle colonizzazioni romane. Chiamata originariamente Colonia super Lambrum in quanto edificata sulla riva sinistra del fiume Lambro, Cologno era un centro rurale di pochi abitanti[6].

Il dominio dei Longobardi, iniziato idealmente quando cadde l'impero romano d'occidente, influenzò molto l'organizzazione del territorio. L'antica chiesa di San Giuliano reca sulla facciata un'iscrizione che fa risalire la costruzione al 599, in onore a Teodolinda, la regina dei Longobardi[7]. Durante l'alto medioevo Cologno entrò a far parte della Corte di Monza, un'antica organizzazione clericale che sottostava all'arcidiocesi di Milano.

Il 9 dicembre 1866 quando venne emanato il regio decreto, vennero aggregati a Cologno i centri abitati di Malnido (oggi San Maurizio al Lambro) e Bettolino Freddo, fino ad allora appartenuti al comune di Moncucco.[8][9]

Successivamente, soprattutto a causa dell'immigrazione interna proveniente dal Sud Italia, si verificò una crescita demografica molto rilevante che comportò un aumento della popolazione residente tale per cui fu insignita del titolo di città. Oggi i flussi migratori sono cambiati, ma continuano in special modo con l'accoglienza di extracomunitari. Fino agli anni settanta si svilupparono sul territorio comunale diverse attività industriali. Negli anni ottanta, iniziò un processo di deindustrializzazione, che fu in parte sostituito da attività legate al settore terziario, favorito anche dal prolungamento della metropolitana milanese, che sul territorio conta tre stazioni della linea 2.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Centro di Cologno Monzese

Pieve di San GiulianoModifica

Come già introdotto, l'influenza dei dominatori Longobardi è rintracciabile nell'antica pieve di San Giuliano, anche se la struttura della chiesa è di stile romanico e non gotico. Questo tempio, dedicato a San Giuliano martire dalla devozione di Teodolinda regina dei Longobardi, fu fondato nell'anno 599 e restaurato nell'anno 1600.

All'ingresso della chiesa sono poste due splendide acquasantiere, una con al centro un Angelo e l'altra il Buon Pastore. Nella navata centrale vi sono affreschi settecenteschi raffiguranti gli evangelisti (Matteo, Marco, Luca, Giovanni) e i Padri della Chiesa (Gregorio, Ambrogio, Girolamo e Agostino). Alle spalle dell'altare è esposta una grande tela raffigurante una copia dell'Incoronazione di spine del Tiziano[7].

Chiesa antica di S.S. Marco e GregorioModifica

Si tratta di una chiesa di origini medioevali, nella quale abitarono dal X secolo sino al 1700 circa, i padri cistercensi del monastero di Sant'Ambrogio. L'interno è ricco di affreschi risalenti al XV secolo e lo spazio disponibile è spesso adibito a mostre. Ad oggi l'edificio è sconsacrato; le funzioni religiose sono state spostate nella moderna chiesa di S.S. Marco e Gregorio, adiacente a quella antica[10].

Villa CasatiModifica

Di proprietà della famiglia Casati, è l'edificio in cui ha sede il consiglio comunale, la biblioteca civica e la polizia locale. Di origine medioevale, l'edificio era proprietà del monastero di Sant'Ambrogio. Nel 1592 subì una prima ristrutturazione quando passò alla proprietà della famiglia Besozzi e solo nel 1798 entrò in possesso della famiglia Casati[11].

Aree naturaliModifica

 
Il Lambro dopo una piena, tra i capannoni industriali di Cologno

Con i comuni di Brugherio e Sesto San Giovanni, Cologno Monzese ospita il Parco Media Valle del Lambro. Inoltre, con Brugherio, Cernusco sul Naviglio, Vimodrone e Carugate, ospita il parco est delle cave. Il parco, caratterizzato da piccole aree boschive e piccoli specchi d'acqua, ha un'estensione di 551 ettari[12].

Naviglio della MartesanaModifica

Cologno è l'ultimo comune che viene attraversato dal Naviglio della Martesana prima di entrare a Milano. Il percorso del Naviglio lambisce solo lateralmente il comune di Cologno Monzese, ma nonostante ciò in passato ha contribuito allo sviluppo economico: verso la fine del 1800 l'uso delle acque favorì il balzo locale della rivoluzione industriale.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Cologno Monzese aveva:

Abitanti censiti[13]

Etnie e minoranze straniereModifica

Secondo le statistiche ISTAT al 1º gennaio 2016 la popolazione straniera residente nel comune era di 8 067 persone, pari al 17% della popolazione. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:[14]

CulturaModifica

 
Torre Mediaset

MediaModifica

A Cologno Monzese hanno sede:

  • Merak Film;
  • 3zero2tv, una società a cui si appoggiano molte emittenti televisive minori;
  • Samsung, col suo servizio clienti italiano;
  • Icet Studios, che si occupa di allestimenti scenografici e fieristici, la cui struttura comprende anche teatri di posa.

In passato vi sono state: la prima sede di Sky Italia (già Tele+), gli Studi Alboran e Blue Gold Studios.

IstruzioneModifica

Sul territorio sono dislocate 28 scuole di ogni ordine e grado sia pubbliche che private. Si contano:

Alcune scuole sono raggruppate negli stessi edifici delle scuole di ordine superiore, mentre altre sono convenzionate tra loro affinché l'alunno segua un percorso che inizi con una scuola dell'infanzia e termini nello stesso istituto, con una scuola secondaria di primo grado. Queste scuole sono dette Istituti comprensivi.

Infrastrutture e trasportiModifica

 
Stazione di Cologno Nord della metropolitana

Il comune di Cologno Monzese è attraversato dalla linea M2 della metropolitana di Milano. Su territorio ci sono 3 stazioni: Cologno Sud (nelle prime fasi progettuali era denominata "Metallino"), Cologno Centro e Cologno Nord (che nei progetti iniziali si chiamava "Bettolino").

Varie linee di autobus gestite da ATM, collegano Cologno Monzese ai suoi quartieri e ai comuni limitrofi. Inoltre, presso la stazione della metropolitana di Cologno Nord, si trova un'autostazione che funge da capolinea per varie autolinee interurbane, gestite da NET, provenienti dall'area nord-orientale della città metropolitana e dalla provincia di Monza e Brianza.

Cologno Monzese è attraversato da sud-ovest a nord-est dalla tangenziale est di Milano ed è lambito a ovest dalla tangenziale nord. Inoltre, il comune è attraversato dalla strada provinciale per Imbersago, che collega Milano a Lecco (che al giorno d'oggi prende il nome di Via Milano e Corso Roma).

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1994 2003 Giuseppe Milan centrosinistra

2002 ribaltone sostenuto da centrodestra

Sindaco [15]
2004 2004 Pasquale Aversa Commissario prefettizio [15]
2004 2009 Mario Soldano centrosinistra Sindaco [15]
2009 2009 Antonio Velluto centrodestra Sindaco [15]
2009 2010 Maria Carmela Nuzzi Commissario prefettizio [15]
2010 2015 Mario Soldano centrosinistra Sindaco [15]
2015 in carica Angelo Rocchi centrodestra Sindaco [15]

SportModifica

CalcioModifica

Le principali squadre di calcio colognesi (una maschile e una femminile) si chiamano F.C. Cologno e partecipano entrambe al Campionato di Eccellenza Lombardo.

RugbyModifica

L'Iride Cologno Rugby è militante nel campionato nazionale C1 Elite.

BasketModifica

I Settembrini Basket Cologno militano nel campionato italiano di pallacanestro di Serie D maschile.

NoteModifica

  1. ^ [1]
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 222.
  4. ^ E secessione fu: Cologno Monzese esce dall’area del Nordmilano
  5. ^ Cologno abbandona il Nord Milano ed entra nella Martesana
  6. ^ Le origini di Cologno Monzese e le vie di comunicazione - Comune di Cologno Monzese, su www.comune.colognomonzese.mi.it. URL consultato il 17 giugno 2020.
  7. ^ a b La Pieve di San Giuliano - Comune di Cologno Monzese, su www.comune.colognomonzese.mi.it. URL consultato il 17 giugno 2020.
  8. ^ Regio decreto 9 dicembre 1866, n. 3395, in materia di "Regio decreto col quale è instituito nel circondario di Monza un nuovo comune colla denominazione di Brugherio."
  9. ^ San Maurizio al Lambro - Comune di Cologno Monzese, su www.comune.colognomonzese.mi.it. URL consultato il 17 giugno 2020.
  10. ^ Monastero di S.Ambrogio e la Filanda - Comune di Cologno Monzese, su www.comune.colognomonzese.mi.it. URL consultato il 18 giugno 2020.
  11. ^ Le nobili famiglie e loro dimore - Comune di Cologno Monzese, su www.comune.colognomonzese.mi.it. URL consultato il 18 giugno 2020.
  12. ^ Parco Est delle Cave, su provincia.milano.it. URL consultato l'11 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2014).
  13. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  14. ^ Popolazione straniera residente per età e sesso al 31 dicembre 2015
  15. ^ a b c d e f g https://www.tuttitalia.it/lombardia/86-cologno-monzese/storico-elezioni-comunali/

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN236558641
  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia